Hrvatska nogometna liga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Prva hrvatska nogometna liga)
Jump to navigation Jump to search
Hrvatska nogometna liga
SuperSport Hrvatska nogometna liga
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoSquadre di club
FederazioneHNS
PaeseCroazia Croazia
OrganizzatoreFederazione calcistica della Croazia
TitoloCampione di Croazia
Cadenzaannuale
Aperturaluglio
Chiusuramaggio
Partecipanti10 squadre
FormulaGirone all'italiana A/R/A/R
Retrocessione in1. NL
Sito Internethnl.hr
Storia
Fondazione1992
Numero edizioni32
DetentoreDinamo Zagabria
Record vittorieDinamo Zagabria (23)
Edizione in corsoHNL 2022-23

La Hrvatska nogometna liga (in lingua italiana: "Lega calcistica croata", abbreviata in HNL), ufficialmente chiamata SuperSport Hrvatska nogometna liga per motivi di sponsorizzazione, è la massima divisione del campionato croato di calcio.

Fino al 2022 è stata chiamata Prva hrvatska nogometna liga, abbreviata in 1. HNL.

La creazione ufficiale del campionato risale al 1992,[1][2] ed è organizzata dalla Federcalcio croata.[3]

Dal 2003, il torneo ha cambiato più volte il nome in base allo sponsor, nella sequenza qui sotto riportata:

Negli ultimi 16 anni il campionato è stato dominato dalla Dinamo Zagabria, capace di vincere 15 delle 16 edizioni disputate ad oggi; l'unica eccezione è stata la vittoria del Rijeka nella stagione 2016-17.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato venne formato nel 1991, in seguito alla dissoluzione della Prva liga jugoslava, ad opera della Federcalcio croata. Dalla sua nascita, il torneo è andato incontro a molti cambiamenti nella formula e nel numero di partecipanti. Nelle prime tre stagioni vi era la regola dei due punti a vittoria, mentre dal 1994–95 si è passati a tre. Ogni stagione inizia in luglio e termina in maggio, con una pausa fra dicembre e febbraio, con la partecipazione di 10 squadre.

La prima stagione iniziò a febbraio e si concluse nel giugno 1992. 12 squadre componevano quel torneo ed alla sua conclusione non vi furono retrocessioni e si decise l'ampliamento a 16 per la stagione successiva. Questa fu seguita da un'ulteriore espansione a 18 nella stagione 1993–94, il massimo numero finora raggiunto nella storia del torneo. Nella stagione successiva vi fu una riduzione a 16. La stagione 1995–96 fu la prima con la lega separata in "A" e "B", con un complicato sistema in due fasi durante il torneo. 12 club componevano la lega A, mentre la lega B (praticamente la seconda divisione) ne aveva 10. In marzo, le 22 squadre vennero divise in 3 gruppi: il gruppo per il titolo (le prime 5 della A e la prima della B), il gruppo per evitare la retrocessione (le altre 7 della A e la seconda della B) e quello per la promozione (quelle rimanenti della B). Le prime due classificate di quest'ultimo gruppo vennero promosse nella lega A della stagione successiva, composta da 16 squadre (come la lega B). Nella stagione 1997–98 il torneo contava 12 squadre in un nuovo format: in marzo, esse vennero divise in due gironi da 6, quello per il titolo e quello per evitare la retrocessione (l'ultima retrocessa direttamente, la penultima allo spareggio con la seconda della divisione inferiore), portandosi in dote il 50% dei punti raccolti nella prima fase. Questo format venne tenuto per due stagioni, mentre nel 1999–00, mantenendo il numero a 12 partecipanti, si passò al girone andata-ritorno-andata, per un totale di 33 giornate. Nella stagione successiva si tornò alla formula con i gruppi primaverili di promozione e retrocessione, ma senza la decurtazione dei punti. Questo sistema venne usato fino al 2005-06, con la singola espansione a 16 squadre nella stagione 2001-02. Nel 2006-07 si passò a quello delle 33 giornate complessive (come nel 1999–00). Nella stagione 2009–10 vi fu di nuovo una espansione a 16 squadre per 3 stagioni, una riduzione a 12 nel 2012–13 (da 33 giornate), mentre dal 2013–14 il numero delle partecipanti è rimasto costante a 10, con una doppia andata e doppio ritorno, per un totale di 36 partite.

Il campionato 2019–20 è stato sospeso dall'8 marzo al 5 giugno 2020 (così come per la maggior parte di tutte le competizioni mondiali sportive e non) a seguito della pandemia di COVID-19. Le prime due giornate disputate dopo lo stop forzato (ovvero la 27ª è la 28ª) si sono giocate interamente a porte chiuse; dalla 29ª in poi è stato concesso un numero limitato di spettatori allo stadio per partita. Inoltre, per la prima volta si è giocato nel mese di luglio, arrivando addirittura al 25 del mese per vedere la Dinamo Zagabria festeggiare il suo 21º campionato.

Il 6 giugno 2022, la HNS ha comunicato il cambio dei nomi delle varie categorie in vista della prevista riorganizzazione del sistema calcistico in Croazia:[5] la 1. HNL si sarebbe chiamata semplicemente HNL (e non "Elitna liga" come era stato proposto) e le sarebbero spettati 9,33 milioni di euro dai diritti televisivi.[6]

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Alla HNL partecipano 10 squadre della Repubblica di Croazia. Durante la stagione sportiva, vengono disputate 36 giornate in un sistema a doppia andata e ritorno, ovvero ogni avversario si incontra quattro volte. Alla fine della stagione, l'ultima classificata viene retrocessa in Prva nogometna liga, mentre il campione di quella divisione entra direttamente nella HNL. Il campione della HNL è testa di serie nel 2º turno preliminare della UEFA Champions League, il secondo e il terzo classificato entrano nel 2º turno preliminare di qualificazione per la UEFA Conference League, torneo in cui il vincitore della Coppa di Croazia entra al 3º turno preliminare

Parte delle partite di ogni giornata è trasmessa da HRT 2.

Le squadre[modifica | modifica wikitesto]

Sono 41 le squadre che hanno partecipato alle 32 stagioni della Prva hrvatska nogometna liga dal 1992 al 2022-2023, con in grassetto le squadre che partecipano al campionato attuale e in corsivo le squadre sciolte.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 1991[modifica | modifica wikitesto]

Anno Nome di stato Vincitore Secondo posto Terzo posto
(semifinalista)
Note
1912-13 Regno di Croazia e Slavonia HAŠK Zagabria Concordia Zagabria Građanski Zagabria 6 squadre partecipanti.
Campionato interrotto alla 7ª delle 10 giornate previste.
1913-14 non assegnato Campionato interrotto a causa dello scoppio della prima guerra mondiale
1914 - 1918 Prima guerra mondiale
1918-1939 Le squadre croate militavano nel campionato del Regno di Jugoslavia. Calcisticamente la Croazia era divisa fra le sottofederazioni di Zagabria, Spalato ed Osijek
1939-40 Banovina di Croazia Građanski Zagabria HAŠK Zagabria Hajduk Spalato 10 squadre partecipanti (9 dalla Croazia ed 1 dalla Slovenia, classificatasi ultima).
Girone unico con partite di andata e ritorno (18 giornate complessive).
1940-41 Hajduk Spalato Građanski Zagabria Concordia Zagabria 10 squadre partecipanti.
Girone unico con partite di andata e ritorno (18 giornate complessive).
1941 NDH Građanski Zagabria Concordia Zagabria Željezničar Zagabria 9 squadre partecipanti. Concluse 8 delle 18 giornate previste.
Campionato interrotto per via degli scontri bellici in atto.
1942 Concordia Zagabria Građanski Zagabria SAŠK
Hajduk Osijek
Prima fase suddivisa in quattro gironi regionali. I vincitori di ciascun girone accedono alle semifinali da cui risultano le due finaliste del campionato.
1943 Građanski Zagabria HAŠK Zagabria Concordia Zagabria Prima fase di gironi regionali: 3 squadre di Zagabria e una di Osijek si qualificano direttamente per la terza fase, mentre le altre vincitrici dei gruppi accedono alla seconda fase.
Seconda fase con quattro gironi; si qualificano le prime.
Nelle terza fase scontri diretti tra le 8 squadre qualificate (4 dalla seconda fase assieme alle 4 che sono passate direttamente dalla prima fase).
Le rimanenti 4 si scontrano in un girone finale con partite di andata e ritorno.
1944 non assegnato Campionato non concluso.
Nella prima fase: gironi regionali.
Nella seconda fase: girone unico con le migliori squadre zagrebesi della prima fase; le vincitrici degli altri gironi regionali giocano invece degli scontri diretti a eliminazione.
Nella finale si sarebbero dovuti incontrate il HAŠK di Zagabria e il SAŠK di Sarajevo, ma la partita non venne disputata per via degli scontri bellici in corso.
La Lega calcistica croata assegnò il titolo al HAŠK, ma nel 1945 revocò la decisione lasciando non assegnato il titolo di campione della stagione 1944.
1945 RS Croazia Hajduk Spalato Reprezentacija Zagreba Primo campionato dello Stato Federale di Croazia disputatosi dal 12 al 19 agosto 1945.
Nella finale giocatasi il 19 agosto l'Hajduk ha vinto 2 a 1 contro la squadra rappresentantiva di Zagabria
1946 Hajduk Spalato Dinamo Zagabria Lok. Zagabria Prima di questo campionato si sono giocati dei campionati regionali di qualificazione.
Le 8 migliori si sono sfidate in un girone unico con partite di andata e ritorno (14 giornate complessive). Le migliori di questo campionato hanno poi giocato nel campionato jugoslavo.
1946-1991 Le squadre croate militavano nel campionato della RS Jugoslavia. La massima serie croata era la Hrvatska republička liga (terza divisione).
1991 Croazia Inker Zaprešić HAŠK Građanski Rijeka Campionato non ufficiale disputato nell'autunno 1991. Venne intitolato Slobodna Hrvatska (Croazia libera).

Repubblica di Croazia[modifica | modifica wikitesto]

Anno Vincitore Secondo posto Terzo posto Capocannoniere
Reti Naz. Giocatore Squadra
1992 Hajduk Spalato NK Zagabria Osijek 12 Croazia Ardian Kozniku Hajduk
1992-1993 Croazia Zagabria Hajduk Spalato NK Zagabria 23 Croazia Goran Vlaović Croazia Zagabria
1993-1994 Hajduk Spalato NK Zagabria Croazia Zagabria 29 Croazia Goran Vlaović Croazia Zagabria
1994-1995 Hajduk Spalato Croazia Zagabria Osijek 23 Croazia Robert Špehar Osijek
1995-1996 Croazia Zagabria Hajduk Spalato Varteks Varaždin 19 Croazia Igor Cvitanović Croazia Zagabria
1996-1997 Croazia Zagabria Hajduk Spalato Hrvatski Dragovoljac 20 Croazia Igor Cvitanović Croazia Zagabria
1997-1998 Croazia Zagabria Hajduk Spalato Osijek 18 Croazia Mate Baturina NK Zagabria
1998-1999 Croazia Zagabria Rijeka Hajduk Spalato 21 Croazia Joško Popović Šibenik
1999-2000 Dinamo Zagabria Hajduk Spalato Osijek 21 Croazia Tomislav Šokota Dinamo
2000-2001 Hajduk Spalato Dinamo Zagabria Osijek 20 Croazia Tomislav Šokota Dinamo
2001-2002 NK Zagabria Hajduk Spalato Dinamo Zagabria 21 Croazia Ivica Olić NK Zagabria
2002-2003 Dinamo Zagabria Hajduk Spalato Varteks Varaždin 16 Croazia Ivica Olić Dinamo
2003-2004 Hajduk Spalato Dinamo Zagabria Rijeka 18 Croazia Robert Špehar Osijek
2004-2005 Hajduk Spalato Inter Zaprešić NK Zagabria 17 Croazia Tomislav Erceg Rijeka
2005-2006 Dinamo Zagabria Rijeka Varteks Varaždin 22 Croazia Ivan Bošnjak Dinamo
2006-2007 Dinamo Zagabria Hajduk Spalato NK Zagabria 34 Croazia Eduardo Alves da Silva Dinamo
2007-2008 Dinamo Zagabria Slaven Belupo Osijek 21 Bosnia ed Erzegovina Želimir Terkeš Zara
2008-2009 Dinamo Zagabria Hajduk Spalato Rijeka 16 Croazia Mario Mandžukić Dinamo
2009-2010 Dinamo Zagabria Hajduk Spalato Cibalia 18 Croazia Davor Vugrinec NK Zagabria
2010-2011 Dinamo Zagabria Hajduk Spalato RNK Spalato 19 Croazia Ivan Krstanović NK Zagabria
2011-2012 Dinamo Zagabria Hajduk Spalato Slaven Belupo 15 Montenegro Fatos Bećiraj Dinamo
2012-2013 Dinamo Zagabria Lok. Zagabria Rijeka 19 Croazia Leon Benko Rijeka
2013-2014 Dinamo Zagabria Rijeka Hajduk Spalato 22 Croazia Duje Čop Dinamo
2014-2015 Dinamo Zagabria Rijeka Hajduk Spalato 21 Croazia
Cile
Andrej Kramarić
Ángelo Henríquez
Rijeka
Dinamo
2015-2016 Dinamo Zagabria Rijeka Hajduk Spalato 25 Macedonia del Nord Ilija Nestorovski Inter Zaprešić
2016-2017 Rijeka Dinamo Zagabria Hajduk Spalato 18 Ungheria Márkó Futács Hajduk
2017-2018 Dinamo Zagabria Rijeka Hajduk Spalato 17 Algeria Hillal Soudani Dinamo
2018-2019 Dinamo Zagabria Rijeka Osijek 19 Croazia Mijo Caktaš Hajduk
2019-2020 Dinamo Zagabria Lok. Zagabria Rijeka 20 Croazia
Croazia
Croazia
Mirko Marić
Mijo Caktaš
Antonio Čolak
Osijek
Hajduk
Rijeka
2020-2021 Dinamo Zagabria Osijek Rijeka 22 Argentina Ramón Miérez Osijek
2021-2022 Dinamo Zagabria Hajduk Spalato Osijek 28 Croazia Marko Livaja Hajduk
2022-2023

Statistiche squadre[modifica | modifica wikitesto]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Club Vittorie Stagioni
Dinamo Zagabria
23
4
2
1993, 1996, 1997, 1998, 1999, 2000, 2003, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2018, 2019, 2020, 2021, 2022
Hajduk Spalato
6
12
6
1992, 1994, 1995, 2001, 2004, 2005
Rijeka
1
7
5
2017
NK Zagabria
1
2
3
2002
Lok. Zagabria
-
2
-
---
Osijek
-
1
7
---
Slaven Belupo
-
1
1
---
Inter Zaprešić
-
1
-
---
Varteks Varaždin
-
-
3
---
Hrvatski Dragovoljac
-
-
1
---
Cibalia
-
-
1
---
RNK Spalato
-
-
1
---

Campionati vinti[modifica | modifica wikitesto]

Club Croazia dal 1992 Croazia prima del 1992 Campionati jugoslavi Totale
Dinamo Zagabria
23
4
27
Hajduk Spalato
6
3
9
18
Građanski Zagabria
3
5
8
Concordia Zagabria
1
2
3
HAŠK Zagabria
1
1
2
Rijeka
1
1
NK Zagabria
1
1
Inker Zaprešić
1
1

Statistiche giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Presenze[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Giocatore Presenze[7]
Croazia Jakov Surać 478
Croazia Miljenko Mumlek 399
Croazia Damir Vuica 372
Croazia Krunoslav Rendulić 368
Croazia Davor Vugrinec 340
Bosnia ed Erzegovina Mladen Bartolović 338
Croazia Josip Bulat 318
Croazia Damir Krznar 315
Croazia Nino Bule 310
10° Croazia Ivan Krstanović 310
aggiornato 16.04.2022

Reti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Giocatore Reti[8]
Croazia Davor Vugrinec 146
Croazia Igor Cvitanović 126
Croazia Ivan Krstanović 114
Croazia Joško Popović 111
Croazia Miljenko Mumlek 106
Croazia Tomislav Erceg 98
Croazia Nino Bule 89
Croazia Robert Špehar 88
Croazia Renato Jurčec 85
10° Croazia Mijo Caktaš 85
aggiornato 16.04.2022

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio