Raúl Asencio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Raúl Asencio
Nazionalità Spagna Spagna
Brasile Brasile
Altezza 187 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Cosenza
Carriera
Giovanili
Burriana
2015-2017Genoa
Squadre di club1
2017-2018Avellino31 (6)
2018-2019Benevento22 (3)
2019-2020Pisa3 (0)
2020-Cosenza10 (6)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 giugno 2020

Raúl José Asencio Moraes, meglio noto come Raúl Asencio (Vila-real, 20 maggio 1998), è un calciatore spagnolo di origini brasiliane, attaccante del Cosenza in prestito dal Genoa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In possesso della cittadinanza brasiliana grazie alle origini materne, da piccolo praticava il pugilato, sport in cui il padre è stato professionista[1].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centravanti forte fisicamente, abile tecnicamente e nel gioco aereo, è bravo anche nel far salire la squadra e nel possesso di palla. Il suo ex allenatore Walter Novellino lo ha paragonato al ceco Tomáš Skuhravý[2], mentre per le sue caratteristiche è stato accostato anche a Fernando Torres.[3][4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Burriana, club dilettantistico della Comunità Valenciana, il 15 luglio 2015 viene acquistato dal Genoa, con cui firma un contratto triennale[5]: inserito nel settore giovanile, si mette in mostra come uno dei migliori giocatori della squadra.[6][7][4]

Avellino, Benevento, Pisa e Cosenza[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 luglio 2017 viene ceduto in prestito all'Avellino.[8]. Con il club irpino debutta fra i professionisti disputando il 13 agosto l'incontro di Coppa Italia perso 3-1 contro il Verona. Trova la sua prima rete il 24 ottobre seguente decidendo al 69' la sfida interna vinta 1-0 contro la Pro Vercelli.[9]. Al termine della stagione colleziona 32 presenze segnando 6 reti, chiudendo al 14º posto in campionato.

Rientrato al Genoa, il 6 agosto 2018 passa in prestito al Benevento (in tutto il campionato disputa 21 partite, segnando 3 reti).[10]

Esattamente un anno dopo, passa in prestito annuale al Pisa, società neopromossa in Serie B.[11] Gioca solo 3 partite con il club toscano, tanto che il 17 gennaio 2020 viene ceduto in prestito al Cosenza.[12][13] Il 25 Gennaio 2020 realizza la sua prima rete con la maglia del Cosenza, con un colpo di testa nella sconfitta esterna per 2-1 contro la Salernitana. Si ripete 7 giorni dopo a Pescara e poi firma una doppietta (una rete con una bellissima sforbiciata) nel 3-0 del Cosenza in casa del Livorno. Sigla altri due gol nella sconfitta casalinga (1-2) contro il Cittadella e nel pareggio interno (2-2) contro il Trapani.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 giugno 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2017-2018 Italia Avellino B 31 6 CI 1 0 - - - - - - 32 6
2018-2019 Italia Benevento B 22 3 CI 1 0 - - - - - - 23 3
2019-gen. 2020 Italia Pisa B 3 0 CI 1 0 - - - - - - 4 0
gen.-giu. 2020 Italia Cosenza B 10 6 CI 0 0 - - - - - - 10 6
Totale carriera 66 15 3 0 - - - - 69 15

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ivan Calabrese, Asencio, il pugile mancato pronto a stregare Benevento, su OttoPagine.it, 5 agosto 2018. URL consultato il 17 gennaio 2020.
  2. ^ Novellino esalta il bomber Asencio "Genoa, hai il nuovo Skuhravy” repubblica.it
  3. ^ Fisico, talento e carattere: l’Avellino si gode l’esplosione di Asencio irpinianews.it
  4. ^ a b Raul Asencio, il cecchino della cantera genoana footballscouting.it
  5. ^ (ES) Raúl Asencio, contínua con su progresión deportiva en Italia, su burrianafutbolbase.com, 15 luglio 2015.
  6. ^ Genoa, il nuovo Cholito si chiama Asencio. E il Villarreal lo tiene d’occhio Archiviato il 27 febbraio 2019 in Internet Archive. gazzamercato.it
  7. ^ Genoa, Asencio dopo Simeone. Soffiato alla Juve, l'ag. a CM: 'Ricorda Torres’ calciomercato.com
  8. ^ L’attaccante Raul Asencio è dell’Avellino, su usavellino.club, 14 luglio 2017. URL consultato il 25 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2017).
  9. ^ Asencio stende la Pro Vercelli i lupi tornano alla vittoria, su sport.ilmattino.it.
  10. ^ Asencio è giallorosso. Formalizzato l'accordo, su beneventocalcio.club, 6 agosto 2018.
  11. ^ Raul Asencio è nerazzurro!, su pisachannel.tv, 6 agosto 2019. URL consultato il 17 gennaio 2020.
  12. ^ Raul Asencio passa al Cosenza, su pisachannel.tv, 17 gennaio 2020. URL consultato il 17 gennaio 2020.
  13. ^ Raúl Asencio è un giocatore del Cosenza Calcio!, su ilcosenza.it, 17 gennaio 2020. URL consultato il 17 gennaio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]