Prva hrvatska nogometna liga 2008-2009

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prva HNL 2008-2009
T-Com Prva HNL 2008-2009
Competizione 1. HNL
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 18ª
Organizzatore HNS
Date dal 27 luglio 2008
al 31 maggio 2009
Luogo Croazia Croazia
Partecipanti 12
Risultati
Vincitore Dinamo Zagabria
(11º titolo)
Retrocessioni nessuna
Statistiche
Miglior marcatore Croazia Mario Mandžukić (16)
Incontri disputati 198
Gol segnati 522 (2,64 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2007-2008 2009-2010 Right arrow.svg

La Prva hrvatska nogometna liga 2008-2009, conosciuta anche come T-Com Prva HNL 2008-2009 per motivi di sponsorizzazione, è stata la diciottesima edizione della massima serie del campionato di calcio croato, disputata tra il 27 luglio 2008 e il 31 maggio 2009, e conclusa con la vittoria della Dinamo Zagabria, al suo undicesimo titolo (quindicesimo in totale).

Capocannoniere del torneo fu Mario Mandžukić (Dinamo), con 16 reti.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La formula del torneo era uguale alla stagione precedente.

Le squadre partecipanti furono dodici e disputarono un girone di andata/ritorno/andata per un totale di 33 partite.

In vista di un ampliamento del numero delle contendenti solo l'ultima spareggiò mentre dalla 2.HNL furono promosse quattro squadre.

Le qualificate alle coppe europee furono quattro: la vincente alla UEFA Champions League 2009-2010 mentre la seconda, la terza e la vincitrice della coppa nazionale alla UEFA Europa League 2009-2010.

Espansione del campionato[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2007 Igor Štimac, presidente dell'Associazione dei club di Prva HNL, propone un incremento del numero delle squadre da 12 a 16, a partite dalla stagione 2008-09[1]. Tuttavia, nonostante che la maggioranza dei club appoggino la proposta, non viene raggiunto un accordo o una decisione finale. Nella riunione della HNS di fine agosto 2007 viene deciso di posticipare la decisione a fine 2007 o addirittura al 2008, e che l'incremento non sarebbe stato possibile prima della stagione 2009-10[2].

Per più di un anno la proposta rimane ferma. Infine, in una riunione della HNS nel febbraio 2009, il segretario Zorislav Srebrić dichiara che in base al numero di club dotati di licenza, si sarebbe deciso se il campionato seguente sarebbe stato a 12 o 16. In teoria, se solo 15 squadre otterranno la licenza, il campionato 2009-10 sarà a 12 squadre e che il termine di presentazione di richiesta della licenza sarà il 1º maggio 2009[3]. L'8 maggio 2009 la HNS dichiara che tutti i 19 club che hanno fatto richiesta della licenza sono stati accettati e che quindi è possibile incrementare il campionato fino alle 16 squadre[4].

Tuttavia, nonostante le garanzie dimostrate per poter competere il Prva HNL, lo Slavonac CO Stari Perkovci (4º classificato in Druga HNL) dichiara il falso riguardo alla disponibilità dello stadio e viene retrocesso nei campionati regionali. Il suo posto che garantisce la promozione diretta viene assegnato al Međimurje Čakovec mentre il 6º classificato Hrvatski Dragovoljac va allo spareggio con l'ultima della Prva HNL (Croatia Sesvete).

Campi di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la morte di Hrvoje Ćustić durante una partita allo Stadio Stanovi di Zara nel marzo 2008, viene deciso che gli stadi per la stagione 2008-09 debbano superare un attento esame prima di essere considerati adatti per la Prva HNL. Solo 9 stadi soddisfano gli standard, quindi alcune squadre (Croatia Sesvete, Cibalia, Zadar e NK Zagabria) debbono disputare le partite casalinghe in altri stadi [5]. Poco prima dell'inizio del campionato il Cibalia riesce a regolarizzare il proprio stadio, cosa riuscita allo Zadar dopo la 4ª giornata[6].

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Mappa di localizzazione: Croazia
ZAGABRIA
ZAGABRIA
Hajduk
Hajduk
Osijek
Osijek
Rijeka
Rijeka
Varteks
Varteks
SlavenBelupo
SlavenBelupo
Cibalia
Cibalia
Šibenik
Šibenik
Inter
Inter
Zadar
Zadar
Ubicazione delle squadre della 1.HNL 2008-09
Squadra[7] Città Stadio Capienza Stagione 2007-08
NK Dinamo Zagabria Stadio Maksimir 35 123 Campione
NK Slaven Belupo Koprivnica Stadio "Ivan Kušek Apaš" 4 000
NK Osijek Osijek Gradski vrt 22 050
HNK Rijeka Fiume Stadio Cantrida 14 000
HNK Hajduk Spalato Stadio di Poljud 34 448
NK Zagreb Zagabria Stadio Kranjčevićeva 8 850
NK Varteks Varaždin Stadio Anđelko Herjavec 10 800
HNK Cibalia Vinkovci Stadio Cibalia 10 000
NK Zadar Zara Stadio Stanovi 3 800
HNK Šibenik Sebenico Stadio Šubićevac 8 000 10º
NK Inter Zaprešić Gradski Stadion 4 528 11º, salvo allo spareggio
NK Croatia Sesvete, Zagabria ŠRC Sesvete 1 800 1º in 2. HNL

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Croazia 1. Dinamo Zagabria 74 33 23 5 5 71 26 +45
2. Hajduk Spalato 68 33 21 5 7 59 25 +34
3. Rijeka 56 33 17 5 11 50 44 +6
4. Slaven Belupo 55 33 16 7 10 46 39 +7
5. NK Zagabria 47 33 13 8 12 38 39 -1
6. Sebenico 46 33 13 7 13 45 35 +10
7. Osijek 41 33 10 11 12 40 41 -1
8. Cibalia 38 33 10 8 15 33 53 -20
9. Inter Zaprešić 36 33 9 9 15 41 50 -9
10. Varteks Varaždin 35 33 10 5 18 41 55 -14
11. Zadar 29 33 7 8 18 28 49 -21
Noatunloopsong.png 12. Croatia Sesvete[8] (-1) 25 33 6 8 19 31 66 -35

Legenda:

      Campione di Croazia e ammessa alla UEFA Champions League 2009-2010.
      Ammessa alla UEFA Europa League 2009-2010.
      Ammessa allo spareggio.
      Retrocessa in 2. HNL 2009-2010.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Din Haj Rij Sla Zag Seb Osi Cib Int Var Zad Cro
Dinamo Zagabria 0:2 2:0 1:0 3:1 3:0 1:0 6:0 3:1 2:1 2:0 6:1
4:0 2:0 0:1 0:0 1:0 2:0
Hajduk Spalato 2:0 2:0 3:1 4:0 1:0 3:1 2:0 3:3 1:1 1:0 1:0
2:2 2:0 2:0 2:0 0:1 5:0
Rijeka 1:0 3:1 2:0 0:1 0:1 0:0 1:0 0:1 2:1 2:1 2:1
2:1 6:2 2:0 2:0 4:1 3:2
Slaven Belupo 2:0 1:2 2:1 2:0 3:1 4:2 1:0 1:0 2:3 2:1 4:0
1:1 2:1 1:0 1:1 2:1 5:1
NK Zagabria 2:2 3:0 1:1 2:0 0:4 2:1 0:0 0:1 0:3 0:0 1:1
1:0 4:0 1:0 3:1 0:0
Sebenico 2:2 1:2 3:0 3:0 1:1 1:1 4:0 1:1 2:0 1:0 0:1
0:2 0:1 2:1 2:1 4:0 0:0
Osijek 0:2 1:2 2:2 0:0 0:2 1:3 2:0 2:1 2:1 3:0 4:2
1:0 1:2 1:2 1:1 1:0
Cibalia 1:1 1:1 3:1 0:0 0:1 2:0 0:3 4:3 1:0 1:0 3:1
3:4 2:1 1:1 2:1 3:0
Inter Zaprešić 1:3 0:4 2:2 0:0 1:1 2:3 0:1 1:2 2:3 3:1 3:2
0:2 3:0 1:0 0:0 2:2
Varteks Varaždin 0:1 0:2 3:3 2:3 2:1 2:1 0:0 3:0 1:0 2:0 2:1
1:6 1:2 2:2 2:3 0:1 0:0
Zadar 2:3 1:0 0:3 1:1 2:1 1:0 2:2 2:1 1:1 1:0 1:2
0:3 3:1 0:1 3:1 1:1
Croatia Sesvete 0:1 1:0 0:1 0:0 1:4 0:0 1:1 1:1 1:3 4:0 3:1
0:4 0:1 1:1 0:3 2:1

Calendario 1-22[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (12ª)
27 lug. 2-1 Varteks - Zagreb 3-0 26 ott.
1-0 Hajduk - Zadar 0-1
0-0 Cibalia - Sl. Belupo 0-1
1-1 Cro. Sesvete - Osijek 2-4
2-3 Inter - Šibenik 1-1
2-0 Dinamo - Rijeka 0-1 19 nov.
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (13ª)
3 ago. 0-1 Rijeka - Zagreb 1-1 2 nov.
1-1 Hajduk - Varteks 2-0
2-1 Sl. Belupo - Zadar 1-1
2-0 Osijek - Cibalia 3-0
0-1 Šibenik - Cro. Sesvete 0-0
3-1 Dinamo - Inter 3-1


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (14ª)
10 ago. 2-2 Inter - Rijeka 1-0 9 nov.
0-1 Cro. Sesvete - Dinamo 1-6
2-0 Cibalia - Šibenik 0-4
2-2 Zadar - Osijek 0-3
2-3 Varteks - Sl. Belupo 3-2
3-0 Zagreb - Hajduk 0-4
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (15ª)
17 ago. 3-1 Rijeka - Hajduk 0-2 16 nov.
2-0 Sl. Belupo - Zagreb 0-2
2-1 Osijek - Varteks[9] 0-0
1-0 Šibenik - Zadar 0-1
6-0 Dinamo - Cibalia 1-1
3-2 Inter - Cro. Sesvete 3-1


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (16ª)
24 ago. 0-1 Cro. Sesvete - Rijeka 1-2 23 nov.
4-3 Cibalia - Inter 2-1
2-3 Zadar - Dinamo 0-2
2-1 Varteks - Šibenik 0-2
2-1 Zagreb - Osijek 2-0
3-1 Hajduk - Sl. Belupo 2-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (17ª)
31 ago. 2-0 Rijeka - Sl. Belupo 1-2 30 nov.
1-2 Osijek - Hajduk 1-3
1-1 Šibenik - Zagreb 4-0
2-1 Dinamo - Varteks 1-0
3-1 Inter - Zadar 1-1
1-1 Cro. Sesvete - Cibalia 1-3


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (18ª)
14 set. 3-1 Cibalia - Rijeka 0-1 7 dic.
1-2 Zadar - Cro. Sesvete 1-3
1-0 Varteks - Inter 3-2
2-2 Zagreb - Dinamo 1-3
1-0 Hajduk - Šibenik 2-1
4-2 Sl. Belupo - Osijek 0-0
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (19ª)
21 set. 0-0 Rijeka - Osijek 2-2 22 feb.
3-0 Šibenik - Sl. Belupo 1-3
0-2 Dinamo - Hajduk 0-2
1-1 Inter - Zagreb 1-0
4-0 Cro. Sesvete - Varteks 1-2
1-0 Cibalia - Zadar 1-2


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (20ª)
28 set. 0-3 Zadar - Rijeka 1-2 1 mar.
3-0 Varteks - Cibalia 0-1
1-1 Zagreb - Cro. Sesvete 4-1
3-3 Hajduk - Inter 4-0
2-0 Sl. Belupo - Dinamo 0-1
1-3 Osijek - Šibenik 1-1
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (21ª)
5 ott. 0-1 Rijeka - Šibenik 0-3 8 mar.
1-0 Dinamo - Osijek 2-0
0-0 Inter - Sl. Belupo 0-1
1-0 Cro. Sesvete - Hajduk 0-1
0-1 Cibalia - Zagreb 0-0
1-0 Zadar - Vartek 0-2


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (22ª)
19 ott. 3-3 Varteks - Rijeka 1-2 15 mar.
0-0 Zagreb - Zadar 1-2
2-0 Hajduk - Cibalia 1-1
4-0 Sl. Belupo - Cro. Sesvete 0-0
2-1 Osijek - Inter 1-0
2-2 Šibenik - Dinamo 0-3

Calendario 23-33[modifica | modifica wikitesto]

23ª giornata
22 mar. Hajduk - Zagreb 2-0
Dinamo - Osijek 0-0
Sl. Belupo - Cibalia 1-1
Šibenik - Inter 4-0
Rijeka - Cro. Sesvete 3-2
Varteks - Zadar 0-0
24ª giornata
5 apr. Inter - Sl. Belupo 1-0
Osijek - Hajduk 1-0
Cro. Sesvete - Šibenik 0-1
Varteks - Zagreb 1-2
Zadar - Rijeka 3-1
Cibalia - Dinamo 3-4


25ª giornata
12 apr. Rijeka - Varteks 4-1
Hajduk - Cibalia 2-0
Sl. Belupo - Cro. Sesvete 5-1
Zagreb - Osijek 1-0
Šibenik - Zadar 0-0
Dinamo - Inter 1-0
26ª giornata
19 apr. Inter - Hajduk 0-2
Cro. Sesvete - Dinamo 0-4
Zadar - Sl. Belupo 0-1
Varteks - Šibenik 2-2
Rijeka - Zagreb 2-0
Cibalia - Osijek 1-1


27ª giornata
22 apr. Dinamo - Zadar 2-0
Sl. Belupo - Varteks 2-1
Šibenik - Rijeka 0-1
Osijek - Inter 1-1
Zagreb - Cibalia 4-0
Hajduk - Cro. Sesvete 5-0
28ª giornata
26 apr. Varteks - Dinamo 1-6
Zadar - Hajduk 0-3
Rijeka - Sl. Belupo 6-2
Šibenik - Zagreb 2-1
Cro. Sesvete - Osijek 1-1
Inter - Cibalia 0-0


29ª giornata
3 mag. Dinamo - Rijeka 4-0
Osijek - Zadar 1-0
Cibalia - Cro. Sesvete 3-0
Zagreb - Inter 1-0
Hajduk - Varteks 0-1
Sl. Belupo - Šibenik 1-0
30ª giornata
10 mag. Varteks - Osijek 2-3
Šibenik - Dinamo 0-2
Rijeka - Hajduk 2-1
Sl. Belupo - Zagreb 2-1
Cro. Sesvete - Inter 0-3
Zadar - Cibalia 3-1


31ª giornata
17 mag. Inter - Zadar 2-2
Cibalia - Varteks 2-1
Zagreb - Cro. Sesvete 0-0
Hajduk - Šibenik 2-0
Dinamo - Sl. Belupo 2-0
Osijek - Rijeka 1-2
32ª giornata
24 mag. Šibenik - Osijek 2-1
Dinamo - Zagreb 0-1
Zadar - Cro. Sesvete 1-1
Sl. Belupo - Hajduk 1-1
Rijeka - Cibalia 2-0
Varteks - Inter 0-1


33ª giornata
31 mag. Osijek - Sl. Belupo 1-2
Zagreb - Zadar 3-1
Hajduk - Dinamo 2-2
Inter - Rijeka 3-0
Cro. Sesvete - Varteks 2-1
Cibalia - Šibenik 2-1

Spareggio[modifica | modifica wikitesto]

Il Croatia Sesvete (12º in Prva liga) affronta in uno spareggio con andata e ritorno lo Hrvatski Dragovoljac (5º in Druga liga).

Zagabria
11 giugno 2009
Andata
Hrvatski Dragovoljac0 – 0
referto
Croatia SesveteStadio Maksimir (2 000 spett.)
Arbitro:  Domagoj Ljubičić (Osijek)

Zagabria
14 giugno 2009
Ritorno
Croatia Sesvete2 – 1
referto
Hrvatski DragovoljacStadio Kranjčevićeva (2 500 spett.)
Arbitro:  Ivan Bebek (Fiume)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
16 Croazia Mario Mandžukić Dinamo Zagabria
15 Croazia Nikola Kalinić Hajduk Spalato
14 Croazia Bojan Vručina Slaven Belupo
14 Bosnia ed Erzegovina Ermin Zec Sebenico
14 Croazia Anas Sharbini Rijeka
12 Bosnia ed Erzegovina Ahmad Sharbini Rijeka
12 Bosnia ed Erzegovina Senijad Ibričić Hajduk Spalato
11 Croazia Goran Mujanović Varteks Varaždin
11 Croazia Ilija Sivonjić Inter Zaprešić
11 Croazia Davor Vugrinec Dinamo Zagabria

Fonte: hrnogomet.com e hns-cff.hr

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Nogometni klub Dinamo Zagreb 2008-2009.
N. Ruolo Giocatore
1 Croazia P Tomislav Butina
2 Croazia D Ivan Tomečak
3 Argentina D Luis Ibáñez
4 Croazia D Robert Kovač
5 Argentina C Adrián Calello
6 Croazia D Dejan Lovren
7 Brasile D Etto
8 Croazia C Ante Tomić
10 Brasile C Sammir
11 Croazia A Josip Tadić
12 Croazia P Ivan Kelava
N. Ruolo Giocatore
13 Camerun C Mathias Chago
16 Croazia C Milan Badelj
17 Croazia A Mario Mandžukić
18 Bosnia ed Erzegovina C Mirko Hrgović
19 Croazia D Tomislav Barbarić
20 Rep. Ceca A Miroslav Slepička
21 Croazia C Ivica Vrdoljak
22 Croazia D Igor Bišćan
24 Croazia A Ilija Sivonjić
30 Croazia P Filip Lončarić
77 Cile C Pedro Morales Flores

Fonte: worldfootball.net

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]