Federico Valverde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Federico Valverde
20171114 AUT URU 4530.jpg
Nazionalità Uruguay Uruguay
Altezza 182 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Real Madrid
Carriera
Giovanili
2008-2015Peñarol
2016-2017Real Madrid
Squadre di club1
2015-2016Peñarol11 (0)[1]
2016-2017Real M. Castilla30 (3)
2017-2018Deportivo24 (0)
2018-Real Madrid36 (2)
Nazionale
2012-2013Uruguay Uruguay U-1525 (7)
2014-2015Uruguay Uruguay U-1724 (11)
2015Uruguay Uruguay U-187 (3)
2016-2017Uruguay Uruguay U-2015 (2)
2017-Uruguay Uruguay20 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 gennaio 2020

Santiago Federico Valverde Dipetta (in spagnolo feðeˈɾiko βalˈβerðe[2]; Montevideo, 22 luglio 1998) è un calciatore uruguaiano, centrocampista del Real Madrid e della nazionale uruguaiana.

Nel 2015 è stato inserito nella lista dei migliori cinquanta calciatori nati nel 1998, stilata da The Guardian.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato El Pajarito,[4] è un calciatore molto versatile, apporta grande dinamismo.[5] Definito come un centrocampista box-to-box,[5] dotato di buona visione di gioco,[5] eccellente nel controllo della sfera,[6] preciso nei passaggi (sia lunghi che corti)[6] e che spicca anche per il tiro potente e la facilità con cui si spinge nell'area avversaria.[5][6][7][8] Sa essere pericoloso anche nelle conclusioni dalla distanza[6] e da calcio di punizione.[6] In fase difensiva è bravo a leggere le trame avversarie,[6] dimostrandosi anche abile negli interventi in tackle.[6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Peñarol[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Peñarol in Uruguay, il 16 agosto 2015 disputa la sua prima partita da professionista in occasione della trasferta vinta, per 0-3, contro il Cerro. Il 20 aprile 2016 gioca la sua prima partita in campo internazionale in occasione della partita di Coppa Libertadores vinta, per 4-3, contro i peruviani dello Sporting Cristal. Il 12 giugno successivo disputa la partita valida per l'assegnazione del titolo di Campione dell'Uruguay contro il Plaza Colonia andando a vincere la partita per 3-1 e portandosi a casa il trofeo.

Conclude la sua prima stagione da professionista con un totale di 13 presenze e un trofeo vinto.

Real Madrid e il prestito al Deportivo[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 luglio 2016 viene acquistato, per una cifra vicina ai cinque milioni di euro, dal club spagnolo del Real Madrid che lo inserisce nella sua seconda squadra: il Real M. Castilla. L'esordio arriva il 27 agosto successivo in occasione della trasferta persa, per 1-0, contro il Real Unión.[9] Il 3 settembre 2016 arriva il suo primo gol in carriera in occasione della vittoria casalinga, per 3-2, contro l'Amorebieta andando a siglare il momentaneo 1-0.[10] Conclude la sua prima stagione in Spagna con un totale di 30 presenze e 3 reti.

Il 22 giugno 2017 viene ceduto in prestito per una stagione al Deportivo.[11] L'esordio arriva il 10 settembre successivo in occasione della sconfitta interna, per 2-4, contro il Real Sociedad. Conclude il prestito con 24 presenze non riuscendo ad aiutare il club a salvarsi dalla retrocessione.

Terminato il prestito fa ritorno al Real Madrid, con cui disputa la stagione 2018-2019 da riserva.[5] L'anno successivo invece diventa titolare del centrocampo dei madrileni,[5][12] con cui realizza il suo primo gol il 9 novembre 2019 nel successo per 0-4 contro l'Eibar.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

A settembre 2017 viene convocato per la prima volta a vestire la maglia della nazionale maggiore in occasione delle partite valide per le qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2018 contro Brasile e Paraguay. L'esordio arriva proprio nella sfida contro il Paraguay, in cui mette a segno il gol che apre le marcature nell'1-2 finale in favore dei suoi.[14]

Non convocato per i Mondiali 2018,[15] dopo la manifestazione iridata diviene un convocato fisso dell'Albiceleste con cui disputa la Copa América 2019. Disputa tutte e 4 le partite della sua nazionale eliminata ai quarti dal Perù dopo i calci di rigore; tra l'altro lui non ha partecipato alla lotteria dei rigori in quanto è stato sostituito da Cristian Stuani poco prima che finisse la gara.[16]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 maggio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2015-2016 Uruguay Peñarol PD 11+1[17] 0 - - - CL 1 0 - - - 13 0
2016-2017 Spagna Real M. Castilla SDB 30 3 - - - - - - - - - 30 3
2017-2018 Spagna Deportivo PD 24 0 CR 1 0 - - - - - - 25 0
2018-2019 Spagna Real Madrid PD 16 0 CR 5 0 UCL 4 0 SU+Cmc 0 0 25 0
2019-2020 PD 20 2 CR 3 0 UCL 4 0 SS 2 0 29 2
Totale Real Madrid 36 2 8 0 8 0 2 0 54 2
Totale carriera 103 5 9 0 8 0 2 0 122 5

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Uruguay
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-9-2017 Asunción Paraguay Paraguay 1 – 2 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2018 1
5-10-2017 San Cristóbal Venezuela Venezuela 0 – 0 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 79’ 79’
10-10-2017 Montevideo Uruguay Uruguay 4 – 2 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 60’ 60’
14-11-2017 Vienna Austria Austria 2 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole - Uscita al 80’ 80’
8-9-2018 Houston Messico Messico 1 – 4 Uruguay Uruguay Amichevole - Ingresso al 83’ 83’
16-10-2018 Saitama Giappone Giappone 4 – 3 Uruguay Uruguay Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
16-11-2018 Londra Brasile Brasile 1 – 0 Uruguay Uruguay Amichevole - Ingresso al 85’ 85’
20-11-2018 Saint-Denis Francia Francia 1 – 0 Uruguay Uruguay Amichevole - Uscita al 60’ 60’
25-3-2019 Nanning Thailandia Thailandia 0 – 4 Uruguay Uruguay Amichevole - Ammonizione al 90+1’ 90+1’
7-6-2019 Montevideo Uruguay Uruguay 3 – 0 Panama Panama Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
16-6-2019 Belo Horizonte Uruguay Uruguay 4 – 0 Ecuador Ecuador Coppa America 2019 - 1º turno - Ingresso al 81’ 81’
20-6-2019 Porto Alegre Uruguay Uruguay 2 – 2 Giappone Giappone Coppa America 2019 - 1º turno - Ingresso al 73’ 73’
24-6-2019 Rio de Janeiro Cile Cile 0 – 1 Uruguay Uruguay Coppa America 2019 - 1º turno - Uscita al 90+2’ 90+2’
29-6-2019 Salvador de Bahia Uruguay Uruguay 0 – 0
(4 – 5 dcr)
Perù Perù Coppa America 2019 - Quarti di finale - Ammonizione al 70’ 70’ Uscita al 90+7’ 90+7’
7-9-2019 San José Costa Rica Costa Rica 1 – 2 Uruguay Uruguay Amichevole - Ingresso al 75’ 75’
10-9-2019 Saint Louis Stati Uniti Stati Uniti 1 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole -
12-10-2019 Montevideo Uruguay Uruguay 1 – 0 Perù Perù Amichevole -
15-10-2019 Lima Perù Perù 1 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole -
15-11-2019 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 2 Uruguay Uruguay Amichevole - Uscita al 68’ 68’
18-11-2019 Tel Aviv Argentina Argentina 2 – 2 Uruguay Uruguay Amichevole - Uscita al 75’ 75’
Totale Presenze 20 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Peñarol: 2015-2016
Real Madrid: 2019

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2018

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior giovane promessa dell'Uruguay per Pasión Fútbol: 1
2016[18]
Corea del Sud 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 12 (0) se si comprendono anche i play-off per il titolo.
  2. ^ Valverde è pronunciato balˈβerðe
  3. ^ (EN) Football Next Generation 2015: 50 of the best young talents in world football, su theguardian.com, 7 ottobre 2015. URL consultato il 17 ottobre 2016.
  4. ^ Da promessa a pedina insostituibile: Zidane ha scoperto Valverde, su Fox Sports, 19 dicembre 2019. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  5. ^ a b c d e f Federico Valverde è il nuovo insostituibile del Real Madrid, su Rivista Undici, 28 novembre 2019. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  6. ^ a b c d e f g Il Real Madrid guarda al futuro: Federico Valverde è il nuovo Kroos, su sport.sky.it. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  7. ^ (ES) Profilo: Federico Valverde, su realmadrid.com. URL consultato il 17 novembre 2016.
  8. ^ (ES) Tabárez se rinde a Fede Valverde: "No se va a quedar ahí", su BeSoccer, 10 dicembre 2019. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  9. ^ (ES) Real Union - Real Madrid Castilla 1-0: El Castilla cae por la mínima en Irún, su realmadrid.com, 27 agosto 2016. URL consultato il 17 novembre 2016.
  10. ^ (ES) Real Madrid Castilla - Amorebieta 3-2: Un gran Castilla suma la segunda victoria de la temporada, su realmadrid.com, 27 agosto 2016. URL consultato il 17 novembre 2016.
  11. ^ (ES) Fede Valverde, nuevo jugador del Deportivo para la Temporada 2017-2018, su rcdeportivo.es, 22 giugno 2017. URL consultato il 24 giugno 2017.
  12. ^ (ES) Gorka Rodrigálvarez Pérez, El deseado Pogba estaba en casa, in El País, 27 novembre 2019. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  13. ^ (ES) Federico Valverde coronó su gran nivel con su primer gol en Real Madrid, su ovaciondigital.com.uy. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  14. ^ Uruguay, debutto con gol per Valverde, su Fox Sports, 6 settembre 2017. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  15. ^ (ES) El mensaje de Valverde tras quedar fuera de lista para Rusia, su ovaciondigital.com.uy. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  16. ^ (EN) Uruguay 0-0 Perú: results, summary and goals, su AS.com, 27 giugno 2019. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  17. ^ Nel play-off per il titolo contro il Plaza Colonia.
  18. ^ (ES) Las jóvenes promesas de Uruguay, su pasionfutbol.com, 8 gennaio 2016. URL consultato il 17 ottobre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]