Vinícius Júnior

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vinícius Júnior
Vinicius Jr 2021.jpg
Vinícius Júnior nel 2021
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 176 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Real Madrid
Carriera
Giovanili
2005-2017Flamengo
Squadre di club1
2017-2018Flamengo37 (7)[1]
2018-Real Madrid117 (25)
Nazionale
2015-2016Brasile Brasile U-156 (6)
2016-2017Brasile Brasile U-1719 (17)
2018-2019Brasile Brasile U-204 (0)
2019-Brasile Brasile14 (1)
Palmarès
Transparent.png Copa América
Argento Brasile 2021
Transparent.png Campionato sudamericano Under-17
Oro Cile 2017
Transparent.png Campionato sudamericano Under-15
Oro Colombia 2015
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 maggio 2022

Vinícius José Paixão de Oliveira Júnior, noto semplicemente come Vinícius Jr. o Vini Jr.[2] (São Gonçalo, 12 luglio 2000), è un calciatore brasiliano, attaccante del Real Madrid e della nazionale brasiliana.

Cresciuto nel Flamengo, nel 2018 (non appena compiuti 18 anni) si è trasferito al Real Madrid.[3] Con le Merengues ha vinto la Coppa del Mondo per Club FIFA 2018, due volte la Supercoppa di Spagna (2020 e 2022) e la Liga (2019-2020 e 2021-2022) e la UEFA Champions League 2021-2022.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gioca principalmente come ala sinistra, ma può svariare su tutto il fronte d'attacco.[4][5] Forte fisicamente, rapido[4] e agile,[4] è solito percorrere lunghe distanze con facilità, anche in ripiegamento difensivo, ed è molto abile quando è in possesso della palla.[6][7] Mostra eccellenti doti tecniche, sia come finalizzatore sia come uomo-assist.[4][8]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Flamengo[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Flamengo, ha debuttato nel massimo campionato brasiliano il 13 maggio 2017 nella partita pareggiata per 1-1 con l'Atlético Mineiro.[9] Due giorni dopo ha firmato con il club fino al 2022, con una clausola rescissoria da 45 milioni di euro.[10] Il 9 agosto successivo nella partita di Coppa Sudamericana contro il Palestino,[11] ha realizzato il gol del 5-0, che è stato anche il primo in carriera.

In totale con il club rubronegro ha raccolto 69 presenze e 14 reti.[12]

Vinícius al Real Madrid nel 2018

Real Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 maggio 2017 il Real Madrid comunica di aver trovato un accordo per l'acquisizione del calciatore a titolo definitivo a partire dal 12 luglio 2018, giorno del compimento del diciottesimo anno di età (il minimo richiesto per i trasferimenti internazionali).[3] Il 20 luglio 2018 viene presentato ufficialmente allo stadio Santiago Bernabéu.[13] Aggregato inizialmente alla squadra B, debutta in terra spagnola il 26 agosto seguente, contro il Las Palmas.

Il 29 settembre 2018 esordisce in prima squadra, giocando i minuti finali del derby contro l'Atlético Madrid. Il 3 novembre segna la prima rete con i blancos, nella vittoria interna contro il Real Valladolid (2-0). Il 1º marzo 2020 segna il suo primo gol nel Clásico, aprendo le marcature nella sfida di campionato vinta in casa contro il Barcellona (2-0); alla fine della stagione vince il campionato con la squadra di Madrid. Il 6 aprile 2021 segna la sua prima doppietta in UEFA Champions League, nella partita di andata dei quarti di finale vinta in casa contro il Liverpool (3-1); al contempo diventa il brasiliano più giovane a realizzare una doppietta in Champions, all'età di 20 anni e 268 giorni.[14][15] Nella stagione 2021-2022 segna 22 gol in 52 partite, vincendo il campionato, la Supercoppa di Spagna e la UEFA Champions League, nella cui finale realizza il gol decisivo per battere il Liverpool (1-0).

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale under-17 brasiliana ha disputato e vinto il campionato sudamericano 2017, venendo inoltre premiato sia come miglior marcatore della competizione (7 reti) sia come miglior giocatore del torneo.[12]

Il 13 ottobre 2018 esordisce con la nazionale Under-20 brasiliana nella gara contro l'Under-20 cilena, nel corso della quale fallisce un calcio di rigore, ma serve l'assist per il momentaneo vantaggio dei verdeoro.[16]

Il 16 agosto 2019 riceve dal CT Tite la sua prima convocazione in nazionale maggiore,[17] con cui debutta il 10 settembre seguente nella partita amichevole persa a Los Angeles contro il Perù (0-1).[18] Il 24 marzo 2022 segna il suo primo gol in maglia verdeoro nella sfida casalinga vinta 4-0 contro il Cile valida per le qualificazioni al campionato del mondo 2022.[19][20]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 28 maggio 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2017 Brasile Flamengo A1/RJ+A+PL 0+25+1 0+3+0 CB 4 0 CS 7 1 - - 37 4
gen.-giu. 2018 A1/RJ+A 13+12 4+4 CB 2 0 CL 5 2 - - 32 10
Totale Flamengo 51 11 6 0 12 3 - - 69 14
ago.-ott. 2018 Spagna Real M. Castilla SDB 5 4 - - - - - - - - - 5 4
2018-2019 Spagna Real Madrid PD 18 2 CR 8 2 UCL 4 0 SU+Cmc 0+1 0 31 4
2019-2020 PD 29 3 CR 3 1 UCL 5 1 SS 1 0 38 5
2020-2021 PD 35 3 CR 1 0 UCL 12 3 SS 1 0 49 6
2021-2022 PD 35 17 CR 2 0 UCL 13 4 SS 2 1 52 22
Totale Real Madrid 117 25 14 3 34 8 5 1 170 37
Totale carriera 173 40 20 3 42 11 5 1 244 55

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-9-2019 Los Angeles Brasile Brasile 0 – 1 Perù Perù Amichevole - Ingresso al 74’ 74’
13-6-2021 Brasilia Brasile Brasile 3 – 0 Venezuela Venezuela Coppa America 2021 - 1º turno - Ingresso al 85’ 85’
27-6-2021 Goiânia Brasile Brasile 1 – 1 Ecuador Ecuador Coppa America 2021 - 1º turno - Ingresso al 63’ 63’
5-7-2021 Rio de Janeiro Brasile Brasile 1 – 0 Perù Perù Coppa America 2021 - Semifinale - Ingresso al 85’ 85’ Ammonizione al 89’ 89’
10-7-2021 Rio de Janeiro Argentina Argentina 1 – 0 Brasile Brasile Coppa America 2021 - Finale - Ingresso al 63’ 63’
2-9-2021 Santiago del Cile Cile Cile 0 – 1 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 46’ 46’
7-10-2021 Caracas Venezuela Venezuela 1 – 3 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 63’ 63’
11-11-2021 San Paolo Brasile Brasile 1 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 46’ 46’
16-11-2021 San Juan Argentina Argentina 0 – 0 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2022 -
27-1-2022 Quito Ecuador Ecuador 1 – 1 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 63’ 63’
1-2-2022 Belo Horizonte Brasile Brasile 4 – 0 Paraguay Paraguay Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 61’ 61’
24-3-2022 Rio de Janeiro Brasile Brasile 4 – 0 Cile Cile Qual. Mondiali 2022 1 Ammonizione al 72’ 72’ Uscita al 75’ 75’
2-6-2022 Seul Corea del Sud Corea del Sud 1 – 5 Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 71’ 71’
6-6-2022 Tokyo Giappone Giappone 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 70’ 70’
Totale Presenze 14 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2019, 2022
Real Madrid: 2019-2020, 2021-2022

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2018
Real Madrid: 2021-2022

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Colombia 2015
Cile 2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2017 (7 gol)
2017
2021-2022

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 51 (11) se si comprendo anche le partite disputate nel Campionato Carioca.
  2. ^ Vinicius Jr., su realmadrid.com, 2 aprile 2022. URL consultato il 2 aprile 2022.
  3. ^ a b (EN) Official Announcement: Vinicius Junior, in realmadrid.com, 23 maggio 2017. URL consultato l'11 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2019).
  4. ^ a b c d Vinicius Jr. è arrivato per stupire, su ultimouomo.com, 1º agosto 2018. URL consultato il 27 settembre 2019.
  5. ^ (EN) Sean Drury, 'I Don't Fear Anything': Vinicius Jr Lays Down the Gauntlet After Superb Display Against Alaves, su 90min.com, 4 febbraio 2019.
  6. ^ (EN) Alfredo Relaño, Vinicius and Messi steal the limelight, su en.as.com, 27 febbraio 2019.
  7. ^ (EN) Virtudes Sánchez, Zico: Vinicius needs to improve his shooting, su marca.com, 1º agosto 2018.
  8. ^ (EN) Sam Tighe, Scouting Notebook: Brazilian Prodigy Vinicius Junior Flashing Ludicrous Talent, su bleacherreport.com, 24 marzo 2017.
  9. ^ Flamengo vs. Atlético Mineiro - 13 maggio 2017, su it.soccerway.com. URL consultato il 13 luglio 2018.
  10. ^ (PT) Flamengo renova contrato de Vinícius Júnior, su flamengo.com.br, 15 maggio 2017.
  11. ^ Flamengo vs. Palestino - 10 agosto 2017 - Soccerway, su it.soccerway.com. URL consultato il 13 luglio 2018.
  12. ^ a b I migliori talenti del calcio mondiale: Vinícius Júnior, su spaziocalcio.it, 13 luglio 2018.
  13. ^ (EN) Vinicius Jr. presentation at the Santiago Bernabéu, su realmadrid.com, 20 luglio 2018.
  14. ^ 20&268 - Vinícius Júnior è diventato il più giovane brasiliano (20 anni e 268 giorni) a realizzare una marcatura multipla nella fase ad eliminazione diretta di #ChampionsLeague, superando il precedente record di Kaká contro il Deportivo La Coruña nel 2004. Capoeira., su twitter.com. URL consultato il 22 maggio 2021.
  15. ^ Chi è Vinicius, il 20enne brasiliano dei record a cui Benzema non voleva passare la palla, su corriere.it, 7 aprile 2021. URL consultato il 22 maggio 2021.
  16. ^ (ES) Redacción Depor, Vinicius Junior hizo autopase de taco y brilló con asistencia para golazo de Brasil contra Chile [VIDEO], in depor.pe, 13 ottobre 2018. URL consultato il 14 ottobre 2018.
  17. ^ Brasile, Tite chiama Neymar: Non farò mai a meno di lui, su repubblica.it, 16 agosto 2019. URL consultato il 22 maggio 2021.
  18. ^ (ES) Perú amarga el debut de Vinícius con Brasil, su marca.com, 11 settembre 2019. URL consultato il 22 maggio 2021.
  19. ^ (ES) Vinicius se estrena como goleador con Brasil, su espndeportes.espn.com, 25 marzo 2022. URL consultato il 5 aprile 2022.
  20. ^ (EN) Brazil thrash Chile in World Cup qualifier, in BBC Sport, 25 marzo 2022. URL consultato il 5 aprile 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]