Genoa Cricket and Football Club 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Genoa Cricket and Football Club
Stagione 2015-2016
Allenatore Italia Gian Piero Gasperini
All. in seconda Italia Tullio Gritti
Presidente Italia Enrico Preziosi
Serie A 11º posto
Coppa Italia Ottavi di finale
Maggiori presenze Campionato: Laxalt (34)
Totale: Laxalt (35)
Miglior marcatore Campionato: Pavoletti (14)
Totale: Pavoletti (15)
Stadio Luigi Ferraris 36 599
Abbonati 332 360[1]
Maggior numero di spettatori 32 000 vs. Sampdoria (5 gennaio 2016)[2]
Minor numero di spettatori 19 207 vs. Chievo (18 ottobre 2015)[2]
Media spettatori 21 359[2]
Dati aggiornati al 15 maggio 2016

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Genoa Cricket and Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2015-2016.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il girone di andata vede i rossoblu sconfitti in 9 gare su 19, per uno score che - al giro di boa - si traduce nel quartultimo posto, con appena 4 punti di vantaggio sul Frosinone.[3][4][5] Il Grifone conosce però nel ritorno un risveglio, che passa dalle vittorie con l'Inter (disfatta che costerà ai nerazzurri la Champions League[6]) e nel derby,[7] grazie al quale risale fino all'undicesima posizione.[8]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza maglia

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa tratta dal sito ufficiale.[9][10]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Mattia Perin
2 Mali D Alassane També
3 Argentina D Cristian Ansaldi
4 Francia D Sebastian De Maio
5 Italia D Armando Izzo
8 Argentina D Nicolás Burdisso (Capitano)
9 Brasile A Bruno Gomes[11]
10 Argentina A Diego Perotti[12]
11 Portogallo D Diogo Figueiras[12]
11 Italia A Alessio Cerci[11]
13 Togo A Serge Gakpé[12]
15 Italia D Giovanni Marchese
16 Spagna C Diego Capel
17 Spagna A Suso[11]
18 Francia C Olivier Ntcham
19 Italia A Leonardo Pavoletti
20 Argentina C Tino Costa[12]
N. Ruolo Giocatore
21 Macedonia A Goran Pandev
22 Serbia A Darko Lazović
23 Italia P Eugenio Lamanna
24 Argentina D Ezequiel Muñoz
27 Kosovo P Samir Ujkani[12]
29 Italia D Riccardo Fiamozzi[11]
30 Italia C Luca Rigoni[11]
31 Svizzera C Blerim Džemaili
32 Italia P Antonio Donnarumma
37 Italia A Giuseppe Panico[13]
39 Italia P Daniele Sommariva
34 Brasile D Gabriel Silva[11]
42 Slovenia A Tim Matavž[11]
77 Grecia C Panagiotis Tachtsidis
88 Venezuela C Tomás Rincón
90 Senegal D Issa Cissokho[12]
93 Uruguay C Diego Laxalt

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1/7/2015 al 31/8/2015)[modifica | modifica wikitesto]

La campagna acquisti del Genoa si apre con gli arrivi di Ujkani (svincolato) in porta, Ansaldi dallo Zenit San Pietroburgo), Muñoz (svincolato), Figueiras (dal Siviglia), Cissokho (dal Nantes). a centrocampo arrivano Džemaili (dal Galatasaray) e il giovane Ntcham (dal Manchester City). Infine in attacco c'è il ritorno in Italia di Pandev (sempre dal Galatasaray), Gakpé (svincolato), il riscatto di Pavoletti (dal Sassuolo), Capel (dallo Sporting Lisbona), poi dalla Stella Rossa arriva Lazović. Invece è vivace il capitolo cessioni infatti lasciano la squadra due della vecchia guardia, Bertolacci (che viene ceduto alla Roma poi al Milan), Kucka (sempre al Milan) e anche Rosi (al Frosinone), Antonini (svincolato), Santana (svincolato), Cofie (al Carpi), Fetfatzidis (all'Al-Ahli), Borriello (svincolato) e Falque (alla Roma).

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Samir Ujkani svincolato
D Cristian Ansaldi Zenit S. Pietroburgo prestito (1 milione €)
D Ezequiel Muñoz svincolato
D Diogo Figueiras Siviglia prestito con diritto di riscatto (3 miloni €)
D Issa Cissokho Nantes definitivo (0.5 milioni €)
C Blerim Džemaili Galatasaray prestito
C Olivier Ntcham Manchester City prestito
C Simone Ricozzi Roma definitivo
A Serge Gakpé svincolato
A Goran Pandev svincolato
A Leonardo Pavoletti Sassuolo riscatto del cartellino (3 milioni €)
A Diego Capel Sporting Lisbona definitivo (1.3 milioni €)
A Darko Lazović Stella Rossa definitivo (0 €)
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Lukas Zima Perugia prestito
D Luca Antonini svincolato
D Giacomo Lucarini svincolato
D Diego Polenta Nacional definitivo
D Lorenzo Ariaudo Sassuolo fine prestito
D Marco Soprano Cosenza prestito
D Luka Krajnc Cagliari definitivo (2 milioni €)
D Mario Sampirisi Vicenza prestito
D Aleandro Rosi Frosinone prestito
D Francesco Todisco Rimini prestito
C Isaac Cofie Carpi prestito
C Mario Santana svincolato
C Juraj Kucka Milan definitivo (3 milioni €)
C Alessandro Masala Torres definitivo
C Ioannis Fetfatzidis Al-Ahli definitivo (1 milioni €)
C Rolando Mandragora Pescara prestito
C Andrea Bertolacci Roma definitivo (8.5 milioni €)
C Leandro Greco Verona riscatto del cartellino (0.3 milioni €)
A Marco Borriello svincolato
A Iago Falque Roma prestito (1 milione €) con obbligo di riscatto (7 milioni €) più bonus (1 milioni €)
A Maxime Lestienne Al-Arabi fine prestito
A Leonardo Pavoletti Sassuolo fine prestito
A M'Baye Niang Milan fine prestito
A Mauricio Pinilla Atalanta riscatto del cartellino (2 milioni €)
A Michael Ventre Cosenza prestito
A Antonino Ragusa Cesena definitivo
A Luca Miracoli Varese definitivo
A Riccardo Improta Cesena prestito

Sessione invernale (dal 4/1/2016 al 1/2/2016)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Gabriel Silva Udinese prestito[14]
D Riccardo Fiamozzi Pescara prestito[14]
C Luca Rigoni Palermo definitivo (0.5 milioni €)[15]
A Suso Milan prestito[15]
A Bruno Gomes Internacional prestito[16]
A Tim Matavz Augusta prestito[17]
A Alessio Cerci Atlético Madrid prestito[18]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Samir Ujkani Latina prestito[19]
D Paolo Parente Paganese definitivo[20]
D Diogo Figueiras Siviglia risoluzione prestito[21]
D Issa Cissokho Bari prestito[22]
C Marco Soprano Bassano Virtus prestito
C Tino Costa Spartak Mosca risoluzione prestito[23]
C Rolando Mandragora Juventus definitivo (6 milioni €)[24]
C Manuel Milinkovic Virtus Lanciano prestito
A Diego Perotti Roma prestito[25]
A Serge Gakpé Atalanta prestito[26]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2015-2016.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Palermo
23 agosto 2015, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Palermo 1 – 0
referto
Genoa Stadio Renzo Barbera (22.608[2] spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Genova
30 agosto 2015, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Genoa 2 – 0
referto
Verona Stadio Luigi Ferraris (19.462 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Firenze
12 settembre 2015, ore 18:00 CEST
3ª giornata
Fiorentina 1 – 0
referto
Genoa Stadio Artemio Franchi (30.048 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Genova
20 settembre 2015, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Genoa 0 – 2
referto
Juventus Stadio Luigi Ferraris (25.115 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Roma
23 settembre 2015, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Genoa Stadio Olimpico (15.716 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Genova
27 settembre 2015, ore 12:30 CEST
6ª giornata
Genoa 1 – 0
referto
Milan Stadio Luigi Ferraris (21.294 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Udine
4 ottobre 2015, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Udinese 1 – 1
referto
Genoa Stadio Friuli (12.714 spett.)
Arbitro Cervellera (Taranto)

Genova
18 ottobre 2015, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Genoa 3 – 2
referto
Chievo Stadio Luigi Ferraris (19.207 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Empoli
24 ottobre 2015, ore 15:00 CET
9ª giornata
Empoli 2 – 0
referto
Genoa Stadio Carlo Castellani (8.770 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Torino
28 ottobre 2015, ore 20:45 CET
10ª giornata
Torino 3 – 3
referto
Genoa Stadio Olimpico (16.226 spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Genova
1º novembre 2015, ore 15:00 CET
11ª giornata
Genoa 0 – 0
referto
Napoli Stadio Luigi Ferraris (26.292 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Frosinone
8 novembre 2015, ore 15:00 CET
12ª giornata
Frosinone 2 – 2
referto
Genoa Stadio Matusa (6.450 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Genova
22 novembre 2015, ore 15:00 CET
13ª giornata
Genoa 2 – 1
referto
Sassuolo Stadio Luigi Ferraris (19.347 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Genova
29 novembre 2015, ore 15:00 CET
14ª giornata
Genoa 1 – 2
referto
Carpi Stadio Luigi Ferraris (19.633 spett.)
Arbitro Gavillucci (Latina)

Milano
5 dicembre 2015, ore 20:45 CET
15ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Genoa Stadio Giuseppe Meazza (39.485 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Genova
12 dicembre 2015, ore 15:00 CET
16ª giornata
Genoa 0 – 1
referto
Bologna Stadio Luigi Ferraris (19.594 spett.)
Arbitro Di Bello (Brindisi)

Roma
20 dicembre 2015, ore 15:00 CET
17ª giornata
Roma 2 – 0
referto
Genoa Stadio Olimpico (28.133 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Genova
5 gennaio 2016, ore 20:45 CET
18ª giornata
Genoa 2 – 3
referto
Sampdoria Stadio Luigi Ferraris (32.000 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Bergamo
10 gennaio 2016, ore 15:00 CET
19ª giornata
Atalanta 0 – 2
referto
Genoa Atleti Azzurri d'Italia (13.946 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
17 gennaio 2016, ore 15:00 CET
20ª giornata
Genoa 4 – 0
referto
Palermo Stadio Luigi Ferraris (19.387[2] spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Verona
24 gennaio 2016, ore 15:00 CET
21ª giornata
Verona 1 – 1
referto
Genoa Stadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro Rocchi (Firenze)

Genova
31 gennaio 2016, ore 15:00 CET
22ª giornata
Genoa 0 – 0
referto
Fiorentina Stadio Luigi Ferraris (20.832 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Torino
3 febbraio 2016, ore 20:45 CET
23ª giornata
Juventus 1 – 0
referto
Genoa Juventus Stadium (37.151 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Genova
6 febbraio 2016, ore 15:00 CET
24ª giornata
Genoa 0 – 0
referto
Lazio Stadio Luigi Ferraris (19.670 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Milano
14 febbraio 2016, ore 12:30 CET
25ª giornata
Milan 2 – 1
referto
Genoa Stadio Giuseppe Meazza (30.547 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Genova
21 febbraio 2016, ore 15:00 CET
26ª giornata
Genoa 2 – 1
referto
Udinese Stadio Luigi Ferraris (19.061 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Verona
28 febbraio 2016, ore 15:00 CET
27ª giornata
Chievo 1 – 0
referto
Genoa Stadio Marcantonio Bentegodi (8.000 spett.)
Arbitro Fabbri (Ravenna)

Genova
6 marzo 2016, ore 15:00 CET
28ª giornata
Genoa 1 – 0
referto
Empoli Stadio Luigi Ferraris (19.134 spett.)
Arbitro Mariani (Roma)

Genova
13 marzo 2016, ore 15:00 CET
29ª giornata
Genoa 3 – 2
referto
Torino Stadio Luigi Ferraris (20.225 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Napoli
20 marzo 2016, ore 18:00 CET
30ª giornata
Napoli 3 – 1
referto
Genoa Stadio San Paolo (43.917 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Genova
3 aprile 2016, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Genoa 4 – 0
referto
Frosinone Stadio Luigi Ferraris (20.033 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Reggio Emilia
9 aprile 2016, ore 18:00 CEST
32ª giornata
Sassuolo 0 – 1
referto
Genoa Mapei Stadium-Città del Tricolore (10.249 spett.)
Arbitro Gavillucci (Latina)

Modena
16 aprile 2016, ore 18:00 CEST
33ª giornata
Carpi 4 – 1
referto
Genoa Stadio Alberto Braglia (9.243 spett.)
Arbitro Rizzoli (Mirandola)

Genova
20 aprile 2016, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Genoa 1 – 0
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris (22.781 spett.)
Arbitro Irrati (Firenze)

Bologna
24 aprile 2016, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Bologna 2 – 0
referto
Genoa Stadio Renato Dall'Ara (17.099 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Genova
2 maggio 2016, ore 19:00 CEST
36ª giornata
Genoa 2 – 3
referto
Roma Stadio Luigi Ferraris (21.355 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Genova
8 maggio 2016, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Sampdoria 0 – 3
referto
Genoa Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Banti (Livorno)

Genova
15 maggio 2016, ore 18:00 CEST
38ª giornata
Genoa 1 – 2
referto
Atalanta Stadio Luigi Ferraris (21.621 spett.)
Arbitro Aureliano (Bologna)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016.

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016 (fase finale).
Genova
15 dicembre 2015, ore 19:15 CET
Ottavi di finale
Genoa 1 – 2
(d.t.s.)
referto
Alessandria Stadio Luigi Ferraris (25.000 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 maggio 2016.[27]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 46 19 10 3 6 29 19 19 3 4 12 16 29 38 13 7 18 45 48 −3
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 0 0 1 1 2 - - - - - - 1 0 0 1 1 2 −1
Totale 46 20 10 3 7 30 21 19 3 4 12 16 29 39 13 7 19 46 50 −4

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T T C T C C T C T C T C T C T C T C T C C T C T T C T C T C
Risultato P V P P P V N V P N N N V P P P P P V V N N P N P V P V V P V V P V P P V P
Posizione 15 8 11 16 17 14 15 12 16 15 14 15 13 15 16 17 17 17 17 16 16 16 16 16 16 14 15 14 12 12 10 10 11 10 10 11 10 11

Fonte: Serie A – Classifiche, Lega Serie A.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti in Campionato.[28]

Laxalt (35/3); Rincon (33/3); Izco (33); Burdisso (28); De Maio (28/1); Dzemaili (27/3); Perin (25/−30); Pavoletti (25/14); Ansaldi (24); Tachtsidis (24/2); Diego Capel (21); Suso (19/6); Munoz (18); L.Rigoni (18/3); Ntcham (17); Perotti (16/1); Pandev (15); Lazovic (15); Lamanna (13/−18); Gakpé (13/3); Cissokho (13); Tino Costa (12); Gabriel Silva (11); Marchese (11); Cerci (11/4); Diogo Figeuiras (9); Flamozzi (8); Matavz (7); Kucka (1); Panico (1).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini, p. 415
  2. ^ a b c d e Statistiche Spettatori Serie A 2015-2016, su stadiapostcards.com.
  3. ^ Diego Costa, Palermo-Genoa 1-0, sorpresa El Kaoutari all'ultimo assalto, repubblica.it, 23 agosto 2015.
  4. ^ Filippo Grimaldi, Genoa-Juventus 0-2: autogol Lamanna e rigore di Pogba, primi 3 punti per Allegri, gazzetta.it, 20 settembre 2015.
  5. ^ Stefano Zaino, Cassano in cattedra regala il derby alla Samp Il Genoa si sveglia tardi, in la Repubblica, 6 gennaio 2016, p. 12.
  6. ^ Francesco Carci, Genoa-Inter 1-0: nerazzurri quasi fuori dalla corsa Champions, repubblica.it, 20 aprile 2016.
  7. ^ Derby, c'è solo il Genoa Suso affonda la Samp, in la Repubblica, 9 maggio 2016, p. 50.
  8. ^ Federico Sala, Genoa-Atalanta 1-2: i nerazzurri passano nel finale, repubblica.it, 15 maggio 2016.
  9. ^ Rosa, su genoacfc.it. URL consultato il 16 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2016).
  10. ^ Squadra - Genoa - Lega Serie A, su legaseriea.it.
  11. ^ a b c d e f g Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  12. ^ a b c d e f Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  13. ^ Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  14. ^ a b IL GENOA UFFICIALIZZA GABRIEL SILVA E FIAMOZZI., tuttosport, 1º febbraio 2016. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  15. ^ a b RIGONI E SUSO TESSERATI DAL GENOA, genoacfc.it, 4 gennaio 2016.
  16. ^ TRANSFER OK, CONVOCATO GOMES, genoacfc.it, 4 gennaio 2016.
  17. ^ TIM MATAVZ È IL NUOVO ATTACCANTE, Genoa CFC, 1º febbraio 2016. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  18. ^ UFFICIALE: ALESSIO CERCI AL GENOA, genoacfc.it, 22 gennaio 2016.
  19. ^ Ujkani è nerazzurro, uslatinacalcio.it, 4 gennaio 2016.
  20. ^ UFFICIALE: ACQUISTATO PARENTE DAL GENOA A TITOLO DEFINITIVO, paganesecalcio.com, 10 gennaio 2016.
  21. ^ Diogo Figueiras torna al Siviglia, goal.com, 30 gennaio 2016.
  22. ^ Mercato, arriva Issa Cissokho, fcbari1908.club, 27 gennaio 2016.
  23. ^ Risolto il prestito di Tino Costa., repubblica.it, 11 gennaio 2016.
  24. ^ Mandragora è bianconero, su juventus.com, 19 gennaio 2016. URL consultato il 19 gennaio 2016.
  25. ^ Operazioni di mercato Diego Perotti Almeira (PDF), asroma.com, 1º febbraio 2016. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  26. ^ Serge Gakpé all'Atalanta, in Atalanta.it, 24 gennaio 2016.
  27. ^ Panini, p. 327
  28. ^ Panini, p. 413

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio