Mateo Kovačić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mateo Kovačić
ISL-HRV (9) (cropped) Mateo Kovačić.jpg
Kovačić con la nazionale croata nel 2018
Nazionalità Croazia Croazia
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Chelsea
Carriera
Giovanili
2000-2007LASK Linz
2007-2010Dinamo Zagabria
Squadre di club1
2010-2013Dinamo Zagabria43 (6)
2013-2015Inter80 (5)
2015-2018Real Madrid73 (1)
2018-Chelsea32 (0)
Nazionale
2008-2009Croazia Croazia U-142 (1)
2008-2009Croazia Croazia U-152 (0)
2009-2010Croazia Croazia U-1715 (0)
2009-2010Croazia Croazia U-194 (0)
2010-2014Croazia Croazia U-217 (0)
2013-Croazia Croazia52 (1)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Russia 2018
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2019

Mateo Kovačić (Linz, 6 maggio 1994) è un calciatore croato, centrocampista del Chelsea e della nazionale croata.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi e Dinamo Zagabria[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Linz, in Austria, da genitori croati di origine bosniaca provenienti da Kotor Varoš, inizia a giocare all'età di 6 anni nella squadra locale, il LASK Linz.[1][2] Nel 2007, all'età di 13 anni, si trasferisce a Zagabria con la famiglia andando a giocare nel settore giovanile della Dinamo Zagabria.[2]

Ha subito un infortunio nel 2009 in cui si è rotto una gamba; tornato in campo il 31 maggio 2010, gioca l'ultima partita del campionato croato Under-17 vincendo 5–0 contro lo RNK Spalato.[3]

Ha iniziato ad allenarsi con la prima squadra sotto la guida di Vahid Halilhodžić quattro mesi più tardi, il 6 ottobre,[4] continuando a giocare anche nel settore giovanile del club fino alla fine del mese.

Ha fatto il suo debutto tra i professionisti nel campionato 2010-2011 nella partita contro il Hrvatski Dragovoljac disputata il 20 novembre 2010; in quell'occasione ha segnato il quarto gol dell'incontro nella vittoria ottenuta per 6-0 dalla Dinamo Zagabria.[5] Questa gara fa di lui il più giovane debuttante e marcatore nella storia della massima serie croata, 16 anni e 198 giorni, e gli permette di battere il record fissato solo una settimana prima da Dino Špehar (16 anni e 278 giorni).[6][7]

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Kovačić all'Inter nel 2013.

Il 31 gennaio 2013 viene ufficialmente acquistato dall'Inter, che versa 11 milioni di euro (più 4 di bonus) alla Dinamo Zagabria.[8][9] Il croato, che veste la maglia numero 10 in campionato e la 29 in Europa League (poiché la 10 era già stata indossata da Wesley Sneijder durante la prima parte del torneo), esordisce in Serie A il 3 febbraio nella sconfitta (3-1) che i nerazzurri rimediano dal Siena.[10] Con Walter Mazzarri alla guida della squadra ha un rendimento incostante, dovuto anche al fatto di venire utilizzato dal tecnico in varie posizioni e non potendo così sviluppare un'adeguata costanza tattica.[11][12] Soprattutto nel finale del campionato 2013-14 il centrocampista fornisce però prova del suo valore, servendo ad esempio 3 assist in una sola partita.[13]

Nella stagione 2014-15 trova le prime reti con l'Inter, realizzando una tripletta allo Stjarnan e 5 gol in campionato.[14] Nel derby d'Italia con la Juventus del 6 gennaio 2015, riceve l'unica espulsione in nerazzurro per gioco violento nei minuti conclusivi dell'incontro.[15] Al termine di quest'annata si congeda dall'Inter[16], con cui ha disputato 97 partite e segnato 8 reti.[17]

Real Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 agosto 2015 si trasferisce al Real Madrid in cambio di 29 milioni di euro più bonus,[18] firmando un contratto di sei anni.[19] Il 28 maggio 2016, pur non essendo tra i convocati per la finale,[20] vince la sua prima Champions League (2015-2016) a San Siro con la vittoria ai rigori dopo l'1-1 contro l'Atlético Madrid.[21] Conclude quindi la stagione con 34 presenze. Nella stagione successiva esordisce vincendo la Supercoppa UEFA contro il Siviglia, per poi aggiudicarsi sia il campionato,[22] che la Champions League.[23] Inizia la nuova stagione vincendo la Supercoppa Uefa per 2-1 contro il Manchester United. Nel corso dell'annata conquista nuovamente la Champions League, sconfiggendo in finale il Liverpool.[24]

Chelsea[modifica | modifica wikitesto]

L'8 agosto 2018 passa in prestito al Chelsea[25], con cui gioca 51 partite in tutto vincendo l'Europa League in finale contro l'Arsenal. Il 1º luglio 2019 viene acquistato a titolo definitivo dai Blues per 45 milioni di euro, firmando un contratto di cinque anni.[26][27]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Kovačić con la maglia della Nazionale croata nel 2013.

Il 22 marzo 2013 esordisce con la maglia della nazionale croata, nella vittoria per 2-0 contro la Serbia.[28] Viene convocato per il Mondiale 2014 scendendo in campo nelle tre gare della fase a gironi.[29] Segna la prima rete in nazionale il 7 giugno 2015, con un colpo di tacco contro Gibilterra.[30] Scende in campo in due occasioni durante l'europeo del 2016 in Francia,[31] ed in cinque nel mondiale russo di due anni dopo, concluso dalla Croazia al secondo posto[32].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 maggio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Croazia Dinamo Zagabria 1. HNL 7 1 CC 2 0 UCL 0 0 SC 0 0 9 1
2011-2012 1. HNL 25 5 CC 7 1 UCL 12[33] 1 - - - 44 7
2012-gen. 2013 1. HNL 11 1 CC 1 0 UCL 8[34] 0 - - - 20 1
Totale Dinamo Zagabria 43 7 10 1 20 1 0 0 73 9
gen.-giu. 2013 Italia Inter A 13 0 CI 1 0 UEL 4 0 - - - 18 0
2013-2014 A 32 0 CI 3 0 - - - - - - 35 0
2014-2015 A 35 5 CI 1 0 UEL 8[35] 3[36] - - - 44 8
Totale Inter 80 5 5 0 12 3 - - 97 8
2015-2016 Spagna Real Madrid PD 25 0 CR 1 0 UCL 8 1 - - - 34 1
2016-2017 PD 27 1 CR 4 0 UCL 6 1 SU+Cmc 1+1 0+0 39 2
2017-2018 PD 21 0 CR 5 0 UCL 7 0 SU+SS+Cmc 0+2+1 0 36 0
Totale Real Madrid 73 1 10 0 21 2 5 0 109 3
2018-2019 Inghilterra Chelsea PL 32 0 FACup+CdL 2+5 0+0 UEL 12 0 CS - - 51 0
Totale carriera 228 13 32 1 65 6 5 0 330 20

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-3-2013 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Swansea Galles Galles 1 – 2 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 61’ 61’ - Ammonizione al 61’ 61’
7-6-2013 Zagabria Croazia Croazia 0 – 1 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2014 -
10-6-2013 Lancy Croazia Croazia 0 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
6-9-2013 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 63’ 63’
11-10-2013 Zagabria Croazia Croazia 1 – 2 Belgio Belgio Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 65’ 65’
19-11-2013 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 75’ 75’
5-3-2014 San Gallo Svizzera Svizzera 2 – 2 Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 56’ 56’
31-5-2014 Osijek Croazia Croazia 2 – 1 Mali Mali Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
7-6-2014 Salvador Croazia Croazia 1 – 0 Australia Australia Amichevole - Uscita al 59’ 59’
12-6-2014 San Paolo Brasile Brasile 3 – 1 Croazia Croazia Mondiali 2014 - 1º turno - Uscita al 61’ 61’
18-6-2014 Manaus Camerun Camerun 0 – 4 Croazia Croazia Mondiali 2014 - 1º turno - Ingresso al 72’ 72’
23-6-2014 Recife Croazia Croazia 1 – 3 Messico Messico Mondiali 2014 - 1º turno - Ingresso al 58’ 58’
4-9-2014 Pola Croazia Croazia 2 – 0 Cipro Cipro Amichevole - Uscita al 78’ 78’
9-9-2014 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Malta Malta Qual. Euro 2016 - Uscita al 46’ 46’
10-10-2014 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 80’ 80’
13-10-2014 Osijek Croazia Croazia 6 – 0 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2016 - Uscita al 24’ 24’
12-11-2014 Londra Argentina Argentina 2 – 1 Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
16-11-2014 Milano Italia Italia 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 28’ 28’
7-6-2015 Zagabria Croazia Croazia 4 – 0 Gibilterra Gibilterra Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
12-6-2015 Spalato Croazia Croazia 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 87’ 87’ - Uscita al 90+2’ 90+2’
3-9-2015 Baku Azerbaigian Azerbaigian 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 59’ 59’ - Ammonizione al 90+2’ 90+2’
10-10-2015 Zagabria Croazia Croazia 3 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2016 -
13-10-2015 Ta' Qali Malta Malta 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -
23-3-2016 Osijek Croazia Croazia 2 – 0 Israele Israele Amichevole - Ingresso al 57’ 57’
26-3-2016 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 1 Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 75’ 75’
4-6-2016 Fiume Croazia Croazia 10 – 0 San Marino San Marino Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
17-6-2016 Saint-Étienne Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 2 Croazia Croazia Euro 2016 - 1º turno - Ingresso al 62’ 62’
21-6-2016 Bordeaux Croazia Croazia 2 – 1 Spagna Spagna Euro 2016 - 1º turno - Ingresso al 82’ 82’
6-10-2016 Scutari Kosovo Kosovo 0 – 6 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
9-10-2016 Tampere Finlandia Finlandia 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2016 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 46’ 46’
24-3-2017 Zagabria Croazia Croazia 1 – 0 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 79’ 79’
28-3-2017 Tallin Estonia Estonia 3 – 0 Croazia Croazia Amichevole -
11-6-2017 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Zagabria Croazia Croazia 1 – 0 Kosovo Kosovo Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 55’ 55’
5-9-2017 Eskişehir Turchia Turchia 1 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 71’ 71’
24-3-2018 Miami Perù Perù 2 – 0 Croazia Croazia Amichevole - Ingresso al 56’ 56’
28-3-2018 Arlington Messico Messico 0 – 1 Croazia Croazia Amichevole -
3-6-2018 Liverpool Brasile Brasile 2 – 0 Croazia Croazia Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
8-6-2018 Osijek Croazia Croazia 2 – 1 Senegal Senegal Amichevole - Ingresso al 65’ 65’ - Ammonizione al 86’ 86’
16-6-2018 Kaliningrad Croazia Croazia 2 – 0 Nigeria Nigeria Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 79’ 79’
21-6-2018 Nižnij Novgorod Argentina Argentina 0 – 3 Croazia Croazia Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 82’ 82’
26-6-2018 Rostov Islanda Islanda 1 – 2 Croazia Croazia Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 82’ 82’
1-7-2018 Nižnij Novgorod Croazia Croazia 1 – 1 dts
(3-2 dcr)
Danimarca Danimarca Mondiali 2018 - Ottavi di finale - Ingresso al 71’ 71’
7-7-2018 Soči Russia Russia 2 – 2 dts
(3-4 dcr)
Croazia Croazia Mondiali 2018 - Quarti di finale - Ingresso al 88’ 88’
6-9-2018 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 1 Croazia Croazia Amichevole - Ammonizione al 42’ 42’
11-9-2018 Elche Spagna Spagna 6 – 0 Croazia Croazia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
12-10-2018 Fiume Croazia Croazia 0 – 0 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ammonizione al 25’ 25’ Uscita al 73’ 73’
21-3-2019 Zagabria Croazia Croazia 2 – 1 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2020 - Uscita al 73’ 73’
8-6-2019 Osijek Croazia Croazia 2 – 1 Galles Galles Qual. Euro 2020 - Uscita al 76’ 76’
11-6-2019 Varaždin Croazia Croazia 1 – 2 Tunisia Tunisia Amichevole - Uscita al 55’ 55’
Totale Presenze 52 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Dinamo Zagabria: 2010-2011, 2011-2012
Dinamo Zagabria: 2010-2011, 2011-2012
Dinamo Zagabria: 2010
Real Madrid: 2016-2017
Real Madrid: 2017

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018
Real Madrid: 2016, 2017
Real Madrid: 2016, 2017
Chelsea: 2018-2019

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Duca Branimir - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Duca Branimir
— Zagabria, 13 novembre 2018. Di iniziativa della Presidente della Repubblica di Croazia.[37]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mateo Kovačić - Player changes, player transfers, Transfermarkt. URL consultato il 20 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2012).
  2. ^ a b (HR) Tomislav Židak, Meteor Kovačić: Svi su ludi za dječakom koji je već sa 13 igrao zrelo kao nekad Maradona, in Jutarnji list. URL consultato il 22 novembre 2010.
  3. ^ (HR) Borna Rupnik, Kadeti Dinama za naslov prestigli Hajduk, in Sportnet.hr, 31 maggio 2010. URL consultato il 22 novembre 2010.
  4. ^ (HR) Mateo Kovačić od danas trenira sa seniorima Dinama: Plaši me nadimak Hrvatski Messi, in Sportske novosti, 6 ottobre 2010. URL consultato il 20 novembre 2010.
  5. ^ (HR) Borna Rupnik, I Kovačić strijelac u Dinamovoj šestici, in Sportnet.hr, 20 novembre 2010. URL consultato il 20 novembre 2010.
  6. ^ (HR) Mateo Kovačić najmlađi je strijelac Prve HNL, TPortal, 20 novembre 2010. URL consultato il 20 novembre 2010.
  7. ^ (HR) Mario Plavčić, Špehar spasio bijelo-plave, in Sportnet.hr, 13 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2010.
  8. ^ Colpo dell'Inter: preso Kovacic, su sportmediaset.mediaset.it, 30 gennaio 2013.
  9. ^ Moratti: "Ora l'Inter è da primo posto Kovacic? Giocatore giovane e speciale", su lastampa.it, 1º febbraio 2013.
  10. ^ Antonella Pelosi, A Siena l'Inter va a fondo: 1-3, su sportmediaset.mediaset.it, 3 febbraio 2013.
  11. ^ Non solo Kovacic. Anche Guarin tra gli enigmi tattici di Mazzarri, su spaziointer.it, 13 novembre 2013.
  12. ^ Tiziana Cairati, Inter, Kovacic attacca Mazzarri: "È un difensivista", su repubblica.it, 3 marzo 2014.
  13. ^ Andrea Sorrentino, Inter perfetta per Zanetti, in la Repubblica, 11 maggio 2014, p. 58.
  14. ^ Andrea Sorrentino, Toro in festa, basta un rigore l'Inter si diverte, tris di Kovacic, in la Repubblica, 29 agosto 2014, p. 50.
  15. ^ Serie A, Juve-Inter 1-1: espulso Kovacic, sette ammoniti, su gazzetta.it, 6 gennaio 2015.
  16. ^ Matteo Brega, Inter, Mancini prepara la metamorfosi di Kovacic: sarà il regista che manca, su gazzetta.it, 19 gennaio 2015.
  17. ^ Inter, Mancini: "Shaqiri fuori? Pensavo che Kovacic potesse dare di più", su repubblica.it, 1º marzo 2015.
  18. ^ Inter, Thohir studia 4 acquisti per lo scudetto: piacciono Pjaca e Kaya, gazzetta.it, 21 ottobre 2015.
  19. ^ (ES) Comunicado oficial: Mateo Kovačić, realmadrid.com, 18 agosto 2015.
  20. ^ Dario Di Noi, Kovacic, ma che flop: la finale di Milano se la guarda in tribuna! Real: "Si vedrà...", su fcinter1908.it, 28 maggio 2016. URL consultato il 18 gennaio 2017.
  21. ^ Champions League, Real Madrid-Atletico 6-4 (1-1 dts): è l'undicesima volta delle merengues, su corrieredellosport.it, 28 maggio 2016.
  22. ^ Real Madrid campione di Spagna: è la Liga numero 33, gazzetta.it, 21 maggio 2017. URL consultato il 3 giugno 2017.
  23. ^ Champions: Juve, svanisce il sogno. Il Real di Ronaldo campione d'Europa: 4-1, gazzetta.it, 3 giugno 2017. URL consultato il 3 giugno 2017.
  24. ^ Champions, Real Madrid campione: Bale doppietta, Karius da incubo, 3-1 al Liverpool, gazzetta.it, 26 maggio 2018. URL consultato il 1º luglio 2018.
  25. ^ Comunicado Oficial: Mateo Kovacic, su realmadrid.com, 8 agosto 2018. URL consultato l'8 agosto 2018.
  26. ^ MATEO KOVACIC JOINS CHELSEA ON A PERMANENT DEAL chelseafc.com
  27. ^ Mediagol34, Chelsea, riscattato Kovacic: i dettagli dell’operazione, su Mediagol. URL consultato il 4 luglio 2019.
  28. ^ Croazia-Serbia 2-0: cori nazionalisti e fischi, ma nessun incidente, La Gazzetta dello Sport, 23 marzo 2013. URL consultato il 14 ottobre 2013.
  29. ^ Luca Calamai, Mondiale 2014, lite interista tra Hernanes e Kovacic, La Gazzetta dello Sport, 13 giugno 2014. URL consultato il 18 agosto 2015.
  30. ^ Croazia, poker anti-Italia: 4-0 a Gibilterra. In Francia è Belgio show: 3-4, La Gazzetta dello Sport, 7 giugno 2015. URL consultato il 18 agosto 2015.
  31. ^ (HR) IZBORNIK ČAČIĆ OBJAVIO KONAČAN POPIS PUTNIKA ZA EP, hns-cff.hr, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  32. ^ Francia-Croazia 4-2, la Coppa del Mondo va a Parigi, gazzetta.it, 15 luglio 2018. URL consultato il 12 febbraio 2019.
  33. ^ 6 presenze nei turni preliminari.
  34. ^ 2 presenze nei turni preliminari.
  35. ^ 2 presenze nei play-off.
  36. ^ Nei play-off.
  37. ^ (HR) Predsjednica Republike Kolinda Grabar-Kitarović uručila je odlikovanja i priznanja Republike Hrvatske izborniku, igračima i članovima stručnog stožera Hrvatske nogometne reprezentacije te Hrvatskom nogometnom savezu za finalni plasman na 21. Svjetskom nogometnom prvenstvu., su Predsjednica.hr, 13 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]