Genoa Cricket and Football Club 2019-2020

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Genoa Cricket and Football Club
Stagione 2019-2020
AllenatoreItalia Aurelio Andreazzoli
PresidenteItalia Enrico Preziosi
Serie A19º posto (in corso)
Coppa ItaliaQuarto turno (da disputare)
Maggiori presenzeCampionato: 6 giocatori (7)[1]
Totale: 6 giocatori (8)[1]
Miglior marcatoreCampionato: Kouamé (3)
Totale: Criscito e Kouamé (3)
StadioStadio Luigi Ferraris (36 559)
Abbonati18200
Maggior numero di spettatori23395 vs Atalanta
(15 settembre 2019)
Minor numero di spettatori20497 vs Bologna
(25 setembre 2019)
Media spettatori22119
Dati aggiornati al 7 ottobre 2019

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Genoa Cricket and Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2019-2020.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la salvezza conquistata all'ultimo respiro nel campionato 2018-19, il Genoa affida la propria conduzione tecnica ad Aurelio Andreazzoli.[2] Il mercato estivo segna dei forti cambiamenti all'interno della rosa, tra i numerosi arrivi spiccano quelli di due calciatori: Lasse Schöne[3], detentore del record di calciatore straniero con più prensenze nell'Ajax[4] oltre che protagonista nella stagione precedente della splendida avventura dei lancieri in Champions League, e Andrea Pinamonti[5], capitano della U-20 italiana, messosi in luce nella rassegna mondiale di categoria svolta in Polonia dove, anche grazie ai suoi 4 gol in 6 partite, gli azzurrini giungono fino in semifinale.

A seguito del ritiro estivo di Neustift in Austria e delle amichevoli disputate (spicca il match con l'Olympique Lyonnais, giunto terzo in Ligue 1 nella passata stagione), il Grifone giunge al primo impegno ufficiale di stagione contro Imolese, società militante nel campionato di Serie C: nel terzo turno di Coppa Italia i ragazzi di Andreazzoli legittimano le due categorie di differenza con un perentorio 4 a 1[6], guadagnando il pass per il turno successivo, avversario l'Ascoli.

Il campionato si apre ottimamente con un pirotecnico 3 a 3 nella trasferta dell'Olimpico contro la Roma[7] e la successiva vittoria interna contro la Fiorentina, regolata di misura per 2 a 1[8]: le successive partite vedono un forte rallentamento dei rossoblu che raccolgono solo 1 punto in 4 partite, culminando questo primo periodo di difficoltà con la sonora sconfitta per 4-0 contro la Lazio.[9]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2019-2020 è Kappa. Sulle divise da gioco non è presente main sponsor, sul fronte della maglia è collocato in corrispondenza della spalla destra lo sponsor Zentiva: sul retro, al di sotto della numerazione, è posto lo sponsor LeasePlan.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Enrico Preziosi
  • Vicepresidente: Giovanni Blondet
  • Amministratore delegato: Alessandro Zarbano
  • Direttore Generale Corporate: Flavio Ricciardella
  • Club Manager: Marco Rossi
  • Responsabile Amministrativo: Viktoria Grattarola

Area comunicazione e marketing

  • Segretario Generale: Diodato Abagnara
  • Responsabile Marketing, Social Media & Innovation: Daniele Bruzzone
  • Responsabile Comunicazione: Dino Storace
  • Responsabile Biglietteria: Marco Trucco
  • Responsabile Commerciale: Matteo Rossi
  • Responsabile Ufficio Acquisti e Logistica: Alessio Vernazza

Area sportiva

Area tecnica

  • Allenatore: Aurelio Andreazzoli
  • Vice Allenatore: Gabriele Pin
  • Collaboratore Tecnico: Roberto Murgita, Marco Fumagalli
  • Preparatori Atletici: Valter Vio, Alessandro Pilati, Paolo Barbero
  • Preparatore Portieri: Alessio Scarpi
  • Assistente Preparatore Portieri: Stefano Raggio Garibaldi

Area sanitaria

  • Responsabile Sanitario: Dott. Pietro Gatto
  • Medico Sociale: Dott. Marco Stellatelli

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 3 settembre 2019 .

N. Ruolo Giocatore
2 Colombia D Cristián Zapata
3 Italia D Antonio Barreca
4 Italia D Domenico Criscito
5 Italia D Edoardo Goldaniga
8 Danimarca C Lukas Lerager
9 Paraguay A Antonio Sanabria
10 Turchia A Sinan Gümüş
11 Costa d'Avorio A Christian Kouamé
13 Marocco D Jawad El Yamiq
14 Italia D Davide Biraschi
15 Polonia C Filip Jagiełło
17 Argentina D Cristian Romero
18 Italia D Paolo Ghiglione
19 Macedonia del Nord A Goran Pandev
20 Danimarca C Lasse Schöne
N. Ruolo Giocatore
21 Serbia C Ivan Radovanovic
22 Italia P Federico Marchetti
23 Brasile C Sandro
25 Slovenia P Rok Vodišek
27 Italia C Stefano Sturaro
28 Colombia C Kevin Agudelo
29 Italia C Francesco Cassata
30 Italia A Andrea Favilli
32 Danimarca D Peter Ankersen
33 Croazia D Marko Pajač
65 Italia C Nicolò Rovella
91 Italia C Riccardo Saponara
93 Brasile P Jandrei
97 Romania P Ionuț Andrei Radu
99 Italia A Andrea Pinamonti

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1º luglio al 2 settembre)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Ionuț Andrei Radu Inter prestito
D Peter Ankersen Copenaghen definitivo
D Antonio Barreca Monaco prestito con diritto di riscatto
D Edoardo Goldaniga Sassuolo prestito
D Paweł Jaroszyński Chievo definitivo
D Cristian Romero Juventus prestito
D Cristián Zapata Milan svincolato
C Kevin Agudelo Atlético Huila definitivo (2,5 milioni €)
C Francesco Cassata Sassuolo prestito con obbligo di riscatto
C Lukas Lerager Bordeaux riscatto del cartellino
C Marko Pajač Cagliari prestito
C Riccardo Saponara Fiorentina prestito con diritto di riscatto
C Lasse Schöne Ajax definitivo (1,5 milioni €)
C Stefano Sturaro Juventus riscatto del cartellino (16,5 milioni €)
A Sinan Gümüş Galatasaray definitivo
A Andrea Pinamonti Inter prestito con obbligo di riscatto (18 milioni €)
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Jawad El Yamiq Perugia fine prestito
D Nicholas Rizzo Inter definitivo
D Luca Rossettini Chievo fine prestito
D Federico Valietti Crotone fine prestito
C Petar Brlek Lugano fine prestito
C Lorenzo Callegari Ternana fine prestito
C Filip Jagiełło Zagłębie Lubin fine prestito
C Thomas Rodríguez Unión La Calera fine prestito
C Mattia Zennaro Venezia definitivo
C András Schäfer MTK Budapest definitivo
C Rômulo Lazio fine prestito
C Sandro Udinese fine prestito
A Raúl Asencio Benevento fine prestito
A Claudio Spinelli Crotone fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Ionuț Andrei Radu Inter definitivo (12 milioni €)
D Koray Gunter Verona prestito
D Paweł Jaroszyński Salernitana prestito con diritto di riscatto
D Ivan Lakićević Venezia prestito
D Pedro Pereira Benfica fine prestito
D Giuseppe Pezzella Udinese fine prestito
D Cristian Romero Juventus definitivo (26 milioni €)
D Luca Rossettini Lecce definitivo
D Federico Valietti Virtus Entella prestito
D Ervin Zukanović Al-Ahli definitivo
C Daniel Bessa Verona fine prestito
C Petar Brlek Ascoli prestito con diritto di riscatto
C Oscar Hiljemark Dinamo Mosca definitivo
C Darko Lazović svincolato
C Luca Mazzitelli Sassuolo fine prestito
C Stephane Omeonga Cercle Bruges prestito
C Esteban Rolón Málaga fine prestito
C Rômulo Brescia prestito
C András Schäfer Chievo prestito
C Miguel Veloso Hellas Verona svincolato
A Raúl Asencio Pisa prestito
A Nicola Dalmonte Lugano prestito
A Gianluca Lapadula Lecce prestito con diritto di opzione
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
D Luigi Carillo Salernitana prestito
D Marcos Curado Crotone prestito
D Marco Soprano Teramo svincolato
C Lorenzo Callegari Avranches definitivo
A Kevin Piscopo Empoli definitivo
A Eddie Salcedo Inter definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2019-2020.

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
25 agosto 2019, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Roma3 – 3
referto
GenoaStadio Olimpico (40.000 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Genova
1º settembre 2019, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Genoa2 – 1
referto
FiorentinaStadio Luigi Ferraris (22466 spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Genova
15 settembre 2019, ore 12:30 CEST
3ª giornata
Genoa1 – 2
referto
AtalantaStadio Luigi Ferraris (23395 spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Cagliari
20 settembre 2019, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Cagliari3 – 1
referto
GenoaSardegna Arena (14574 spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Genova
25 settembre 2019, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Genoa0 – 0
referto
BolognaStadio Luigi Ferraris (20497 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Roma
29 settembre 2019, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Lazio4 – 0
referto
GenoaStadio Olimpico (31000 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Genova
6 ottobre 2019, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Genoa1 – 2
referto
MilanStadio Luigi Ferraris (22486 spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Parma
20 ottobre 2019
8ª giornata
Parma – GenoaStadio Ennio Tardini

Genova
27 ottobre 2019
9ª giornata
Genoa – BresciaStadio Luigi Ferraris

Torino
30 ottobre 2019
10ª giornata
Juventus – GenoaAllianz Arena

Genova
3 novembre 2019
11ª giornata
Genoa – UdineseStadio Luigi Ferraris

Napoli
10 novembre 2019
12ª giornata
Napoli – GenoaStadio San Paolo

Ferrara
24 novembre 2019
13ª giornata
SPAL – GenoaStadio Paolo Mazza

Genova
1º dicembre 2019
14à giorata
Genoa – TorinoStadio Luigi Ferraris

Lecce
8 dicembre 2019
15ª giornata
Lecce – GenoaStadio Via del Mare

Genova
15 dicembre 2019
16ª giornata
Genoa – SampdoriaStadio Luigi Ferraris

Milano
22 dicembre 2019
17ª giornata
Inter – GenoaStadio Giuseppe Meazza

Genova
5 gennaio 2020
18ª giornata
Genoa – SassuoloStadio Luigi Ferraris

Verona
12 gennaio 2020
19ª giornata
Verona – GenoaStadio Marcantonio Bentegodi

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
19 gennaio 2020
20ª giornata
Genoa – RomaStadio Luigi Ferraris

Firenze
26 gennaio 2020
21ª giornata
Fiorentina – GenoaStadio Artemio Franchi

Bergamo
2 febbraio 2020
22ª giornata
Atalanta – GenoaStadio Atleti Azzurri d'Italia

Genova
9 febbraio 2020
23ª giornata
Genoa – CagliariStadio Luigi Ferraris

Bologna
16 febbraio 2020
24ª giornata
Bologna – GenoaStadio Renato Dall'Ara

Genova
23 febbraio 2020
25ª giornata
Genoa – LazioStadio Luigi Ferraris

Milano
1º marzo 2020
26ª giornata
Milan – GenoaStadio Giuseppe Meazza

Genova
8 marzo 2020
27ª giornata
Genoa – ParmaStadio Luigi Ferraris

Brescia
15 marzo 2020
28ª giornata
Brescia – GenoaStadio Mario Rigamonti

Genova
22 marzo 2020
29ª giornata
Genoa – JuventusStadio Luigi Ferraris

Udine
5 aprile 2020
30ª giornata
Udinese – GenoaDacia Arena

Genova
11 aprile 2020
31ª giornata
Genoa – NapoliStadio Luigi Ferraris

Genova
19 aprile 2020
32ª giornata
Genoa – SPALStadio Luigi Ferraris

Torino
22 aprile 2020
33ª giornata
Torino – GenoaStadio Olimpico Grande Torino

Genova
26 aprile 2020
34ª giornata
Genoa – LecceStadio Luigi Ferraris

Genova
3 maggio 2020
35ª giornata
Sampdoria – GenoaStadio Luigi Ferraris

Genova
10 maggio 2020
36ª giornata
Genoa – InterStadio Luigi Ferraris

Sassuolo
17 maggio 2020
37ª giornata
Sassuolo – GenoaMapei Stadium-Città del Tricolore

Genova
24 maggio 2020
38ª giornata
Genoa – VeronaStadio Luigi Ferraris

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2019-2020.
Chiavari
16 agosto 2019, ore 20:30
Terzo turno
Genoa4 – 1ImoleseStadio Comunale
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

4 dicembre 2019
Quarto turno
Genoa – Ascoli

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 6 ottobre 2019

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 5 4 1 1 2 4 5 3 0 1 2 4 10 7 1 2 4 8 15 -7
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Quarto Turno 1 1 0 0 4 1 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 4 1 +3
Totale 5 5 2 1 2 8 6 3 0 1 2 4 10 8 2 2 4 12 16 -4

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C C T C T C T C T C T T C T C T C T C T T C T C T C T C T C C T C T C T C
Risultato N V P P N P P
Posizione 10 9 9 14 17 18 19

Fonte: Serie A, su calcio.com.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]