Genoa Cricket and Football Club 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Genoa Cricket and Football Club
Stagione 2011-2012
Allenatore Italia Alberto Malesani
Italia Pasquale Marino[1]
Italia Luigi De Canio[2]
All. in seconda Italia Ezio Sella
Presidente Italia Enrico Preziosi
Serie A 17º posto
Coppa Italia Ottavi di finale
Maggiori presenze Campionato: Frey (38)
Totale: Frey (39)
Miglior marcatore Campionato: Palacio (19)
Totale: Palacio (21)
Maggior numero di spettatori 27 527 vs. Juventus (11 marzo 2012)
Minor numero di spettatori 18 957 vs. Chievo (19 febbraio 2012)
Media spettatori 20 898¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 13 maggio 2012

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Genoa Cricket and Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il Genoa iniziò la sua stagione dalla Coppa Italia, in cui l'argentino Palacio segnò per la prima volta.[3] Il Grifone, nel mese di settembre, occupò anche le prime posizioni del campionato per merito di una buona partenza.[4][5] Durante la seconda parte di stagione si trovò, all'opposto, coinvolta nella lotta per la salvezza.[6][7]

Principale concorrente per scampare alla retrocessione risultò essere il Lecce, contro cui i liguri pareggiarono (2-2) lo scontro diretto all'inizio di marzo.[8][9] Un ambiente entrato improvvisamente in crisi arrivò, in occasione della gara col Siena, a contestare la squadra: gli ultras obbligarono i calciatori a togliersi la maglia, poiché ritenuti indegni di vestirla.[10] I rossoblu non si lasciarono distrarre dall'episodio e dal cambio di allenatore (De Canio per Malesani), neanche dopo la sconfitta con l'Udinese che rese determinante l'ultimo incontro.[11] La vittoria contro il Palermo, battuto 2-0, valse infatti la permanenza: a retrocedere furono i salentini, caduti sul campo del Chievo.[12]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico è Asics, mentre lo sponsor "di maglia" è la società di scommesse sportive iZiPlay.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa, numerazione e ruoli sono aggiornati al 3 febbraio 2012

N. Ruolo Giocatore
1 Francia P Sébastien Frey
2 Argentina A Lucas Pratto
3 Brasile D Roger de Carvalho
4 Portogallo C Miguel Veloso
5 Svezia D Andreas Granqvist
7 Italia C Marco Rossi (capitano)
8 Argentina A Rodrigo Palacio
9 Brasile A Zé Eduardo
10 Slovenia C Valter Birsa
11 Serbia C Boško Janković
13 Georgia D K'akhaber K'aladze
19 Cile C Cristóbal Jorquera
20 Italia C Giandomenico Mesto (vice-capitano)
21 Italia D Cesare Bovo
N. Ruolo Giocatore
22 Italia P Cristiano Lupatelli
23 Italia D Luca Antonelli
24 Italia D Emiliano Moretti
25 Argentina C Fernando Belluschi
27 Guinea C Kevin Constant
31 Italia D Mario Sampirisi
32 Italia D Alberto Marchiori
33 Slovacchia C Juraj Kucka
73 Italia P Alessio Scarpi
81 Italia A Giuseppe Sculli
82 Italia A Alberto Gilardino
88 Italia C Davide Biondini
93 Italia C Stefano Sturaro
99 Italia A Andrea Caracciolo

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Valter Birsa Auxerre svincolato
A Sebastián Ribas Digione svincolato
P Cristiano Lupatelli Bologna svincolato
C Kévin Constant Chievo definitivo
A Zé Eduardo Santos definitivo
D Andreas Granqvist Groningen definitivo
D Sokratis Papastathopoulos Milan definitivo
C Alexander Merkel Milan compartecipazione
A Lucas Pratto Boca Juniors definitivo
C Felipe Seymour Univ. de Chile definitivo
C Cristóbal Jorquera Colo-Colo definitivo
A Andrea Caracciolo Brescia compartecipazione
C Mattia Bottani Lugano definitivo
P Sébastien Frey Fiorentina definitivo
D Francesco Bega Brescia definitivo
D Cesare Bovo Palermo prestito
D Selim Ben Djemia Frosinone
D Marcel Román Īraklīs
A Steve Pinau Aviron Bayonnais
C Mattia Ferraro Sanremese
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Rafinha Bayern Monaco definitivo[13]
P Marco Amelia Milan risoluzione comp.[14]
A Nnamdi Oduamadi Milan risoluzione comp.[14]
C Rodney Strasser Milan risoluzione comp.[14]
A Gianmarco Zigoni Milan risoluzione comp.[14]
A Alberto Paloschi Milan risoluzione comp.[15]
C Kevin-Prince Boateng Milan risoluzione comp. (7 milioni €)[15]
A Federico Rodríguez Bologna comproprietà[16]
A Enej Jelenič Padova comproprietà[17]
D Abdoulay Konko Lazio definitivo[18]
D Domenico Criscito Zenit S. Pietroburgo definitivo
D Ivan Fatić Chievo
C Houssine Kharja Fiorentina
D Francesco Acerbi Chievo
A Dejan Lazarević Padova
A Stephan El Shaarawy Milan
C Francesco Bolzoni Siena
D Francesco Bega Lugano
D Leonardo Terigi Crotone
C Matteo Paro Vicenza
A Giuseppe Greco Modena
C Omar Milanetto Padova
P Danilo Russo Spezia
A Gianmarco Zigoni Milan
A Fernando Forestieri Udinese
C Marcel Román Cerro
A Antonino Ragusa Reggina
D Selim Ben Djemia Red Star
A Danijel Aleksić Kavala
A Gergely Rudolf Panathīnaïkos
A Robert Acquafresca Bologna
D Sokratis Papastathopoulos Werder Brema
D Nenad Tomović Lecce
D Chico Maiorca
A Mauro Boselli Wigan

Sessione invernale (dal 3/1/2012 al 31/1/2012)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
A Alberto Gilardino Fiorentina definitivo
C Davide Biondini Cagliari definitivo
A Giuseppe Sculli Lazio prestito secco
D Roger de Carvalho Figueirense prestito
C Fernando Belluschi Porto prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
A Andrea Caracciolo Novara prestito
C Alexander Merkel Milan prestito
A Sebastian Ribas Sporting Lisbona prestito
C Felipe Seymour Catania prestito
D Dario Dainelli Chievo prestito
A Lucas Pratto Vélez Sarsfield prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2011-2012.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Napoli
21 dicembre 2011, ore 20:45 CET
1ª giornata[19]
Napoli 6 – 1
referto
Genoa Stadio San Paolo (43.141 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Genova
11 settembre 2011, ore 15.00 CEST
2ª giornata
Genoa 2 – 2
referto
Atalanta Stadio Luigi Ferraris (19.917 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Roma
18 settembre 2011, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Lazio 1 – 2
referto
Genoa Stadio Olimpico (32.164 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Genova
21 settembre 2011, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Genoa 3 – 0
referto
Catania Stadio Luigi Ferraris (20.649 spett.)
Arbitro Tozzi (Ostia Lido)

Verona
25 settembre 2011, ore 12:30 CEST
5ª giornata
Chievo 2 – 1
referto
Genoa Stadio Marcantonio Bentegodi (8.490 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Parma
2 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Parma 3 – 1
referto
Genoa Stadio Ennio Tardini (12.627 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Genova
16 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Genoa 0 – 0
referto
Lecce Stadio Luigi Ferraris (20.101 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano)

Torino
22 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Juventus 2 – 2
referto
Genoa Juventus Stadium (35.618 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Genova
26 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Genoa 2 – 1
referto
Roma Stadio Luigi Ferraris (21.235 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Firenze
30 ottobre 2011, ore 15:00 CET
10ª giornata
Fiorentina 1 – 0
referto
Genoa Stadio Artemio Franchi (19.312 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Genova
13 dicembre 2011, ore 20:45 CET
11ª giornata[20]
Genoa 0 – 1
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris (23.708 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Genova
20 novembre 2011, ore 15:00 CET
12ª giornata
Genoa 1 – 0
referto
Novara Stadio Luigi Ferraris (20.336 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Cesena
27 novembre 2011, ore 15:00 CET
13ª giornata
Cesena 2 – 0
referto
Genoa Stadio Dino Manuzzi (15.977 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Genova
2 dicembre 2011, ore 20:45 CET
14ª giornata
Genoa 0 – 2
referto
Milan Stadio Luigi Ferraris (22.864 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Siena
10 dicembre 2011, ore 18:00 CET
15ª giornata
Siena 0 – 2
referto
Genoa Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (9.190 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Genova
18 dicembre 2011, ore 15:00 CET
16ª giornata
Genoa 2 – 1
referto
Bologna Stadio Luigi Ferraris (19.278 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Cagliari
8 gennaio 2012, ore 15:00 CET
17ª giornata
Cagliari 3 – 0
referto
Genoa Stadio Sant'Elia
Arbitro Celi (Bari)

Genova
15 gennaio 2012, ore 15:00 CET
18ª giornata
Genoa 3 – 2
referto
Udinese Stadio Luigi Ferraris (19.860 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Palermo
22 gennaio 2012, ore 15:00 CET
19ª giornata
Palermo 5 – 3
referto
Genoa Stadio Renzo Barbera (15.658 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
29 gennaio 2012, ore 15:00 CET
20ª giornata
Genoa 3 – 2
referto
Napoli Stadio Luigi Ferraris (22.418 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Bergamo
15 febbraio 2012, ore 18:30 CET
21ª giornata[21]
Atalanta 1 – 0
referto
Genoa Stadio Atleti Azzurri d'Italia (12.952 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Genova
5 febbraio 2012, ore 12:30 CET
22ª giornata
Genoa 3 – 2
referto
Lazio Stadio Luigi Ferraris (19.089 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Catania
12 febbraio 2012, ore 15:00 CET
23ª giornata
Catania 4 – 0
referto
Genoa Stadio Angelo Massimino (12.606 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Genova
19 febbraio 2012, ore 15:00 CET
24ª giornata
Genoa 0 – 1
referto
Chievo Stadio Luigi Ferraris (18.957 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Genova
25 febbraio 2012, ore 18:00 CET
25ª giornata
Genoa 2 – 2
referto
Parma Stadio Luigi Ferraris (19.223 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Lecce
4 marzo 2012, ore 15:00 CET
26ª giornata
Lecce 2 – 2
referto
Genoa Stadio Via del Mare (8.106 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Genova
11 marzo 2012, ore 15:00 CET
27ª giornata
Genoa 0 – 0
referto
Juventus Stadio Luigi Ferraris (27.527 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Roma
19 marzo 2012, ore 20:45 CET
28ª giornata
Roma 1 – 0
referto
Genoa Stadio Olimpico di Roma (21.235 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Genova
25 marzo 2012, ore 15:00 CEST
29ª giornata
Genoa 2 – 2
referto
Fiorentina Stadio Luigi Ferraris (20.200 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Milano
1º aprile 2012, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Inter 5 – 4
referto
Genoa Stadio Giuseppe Meazza (42.322 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Novara
7 aprile 2012, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Novara 1 – 1
referto
Genoa Stadio Silvio Piola (10.066 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Genova
11 aprile 2012, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Genoa 1 – 1
referto
Cesena Stadio Luigi Ferraris (20.649 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Milano
25 aprile 2012, ore 18:00 CEST
33ª giornata[22]
Milan 1 – 0
referto
Genoa Stadio Giuseppe Meazza (48.295 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Genova
22 aprile 2012, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Genoa 1 – 4
referto
Siena Stadio Luigi Ferraris (20.078 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Bologna
29 aprile 2012, ore 12:30 CEST
35ª giornata
Bologna 3 – 2
referto
Genoa Stadio Renato Dall'Ara (23.510 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Brescia
2 maggio 2012, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Genoa 2 – 1
referto
Cagliari Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Udine
6 maggio 2012, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Udinese 2 – 0
referto
Genoa Stadio Friuli (19.471 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Brescia
13 maggio 2012, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Genoa 2 – 0
referto
Palermo Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Valeri (Roma)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2011-2012.
Genova
20 agosto 2011, ore 18.00 CEST
Terzo turno
Genoa 4 – 3 Nocerina Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Banti (Livorno)

Genova
24 novembre 2011, ore 20.45 CET
Quarto turno
Genoa 3 – 2
(d.t.s.)
referto
Bari Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Milano
19 gennaio 2012, ore 21:00 CET
Ottavi di Finale
Inter 2 – 1
referto
Genoa Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Russo (Nola)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Subentrato alla 17ª giornata.
  2. ^ Subentrato alla 35ª giornata.
  3. ^ Filippo Grimaldi, Pronti via: che Genoa Decide Kaladze-gol, in La Gazzetta dello Sport, 21 agosto 2011.
  4. ^ Filippo Grimaldi, Genoa quanti brividi «El nano» Moralez fa illudere l' Atalanta, in La Gazzetta dello Sport, 12 settembre 2011.
  5. ^ Filippo Grimaldi, Genoa già in cima al Palacio, in La Gazzetta dello Sport, 22 settembre 2011.
  6. ^ Sebastiano Vernazza, Che Pala-magia Ma la Lazio non ci vuol stare, in La Gazzetta dello Sport, 6 febbraio 2012.
  7. ^ Guglielmo Longhi, Genoa, Palacio scaccia l' incubo Rabbia Parma, in La Gazzetta dello Sport, 26 febbraio 2012.
  8. ^ Gessi Adamoli, Il Grifone sfata il tabù trasferta pareggio tra sollievo e rimpianti, in la Repubblica, 5 marzo 2012, p. 4.
  9. ^ Lorenzo Mangini, La quota salvezza è balzata in alto l' ultima retrocessione con 40 punti, in la Repubblica, 13 aprile 2012, p. 21.
  10. ^ Il miracolo di Sculli: convince gli ultras e Genoa - Siena riprende, video.repubblica.it, 23 aprile 2012.
  11. ^ Gessi Adamoli, Disastro Tagliavento, Grifone in nove con il Palermo senza Kucka e Palacio, in la Repubblica, 7 maggio 2012, p. 4.
  12. ^ Gessi Adamoli, Genoa, Gilardino e Sculli vogliono dire salvezza, in la Repubblica, 14 maggio 2012, p. 31.
  13. ^ Claudio Colla, Genoa, il Bayern annuncia Rafinha, TuttoMercatoWeb, 1º giugno 2011. URL consultato il 5 settembre 2011.
  14. ^ a b c d Antonio Gaito, Milan, acquistato Amelia e ceduto Sokratis al Genoa, TuttoMercatoWeb, 14 giugno 2011. URL consultato il 5 settembre 2011.
  15. ^ a b Andrea Losapio, Milan, riscattati Paloschi e Boateng, TuttoMercatoWeb, 22 giugno 2011. URL consultato il 5 settembre 2011.
  16. ^ Gaetano Mocciaro, Bologna, preso Rodriguez, TuttoMercatoWeb, 24 giugno 2011. URL consultato il 5 settembre 2011.
  17. ^ Fabrizio Zorzoli, Osuji e Jelenic al Padova, TuttoMercatoWeb, 1º luglio 2011. URL consultato il 5 settembre 2011.
  18. ^ Claudio Colla, Lazio, annunciati Marchetti, Konko e Lulic, TuttoMercatoWeb, 11 luglio 2011. URL consultato il 5 settembre 2011.
  19. ^ Originariamente prevista per il 27 e 28 agosto 2011, la giornata è stata rinviata al 20 e 21 dicembre per lo sciopero dell'Associazione Italiana Calciatori.
  20. ^ Partita inizialmente prevista per il 6 novembre 2011 e successivamente rinviata a causa del nubifragio abbattutosi sulla città di Genova e del perdurare delle avverse condizioni meteo:
  21. ^ Gara originariamente prevista per il 1º febbraio, poi rinviata per maltempo.
  22. ^ In programma per il 15 aprile, ma rinviata per lo stop dei campionati a seguito della scomparsa in campo di Piermario Morosini, calciatore del Livorno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]