Francisco Buyo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francisco Buyo Sánchez
Buyo.jpg
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 179 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1997
Carriera
Giovanili
1972-1973 Ural
1973-1975 Betanzos
Squadre di club1
1975-1976 Mallorca 16 (-?)
1976-1978 Deportivo 67 (-?)
1978-1979 Huesca ? (-?)
1979-1980 Deportivo 38 (-?)
1980-1986 Siviglia 199 (-?)
1986-1997 Real Madrid 343 (-?)
Nazionale
1977Spagna Spagna U-20? (-?)
1983-1992 Spagna Spagna 7 (-2)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Francia 1984
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 settembre 2007

Francisco Buyo Sánchez – detto Paco – (Betanzos, 13 gennaio 1958) è un ex calciatore spagnolo, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato da professionista per più di 20 anni ed è apparso in 542 partite di prima divisione, terzo nella storia della Liga dopo Zubizarreta ed Eusebio Sacristán. Ha militato nelle file di Maiorca, Deportivo La Coruña, Huesca e, in massima serie, di Siviglia e di Real Madrid, a fianco della Quinta del Buitre.

La squadra con cui ha giocato per più tempo e con cui ha vinto di più è stato il Real Madrid: con le merengues vinse sei campionati spagnoli, due Coppe del Re e due trofei Zamora come miglior portiere. Nel corso della sua esperienza al Real Madrid ha avuto come compagni di squadra grandi nomi: Emilio Butragueño, Manolo Sanchís, Chendo, Rafael Gordillo, Míchel, Hugo Sánchez, Martín Vázquez, Fernando Hierro, Fernando Redondo e Raúl González Blanco. Si è ritirato nel 1997, lasciando i guantoni di titolare al tedesco Bodo Illgner.

Tra il 3 dicembre 1994 e il 12 febbraio 1995 riuscì a mantenere inviolata la porta del Real in campionato per 709 minuti, quinta più lunga serie di imbattibilità nella Liga.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

In Nazionale spagnola ha totalizzato sette presenze, subendo due gol, tra il 1983 e il 1992. Chiuso da Arconada e Zubizarreta, difese la porta delle Furie Rosse alle Olimpiadi 1980 (iberici eliminati al primo turno) e fece parte della lista dei 22 convocati per il campionato d'Europa 1984, torneo in cui la Spagna giunse seconda dietro alla Francia di Platini.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Real Madrid: 1986-1987, 1987-1988, 1988-1989, 1989-1990, 1994-1995, 1996-1997
Real Madrid: 1988, 1989,[1] 1990, 1993
Real Madrid: 1988-1989; 1992-1993
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Real Madrid: 1994

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 1988, 1992

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vittoria automatica del trofeo avendo vinto sia la Primera División che la Coppa del Re.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]