Cengiz Ünder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cengiz Ünder
Cengiz Ünder 2018.jpg
Cengiz Ünder con la maglia della Nazionale Turca nel 2018
Nazionalità Turchia Turchia
Altezza 173 cm
Peso 66 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Squadra Roma
Carriera
Giovanili
2007-2013Bucaspor
2013-2015Altınordu
Squadre di club1
2014-2016Altınordu51 (8)
2016-2017İstanbul B.B.32 (7)
2017-Roma56 (11)
Nazionale
2014-2015Turchia Turchia U-186 (1)
2015-2016Turchia Turchia U-1912 (6)
2016Turchia Turchia U-213 (0)
2016-Turchia Turchia20 (6)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 novembre 2019

Cengiz Ünder (Balıkesir, 14 luglio 1997) è un calciatore turco, centrocampista o attaccante della Roma e della nazionale turca.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante esterno o, all'occorrenza, trequartista,[1] ha nel dribbling e nell'imprevedibilità alcune delle sue migliori qualità. Svaria su tutta la trequarti, potendo essere schierato su tutto il fronte d'attacco, anche se preferisce giocare partendo da destra. Mancino, è anche capace di calciare con l'altro piede. In patria stato paragonato a Paulo Dybala.[2] Il suo modo di calciare viene paragonato dal suo ex allenatore Eusebio Di Francesco a quello di Vincenzo Montella.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi, Altinordu e Istanbul BB[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente prima nelle giovanili del Bucaspor e poi dell'Altınordu, ha esordito da professionista con quest'ultimo club in cui ha collezionato 51 presenze e 11 gol in campionato. Nella stagione 2016-2017 è stato acquistato dall'İstanbul B.B., con cui ha segnato 7 gol in 32 partite di Süper Lig, aiutando la sua squadra a raggiungere il secondo posto in classifica, dietro al Beşiktaş campione.[4]

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 luglio 2017 si trasferisce a titolo definitivo alla Roma, in Italia, per 13 milioni e 400 mila euro più bonus[5] (più il 20% all'İstanbul B.B. sulla eventuale futura rivendita).[6] Ha esordito con la maglia giallorossa il 26 agosto 2017 nella partita Roma-Inter (1-3), valida per la seconda giornata di campionato, subentrando nel finale a Daniele De Rossi. Segna il suo primo gol il 4 febbraio 2018 nella partita di campionato giocata in trasferta contro il Verona decidendo la sfida (segnando tra l'altro dopo 44 secondi).[7][8] La settimana successiva segna la prima doppietta in Serie A nella vittoria per 5-2 contro il Benevento.[9] Il 21 febbraio esordisce e realizza la prima rete in Champions League segnando il gol del momentaneo 0-1 nella partita persa per 2-1 in trasferta contro lo Šachtar Donetsk.[10][11] In questa prima stagione Ünder totalizza 32 presenze e 8 reti.

Nella stagione 2018-2019 segna la sua prima rete stagionale il 26 settembre 2018 nella vittoria 4-0 in casa contro il Frosinone[12]. Il 2 ottobre successivo segna la sua prima rete stagionale in Champions League nella vittoria casalinga per 5-0 contro il Viktoria Plzen[13], ripetendosi nella competizione successivamente nella vittoria casalinga per 3-0 ai danni del CSKA Mosca[14]. Con l'inizio del girone di ritorno il 19 gennaio 2019 nella partita Roma-Torino, vinta poi 3-2 in favore dei giallorossi, Ünder esce al 6º minuto a causa di un infortunio che lo terrà lontano dal terreno di gioco fino a fine marzo.[15] A causa di questi problemi fisici il calciatore turco, pur collezionando 33 presenze e 6 reti complessive, non raramente è costretto ad entrare dalla panchina a gara in corso, piuttosto che giocare da titolare.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato nelle selezioni giovanili turche, la Turchia Under-18 (6 presenze e 1 gol), la Turchia Under-19 (12 presenze e 6 gol) e la Turchia Under-21 (3 presenze), ha esordito nella nazionale maggiore il 12 novembre 2016 nella sfida vinta per 2-0 contro il Kosovo.[16] Il 27 marzo 2017, alla sua prima gara da titolare con la Turchia, sigla la sua prima rete in assoluto in nazionale maggiore, a scapito della Moldavia.[17]

Esordisce in Nations League il 6 settembre 2018, disputando per intero il match perso contro la Russia.[18]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

L'11 febbraio 2018, dopo aver segnato contro il Benevento, ha esultato facendo il saluto militare.[8][19][20] Il giorno dopo la partita ha scritto un post su Twitter, ritenuto da molti un chiaro riferimento a 3 militari turchi uccisi pochi giorni prima della partita ad Afrin, durante un'operazione anti-curda del suo paese.[19] L'11 ottobre 2019 posta una foto su Twitter raffigurante la sua esultanza (anche questa volte con 3 bandiere della Turchia) che provoca ulteriori polemiche a suo carico viste le operazioni anti curde avvenute nei giorni precedenti al post.[21][22]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 10 novembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2014-2015 Turchia Altinordu 1. Lig 20 5 CT 6 0 - - - - - - 26 5
2015-2016 1. Lig 31 6 CT 1 0 - - - - - - 32 6
Totale Altinordu 51 11 7 0 - - - - 58 11
2016-2017 Turchia İstanbul B.B. SL 32 7 CT 7 2 UEL 4[23] 0 - - - 43 9
2017-2018 Italia Roma A 26 7 CI 1 0 UCL 5 1 - - - 32 8
2018-2019 A 26 3 CI 1 0 UCL 6 3 - - - 33 6
2019-2020 A 4 1 CI 0 0 UEL 1 0 - - - 5 1
Totale Roma 56 11 2 0 12 4 - - 69 15
Totale carriera 139 29 16 2 16 4 - - 170 35

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Turchia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-11-2016 Antalya Turchia Turchia 2 – 0 Kosovo Kosovo Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 77’ 77’
27-3-2017 Eskişehir Turchia Turchia 3 – 1 Moldavia Moldavia Amichevole 1 Uscita al 83’ 83’
5-6-2017 Skopje Macedonia Macedonia 0 – 0 Turchia Turchia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
11-6-2017 Scutari Kosovo Kosovo 1 – 4 Turchia Turchia Qual. Mondiali 2018 1
2-9-2017 Charkiv Ucraina Ucraina 2 – 0 Turchia Turchia Qual. Mondiali 2018 -
9-11-2017 Cluj-Napoca Romania Romania 2 – 0 Turchia Turchia Amichevole -
13-11-2017 Adalia Turchia Turchia 2 – 3 Albania Albania Amichevole 1 Uscita al 71’ 71’
27-3-2018 Podgorica Montenegro Montenegro 2 – 2 Turchia Turchia Amichevole 1 Uscita al 78’ 78’
28-5-2018 Istanbul Turchia Turchia 2 – 1 Iran Iran Amichevole - Uscita al 46’ 46’
1-6-2018 Ginevra Tunisia Tunisia 2 – 2 Turchia Turchia Amichevole - Uscita al 77’ 77’
5-6-2018 Mosca Russia Russia 1 – 1 Turchia Turchia Amichevole - Uscita al 76’ 76’
6-9-2018 Trebisonda Turchia Turchia 1 – 2 Russia Russia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
10-9-2018 Solna Svezia Svezia 2 – 3 Turchia Turchia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 76’ 76’
11-10-2018 Rize Turchia Turchia 0 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole - Uscita al 80’ 80’
14-10-2018 Soči Russia Russia 2 – 0 Turchia Turchia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
17-11-2018 Eskişehir Turchia Turchia 0 – 1 Svezia Svezia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
20-11-2018 Adalia Turchia Turchia 0 – 0 Ucraina Ucraina Amichevole -
30-5-2019 Antalya Turchia Turchia 2 – 1 Grecia Grecia Amichevole 1 Uscita al 80’ 80’
8-6-2019 Konya Turchia Turchia 2 – 0 Francia Francia Qual. Euro 2020 1 Uscita al 85’ 85’
14-11-2019 Istanbul Turchia Turchia 0 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 - Uscita al 81’ 81’
Totale Presenze 20 Reti 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DEENIT) Cengiz Ünder, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  2. ^ Claudio D'Amato, Calciomercato Roma, chi è Cengiz Under: l'erede di Salah parla turco, su goal.com, 14 luglio 2017.
  3. ^ Roma, Di Francesco: "Under ricorda Montella per il tiro. Volevo qualche punto in più", su gazzetta.it, 12 febbraio 2018.
  4. ^ Pierfrancesco Loi, Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Cengiz Ünder (Roma), su spaziocalcio.it, 16 luglio 2017.
  5. ^ L'AS Roma perfeziona l'ingaggio di Cengiz Under, su asroma.com, 16 luglio 2017.
  6. ^ (TR) GÜLE GÜLE CENGİZ..., su ibfk.com.tr, 16 luglio 2017.
  7. ^ Verona-Roma 0-1: primo goal in A di Cengiz Under, è di nuovo vittoria, su onefootball.com. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  8. ^ a b Roma, Under mania: in Turchia pazzi per il saluto militare, su premiumsporthd.it. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  9. ^ Le pagelle di Roma-Benevento 5-2: all'Olimpico brilla la stella di Cengiz Ünder, su it.eurosport.com, 11 febbraio 2018. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  10. ^ La Roma si fa rimontare dallo Shakhtar, su it.uefa.com. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  11. ^ Pagelle Shakhtar Donetsk-Roma 2-1, Champions League 2018: Under gol e prestazione, Alisson doppio miracolo, male Florenzi, Bruno Peres salva un gol già fatto, su oasport.it. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  12. ^ Roma-Frosinone 4-0: il tabellino completo, su gazzetta.it. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  13. ^ Champions League Roma-Viktoria Plzen 5-0, il tabellino, su corrieredellosport.it. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  14. ^ Champions, Roma-Cska: 3-0. Il tabellino della partita, su gazzetta.it. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  15. ^ Roma, si ferma Cengiz Under. Di Francesco: "Lo abbiamo perso per un pò". Juan Jesus non si opera: in campo entro un mese, su sport.sky.it, 15 agosto 2019.
  16. ^ La storia di Cengiz Ünder, il ragazzo di nome Oceano, su mondofutbol.com. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  17. ^ LIVE Turchia - Moldavia - Amichevoli - 27 marzo 2017, su it.eurosport.com, 27 marzo 2017. URL consultato il 23 agosto 2019.
  18. ^ Turchia-Russia - UEFA Nations League, su it.uefa.com. URL consultato il 23 agosto 2019.
  19. ^ a b Lo sport è politica in Turchia, su rivistaundici.com, 19 febbraio 2018. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  20. ^ Il saluto militare di Cengiz Ünder, semplice esultanza o endorsement alla politica di Erdogan?, su huffingtonpost.it, 14 febbraio 2018. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  21. ^ Roma, Under: il post per l'esercito turco diventa un caso: "Non con la nostra maglia", su Repubblica.it, 11 ottobre 2019. URL consultato l'11 ottobre 2019.
  22. ^ Maglia della Roma, saluto militare e bandiere turche: bufera social su Under, su www.corrieredellosport.it. URL consultato l'11 ottobre 2019.
  23. ^ Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]