Diego Laxalt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diego Laxalt
Dati biografici
Nome Diego Sebastián Laxalt Suárez
Nazionalità Uruguay Uruguay
Altezza 178 cm
Peso 66 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Bologna Bologna
Carriera
Giovanili
2003-2012 Defensor Defensor
Squadre di club1
2012-2013 Defensor Defensor 15 (1)
2013 Inter Inter 0 (0)
2013- Bologna Bologna 13 (2)
Nazionale
2013- Uruguay Uruguay U-20 16 (1)
Palmarès
 Campionato sudamericano Under-20
Bronzo Argentina 2013
 Campionato mondiale Under-20
Argento Turchia 2013
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 marzo 2014

Diego Sebastián Laxalt Suárez (Montevideo, 7 febbraio 1993) è un calciatore uruguaiano, centrocampista del Bologna, in prestito dall'Inter e della Nazionale uruguaiana Under-20.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

È un regista mancino forte fisicamente.[1] Lui si descrive «I miei punti di forza sono la rapidità e la resistenza. Sono mancino e a centrocampo mi posso adattare in più posizioni».[2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Defensor[modifica | modifica sorgente]

Il 1º settembre 2012 esordisce con la maglia del Defensor nella vittoria per 4-0 contro il Montevideo Wanderers. Il 24 febbraio 2013, dopo aver partecipato al Campionato sudamericano di calcio Under-20 2013, torna in campo con la maglia della Violeta nella trasferta contro il Nacional, che proprio grazie al suo gol, all'11', il Defensor batte per 1-0.[3][4] Conclude la sua prima esperienza calcistica con 15 presenze e un gol realizzato.

Inter e prestito al Bologna[modifica | modifica sorgente]

L'Inter lo opziona nel mese di gennaio del 2013, con l'acquisto che si concretizza nella sessione estiva,[5] depositando il contratto il 29 luglio.[6] Il nuovo allenatore dell'Inter, Walter Mazzarri, non lo convoca nel ritiro precampionato,[7] in quanto impegnato con l'Uruguay nel Mondiale Under-20 in Turchia. Viene convocato per la tournée USA in preparazione al campionato.[8]

Il 21 agosto 2013 si trasferisce in prestito con diritto di riscatto sulla compartecipazione al Bologna, nell'ambito dell'operazione che porta Saphir Taïder in compartecipazione all'Inter.[9] Il 25 settembre 2013 fa il suo esordio alla quinta giornata di campionato contro il Milan realizzando una doppietta che porta i bolognesi sul momentaneo 2-1 partita poi terminata 3-3 grazie alla rimonta degli avversari.[10]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Giovanile[modifica | modifica sorgente]

Campionato sudamericano di calcio Under-20 2013[modifica | modifica sorgente]

Esordisce con la maglia della Celeste nel Campionato sudamericano di calcio Under-20 2013 in Argentina: il 10 gennaio scende in campo, per la prima volta, nel pareggio per 3-3 contro il Perù. Due giorni dopo arriva anche la sua prima marcatura nella competizione, segnando al 6' nella partita vinta per 3-2 contro il Brasile. Il 18 gennaio la squadra supera il Girone B qualificandosi per il Girone Finale. Il 3 febbraio conclude la competizione giocando tutte le partite giocate dall'Uruguay e riuscendo a qualificarsi al Campionato mondiale di calcio Under-20 2013 in Turchia e viene inserito nell'undici ideale della manifestazione.[11][12]

Campionato mondiale di calcio Under-20 2013[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver contribuito a qualificarsi al Mondiale Under-20, viene inserito nella lista dei convocati per la manifestazione. Esordisce il 23 giugno, da titolare, nella sconfitta per 1-0 contro la Croazia; in questa partita disputa tutti i 90 minuti di gioco.[13] La prima vittoria, nella fase a gironi, arriva durante la partita successiva, poiché l'Uruguay batte la Nuova Zelanda per 2-0: Laxalt viene sostituito all'82' dall'attaccante Gonzalo Bueno.[14] L'Uruguay vince anche l'ultima partita della fase gironi contro l'Uzbekistan, vinta 4-0, partita che permette all'Uruguay di superare il turno come seconda classifica con 6 punti alle spalle della Croazia con 7 punti.[15] Negli ottavi di finale l'Uruguay pesca la Nigeria, che viene sconfitta con il risultato di 2-1: Laxalt gioca fino al 77' quando viene sostituito da Gonzalo Bueno.[16] Il 6 luglio disputa i quarti di finale contro la Spagna, partita vinta con un gol nei tempi supplementari: Laxalt disputa tutti i 120 minuti di gioco e l'Uruguay si qualifica così in semifinale dove affronterà l'Iraq.[17] Il 10 luglio conquista la finale contro la Francia, poiché l'Uruguay riesce a battere l'Iraq ai calci di rigore per un complessivo di 7-6.[18] Il 13 luglio perde la finale ai calci di rigore, ottenendo la medaglia d'argento.[19]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 26 marzo 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012-2013 Uruguay Defensor PD 15 1 L 0 0 CL 0 0 - - - 15 1
2013-2014 Italia Bologna A 13 2 CI 0 0 - - - - - - 13 2
Totale carriera 28 3 - - - - - - 28 3

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Argentina 2013

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (DEENIT) Diego Laxalt in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • Diego Laxalt in Soccerway.com, Perform Group.