Iago Falque

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Iago Falqué
Iago Falque.jpg
Iago Falque nel 2015 alla Roma
Nome Iago Falqué Silva
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 174 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, Ala
Squadra Roma
Carriera
Giovanili
2000-2001 Real Madrid
2001-2008 Barcellona
2008-2009 Juventus
2009-2010 Bari
2010 Juventus
Squadre di club1
2010-2011 Villarreal B 36 (11)
2011-2013 Tottenham 1 (0)
2012 Southampton 1 (0)
2013 Almería 18 (2)[1]
2013-2014 Rayo Vallecano 28 (3)
2014-2015 Genoa 32 (13)
2015- Roma 23 (2)
Nazionale
2007 Spagna Spagna U-17 12 (3)
2008 Spagna Spagna U-19 8 (3)
2009 Spagna Spagna U-20 1 (0)
2011 Spagna Spagna U-21 1 (0)
2008 Galizia Galizia[2] 1 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-17
Oro Belgio 2007
Transparent.png Mondiali di calcio Under-17
Argento Corea del Sud 2007
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 6 gennaio 2016

Iago Falque Silva (Vigo, 4 gennaio 1990) è un calciatore spagnolo, attaccante o ala della Roma.

La madre, Carmela Silva, è senatrice al parlamento spagnolo per il PSOE.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Mancino naturale è dotato di buone attitudini offensive. Nasce centrocampista laterale di destra, ma può giocare anche come trequartista o seconda punta, che è il ruolo più consono alle sue caratteristiche.[4] Dispone inoltre di grande intelligenza tattica il che gli permette di poter impostare la manovra offensiva effettuando dei cross precisi verso l'area di rigore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nella cantera del Barcellona, ma non viene mai aggregato né alla prima squadra di Frank Rijkaard, né alla formazione B di Luis Enrique. Sfrutta questo per ottenere la "carta di libertà", che gli permette di passare a parametro zero alla Juventus[4] il 30 agosto 2008. L'accordo tra le due squadre prevede il versamento di un indennizzo al club blaugrana, 2,5 milioni di euro, nel caso in cui raggiunga determinati obiettivi individuali o di squadra nel corso della durata contrattuale[5].

Il 2 settembre firma un contratto quadriennale.[6] Il 6 dicembre arriva la prima convocazione in prima squadra, in occasione della partita contro il Lecce, valevole per la quindicesima giornata di Serie A.[7]

Il 25 agosto 2009 viene ceduto con la formula del prestito secco con premio per la valorizzazione al Bari, neopromosso in Serie A.[8][9] Dopo aver giocato il girone d'andata nella Primavera dei pugliesi, senza scendere in campo con la prima squadra, il 15 gennaio 2010 ritorna alla Juventus.[10]

Il 29 luglio 2010 si trasferisce nel Villarreal B con la formula del prestito con diritto di riscatto[11][12] che, al termine della stagione, non viene esercitato.

Tottenham e vari prestiti[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 agosto 2011 si trasferisce in prestito per una stagione al Tottenham.[13] Il 16 gennaio 2012 la Juventus comunica la cessione a titolo definitivo del giocatore per € 1 milione (250.000 € è andato a Barcellona).[14] Il 17 gennaio viene girato subito in prestito al Southampton.

Ha fatto il suo debutto con la maglia del Southampton sette giorni più tardi, nella sconfitta per 0-2 in casa contro il Leicester City. Il 9 dicembre ha giocato la sua unica partita di Premier League, cinque minuti alla fine di una perdita 1-2 all'Everton al posto di Jermain Defoe. Dopo essere ritornato agli Spurs, il 23 gennaio 2013 viene ceduto in prestito all'Almería fino al termine della stagione, debuttando per gli andalusi il 4 febbraio.

Rientrato nuovamente a Londra, per la stagione successiva viene ceduto ancora in prestito. Il 22 agosto 2013 si trasferisce infatti a Madrid tra le file del Rayo Vallecano, dove colleziona 28 presenze e 3 gol nella Liga. Ha debuttato otto giorni più tardi nella sconfitta per 1-2 in casa contro il Levante. Nel febbraio 2014, Falque ha segnato il suo primo gol per Rayo, in una vittoria per 4-1 contro il Málaga CF.

Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º agosto 2014 viene acquistato a titolo definitivo dal Genoa.[15] Gioca la sua prima partita ufficiale con la maglia rossoblù il 24 agosto nella gara in trasferta, valevole per il terzo turno preliminare della Coppa Italia, vinta 1-0 contro il Lanciano. Dopo essere riuscito ad entrare negli schemi di mister Gasperini, il 2 novembre, alla sua prima partita da titolare in maglia rossoblù, segna la sua prima rete in Serie A siglando il momentaneo 2-1 per il Genoa nella vittoria per 4-2 della squadra ligure allo Stadio Friuli sull'Udinese. Il 24 febbraio 2015 firma il momentaneo vantaggio del Genoa nel Derby della Lanterna, finito poi 1-1. Il 29 aprile 2015 segna il suo decimo gol stagionale siglando su rigore il definitivo 3-1 per il Genoa contro il Milan, contribuendo così a riportare la squadra rossoblù ad una vittoria che contro i rossoneri al Meazza non arrivava dal 1958.[16] L'11 maggio 2015 sigla la sua 11esima rete stagionale, nella partita contro il Torino vinta dai liguri per 5-1. Nel successivo incontro di campionato, fuori casa contro l'Atalanta, segna la sua prima doppietta in serie A e sale a quota 13 in campionato.

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º luglio 2015 si trasferisce a titolo temporaneo alla Roma per 1 milione di euro con obbligo di riscatto alla prima presenza ufficiale per 7 milioni più 1 milione di bonus legato al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi.[17] Il 22 agosto fa il suo debutto ufficiale, subentrando al 66º minuto al posto di Mohamed Salah nel match pareggiato 1-1 contro l'Hellas Verona.[18] l 12 settembre 2015 trova il primo gol in giallorosso contro il Frosinone, sbloccando il risultato nella vittoria per 2-0 sui ciociari.[19] Il 20 ottobre trova il suo primo gol in Champions League contro il Bayer Leverkusen, match terminato 4-4.[20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha partecipato con la Spagna Under-17 al Campionato europeo di categoria nel 2007. Gioca le 5 gare del torneo fino alla finale, diventando il capocannoniere della squadra, a pari merito con Bojan Krkić, grazie alle 2 reti messe a segno contro Francia[21] ed Ucraina[22] nella fase a gruppi, e vincendo la competizione battendo l'Inghilterra in finale.

Grazie a questa vittoria la rappresentativa spagnola si qualifica al Campionato mondiale di calcio Under-17 del 2007. Nella competizione mondiale gioca le 7 gare che portano la Spagna fino alla finale contro la Nigeria, persa 3-0 solo ai rigori, realizzando una rete contro la Corea agli Ottavi.[23]

Il 28 dicembre 2008 scende in campo con la rappresentativa galiziana maggiore (non riconosciuta da UEFA e FIFA) in un'amichevole contro l'Iran.[24]

Nell'autunno 2009 partecipa con la selezione spagnola Under-20 al Mondiale di categoria, disputando il secondo tempo della gara contro il Venezuela.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 6 gennaio 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Spagna Villarreal B SD 36 11 - - - - - - - - 36 11
2011-gen. 2012 Inghilterra Tottenham PL 0 0 FACup+CdL 1+0 0 UEL 5 0 - - - 6 0
gen.-giu. 2012 Inghilterra Southampton FLC 1 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 1 0
2012-gen. 2013 Inghilterra Tottenham PL 1 0 FACup+CdL 0+2 0 UEL 2 0 - - - 5 0
Totale Tottenham 1 0 3 0 7 0 - - 11 0
gen.-giu. 2013 Spagna Almería SD 18+4[25] 2+0 CR - - - - - - - - 22 2
2013-2014 Spagna Rayo Vallecano PD 28 3 CR 3 0 - - - - - - 31 3
2014-2015 Italia Genoa A 32 13 CI 1 0 - - - - - - 33 13
2015-2016 Italia Roma A 23 2 CI 0 0 UCL 5 1 - - - 20 3
Totale carriera 131+4 31+0 7 0 12 1 - - 154 32

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale (partite non ufficiali) - Galizia Galizia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-12-2008 La Coruña Galizia Galizia 3 – 2 Iran Iran Amichevole -
Totale Presenze 1 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 2009, 2010

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Belgio 2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 22 (2) se si comprendono i play-off di Promoción in Primera División.
  2. ^ La Galizia non è una Nazionale riconosciuta da UEFA e FIFA, pertanto non disputa partite ufficiali.
  3. ^ Iago Falqué è figlio di una senatrice, in Gazzetta.it, 31 agosto 2008.
  4. ^ a b L'Equipe - Juve, è fatta per Iago, in tuttomercatoweb.com, 30 agosto 2008. URL consultato il 30 novembre 2008.
  5. ^ Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2008 (PDF), juventus.com, pp. 10,11. URL consultato il 30 novembre 2008.
  6. ^ (ES) Iago Falque firma por cuatro temporadas con el Juventus, in lavozdegalicia.es, 2 settembre 2008. URL consultato il 30 novembre 2008.
  7. ^ Rientra Zanetti, si ferma Del Piero. Venti convocati per Lecce, in juventus.com, 6 dicembre 2008. URL consultato il 7 dicembre 2008.
  8. ^ Yago in prestito al Bari, asbari.it
  9. ^ Ufficiale: Yago è del Bari in prestito dalla Juventus
  10. ^ Ufficiale: Yago lascia il Bari e torna alla Juventus
  11. ^ Ufficiale: Iago Falque firma con il Villarreal B
  12. ^ Scheda del giocatore sul sito del Villareal C.F.
  13. ^ (EN) tottenhamhotspur.com, Yago joins on loan, 25 agosto 2011. URL consultato il 26 agosto 2011.
  14. ^ juventus.com, Yago ceduto al Tottenham, 16 gennaio 2012. URL consultato il 16 gennaio 2012.
  15. ^ IL GRIFO ACCELERA CON IAGO FALQUE, genoacfc.it, 1º agosto 2014. URL consultato il 1º agosto 2014.
  16. ^ Un Genoa perfetto vince a Milano, non accadeva dal 1958, ilsecoloxix.it. URL consultato il 2 giugno 2015.
  17. ^ Ufficiale: Iago Falquè è della Roma Livecalciomercato.com
  18. ^ Verona-Roma 1-1: Florenzi risponde a Jankovic, giallorossi sottotono, repubblica.it, 22 agosto 2015. URL consultato il 2 settembre 2015.
  19. ^ Frosinone-Roma 0-2: Iago Falque e Iturbe in gol, giallorossi per ora in testa, repubblica.it, 12 settembre 2015. URL consultato il 5 ottobre 2015.
  20. ^ Roma, Pjanic è il re delle punizioni: nessuno come lui in Europa quest'anno, gazzetta.it, 19 ottobre 2015. URL consultato il 20 ottobre 2015.
  21. ^ Partenza ideale per la Spagna, uefa.com. URL consultato il 30 novembre 2008.
  22. ^ Spagna a punteggio pieno, uefa.com. URL consultato il 30 novembre 2008.
  23. ^ Spain - Korea DPR Match Report, fifa.com. URL consultato il 30 novembre 2008.
  24. ^ (ES) Galicia gana a Irán con gol de Novo, adn.es, 28 dicembre 2008. URL consultato il 3 luglio 2011.
  25. ^ Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]