Deutsche Telekom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deutsche Telekom AG
Logo
StatoGermania Germania
Forma societariapublic company
Borse valori
ISINDE0005557508
Fondazione1996
Sede principaleBonn
Persone chiaveRené Obermann, AD
SettoreTelecomunicazioni
Prodotti
  • telefonia
  • telefonia mobile
  • internet service provider
  • Fatturato58,650 miliardi di (2011)
    Utile netto557 milioni di (2011)
    Dipendenti225.132 (2011)
    Sito web

    Deutsche Telekom è la più grande azienda di telecomunicazioni della Germania e d'Europa.

    Storia[modifica | modifica wikitesto]

    È nata nel 1996 dalla divisione e privatizzazione dell'ex monopolio statale delle poste federali tedesche Deutsche Bundespost. Nel 2005 il 15,7% delle azioni appartenevano allo Stato; la quota si è ridotta al 14,87% nel 2007, e lo Stato ad oggi detiene la maggioranza relativa e il pacchetto di controllo. A questa quota si possono sommare i voti portati dalla Kfw, una sorta di Cassa Depositi e Prestiti, che detiene il 16,87%.

    Altra partecipazione significativa è quella del Blackstone Group (4,5% delle azioni).

    La sede centrale è a Bonn.

    La capitalizzazione di Borsa sfiora i 56 miliardi di euro.

    Tutte le società controllate hanno il nome che inizia per T-, esse sono:

    La Deutsche Telekom possiede anche le quote di maggioranza di altre compagnie telefoniche di paesi dell'Europa centrale, tra le quali Slovak Telekom (Slovacchia), Magyar Telekom (Ungheria) e T-Hrvatski Telekom (Croazia). Ha inoltre il 40% dell'ex monopolista greco Hellenic Telecom (Ote).

    Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

    Controllo di autoritàVIAF: (EN153573345 · ISNI: (EN0000 0001 0945 6467 · LCCN: (ENno97011490 · GND: (DE5123903-6