Ervin Zukanović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ervin Zukanović
20150331 2025 AUT BIH 2143.jpg
Zukanović con la Bosnia nel 2015.
Nazionalità Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Altezza 189 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Atalanta
Carriera
Giovanili
2002-2005 Željezničar
Squadre di club1
2005-2006 Željezničar 7 (0)
2006-2007 Austria Lustenau II 20 (0)
2007-2008 Velež Mostar 0 (0)
2008 Nero e Bianco (Strisce).png Sulzberg 0 (0)
2008-2009 Uerdingen 05 9 (0)
2009-2010 Dender 53 (2)
2010-2011 Eupen 36 (3)
2011-2013 Kortrijk 56 (8)
2013-2014 Gent 34 (2)
2014-2015 Chievo 29 (2)
2015-2016 Sampdoria 16 (3)
2016 Roma 10 (0)
2016- Atalanta 10 (0)
Nazionale
2012- Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 18 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 novembre 2016

Ervin Zukanović (Sarajevo, 11 febbraio 1987) è un calciatore bosniaco, difensore dell'Atalanta, in prestito dalla Roma, e della Nazionale bosniaca.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente impiegato come centrale difensivo, ricopre spesso il ruolo di terzino sinistro, in quanto unisce alle spiccate doti difensive una notevole propensione offensiva. I suoi punti di forza sono il gioco aereo e la potenza fisica, che gli permette di vincere contrasti sia nella propria area, sia in quella avversaria, dove è sovente protagonista di tempestivi inserimenti. Possiede anche un piede sinistro molto educato che spesso utilizza per lanci lunghi e che lo rende molto pericoloso nei calci di punizione.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi: Bosnia, Austria Germania e Belgio[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Željezničar a 19 anni si trasferisce in Austria per giocare nell'Austria Lustenau per poi ritornare in patria l'anno seguente nelle file del Velez Mostar.

Nel 2008 si trasferisce di nuovo all'estero: prima ritorna nuovamente in Austria questa volta al Sulzberg FC e poi si accasa al club tedesco del Uerdingen.

Nel gennaio 2009 si trasferisce in Belgio per giocare la Pro League con il Dender: l'esordio è datato 31 gennaio nella gara vinta in trasferta per 2 a 0 contro l'Excelsior Mouscron, il suo primo gol invece avviene il 7 marzo seguente contro il Genk (gara persa per 4 a 3). La stagione si conclude con 20 presenze ed un gol totali e con la retrocessione in Tweede klasse.

L'annata seguente gioca un'ottima stagione e con 33 presenze ed un gol attira l'attenzione dell'Eupen che lo acquista nell'estate 2010; così facendo Evrin torna in Pro League e con i neri-bianchi gioca altre 36 gare mettendo a segno ben tre gol (contro Sint-Truiden, Lierse e Charleroi).

Nel 2011 passa al Kortrijk nel quale in una stagione e mezza gioca 56 gare realizzando addirittura 8 reti prima che nel gennaio 2013 venga acquisito dal Gent: con la squadra di Gand mette a segno 2 gol in 36 partite (il 1º febbraio 2014 contro OH Leuven ed il 12 aprile seguente al Waasland-Beveren).

Chievo[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 giugno 2014 passa al Chievo con la formula del prestito con diritto di riscatto.[1] Esordisce in Serie A nella partita persa 2-1 a Genova contro la Sampdoria; il 26 ottobre seguente realizza invece il primo goal con la casacca gialloblù in occasione della partita casalinga contro il Genoa. L'11 febbraio allo Stadio Tardini contro il Parma realizza una rete favolosa su calcio di punizione da 25 metri che vale la vittoria per il Chievo e la sua seconda rete in campionato nel giorno del suo ventottesimo compleanno. A fine stagione il club veronese comunica di aver esercitato l'opzione per l'acquisizione definitiva del giocatore bosniaco[2] per la cifra di 1 milione di euro.

Sampdoria e Roma[modifica | modifica wikitesto]

Zukanovic con la maglia dell'Atalanta nel 2016

Il 16 luglio seguente si trasferisce a titolo definitivo alla Sampdoria che batte la concorrenza dell'Inter[3], Ervin diventa così il primo bosniaco della storia dei blucerchiati. Sceglie di indossare la maglia numero 87 come quella utilizzata nel Chievo. Il 30 luglio esordisce in blucerchiato giocando dal primo minuto l'andata del terzo turno preliminare di UEFA Europa League, contro il Vojvodina, perso per 4 a 0 e il ritorno vinto 2-0. Esordisce coi blucerchiati nella seconda partita contro il Napoli subentrando al 16' a Andrea Coda per infortunio. Il 25 ottobre 2015 trova il suo primo gol con i blucerchiati al 28' minuto della gara vinta per 4-1 contro l'Hellas Verona. Trova il secondo gol nella sconfitta per 1-3 da parte del Sassuolo del 6 dicembre. La terza rete giunge il 14 dicembre 2015 ed è decisiva per il pareggio per 1-1 contro la Lazio al 93'.

Il 29 gennaio 2016 viene ceduto in prestito con obbligo di riscatto alla Roma[4][5]. Esordisce il 30 gennaio 2016 in casa contro il Frosinone, gara vinta dalla Roma per 3-1 fornendo anche un assist.[6]. Il 29 febbraio seguente la Roma ufficializza l'acquisto a titolo definitivo dalla Sampdoria[7]. L'8 marzo fa il suo debutto in Champions League nella gara di ritorno degli ottavi di finale contro il Real Madrid, terminata 2-0 per gli spagnoli e che sancisce l'eliminazione dei giallorossi. Nella prima metà di stagione nella Roma colleziona 11 presenze.

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 luglio 2016 l' Atalanta B.C. comunica, tramite il suo sito ufficiale, di aver acquisito il calciatore dalla Roma a titolo temporaneo (prestito) per 1 milione di euro con diritto d'opzione ad ulteriori 2,5 milioni[8][9]. Gioca la sua prima partita con i bergamaschi il 21 agosto 2016, quando disputa da titolare la prima giornata di campionato, persa per 4-3 in casa contro la Lazio.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Convocato per la prima volta dalla Nazionale bosniaca, il 16 ottobre 2012 debutta al minuto 75° della partita valevole per le qualificazioni al Mondiale 2014 contro la Lituania, vinta per 3 a 0. Il 28 marzo 2015 ritorna in Nazionale dopo più di un anno e mezzo di assenza per giocare il match di qualificazione ad Euro 2016 contro l'Andorra.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 27 novembre 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Austria Austria Lustenau 2 RW 20 0 CA 0 0 - - - - - - 20 0
gen.-giu. 2009 Belgio Dender D1 20 1 CB 0 0 - - - - - - 20 1
2009-2010 D2 33 1 CB 2 0 - - - - - - 35 1
Totale Dender 53 2 2 0 - - - - 55 2
2010-2011 Belgio Eupen D1 36 3 CB 1 0 - - - - - - 37 3
2011-2012 Belgio Kortrijk D1 35 3 CB 7 1 - - - - - - 42 4
2012-gen. 2013 D1 21 5 CB 2 0 - - - - - - 23 5
Totale Kortrijk 56 8 9 1 - - - - 65 9
gen.-giu. 2013 Belgio Gent D1 15 0 CB 1 0 - - - - - - 16 0
2013-2014 D1 19 2 CB 3 0 - - - - - - 22 2
Totale Gent 34 2 4 0 - - - - 38 2
2014-2015 Italia Chievo A 29 2 CI 0 0 - - - - - - 29 2
2015-gen.2016 Italia Sampdoria A 16 3 CI 1 0 UEL 2[10] 0 - - - 19 3
gen.-giu. 2016 Italia Roma A 9 0 CI - - UCL 1 0 - - - 10 0
2016-2017 Italia Atalanta A 10 0 CI 0 0 - - - - - - 10 0
Totale carriera 263 20 17 1 3 0 - - 283 21

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-10-2012 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 3 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 75’ 75’
14-11-2012 Algeri Algeria Algeria 0 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
6-2-2013 Capodistria Slovenia Slovenia 0 – 3 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
22-3-2013 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 3 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
7-6-2013 Riga Lettonia Lettonia 0 – 5 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2014 -
14-8-2013 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 3 – 4 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Uscita al 63’ 63’
28-3-2015 Andorra La Vella Andorra Andorra 0 – 3 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2016 -
31-3-2015 Vienna Austria Austria 1 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
10-10-2015 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 2 – 0 Galles Galles Qual. Euro 2016 -
13-10-2015 Nicosia Cipro Cipro 2 – 3 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2016 - Uscita al 60’ 60’
13-11-2015 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 1 – 1 Irlanda Irlanda Qual. Euro 2016 -
16-11-2015 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 83’ 83’
25-3-2016 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 3 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
29-3-2016 Zurigo Svizzera Svizzera 0 – 2 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole - Uscita al 86’ 86’
29-5-2016 San Gallo Spagna Spagna 3 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
6-9-2016 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 5 – 0 Estonia Estonia Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2016 Bruxelles Belgio Belgio 4 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2018 -
13-11-2016 Atene Grecia Grecia 1 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2018 -
Totale Presenze 18 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ervin Zukanovic uitgeleend aan Chievo, kaagent.be. URL consultato l'8 luglio 2014.
  2. ^ UFFICIALE: Chievo, riscattato Zukanovic, tuttomercatoweb.com, 11 giugno 2015. URL consultato l'11 giugno 2015.
  3. ^ Zukanovic c'è: ecco il primo bosniaco della storia del Doria
  4. ^ L’AS Roma perfeziona l’ingaggio di Ervin Zukanovic, asroma.com, 29 gennaio 2016.
  5. ^ ZUKANOVIC PASSA ALLA ROMA A TITOLO TEMPORANEO, sampdoria.it, 29 gennaio 2016.
  6. ^ Ivan Palumbo, Roma, El Shaarawy gol di tacco al debutto: "Ho imparato da Ibrahimovic", su La Gazzetta dello Sport, 30 gennaio 2016. URL consultato il 31 gennaio 2016.
  7. ^ Roma, UFFICIALI i riscatti di Perotti e Zukanovic. Pallotta domani a Trigoria
  8. ^ Calciomercato Atalanta, innesto in difesa: ufficiale Zukanovic dalla Roma - Goal.com, goal.com, 19 luglio 2016. URL consultato il 21 luglio 2016.
  9. ^ Roma, ufficiale la cessione di Zukanovic all'Atalanta - GianlucaDiMarzio.com - Il vostro sito di calciomercato., gianlucadimarzio.com, 21 luglio 2016. URL consultato il 21 luglio 2016.
  10. ^ Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]