Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ligat ha'Al

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il campionato di pallacanestro, vedi Ligat ha'Al (pallacanestro).
Ligat ha'Al
SportFootball pictogram.svg Calcio
FederazioneIFA
PaeseIsraele Israele
OrganizzatoreFederazione calcistica d'Israele
TitoloCampione di Israele
Cadenzaannuale
Aperturaagosto
Chiusuramaggio
Partecipanti14 squadre
FormulaGirone all'italiana A/R + Play-off e Playout
Retrocessione inLiga Leumit
Sito Internetfootball.co.il
Storia
Fondazione1999
DetentoreHapoel Be'er Sheva
Record vittorieMaccabi Tel Aviv (21[1])
Edizione in corsoLigat ha'Al 2018-2019

La Ligat ha'Al (in ebraico: ליגת העל?, "Super Lega") è il massimo livello professionistico del campionato israeliano di calcio.

Il torneo è stato istituito in occasione della stagione 1999-2000, allorché la Liga Leumit (fino a quel momento la prima divisione) fu trasformata in seconda serie.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

A partire dalla stagione 2012-2013, le 14 squadre della Liga ha'Al si affrontano in una stagione regolare, consistente in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno. Al termine della stagione regolare, le squadre sono suddivise in due gironi all'italiana, con partite di sola andata:

  • le prime sei classificate sono inserite nel girone dei play-off, valido a stabilire il campione nazionale e le promozioni nelle Coppe europee;[2]
  • le ultime otto classificate sono inserite nel girone dei play-out, che decide le squadre che saranno retrocesse in Liga Leumit.

Sia nei play-off che nei play-out, le squadre ripartono con gli stessi punti ottenuti nella stagione regolare.

La squadra che vince i play-off è campione nazionale e si qualifica al secondo turno preliminare della Champions League della stagione seguente. Le squadre che giungono al secondo e al terzo posto dei play-off si qualificano, rispettivamente, al terzo e secondo turno preliminare dell'Europa League della stagione seguente.

Nei play-out, le squadre che si classificano agli ultimi due posti sono retrocesse in Liga Leumit.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La squadra più titolata è il Maccabi Tel Aviv, che ha vinto 21 campionati.

Squadre partecipanti 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Stagione 2017-2018
Ashdod Ashdod Stadio HaYud-Alef 12º posto
Beitar Gerusalemme Gerusalemme Stadio Teddy Kollek 3º posto
Bnei Sakhnin Sakhnin Stadio Doha 11º posto
Bnei Yehuda Tel Aviv Stadio HaMoshava[3] 6º posto
Hapoel Be'er Sheva Be'er Sheva Stadio Yaakov Turner Campione d'Israele
Hapoel Hadera Hadera Stadio Netanya[4] 2° in Liga Leumit
Hapoel Haifa Haifa Stadio Sammy Ofer 4º posto
Hapoel Tel Aviv Tel Aviv Stadio Netanya[4] 1° in Liga Leumit
Hapoel Ra'anana Ra'anana Stadio Ramat Gan[5] 9º posto
Ironi K. Shmona Kiryat Shmona Stadio municipale 7º posto
Maccabi Haifa Haifa Stadio Sammy Ofer 10º posto
Maccabi Netanya Netanya Stadio Netanya 5º posto
Macc. Petah Tiqwa Petah Tiqwa Stadio HaMoshava 8º posto
Maccabi Tel Aviv Tel Aviv Stadio Netanya[4] 2º posto

Le squadre[modifica | modifica wikitesto]

Sono 28 le squadre ad aver preso parte alle 20 stagioni di Ligat ha'Al dal 1999-2000 al 2018-2019 (in grassetto, le squadre attualmente militanti in Ligat ha'Al):

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Albo d'oro del campionato israeliano di calcio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La statistica fa riferimento al numero di titoli vinti dal Maccabi Tel Aviv complessivamente, e dunque sono incluse le stagioni antecedenti all'istituzione della Ligat ha'Al quale prima divisione. Considerando solo le (ad oggi) venti edizioni della Ligat ha'Al, a partire dal 1999, la squadra con più vittorie è il Maccabi Haifa con 7 affermazioni.
  2. ^ Fino al 1992, quando l'IAF era affiliata all'AFC, la vittoria del campionato dava diritto all'accesso al Campionato d'Asia per club.
  3. ^ A Petah Tiqwa
  4. ^ a b c A Netanya
  5. ^ A Ramat Gan

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]