Luka Modrić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luka Modrić
ISL-HRV (7).jpg
Modrić con la nazionale croata ai Mondiali 2018
Nazionalità   Croazia
Altezza 172 cm
Peso 66 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Real Madrid
Carriera
Giovanili
1999-2002Zadar
2002-2003Dinamo Zagabria
Squadre di club1
2003-2004Zrinjski Mostar22 (8)
2004-2005Inter Zaprešić18 (4)
2005-2008Dinamo Zagabria94 (26)
2008-2012Tottenham127 (13)
2012-Real Madrid281 (21)
Nazionale
2001  Croazia U-152 (0)
2001  Croazia U-172 (0)
2003  Croazia U-187 (0)
2003-2004  Croazia U-1911 (1)
2004-2005  Croazia U-2115 (2)
2006-  Croazia146 (20)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Russia 2018
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2022

Luka Modrić (ˈluːka ˈmɔːdritɕ[1][2]; Zara, 9 settembre 1985) è un calciatore croato, centrocampista del Real Madrid e della nazionale croata, della quale è capitano e con cui si è laureato vicecampione del mondo nel 2018.

È considerato uno dei migliori giocatori della storia del calcio croato, nonché uno dei migliori centrocampisti della sua generazione. Nel 2020 è stato eletto dalla rivista Sportske novosti migliore calciatore croato di sempre.[3] Nel corso della sua carriera ha vestito le maglie di Dinamo Zagabria, Tottenham e Real Madrid vincendo tre campionati croati consecutivi (2005-2006, 2006-2007, 2007-2008), due Coppe di Croazia (2006-2007, 2007-2008), una Supercoppa croata (2006), due campionati spagnolI (2016-2017 e 2019-2020), una Coppa del Re (2013-2014), tre Supercoppe spagnole (2012, 2017, 2022), quattro UEFA Champions League (2013-2014, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018), tre Supercoppe UEFA (2014, 2016, 2017) e quattro Coppe del mondo per club FIFA (2014, 2016, 2017, 2018).

Dal 2006 fa parte della nazionale croata, della quale è il primatista di presenze e con cui ha partecipato a tre Mondiali (2006, 2014 e 2018), raggiungendo la finale nell'edizione del 2018, e a quattro Europei (2008, 2012, 2016, 2020)

A livello individuale si è consacrato nel 2018, vincendo il Pallone d'oro,[4] il Best FIFA Men's Player, il UEFA Men's Player of the Year e il premio come miglior giocatore del Mondiale.[5] Inoltre, è stato eletto una volta migliore giocatore della Coppa del mondo per club (2017) e due volte miglior centrocampista della Champions League (2017 e 2018), venendo inserito nella squadra della stagione della Champions League in 4 occasioni (2013-2014, 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018).

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centrocampista centrale che può anche ricoprire il ruolo di trequartista.[6] Gioca anche come mezzala. Dotato di una tecnica eccellente, è capace di muovere il pallone velocemente giocando a uno-due tocchi per dare ritmo alla manovra, di accelerare palla al piede per avanzare lungo il campo o, ancora, di tenere il pallone tra i piedi, per attirare la pressione e, allo stesso tempo, permettere alla propria squadra di ordinarsi, costringendo quella avversaria a creare buchi nella propria struttura difensiva. È anche abile a giocare in egual misura in zone arretrate del campo organizzando gli spazi e i tempi di gioco della sua squadra e più avanti, assumendosi incombenze creative. La sua perfetta interpretazione degli spazi e dei tempi di gioco gli consente di primeggiare persino in fase di recupero del pallone, in cui eccelle nei tempi del pressing e nella riconquista delle seconde palle. È dotato anche di un buon tiro, soprattutto da fuori area e nei calci piazzati.[7][8]

Per la stazza, lo stile di gioco, l'abilità nel servire assist per i compagni e la somiglianza fisica è stato definito "il Johan Cruijff croato".[9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordi e Dinamo Zagabria[modifica | modifica wikitesto]

Modrić firmò per la Dinamo Zagabria all'età di 16 anni, nel 2002. Dopo una stagione nelle giovanili, viene prestato nel campionato bosniaco allo Zrinjski Mostar: qui dimostra in breve tempo tutto ciò di cui è capace, venendo anche insignito, a 18 anni, del premio di Miglior giocatore del Campionato di Bosnia/Erzegovina.[10] In seguito afferma che "se qualcuno è in grado di giocare nel campionato bosniaco può giocare ovunque",[11] riferendosi al gioco molto improntato sul fisico. L'anno successivo viene dato in prestito all'Inter Zapresic, stavolta nella Prva HNL, aiutando la squadra a raggiungere il secondo posto in campionato; vince anche il premio di Speranza del calcio croato 2004, prima d'essere richiamato dalla Dinamo Zagabria.[11]

Con la squadra della capitale, gioca nel centro-sinistra nel 4-2-3-1, sacrificandosi un po', ma riuscendo comunque a giocare bene come in precedenza, quando era posto come centrocampista centrale, con i compiti di regista e playmaker. A testimonianza dell'attaccamento dei tifosi nei suoi confronti, c'è la standing ovation tributatagli alla sua uscita dal campo nell'ultima partita allo stadio Maksimir, con vari striscioni esposti dai tifosi, atti a dimostrargli il loro rispetto e la loro gratitudine: anche grazie alle sue prestazioni, infatti, la Dinamo Zagabria stravince il campionato 2007-2008, con 28 punti di margine sulle inseguitrici, portando anche a casa la Coppa di Croazia. Nel corso di 4 stagioni, Modrić mette insieme 31 gol e 29 assist;[12] 13 dei 31 gol sono arrivati nella stagione 2007-2008: in tal modo, è riuscito a essere il miglior marcatore della Dinamo, al pari di Mario Mandžukić,[13] il quale però, a differenza di Modrić, gioca da attaccante.

Tottenham Hotspur[modifica | modifica wikitesto]

Modrić con la maglia del Tottenham nel 2010.

Il 27 aprile 2008, il Tottenham Hotspur conclude l'affare Modrić, spendendo 16,5 milioni di sterline (21 milioni di euro circa).[10][14] L'acquisto è il primo di tutta la FA Premier League, nonché il più costoso per il club, al pari di quello di Darren Bent del 2007.[15] Anche se a inizio stagione ha perso il posto da titolare per il rendimento poco convincente, con l'arrivo di Harry Redknapp è tornato a giocare con regolarità. Ha segnato il suo primo gol in Premier League, il 21 dicembre 2008, nella partita Newcastle United-Tottenham 2-1.[16]

Il 31 maggio 2010 prolunga il suo contratto fino al 2016.[17][18] Nelle stagioni successive, le sue ottime prestazioni aiutano gli Spurs a qualificarsi per la Champions League, competizione in cui nella stagione 2010-2011 raggiunge lo storico traguardo dei quarti di finale, venendo eliminati per mano del Real Madrid.

Real Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Modrić con il Real Madrid in una gara della Champions League 2015-2016.

Il 27 agosto 2012 il giocatore passa a titolo definitivo al Real Madrid[19] per 33 milioni di sterline (pari a € 42 milioni).[20] Il giocatore firma un contratto quinquennale con le Merengues.[21] Esordisce con i Blancos nella gara di ritorno della doppia sfida di Supercoppa di Spagna 2012 contro il Barcellona, subentrando a Mesut Özil all'83 minuto (3-2 per il Barça all'andata e 2-1 al ritorno), conquistando così il suo primo titolo con il Real a Madrid,[22][23] appena 36 ore dopo aver firmato con il club. L'esordio in Champions League arriva il 18 settembre nella partita giocata contro il Manchester City vinta 3-2. Segna il suo primo gol con la nuova maglia il 3 novembre contro il Real Saragozza. Il 5 marzo 2013 disputa contro il Manchester Utd gli ottavi di finale di Champions League, mettendo a segno con un tiro da 22 metri il gol dell'1-1 che permette al Real Madrid di pareggiare la partita, che verrà successivamente vinta 2-1, aggiudicandosi il passaggio del turno.[24] Chiude la sua prima stagione al Real Madrid con 53 presenze e 4 gol.

Con l'arrivo di Carlo Ancelotti sulla panchina del Real Madrid, Modrić ha incominciato a diventare un titolare inamovibile dell'11 del tecnico italiano[25]. Il 14 aprile 2014 vince la Copa del Rey con il Real Madrid, battendo in finale il Barcellona 1-2.[26] Il 24 maggio seguente, conquista la UEFA Champions League, servendo in finale, nei minuti di recupero, l'assist a Sergio Ramos da calcio d'angolo che ha permesso alle Merengues di arrivare ai supplementari e di ribaltare il punteggio contro i cugini dell'Atlético Madrid, finendo l'incontro sul 4-1.[27] Conclude la sua seconda annata con i Blancos con 51 presenze e una rete in tutte le competizioni.

La stagione 2014-2015 si apre con la conquista della Supercoppa europea, vinta il 12 agosto 2014 battendo 2-0 il Siviglia,[28] vincitore dell'Europa League. In questa stagione resta per diversi mesi senza giocare a causa di qualche infortunio. Procuratosi una lesione del tendine prossimale del retto femorale sinistro[29] il 18 novembre durante la sosta delle nazionali, resta fuori dal campo per 3 mesi. Il 20 dicembre conquista il Mondiale per club, battendo 2-0 in finale il San Lorenzo. Ripresosi dall'infortunio nel marzo del 2015, ritorna a giocare durante la partita di ritorno degli ottavi di finale Champions League giocata contro lo Schalke 04 e conclusa 3-4, subentrando a Sami Khedira al 58'. Continua la stagione contribuendo alla squadra fornendo ottime prestazioni e giocate,[30][31] non prima di infortunarsi nuovamente e chiudere la stagione con un mese di anticipo.[32] In totale le presenze ottenute durante la stagione 2014-15 sono 24, con un gol.

Nella stagione 2015-2016 il 28 maggio 2016 nello stadio San Siro vince la sua seconda Champions League (2015-2016) con i Blancos battendo ai rigori i rivali cittadini dell'Atlético Madrid dopo l'1-1 dei tempi regolamentari.[33] L'anno successivo si aggiudica sia il campionato,[34] sia la Champions League.[35]

A luglio 2017 complice il passaggio di James Rodríguez al Bayern Monaco, va a vestire la maglia numero 10. Incomincia la nuova stagione vincendo la Supercoppa UEFA per 2-1 contro il Manchester Utd. Nel corso dell'annata conquista nuovamente la Champions League, sconfiggendo in finale il Liverpool.[36] In seguito alle prestazioni di rilievo offerte tra club e nazionale croata, con cui raggiunge la finale dei Mondiali di Russia 2018, il 30 agosto 2018 la UEFA lo premia con il titolo di miglior calciatore dell'anno[37] e il 24 settembre 2018 viene insignito del Best FIFA Men's Player.[38]

Il 3 dicembre 2018 vince il Pallone d'oro davanti al portoghese Cristiano Ronaldo e al francese Antoine Griezmann.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Modrić con la maglia della Croazia in un'amichevole del giugno 2013.

Le prestazioni di Modrić gli permettono di guadagnare la convocazione in Nazionale, dapprima Under-15, Under-17, Under-18, Under-19 e Under-21, poi in Nazionale maggiore. Esordisce il 1º marzo 2006, in un'amichevole a Basilea, contro l'Argentina, vinta dai croati per 3-2.[39] Disputa anche due partite, subentrando dalla panchina, nella Coppa del Mondo FIFA 2006, contro Giappone e Australia. La sua prima rete in nazionale arriva il 16 agosto 2006, allo stadio Armando Picchi di Livorno, nel 2-0 della Croazia sull'Italia.[40]

È convocato per il campionato d'Europa 2008. Vi esordisce subito con un gol, su rigore, in seguito a un fallo dell'austriaco René Aufhauser su Ivica Olić, diventando, all'età di 22 anni e 73 giorni, il più giovane marcatore nella storia della Croazia agli europei.[41][42] Ha successivamente offerta un'ottima prestazione nella sfida successiva vinta per 2-1 contro la Germania. Nel corso della partita valida per i quarti di finale del torneo contro la Turchia Modrić sfrutta un errore del veterano Rüştü Reçber, portiere turco, per servire a due minuti dalla fine dei tempi supplementari l'assist per il gol di Ivan Klasnić, clamorosamente pareggiato dopo due minuti dall'attaccante turco Semih Şentürk. La partita termina ai tiri di rigore con la vittoria dei turchi, anche a causa degli errori dal dischetto dei croati, tra cui quello di Luka Modrić.[43] Alla fine del torneo Modrić è inserito nella formazione ideale di Euro 2008.

Nelle partite di qualificazione per il campionato del mondo di calcio 2010 Modrić segna tre gol a Kazakistan, Andorra e Ucraina, ma la squadra non riesce a qualificarsi, finendo terza in classifica alle spalle di Ucraina e Inghilterra.[44]

Gioca tutte le partite di qualificazione al campionato d'Europa 2012, mettendo a segno un gol contro l'Israele. Durante la fase finale la Croazia non riesce tuttavia ad andare oltre la fase a gironi, sebbene Modrić disputi tutte le partite contro Spagna, Italia e Irlanda e offra un'ottima prestazione contro la Spagna, futura vincitrice del torneo.

Modrić in azione con la Croazia durante una gara del Mondiale 2018.

Convocato per il campionato del mondo del 2014, affronta nel Gruppo A le nazionali di Brasile, Camerun e Messico. Gioca da titolare la partita inaugurale della competizione contro il Brasile, nazione ospitante, perdendo per 3-1. Con i compagni vince per 4-0 contro il Camerun nella partita seguente, ma anche in questo caso la Croazia non va oltre la fase a gironi, cadendo eliminata dopo la sconfitta per 3-1 nella terza partita, contro il Messico.

Convocato per il campionato europeo del 2016 in Francia, nella prima partita della Croazia,[45] nella sfida contro la Turchia mette a segno l'1-0 decisivo con un tiro al volo da 25 metri.[46] Viene nominato uomo partita e diviene il primo croato a segnare in due fasi finali diverse del campionato europeo (segnatamente nel 2008 e nel 2016).[46] Salta il terzo match della fase a gironi, contro la Spagna, per un infortunio muscolare,[47] ma scende in campo nei quarti di finale contro il Portogallo, partita che segna l'eliminazione dei croati.[48] Complice l'addio alla nazionale di Darijo Srna, Modrić diventa ufficialmente il nuovo capitano della nazionale croata.[49]

Partecipa poi al campionato del mondo del 2018, in cui segna all'esordio contro la Nigeria su calcio di rigore (vittoria per 2-0) ed è eletto uomo-partita.[50] Si ripete nella partita seguente, quando va in gol contro l'Argentina (vittoria per 3-0) con un tiro da 23 metri ed è rieletto uomo partita.[51] Negli ottavi di finale, contro la Danimarca, sul risultato di 1-1 Modrić fallisce un calcio di rigore accordato nei tempi supplementari alla Croazia, facendosi parare il tiro dall'estremo difensore danese Kasper Schmeichel.[52] Ciononostante, realizza il suo tiro dal dischetto nella serie finale dei tiri di rigore, che è vinta per 3-2 dai croati.[52] Nei quarti di finale contro la Russia padrona di casa fornisce l'assist per il gol del provvisorio 2-1 di Domagoj Vida nei tempi supplementari;[53] la sfida termina 2-2 e lui poi trasforma in gol il proprio tiro dal dischetto della serie finale.[53] È eletto uomo partita per la terza volta in pochi giorni. Scende in campo anche nella vittoriosa semifinale contro l'Inghilterra, che sancisce l'approdo dei croati alla loro prima finale mondiale, contro la Francia. Nonostante la vittoria in finale della Francia per 4-2, viene premiato come migliore giocatore del torneo.[54]

Il 24 marzo 2021, scendendo in campo a Lubiana in Slovenia-Croazia (1-0), partita valida per le qualificazioni al campionato del mondo 2022, raggiunge quota 134 presenze in nazionale, eguagliando Darijo Srna e diventando il primatista di presenze con la nazionale croata.[55] Tre giorni dopo supera Srna in occasione della partita delle qualificazioni mondiali vinta per 1-0 in casa contro Cipro.[56]

Convocato per il campionato europeo del 2020, nella seconda partita della Croazia, pareggiato 1-1 contro la Rep. Ceca, viene nominato uomo partita.[57] Nella partita successiva va a segno nel successo per 3-1 contro la Scozia che consente ai croati di qualificarsi agli ottavi.[58] Diventa così il più anziano marcatore nella storia della sua nazionale agli europei.[41][42]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004   Zrinjski Mostar PL 22 8 CB 0 0 - - - - - - 22 8
2004-gen. 2005   Inter Zaprešić 1. HNL 18 4 CC 0 0 - - - - - - 18 4
gen.-giu. 2005   Dinamo Zagabria 1. HNL 7 0 CC 1 0 - - - - - - 8 0
2005-2006 1. HNL 32 7 CC 1 0 - - - - - - 33 7
2006-2007 1. HNL 30 6 CC 8 2 UCL+CU 4+2 0 SC 0 0 44 8
2007-2008 1. HNL 25 13 CC 8 1 UCL+CU 4+6 2+1 - - - 43 17
Totale Dinamo Zagabria 94 26 18 3 16 3 0 0 128 32
2008-2009   Tottenham PL 34 3 FACup+CdL 2+4 1+0 CU 4 1 - - - 44 5
2009-2010 PL 25 3 FACup+CdL 7+0 0 - - - - - - 32 3
2010-2011 PL 32 3 FACup+CdL 2+0 0 UCL 9 1 - - - 43 4
2011-2012 PL 36 4 FACup+CdL 2+0 0 UEL 2 1 - - - 40 5
Totale Tottenham 127 13 17 1 15 3 - - 159 17
2012-2013   Real Madrid PD 33 3 CR 8 0 UCL 11 1 SS 1 0 53 4
2013-2014 PD 34 1 CR 6 0 UCL 11 1 - - - 51 2
2014-2015 PD 16 1 CR 0 0 UCL 6 0 SU+SS+Cmc 1+2+0 0 25 1
2015-2016 PD 32 2 CR 0 0 UCL 12 1 - - - 44 3
2016-2017 PD 25 1 CR 2 0 UCL 11 0 SU+Cmc 1+2 0 41 1
2017-2018 PD 26 1 CR 2 0 UCL 11 1 SU+SS+Cmc 1+1+2 0 43 2
2018-2019 PD 34 3 CR 3 0 UCL 6 0 SU+Cmc 1+2 0+1 46 4
2019-2020 PD 31 3 CR 1 0 UCL 6 1 SS 2 1 40 5
2020-2021 PD 35 5 CR 0 0 UCL 12 1 SS 1 0 48 6
2021-2022 PD 15 1 CR 1 0 UCL 6 0 SS 2 1 24 2
Totale Real Madrid 281 21 23 0 92 6 19 3 415 30
Totale carriera 542 72 58 4 123 12 19 3 742 91

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-3-2006 Basilea Croazia   3 – 2   Argentina Amichevole - Uscita al 84’ 84’
23-5-2006 Vienna Austria   1 – 4   Croazia Amichevole - Ingresso al 57’ 57’
28-5-2006 Osijek Croazia   2 – 2   Iran Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
3-6-2006 Wolfsburg Croazia   0 – 1   Polonia Amichevole - Uscita al 73’ 73’
7-6-2006 Ginevra Croazia   1 – 2   Spagna Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
18-6-2006 Norimberga Giappone   0 – 0   Croazia Mondiali 2006 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
22-6-2006 Stoccarda Croazia   2 – 2   Australia Mondiali 2006 - 1º turno - Ingresso al 74’ 74’
16-8-2006 Livorno Italia   0 – 2   Croazia Amichevole 1 Ammonizione al 40’ 40’
6-9-2006 Mosca Russia   0 – 0   Croazia Qual. Euro 2008 -
7-10-2006 Zagabria Croazia   7 – 0   Andorra Qual. Euro 2008 1
11-10-2006 Zagabria Croazia   2 – 0   Inghilterra Qual. Euro 2008 -
15-11-2006 Tel Aviv Israele   3 – 4   Croazia Qual. Euro 2008 -
7-2-2007 Fiume Croazia   2 – 1   Norvegia Amichevole 1
24-3-2007 Zagabria Croazia   2 – 1   Macedonia Qual. Euro 2008 -
2-6-2007 Tallinn Estonia   0 – 1   Croazia Qual. Euro 2008 -
6-6-2007 Zagabria Croazia   0 – 0   Russia Qual. Euro 2008 -
8-9-2007 Zagabria Croazia   2 – 0   Estonia Qual. Euro 2008 -
12-9-2007 Andorra la Vella Andorra   0 – 6   Croazia Qual. Euro 2008 - Uscita al 46’ 46’
13-10-2007 Zagabria Croazia   1 – 0   Israele Qual. Euro 2008 -
16-10-2007 Fiume Croazia   3 – 0   Slovacchia Amichevole - Ingresso al 70’ 70’
17-11-2007 Skopje Macedonia   2 – 0   Croazia Qual. Euro 2008 -
21-11-2007 Londra Inghilterra   2 – 3   Croazia Qual. Euro 2008 -
6-2-2008 Spalato Croazia   0 – 3   Paesi Bassi Amichevole -
26-3-2008 Glasgow Scozia   1 – 1   Croazia Amichevole -
24-5-2008 Fiume Croazia   1 – 0   Moldavia Amichevole -
31-5-2008 Budapest Ungheria   1 – 1   Croazia Amichevole -
8-6-2008 Vienna Austria   0 – 1   Croazia Euro 2008 - 1º turno 1
12-6-2008 Klagenfurt am Wörthersee Croazia   2 – 1   Germania Euro 2008 - 1º turno - Ammonizione al 90+3’ 90+3’
20-6-2008 Vienna Croazia   1 – 1 dts
(1 - 3 dtr)
  Turchia Euro 2008 - Quarti di finale -
6-9-2008 Zagabria Croazia   3 – 0   Kazakistan Qual. Mondiali 2010 1 Uscita al 85’ 85’
10-9-2008 Zagabria Croazia   1 – 4   Inghilterra Qual. Mondiali 2010 -
11-10-2008 Charkiv Ucraina   0 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2010 -
15-10-2008 Zagabria Croazia   4 – 0   Andorra Qual. Mondiali 2010 1
11-2-2009 Bucarest Romania   1 – 2   Croazia Amichevole - Uscita al 61’ 61’
6-6-2009 Zagabria Croazia   2 – 2   Ucraina Qual. Mondiali 2010 1
12-8-2009 Minsk Bielorussia   1 – 3   Croazia Qual. Mondiali 2010 -
3-3-2010 Bruxelles Belgio   0 – 1   Croazia Amichevole - Uscita al 65’ 65’
19-5-2010 Klagenfurt Austria   0 – 1   Croazia Amichevole -
23-5-2010 Osijek Croazia   2 – 0   Galles Amichevole -
11-8-2010 Bratislava Slovacchia   1 – 1   Croazia Amichevole -
7-9-2010 Zagabria Croazia   0 – 0   Grecia Qual. Euro 2012 -
9-10-2010 Tel Aviv Israele   1 – 2   Croazia Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Zagabria Croazia   2 – 1   Norvegia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
17-11-2010 Zagabria Croazia   3 – 0   Malta Qual. Euro 2012 -
26-3-2011 Tbilisi Georgia   1 – 0   Croazia Qual. Euro 2012 -
29-3-2011 Saint-Denis Francia   0 – 0   Croazia Amichevole -
3-6-2011 Spalato Croazia   2 – 1   Georgia Qual. Euro 2012 -
10-8-2011 Dublino Irlanda   0 – 0   Croazia Amichevole -
6-9-2011 Zagabria Croazia   3 – 1   Israele Qual. Euro 2012 1
7-10-2011 Atene Grecia   2 – 0   Croazia Qual. Euro 2012 -
11-10-2011 Fiume Croazia   2 – 0   Lettonia Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Istanbul Turchia   0 – 3   Croazia Qual. Euro 2012 -
15-11-2011 Zagabria Croazia   0 – 0   Turchia Qual. Euro 2012 -
29-2-2012 Zagabria Croazia   1 – 3   Svezia Amichevole - Uscita al 73’ 73’
10-6-2012 Poznań Irlanda   1 – 3   Croazia Euro 2012 - 1º turno - Ammonizione al 53’ 53’
14-6-2012 Poznań Italia   1 – 1   Croazia Euro 2012 - 1º turno -
18-6-2012 Danzica Croazia   0 – 1   Spagna Euro 2012 - 1º turno -
15-8-2012 Spalato Croazia   2 – 4   Svizzera Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
7-9-2012 Zagabria Croazia   1 – 0   Macedonia Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Bruxelles Belgio   1 – 1   Croazia Qual. Mondiali 2014 -
12-10-2012 Skopje Macedonia   1 – 2   Croazia Qual. Mondiali 2014 - Ammonizione al 74’ 74’ Uscita al 84’ 84’
16-10-2012 Osijek Croazia   2 – 0   Galles Qual. Mondiali 2014 -
6-2-2013 Londra Croazia   4 – 0   Corea del Sud Amichevole - Uscita al 71’ 71’
22-3-2013 Zagabria Croazia   2 – 0   Serbia Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Swansea Galles   1 – 2   Croazia Qual. Mondiali 2014 - Ammonizione al 66’ 66’
10-6-2013 Ginevra Croazia   0 – 1   Portogallo Amichevole -
14-8-2013 Vaduz Liechtenstein   2 – 3   Croazia Amichevole - Uscita al 66’ 66’
6-9-2013 Belgrado Serbia   1 – 1   Croazia Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Zagabria Croazia   1 – 2   Belgio Qual. Mondiali 2014 - Ammonizione al 87’ 87’
15-10-2013 Edimburgo Scozia   2 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2014 -
15-11-2013 Reykjavík Islanda   0 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2014 -
19-11-2013 Zagabria Croazia   2 – 0   Islanda Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 90’ 90’
5-3-2014 San Gallo Svizzera   2 – 2   Croazia Amichevole - Ingresso al 56’ 56’
31-5-2014 Osijek Croazia   2 – 1   Mali Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
6-6-2014 Salvador Croazia   1 – 0   Australia Amichevole - Uscita al 59’ 59’
12-6-2014 San Paolo Brasile   3 – 1   Croazia Mondiali 2014 - 1º turno -
18-6-2014 Manaus Camerun   0 – 4   Croazia Mondiali 2014 - 1º turno -
23-6-2014 Recife Croazia   1 – 3   Messico Mondiali 2014 - 1º turno -
4-9-2014 Pola Croazia   2 – 0   Cipro Amichevole - Uscita al 60’ 60’
9-9-2014 Zagabria Croazia   2 – 0   Malta Qual. Euro 2016 1
10-10-2014 Sofia Bulgaria   0 – 1   Croazia Qual. Euro 2016 -
13-10-2014 Osijek Croazia   6 – 0   Azerbaigian Qual. Euro 2016 1 Uscita al 60’ 60’
16-11-2014 Milano Italia   1 – 1   Croazia Qual. Euro 2016 - Uscita al 28’ 28’
28-3-2015 Zagabria Croazia   5 – 1   Norvegia Qual. Euro 2016 -
3-9-2015 Baku Azerbaigian   0 – 0   Croazia Qual. Euro 2016 - cap. Uscita al 71’ 71’
6-9-2015 Oslo Norvegia   2 – 0   Croazia Qual. Euro 2016 -
10-10-2015 Zagabria Croazia   3 – 0   Bulgaria Qual. Euro 2016 - Uscita al 46’ 46’
23-3-2016 Osijek Croazia   2 – 0   Israele Amichevole - Uscita al 68’ 68’
26-3-2016 Budapest Ungheria   1 – 1   Croazia Amichevole - cap.
4-6-2016 Fiume Croazia   10 – 0   San Marino Amichevole - Uscita al 46’ 46’
12-6-2016 Parigi Turchia   0 – 1   Croazia Euro 2016 - 1º turno 1
17-6-2016 Saint-Étienne Rep. Ceca   2 – 2   Croazia Euro 2016 - 1º turno - Uscita al 62’ 62’
25-6-2016 Lens Croazia   0 – 1 dts   Portogallo Euro 2016 - Ottavi di finale -
5-9-2016 Zagabria Croazia   1 – 1   Turchia Qual. Mondiali 2018 - cap.
12-11-2016 Zagabria Croazia   2 – 0   Islanda Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 46’ 46’
24-3-2017 Zagabria Croazia   1 – 0   Ucraina Qual. Mondiali 2018 - cap.
11-6-2017 Reykjavík Islanda   1 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2018 - cap.
2-9-2017 Zagabria Croazia   1 – 0   Kosovo Qual. Mondiali 2018 - cap.
5-9-2017 Eskişehir Turchia   1 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2018 - cap.
6-10-2017 Fiume Croazia   1 – 1   Finlandia Qual. Mondiali 2018 - cap.
9-10-2017 Kiev Ucraina   0 – 2   Croazia Qual. Mondiali 2018 - cap.
9-11-2017 Zagabria Croazia   4 – 1   Grecia Qual. Mondiali 2018 1 cap. Uscita al 89’ 89’
12-11-2017 Atene Grecia   0 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2018 - cap. Uscita al 90+1’ 90+1’
24-3-2018 Miami Gardens Perù   2 – 0   Croazia Amichevole - cap.
3-6-2018 Liverpool Brasile   2 – 0   Croazia Amichevole - cap. Uscita al 58’ 58’
8-6-2018 Osijek Croazia   2 – 1   Senegal Amichevole - cap.
16-6-2018 Kaliningrad Croazia   2 – 0   Nigeria Mondiali 2018 - 1º turno 1 cap.
21-6-2018 Nižnij Novgorod Argentina   0 – 3   Croazia Mondiali 2018 - 1º turno 1 cap.
26-6-2018 Rostov Islanda   1 – 2   Croazia Mondiali 2018 - 1º turno - cap. Uscita al 65’ 65’
1-7-2018 Nižnij Novgorod Croazia   1 – 1 dts
(3 – 2 dtr)
  Danimarca Mondiali 2018 - Ottavi di finale - cap.
7-7-2018 Soči Russia   2 – 2 dts
(3 – 4 dtr)
  Croazia Mondiali 2018 - Quarti di finale - cap.
11-7-2018 Mosca Croazia   2 – 1 dts   Inghilterra Mondiali 2018 - Semifinale - cap. Uscita al 119’ 119’
15-7-2018 Mosca Francia   4 – 2   Croazia Mondiali 2018 - Finale - cap.
6-9-2018 Lisbona Portogallo   1 – 1   Croazia Amichevole - cap. Uscita al 55’ 55’
11-9-2018 Elche Spagna   6 – 0   Croazia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - cap.
12-10-2018 Fiume Croazia   0 – 0   Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - cap.
15-11-2018 Zagabria Croazia   3 – 2   Spagna UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - cap.
18-11-2018 Londra Inghilterra   2 – 1   Croazia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - cap.
21-3-2019 Zagabria Croazia   2 – 1   Azerbaigian Qual. Euro 2020 - cap. Uscita al 90+2’ 90+2’
24-3-2019 Budapest Ungheria   2 – 1   Croazia Qual. Euro 2020 - cap.
8-6-2019 Osijek Croazia   2 – 1   Galles Qual. Euro 2020 - cap.
11-6-2019 Varaždin Croazia   1 – 2   Tunisia Amichevole - Ingresso al 70’ 70’
6-9-2019 Bratislava Slovacchia   0 – 4   Croazia Qual. Euro 2020 - cap.
9-9-2019 Baku Azerbaigian   1 – 1   Croazia Qual. Euro 2020 1 cap.
10-10-2019 Spalato Croazia   3 – 0   Ungheria Qual. Euro 2020 1 cap. Uscita al 67’ 67’
13-10-2019 Cardiff Galles   1 – 1   Croazia Qual. Euro 2020 - cap. Ammonizione al 89’ 89’ Uscita al 90’ 90’
16-11-2019 Fiume Croazia   3 – 1   Slovacchia Qual. Euro 2020 - cap.
7-10-2020 San Gallo Svizzera   1 – 2   Croazia Amichevole - Ingresso al 75’ 75’
11-10-2020 Zagabria Croazia   2 – 1   Svezia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - cap.
14-10-2020 Zagabria Croazia   1 – 2   Francia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - cap.
11-11-2020 Istanbul Turchia   3 – 3   Croazia Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
14-11-2020 Solna Svezia   2 – 1   Croazia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - cap.
17-11-2020 Spalato Croazia   2 – 3   Portogallo UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - cap.
24-3-2021 Lubiana Slovenia   1 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2022 - cap.
27-3-2021 Fiume Croazia   1 – 0   Cipro Qual. Mondiali 2022 - cap.
30-3-2021 Fiume Croazia   3 – 0   Malta Qual. Mondiali 2022 1 Ingresso al 54’ 54’
1-6-2021 Velika Gorica Croazia   1 – 1   Armenia Amichevole - cap. Uscita al 46’ 46’
6-6-2021 Bruxelles Belgio   1 – 0   Croazia Amichevole - cap. Uscita al 61’ 61’
13-6-2021 Londra Inghilterra   1 – 0   Croazia Euro 2020 - 1º turno - cap.
18-6-2021 Glasgow Croazia   1 – 1   Rep. Ceca Euro 2020 - 1º turno - cap.
22-6-2021 Glasgow Croazia   3 – 1   Scozia Euro 2020 - 1º turno 1 cap.
28-6-2021 Copenaghen Croazia   3 – 5 dts   Spagna Euro 2020 - Ottavi di finale - cap. Uscita al 114’ 114’
8-10-2021 Larnaca Cipro   0 – 3   Croazia Qual. Mondiali 2022 - cap. Uscita al 84’ 84’
11-10-2021 Osijek Croazia   2 – 2   Slovacchia Qual. Mondiali 2022 1 cap.
11-11-2021 La Valletta Malta   1 – 7   Croazia Qual. Mondiali 2022 1 cap. Uscita al 54’ 54’
14-11-2021 Spalato Croazia   1 – 0   Russia Qual. Mondiali 2022 - cap.
Totale Presenze (1º posto) 146 Reti (6º posto) 20

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Luka Modrić e Gareth Bale al termine della vittoriosa finale di Champions League 2018.

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Dinamo Zagabria: 2002-2003 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008
Dinamo Zagabria: 2006
Dinamo Zagabria: 2006-2007, 2007-2008
Real Madrid: 2012, 2017, 2019, 2022
Real Madrid: 2013-2014
Real Madrid: 2016-2017, 2019-2020

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2013-2014, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018
Real Madrid: 2014, 2016, 2017
Real Madrid: 2014, 2016, 2017, 2018

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Modrić posa con il premio di miglior giocatore del Mondiale 2018 insieme a Kylian Mbappé, premiato come miglior giovane.
  • Miglior giocatore del campionato bosniaco: 1
2003
  • Speranza del calcio croato: 1
2004
2007, 2008, 2011, 2014, 2016, 2017, 2018, 2019, 2020
2008
2008
Miglior centrocampista: 2013-2014, 2015-2016
2013-2014, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 2020-2021
2015, 2016, 2017, 2018, 2019
2016, 2017, 2018
Miglior centrocampista: 2017, 2018
2017
2017-2018
Russia 2018
Russia 2018
2018
2018
2018
2018
2018
2019

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Duca Branimir - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Duca Branimir
— Zagabria, 13 novembre 2018. Di iniziativa della Presidente della Repubblica di Croazia.[59]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (HR) Lȗka, su Hrvatski jezični portal. URL consultato il 17 marzo 2018.
    «Lȗka».
  2. ^ (HR) mȍdar, su Hrvatski jezični portal. URL consultato il 17 marzo 2018.
    «Módrić».
  3. ^ (HR) KAPETAN VATRENIH POMEO JE KONKURENCIJU! NAJBOLJIH IGRAČ U POVIJESTI HRVATSKE JE LUKA MODRIĆ! [Il capitano dei fuocosi ha spazzato la concorrenza! Il miglior calciatore della storia della Croazia è Luka Modrić!], su sportske.jutarnji.hr, 21 luglio 2020. URL consultato il 4 novembre 2020.
  4. ^ a b Pallone d'oro, vince Modric: finisce l'era di Messi e Ronaldo, su repubblica.it. URL consultato il 4 dicembre 2018.
  5. ^ Mondiali 2018, i premi individuali: Modric miglior giocatore, Mbappé miglior giovane, su sport.sky.it, 15 luglio 2018.
  6. ^ Transfermarkt.
  7. ^ Le cinque qualità migliori di Luka Modric, su OneFootball. URL consultato il 17 marzo 2021.
  8. ^ Perché Luka Modric deve vincere il Pallone d'Oro, su L'Ultimo Uomo, 28 novembre 2018. URL consultato il 17 marzo 2021.
  9. ^ (EN) Luka Modric – Croatia’s Johan Cruyff, su free-football.tv, 1º giugno 2008. URL consultato il 22 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2008).
  10. ^ a b (EN) Luka Modric, pocket Dinamo, su timesonline.co.uk, Times Online.co.uk, 8 giugno 2008. URL consultato il 22 giugno 2008.
  11. ^ a b (EN) Modric in demand Archiviato il 12 gennaio 2009 in Internet Archive.
  12. ^ (HR) Statistiche di Luka Modric, su 1hnl.net. URL consultato il 22 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2012).
  13. ^ (EN) Croatian Leading Goal Scorers, su soccerboards.com, Soccer Boards.com (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2009).
  14. ^ (EN) Luka to the lane, su tottenhamhotspur.com, 27 aprile 2008. URL consultato il 23 giugno 2021.
  15. ^ (EN) Spurs equal record fee for Modric, in BBC Sport, 29 aprile 2008. URL consultato il 22 giugno 2008.
  16. ^ (EN) Newcastle 2-1 Tottenham, in BBC Sport, 21 dicembre 2008. URL consultato il 23 giugno 2021.
  17. ^ (EN) Luka signs new six-year contract, su tottenhamhotspur.com, 31 maggio 2010. URL consultato il 23 giugno 2021.
  18. ^ Modrić si lega per sei anni agli Spurs, su it.uefa.com, 31 maggio 2010.
  19. ^ CLUB ANNOUNCEMENT, su tottenhamhotspur.com, 27 agosto 2012. URL consultato il 9 settembre 2012.
  20. ^ Luka Modric, su dailymail.co.uk. URL consultato il 27 ottobre 2013.
  21. ^ Luka Modric to play for Real Madrid Archiviato il 30 agosto 2012 in Internet Archive. realmadrid.com
  22. ^ (ES) 3-2: The Supercup to be decided in Madrid, su realmadrid.com, 23 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2012).
  23. ^ Supershow: il Real piega il Barça. Mou si prende il primo trofeo, su gazzetta.it, 29 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  24. ^ Foto Ronaldo condanna lo United. Il Real passa a Old Trafford, su sport.sky.it. URL consultato il 21 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  25. ^ (EN) Modric is Carlo's fifth most used player, su marca.com. URL consultato il 21 luglio 2015.
  26. ^ Al Real Madrid la Coppa del Re: Barcellona ko, 2-1 in finale, su corriere.it. URL consultato il 21 luglio 2015.
  27. ^ Real, la Décima diventa realtà, su it.uefa.com, 24 maggio 2014. URL consultato il 21 dicembre 2014.
  28. ^ Supercoppa Europea, Real Madrid-Siviglia 2-0: doppietta di Ronaldo, su gazzetta.it, 12 agosto 2014. URL consultato il 21 dicembre 2014.
  29. ^ Real Madrid, tegola Modric: stop di 3 mesi, salta il Mondiale per Club, su gazzetta.it. URL consultato il 21 luglio 2015.
  30. ^ Real Madrid's Luka Modric leaves Granada player for dead with gorgeous stepover [GIF] - Football (soccer) highlights, goals, videos & clips, su 101greatgoals.com. URL consultato il 21 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2015).
  31. ^ Ronaldo resurrected as James and Modric switch on BBC, su goal.com. URL consultato il 21 luglio 2015.
  32. ^ Il Real Madrid perde i pezzi: Modric k.o., Ancelotti in ansia per Bale, su gazzetta.it. URL consultato il 21 luglio 2015.
  33. ^ Champions League, Real Madrid-Atletico 6-4 (1-1 dts): è l'undicesima volta delle merengues, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 30 maggio 2016.
  34. ^ Real Madrid campione di Spagna: è la Liga numero 33, su gazzetta.it. URL consultato il 3 giugno 2017.
  35. ^ Champions: Juve, svanisce il sogno. Il Real di Ronaldo campione d'Europa: 4-1, su gazzetta.it. URL consultato il 3 giugno 2017.
  36. ^ Champions, Real Madrid campione: Bale doppietta, Karius da incubo, 3-1 al Liverpool, su gazzetta.it. URL consultato il 1º luglio 2018.
  37. ^ (EN) Luka Modrić wins UEFA Men's Player of the Year award, UEFA.com.
  38. ^ (EN) Molly McElwee e Pippa Field, Best Fifa Football Awards 2018: Luka Modric named men's player of the year as Ronaldo and Messi fail to show up, in The Telegraph, 24 settembre 2018. URL consultato il 26 settembre 2018.
  39. ^ (FR) Football: la fiche de Luka Modric, su lequipe.fr, L'Equipe.fr. URL consultato il 22 giugno 2008.
  40. ^ Non va la nuova Italia di Donadoni La Croazia è più avanti: 0-2 a Livorno, su repubblica.it. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  41. ^ a b (EN) Martin Watt, How genius of Modric sunk Scotland, in BBC Sport, 22 giugno 2021. URL consultato il 23 giugno 2021.
  42. ^ a b Euro 2020, Croazia-Scozia 3-1: i vicecampioni del mondo volano agli ottavi, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 23 giugno 2021.
  43. ^ Euro 2008/ Turchia in semifinale, Croazia ko 4-2 ai rigori, su www.ecodibergamo.it. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  44. ^ Qualificazioni Mondiali (Europa) - Panoramica giornata 08/09, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  45. ^ (HR) IZBORNIK ČAČIĆ OBJAVIO KONAČAN POPIS PUTNIKA ZA EP, su hns-cff.hr, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  46. ^ a b (EN) Modric makes Euros history with two Croatia firsts, su goal.com. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  47. ^ Euro 2016, Croazia-Spagna 2-1: in gol Morata, Kalinic e Perisic. L'Italia negli ottavi contro gli iberici, su tuttosport.com. URL consultato il 23 giugno 2021.
  48. ^ Croazia-Portogallo 0-1: Quaresma al 117' dopo due ore di sbadigli, su repubblica.it, 25 giugno 2016. URL consultato il 23 giugno 2021.
  49. ^ Croazia: Modric nominato nuovo capitano della nazionale, su eurosport.it, 29 agosto 2016. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  50. ^ Un autogol più Modric, 2-0 Croazia sulla Nigeria, su sport.sky.it. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  51. ^ Argentina-Croazia 0-3: gol di Rebic, Modric e Rakitic, su gazzetta.it. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  52. ^ a b Croazia-Danimarca 4-3 ai rigori, Subasic eroe croato, su gazzetta.it. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  53. ^ a b Russia - Croazia, 07/lug/2018 - Coppa del Mondo 2018 - Cronaca della partita, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  54. ^ Francia Croazia 4-2, i Bleus sono campioni del mondo!, su sport.sky.it, 15 luglio 2018.
  55. ^ (EN) Luka Modric repeats Darijo Srna's record, in sport.nrews.am, 25 marzo 2021.
  56. ^ (FR) Luka Modric bat le record de sélections avec la Croatie, su lequipe.fr. URL consultato il 27 marzo 2021.
  57. ^ (EN) Croatia 1-1 Czech Republic: Perišić denies Šilhavý's men, su uefa.com. URL consultato il 19 giugno 2021.
  58. ^ Croazia - Scozia 3-1: Modrić trascina i croati agli ottavi, su it.uefa.com, 22 giugno 2021. URL consultato il 23 giugno 2021.
  59. ^ (HR) Predsjednica Republike Kolinda Grabar-Kitarović uručila je odlikovanja i priznanja Republike Hrvatske izborniku, igračima i članovima stručnog stožera Hrvatske nogometne reprezentacije te Hrvatskom nogometnom savezu za finalni plasman na 21. Svjetskom nogometnom prvenstvu., su Predsjednica.hr, 13 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2019).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN28146574872938150987 · LCCN (ENno2020004226 · GND (DE1172769486 · BNE (ESXX5604356 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-28146574872938150987