David Alaba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
David Alaba
20180610 FIFA Friendly Match Austria vs. Brazil David Alaba 850 1632.jpg
Alaba con la nazionale austriaca nel 2018
Nazionalità   Austria
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Real Madrid
Carriera
Giovanili
2001-2002  SV Aspern
2002-2008Austria Vienna
2008-2009Bayern Monaco
Squadre di club1
2009-2011Bayern Monaco II33 (1)
2010-2011Bayern Monaco5 (0)
2011Hoffenheim17 (2)
2011-2021Bayern Monaco276 (22)
2021-Real Madrid20 (1)
Nazionale
2007-2009  Austria U-1720 (5)
2010  Austria U-195 (1)
2009-2010  Austria U-215 (0)
2009-  Austria90 (14)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2022

David Olatukunbo Alaba (Vienna, 24 giugno 1992) è un calciatore austriaco, difensore o centrocampista del Real Madrid e della nazionale austriaca.

Nel 2012 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991 stilata da Don Balón.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato da madre filippina, di professione infermiera, e padre nigeriano, George Alaba, che attualmente lavora come DJ e precedentemente ha lavorato come rapper.[2][3][4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Terzino sinistro di piede mancino, è veloce e tecnico, oltre a essere sia abile nella fase difensiva che in quella offensiva.[5][6] È in grado di giocare da difensore centrale (ruolo ricoperto con continuità a seguito della partenza di Mats Hummels nell'estate del 2019), da centrocampista o da ala.[5][6][7] Specialista dei tiri da fuori e soprattutto dei calci di punizione,[5][8] con cui ha realizzato la maggior parte dei suoi gol.[8] È inoltre un buon rigorista oltre ad avere personalità e leadership.[5][9] Per duttilità e qualità è considerato uno dei migliori terzini sinistri in circolazione.[6][9][10]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi in patria, Bayern e prestito all'Hoffenheim[modifica | modifica wikitesto]

Alaba in allenamento al Bayern Monaco nel 2019

Cresciuto nel SV Aspern e nell'Austria Vienna, nell'aprile del 2008 è stato convocato come riserva per una partita di campionato[11] giocando anche 5 volte per la squadra delle riserve,[12] prima di trasferirsi nell'estate del 2008 al Bayern Monaco.[13]

Dopo aver giocato nelle giovanili della squadra tedesca, è stato promosso durante la stagione nella squadra riserve,[14] debuttando nella gara contro la Dynamo Dresda nell'agosto 2009[15] e segnando il 29 agosto il suo primo gol con i professionisti.[16] Nel gennaio 2010 è stato annunciato che si sarebbe allenato con la prima squadra per il resto della stagione,[17] insieme ai compagni della squadra riserve Diego Contento e Mehmet Ekici.[18]

È stato convocato per la panchina di una partita di coppa il 10 febbraio 2010, contro il Greuther Fürth, entrando al '59[19] e fornendo dopo un solo minuto, con il primo pallone ricevuto, il passaggio che ha consentito a Franck Ribéry di segnare. Nella stessa partita è diventato il giocatore più giovane della squadra in una gara ufficiale, a 17 anni, 7 mesi e 8 giorni.[20] Poco più di un mese dopo ha esordito in Champions League contro la Fiorentina.[21] Nel gennaio 2011 si trasferisce, fino al termine della stagione, in prestito all'Hoffenheim, dove ha modo di giocare con continuità e di segnare anche due goal.

Ritornato a Monaco, il 13 giugno 2011 rinnova il contratto col Bayern, in scadenza nel 2013, fino al 2015.[22] Il 6 aprile 2013 vince la sua seconda Bundesliga (il ventitreesimo titolo dei bavaresi) con sei giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato.[23] Il 25 maggio 2013 vince per la prima volta la Champions League, grazie alla vittoria per 2-1 nella finale contro il Borussia Dortmund.[24] Il 1º giugno 2013 vince anche la sua seconda Coppa di Germania, ottenendo il treble con la compagine bavarese.[25]

La stagione 2013-2014 si apre con la vittoria, il 30 agosto 2013, della Supercoppa UEFA, ottenuta sconfiggendo ai rigori in finale il Chelsea, dopo che i tempi supplementari si erano conclusi sul 2-2.[26] Nel corso dell'annata la squadra bavarese conquista altri tre titoli, la Coppa del mondo per club,[27] la Bundesliga[28] e la Coppa di Germania.[29] Il 26 aprile 2015 vince il terzo campionato di fila con il Bayern, il quarto della sua carriera.[30] Il 18 marzo 2016 rinnova col club bavarese fino al 2021 (il precedente contratto scadeva nel 2018).[31] Resta al Bayern fino al seguente anno, vincendo nel frattempo la Bundesliga ogni anno e un'altra Champions nel 2020, oltreché la Supercoppa UEFA e il Mondiale per club.[32] Al contempo è diventato il giocatore straniero più presente nella storia del club bavarese.[31]

Real Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 maggio 2021 viene acquistato dal Real Madrid, con cui firma un contratto quinquennale da 19 milioni di euro a stagione con decorrenza dal 1º luglio successivo.[33] Successivamente eredita da Sergio Ramos la maglia numero 4 e il ruolo di leader difensivo; esordisce in Liga il 14 agosto mentre un mese dopo gioca la sua prima partita di Champions con i blancos. L’ inizio di stagione è ottimo sia dal punto di vista difensivo sia da quello offensivo visto che segna la sua prima rete già il 24 ottobre sbloccando il Clasico poi vinto 2-1.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Alaba in azione per l'Austria nel 2015

Ha giocato con le nazionali austriache giovanili dell'Under-17 e dell'Under-21 prima di essere convocato per la nazionale maggiore nell'ottobre 2009 per una gara contro la Francia,[34][35] in cui ha debuttato, diventando così il giocatore più giovane della storia della nazionale austriaca.[36][37]

Il 16 ottobre 2012 realizza la sua prima rete in nazionale nel successo per 4-0 al Kazakistan, in una gara valida per le qualificazioni ai Mondiali 2014.[38] Segna altre 5 reti nel corso delle qualificazioni, risultando essere il miglior marcatore della squadra,[39] che tuttavia non consentono agli austriaci di qualificarsi ai Mondiali.[40] Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia,[41] scendendo in campo nelle tre partite giocate dalla selezione austriaca.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 gennaio 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008[42]   Austria Wien II EL 5 0 - - - - - - - - - 5 0
2008-2009   Bayern Monaco II 3L - - - - - - - - - - - - -
2009-2010 3L 23 1 - - - - - - - - - 23 1
2010-gen. 2011 3L 10 0 - - - - - - - - - 10 0
Totale Bayern Monaco II 33 1 - - - - - - 33 1
gen.-giu. 2010   Bayern Monaco BL 3 0 CG 1 0 UCL 2 0 - - - 6 0
2010-gen. 2011 BL 2 0 CG 1 0 UCL 0 0 SG 0 0 3 0
gen.-giu. 2011   Hoffenheim BL 17 2 CG 1 0 - - - - - - 18 2
2011-2012   Bayern Monaco BL 30 2 CG 6 1 UCL 11[43] 0 - - - 47 3
2012-2013 BL 23 3 CG 4 0 UCL 11 2 SG 0 0 38 5
2013-2014 BL 28 2 CG 5 0 UCL 12 2 SG+SU+Cmc 1+1+2 0 49 4
2014-2015 BL 19 2 CG 3 3 UCL 6 0 SG 1 0 29 5
2015-2016 BL 30 1 CG 5 0 UCL 10 1 SG 1 0 46 2
2016-2017 BL 32 4 CG 5 1 UCL 9 0 SG 1 0 47 5
2017-2018 BL 23 2 CG 6 0 UCL 7 0 SG 0 0 36 2
2018-2019 BL 31 3 CG 4 0 UCL 7 0 SG 1 0 43 3
2019-2020 BL 28 1 CG 5 1 UCL 8 0 SG 1 0 42 2
2020-2021 BL 32 2 CG 1 0 UCL 9 0 SG+SU+Cmc 0+1+2 0 45 2
Totale Bayern Monaco 281 22 46 6 92 5 12 0 431 33
2021-2022   Real Madrid PD 20 1 CR 2 0 UCL 6 1 SS 1 0 29 2
Totale carriera 356 26 49 6 98 6 13 0 516 38

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Austria
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-10-2009 Saint-Denis Francia   3 – 1   Austria Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 80’ 80’
18-11-2009 Vienna Austria   1 – 5   Spagna Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
3-3-2010 Vienna Austria   2 – 1   Danimarca Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
7-9-2010 Salisburgo Austria   2 – 0   Kazakistan Qual. Euro 2012 - Ingresso al 66’ 66’
17-11-2010 Vienna Austria   1 – 2   Grecia Amichevole -
9-2-2011 Eindhoven Paesi Bassi   3 – 1   Austria Amichevole - Uscita al 85’ 85’
25-3-2011 Vienna Austria   0 – 2   Belgio Qual. Euro 2012 - Uscita al 54’ 54’
29-3-2011 Istanbul Turchia   2 – 0   Austria Qual. Euro 2012 -
3-6-2011 Vienna Austria   1 – 2   Germania Qual. Euro 2012 -
7-6-2011 Graz Austria   3 – 0   Lettonia Amichevole - Uscita al 90’ 90’
10-8-2011 Klagenfurt am Wörthersee Austria   1 – 2   Slovacchia Amichevole -
2-9-2011 Gelsenkirchen Germania   6 – 2   Austria Qual. Euro 2012 -
6-9-2011 Vienna Austria   0 – 0   Turchia Qual. Euro 2012 -
7-10-2011 Baku Azerbaigian   1 – 4   Austria Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 86’ 86’
11-10-2011 Astana Kazakistan   0 – 0   Austria Qual. Euro 2012 -
15-11-2011 Leopoli Ucraina   2 – 1   Austria Amichevole -
29-2-2012 Klagenfurt am Wörthersee Austria   3 – 1   Finlandia Amichevole - Uscita al 84’ 84’
1-6-2012 Innsbruck Austria   3 – 2   Ucraina Amichevole - Uscita al 81’ 81’
5-6-2012 Innsbruck Austria   0 – 0   Romania Amichevole - Uscita al 88’ 88’
16-10-2012 Vienna Austria   4 – 0   Kazakistan Qual. Mondiali 2014 1 Uscita al 81’ 81’
14-11-2012 Linz Austria   0 – 3   Costa d'Avorio Amichevole - Uscita al 58’ 58’
6-2-2013 Swansea Galles   2 – 1   Austria Amichevole -
22-3-2013 Vienna Austria   6 – 0   Fær Øer Qual. Mondiali 2014 1
26-3-2013 Dublino Irlanda   2 – 2   Austria Qual. Mondiali 2014 1
7-6-2013 Vienna Austria   2 – 1   Svezia Qual. Mondiali 2014 1
14-8-2013 Salisburgo Austria   0 – 2   Grecia Amichevole - Uscita al 74’ 74’
6-9-2013 Monaco di Baviera Germania   3 – 0   Austria Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Vienna Austria   1 – 0   Irlanda Qual. Mondiali 2014 1
11-10-2013 Solna Svezia   2 – 1   Austria Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Tórshavn Fær Øer   0 – 3   Austria Qual. Mondiali 2014 1
19-11-2013 Vienna Austria   1 – 0   Stati Uniti Amichevole - Uscita al 72’ 72’
5-3-2014 Klagenfurt am Wörthersee Austria   1 – 1   Uruguay Amichevole -
8-9-2014 Vienna Austria   1 – 1   Svezia Qual. Euro 2016 1
9-10-2014 Chișinău Moldavia   1 – 2   Austria Qual. Euro 2016 1
12-10-2014 Vienna Austria   1 – 0   Montenegro Qual. Euro 2016 -
27-3-2015 Vaduz Liechtenstein   0 – 5   Austria Qual. Euro 2016 1
31-3-2015 Vienna Austria   1 – 1   Bosnia ed Erzegovina Amichevole - Uscita al 46’ 46’
5-9-2015 Vienna Austria   1 – 0   Moldavia Qual. Euro 2016 - Uscita al 90+2’ 90+2’
8-9-2015 Solna Svezia   1 – 4   Austria Qual. Euro 2016 1
9-10-2015 Podgorica Montenegro   2 – 3   Austria Qual. Euro 2016 - Uscita al 82’ 82’
12-10-2015 Vienna Austria   3 – 0   Liechtenstein Qual. Euro 2016 - Uscita al 64’ 64’
17-11-2015 Vienna Austria   1 – 2   Svizzera Amichevole 1
26-3-2016 Vienna Austria   2 – 1   Albania Amichevole - Uscita al 87’ 87’
29-3-2016 Vienna Austria   1 – 2   Turchia Amichevole - Uscita al 78’ 78’
31-5-2016 Klagenfurt am Wörthersee Austria   2 – 1   Malta Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
4-6-2016 Vienna Austria   0 – 2   Paesi Bassi Amichevole -
14-6-2016 Bordeaux Austria   0 – 2   Ungheria Euro 2016 - 1º turno -
18-6-2016 Parigi Portogallo   0 – 0   Austria Euro 2016 - 1º turno - Uscita al 65’ 65’
22-6-2016 Saint-Denis Islanda   2 – 1   Austria Euro 2016 - 1º turno -
5-9-2016 Tbilisi Georgia   1 – 2   Austria Qual. Mondiali 2018 -
6-10-2016 Vienna Austria   2 – 2   Galles Qual. Mondiali 2018 -
9-10-2016 Belgrado Serbia   3 – 2   Austria Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2016 Vienna Austria   0 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 2018 -
15-11-2016 Vienna Austria   0 – 0   Slovacchia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
24-3-2017 Vienna Austria   2 – 0   Moldavia Qual. Mondiali 2018 - Cap.
28-3-2017 Innsbruck Austria   0 – 0   Finlandia Amichevole - Cap. Uscita al 46’ 46’
11-6-2017 Dublino Irlanda   1 – 1   Austria Qual. Mondiali 2018 -
2-9-2017 Cardiff Galles   1 – 0   Austria Qual. Mondiali 2018 -
5-9-2017 Vienna Austria   1 – 1   Georgia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 38’ 38’
23-3-2018 Klagenfurt am Wörthersee Austria   3 – 0   Slovenia Amichevole 1 Ammonizione al 66’ 66’ Uscita al 90’ 90’
30-5-2018 Innsbruck Austria   1 – 0   Russia Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
2-6-2018 Klagenfurt am Wörthersee Austria   2 – 1   Germania Amichevole -
10-6-2018 Vienna Austria   0 – 3   Brasile Amichevole -
6-9-2018 Vienna Austria   2 – 0   Svezia Amichevole 1 Cap. Uscita al 65’ 65’
11-9-2018 Zenica Bosnia ed Erzegovina   1 – 0   Austria UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
15-11-2018 Vienna Austria   0 – 0   Bosnia ed Erzegovina UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
18-11-2018 Belfast Irlanda del Nord   1 – 2   Austria UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ammonizione al 79’ 79’
21-3-2019 Vienna Austria   0 – 1   Polonia Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 81’ 81’
7-6-2019 Vienna Austria   1 – 0   Slovenia Qual. Euro 2020 - Cap. Uscita al 90’ 90’
6-9-2019 Salisburgo Austria   6 – 0   Lettonia Qual. Euro 2020 -
9-9-2019 Varsavia Polonia   0 – 0   Austria Qual. Euro 2020 -
16-11-2019 Vienna Austria   2 – 1   Macedonia del Nord Qual. Euro 2020 1 Uscita al 90+2’ 90+2’
11-10-2020 Belfast Irlanda del Nord   0 – 1   Austria UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
14-10-2020 Ploiești Romania   0 – 1   Austria UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ammonizione al 90+5’ 90+5’
15-11-2020 Vienna Austria   2 – 1   Irlanda del Nord UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
18-11-2020 Vienna Austria   1 – 1   Norvegia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
25-3-2021 Glasgow Scozia   2 – 2   Austria Qual. Mondiali 2022 - cap.
28-3-2021 Vienna Austria   3 – 1   Fær Øer Qual. Mondiali 2022 - Cap. Uscita al 64’ 64’
31-3-2021 Vienna Austria   0 – 4   Danimarca Qual. Mondiali 2022 - Cap.
2-6-2021 Middlesbrough Inghilterra   1 – 0   Austria Amichevole - cap. Uscita al 72’ 72’
6-6-2021 Vienna Austria   0 – 0   Slovacchia Amichevole - cap. Uscita al 46’ 46’
13-6-2021 Bucarest Austria   3 – 1   Macedonia del Nord Euro 2020 - 1º turno - cap.
17-6-2021 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Austria Euro 2020 - 1º turno - cap. Ammonizione al 10’ 10’
21-6-2021 Bucarest Ucraina   0 – 1   Austria Euro 2020 - 1º turno - cap.
26-6-2021 Londra Italia   2 – 1 dts   Austria Euro 2020 - Ottavi di finale - Cap.
1-9-2021 Chișinău Moldavia   0 – 2   Austria Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 83’ 83’
4-9-2021 Haifa Israele   5 – 2   Austria Qual. Mondiali 2022 - cap.
7-9-2021 Vienna Austria   0 – 1   Scozia Qual. Mondiali 2022 - cap.
9-10-2021 Tórshavn Fær Øer   0 – 2   Austria Qual. Mondiali 2022 - Cap.
12-10-2021 Copenaghen Danimarca   1 – 0   Austria Qual. Mondiali 2022 - cap.
Totale Presenze (6º posto) 90 Reti 14

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bayern Monaco: 2009-2010, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020, 2020-2021
Bayern Monaco: 2009-2010, 2012-2013, 2013-2014, 2015-2016, 2018-2019, 2019-2020
Bayern Monaco: 2010, 2012, 2016, 2017, 2018, 2020
Real Madrid: 2022

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bayern Monaco: 2012-2013, 2019-2020
Bayern Monaco: 2013, 2020
Bayern Monaco: 2013, 2020

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2020
2013, 2014, 2015
2013-2014
2019-2020, 2020-2021
2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The top 101 youngsters in world football (Don Balon list 2012), su 101greatgoals.com, 12 novembre 2012. URL consultato il 29 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2017).
  2. ^ Andrea Sereni, Alaba, capitano dell’Austria: dal Real Madrid alla lotta al razzismo dai dolci per l’orfanotrofio alla moda, su corriere.it, 26 giugno 2021. URL consultato il 27 giugno 2021.
  3. ^ (DE) "Ich will es bis zu den Bayern-Profis schaffen!", su laola1.at, 27 agosto 2009. URL consultato il 10 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2008).
  4. ^ (DE) David Alaba: Im Vorhof des Glamours, su spox.com, 17 novembre 2009. URL consultato il 10 marzo 2010.
  5. ^ a b c d Dalle punizioni "imparate" su YouTube alla cucina vietnamita: i segreti di Alaba, su gazzetta.it. URL consultato il 27 giugno 2021.
  6. ^ a b c Da Pavard a Cancelo: la Top 10 dei terzini in attività più forti al mondo, su it.sports.yahoo.com. URL consultato il 7 settembre 2019.
  7. ^ Alaba preoccupa il Bayern, su it.uefa.com, 1º aprile 2015. URL consultato l'8 agosto 2020.
  8. ^ a b (EN) Philippe Coutinho, Robert Lewandowski and David Alaba: Do Bayern Munich have the best free-kick takers?, su bundesliga.com. URL consultato l'8 agosto 2020.
  9. ^ a b Da Pavard a Cancelo: la Top 10 dei terzini in attività più forti al mondo, su 90min.com, 7 ottobre 2018. URL consultato il 7 settembre 2019.
  10. ^ I terzini sinistri migliori d'Europa, su it.uefa.com. URL consultato il 7 settembre 2019.
  11. ^ (DE) Jugend-TOTO-Cup: David Alaba im Porträt, su planetlinz.tv, 29 agosto 2008. URL consultato il 10 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2011).
  12. ^ (DE) David Alaba, Versprechen und Prophezeiung, su derstandard.at, 14 luglio 2009. URL consultato il 10 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2011).
  13. ^ (DE) David Alaba: Supertalent des FC Bayern, su fussballboom.de, 21 aprile 2009. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  14. ^ (DE) Jugendförderer van Gaal - Jetzt «Teenie» Alaba, su transfermarkt.de, 9 marzo 2010. URL consultato il 9 marzo 2010 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2010).
  15. ^ (DE) David Alaba erstmals bei den Bayern-Profis, su oefb.at. URL consultato il 10 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2011).
  16. ^ (DE) Scholls erster Sieg, su kicker.de, 31 agosto 2009. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  17. ^ (DE) Alaba bleibt bei den Profis, su transfermarkt.de. URL consultato il 10 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2010).
  18. ^ (EN) Alaba, Ekici and Contento give it their best shot, su fcbayern.t-home.de, 9 gennaio 2010. URL consultato il 10 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2010).
  19. ^ (DE) Bayern München - SpVgg Greuther Fürth, su kicker.de, 10 febbraio 2010. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  20. ^ (EN) Praise for new boys Contento and Alaba, su fcbayern.t-home.de, 11 febbraio 2010. URL consultato il 12 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2010).
  21. ^ (DE) Cool wie ein Alter: FCB-Talent Alaba meistert Debüt, su transfermarkt.de, 10 marzo 2010. URL consultato il 10 marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2010).
  22. ^ UFFICIALE: Bayern Monaco, Alaba rinnova, su tuttomercatoweb.com, 13 giugno 2011.
  23. ^ Bayern campione di Germania con 6 turni d'anticipo: è il trionfo numero 23, su gazzetta.it, 6 aprile 2013.
  24. ^ Borussia-Bayern 1-2, festa con Robben sul filo di lana gazzetta.it
  25. ^ Bayern nella storia: tripletta. Vince anche la Coppa di Germania, su gazzetta.it, 1º giugno 2013. URL consultato il 28 giugno 2014.
  26. ^ Bayern vince la Supercoppa, Chelsea ko, su gazzetta.it, 30 agosto 2013. URL consultato il 21 giugno 2014.
  27. ^ Mondiale per club: trionfa il Bayern. Raja Casablanca battuto 2-0, su gazzetta.it, 21 dicembre 2013. URL consultato il 28 giugno 2014.
  28. ^ Festa Bayern Monaco: 24º titolo con 7 giornate d'anticipo, su gazzetta.it, 25 marzo 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  29. ^ Bayern Monaco vince Coppa di Germania, su gazzetta.it, 17 maggio 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  30. ^ Bundesliga, Wolfsburg battuto 1-0: il Bayern è campione di Germania, su gazzetta.it, 26 aprile 2015. URL consultato il 10 maggio 2015.
  31. ^ a b David Alaba extends stay at Bayern to 2021, su fcbayern.de, 20 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2016).
  32. ^ (EN) These records shaped David Alaba's time at Bayern, su fcbayern.com, 26 maggio 2021. URL consultato il 28 maggio 2021.
  33. ^ (ES) Alaba, nuevo jugador del Real Madrid, su realmadrid.com. URL consultato il 28 maggio 2021.
  34. ^ (DE) Frankreich-Match: um Alaba wird uns Europa beneiden, su nachrichten.at, 7 ottobre 2009. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  35. ^ (DE) David Alaba vor Team-Debut, su transfermarkt.de, 8 ottobre 2009. URL consultato il 10 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2010).
  36. ^ (DE) Alaba im A-Nationalteam, su transfermarkt.de, 11 ottobre 2009. URL consultato il 10 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2010).
  37. ^ (DE) WM 2010: Jüngster Austria-Nationalspieler aller Zeiten?: Bayerns David Alaba für Österreich nominiert, su sport.freenet.de, 11 ottobre 2009. URL consultato il 10 febbraio 2010.
  38. ^ (EN) Alaba inspires Austria to 4-0 win over Kazakhstan, in Reuters, 16 ottobre 2012. URL consultato l'11 dicembre 2019.
  39. ^ 2014 FIFA World Cup Brazil™ Preliminaries: Europe: Top Scorers, su fifa.com, 28 marzo 2014. URL consultato l'11 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2014).
  40. ^ (EN) 2014 F.I.F.A. World Cup Qualification: Group C, su eu-football.info. URL consultato l'11 dicembre 2019.
  41. ^ (DE) DER EURO KADER STEHT, su oefb.at, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2016).
  42. ^ fonte: https://www.national-football-teams.com/player/33959/David_Alaba.html
  43. ^ 1 presenza nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3286151304654749460007 · GND (DE1147910200 · WorldCat Identities (ENviaf-3286151304654749460007