Matías Silvestre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matías Silvestre
Matias Silvestre (cropped).jpg
Silvestre in allenamento con l'Inter
Nome Matías Agustín Silvestre
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 185[1] cm
Peso 78[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Sampdoria
Carriera
Giovanili
1992-1994 Club Mercedes
1994-2002 Boca Juniors
Squadre di club1
2002-2008 Boca Juniors 83 (6)
2008-2011 Catania 126 (7)
2011-2012 Palermo 29 (5)
2012-2013 Inter 20 (0)
2013-2014 Milan 4 (1)
2014- Sampdoria 95 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 maggio 2017

Matías Agustín Silvestre (Mercedes, 25 settembre 1984) è un calciatore argentino, difensore della Sampdoria.

Possiede il passaporto italiano.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un difensore centrale forte fisicamente e veloce.[2] In grado di tenere il pallone fra i piedi per impostare il gioco,[3] dal punto di vista tattico è bravo nelle palle inattive[2] grazie alla sua abilità nel colpo di testa.[4] Fu proprio grazie a questa sua caratteristiche che il tecnico Carlos Bianchi gli cambiò ruolo trasformandolo in difensore,[4] posizione che a Silvestre inizialmente non piaceva.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Boca Juniors[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a dare i primi calci a un pallone nel Club Mercedes, squadra della sua città.[4] A 10 anni, durante un'amichevole con il Boca Juniors, fu visionato dai dirigenti di quest'ultima e venne così prelevato.[4]

Debutta con il Boca Juniors il 23 marzo 2003 nella partita vinta per 3-1 contro il Lanús. Chiude la prima stagione al Boca Juniors con 5 presenze nel campionato di Clausura. La squadra è anche vincitrice della Coppa Libertadores, dove Silvestre non colleziona presenze.

Nella seconda stagione, in cui vince il torneo di Apertura, le presenze in campionato sono una di meno (4), mentre esordisce nelle competizioni internazionali giocando 3 partite della Copa Sudamericana e 2 nella 10 partite nella Coppa Libertadores. Il 14 dicembre 2003 vince la Coppa Intercontinentale.

Nel 2004-2005 gioca 10 partite in campionato, mentre non gioca alcuna partita nella Copa Sudamericana vinta dalla sua squadra per la prima volta nella storia. Nella stagione successiva - divenuto titolare della squadra - gioca 21 partite in campionato, in cui la squadra vince sia Apertura che Clausura, e 5 nella Copa Sudamericana, vinta ancora dalla sua squadra. Le reti in questa stagione sono 4, che stabiliscono un primato personale.

Si conferma un titolare nella stagione 2006-2007, quando gioca ancora 21 partite (con un gol) in campionato, 2 partite nella Copa Sudamericana e 8 partite nella Coppa Libertadores vinta dalla sesta volta della sua squadra e per la seconda volta a titolo personale, che si aggiungono ai due titoli in Copa Sudamericana.

Chiude l'esperienza in patria con 2 presenze nel campionato 2007-2008, poiché a gennaio, dopo aver partecipato al Mondiale per club del 2007 perso in finale contro gli italiani del Milan, passa al Catania, altra squadra d'Italia. Le presenze con la maglia del Boca Juniors si fermano a 63 in campionato e a 20 nelle coppe internazionali.

Catania[modifica | modifica wikitesto]

Matías Silvestre in Udinese-Catania (4-2) del 13 settembre 2009

Il 28 gennaio 2008 passa al Catania per 1,5 milioni di euro. Esordisce in Serie A il 27 febbraio in Catania-Milan (1-1), giocando titolare.[5] Chiude la prima stagione in Italia con 11 presenze in campionato e due in Coppa Italia.

Nella stagione 2008-2009 è inamovibile nella formazione etnea, formando una coppia di centrali difensivi assieme a Lorenzo Stovini. Gioca 36 partite in campionato e 3 in Coppa Italia.

Nella stagione 2009-2010 è ancora titolare, giocando 35 partite in campionato ed una in Coppa Italia. In questa stagione segna la sua prima rete in maglia rossazzurra, il 2 maggio 2010 in Catania-Juventus (1-1) valida per la 36ª giornata.

Nel febbraio 2011 viene nominato capitano della squadra dopo la partenza di Giuseppe Mascara. Chiude la stagione giocando 36 partite in campionato (nel quale si è rivelato uno dei migliori difensori centrali)[6][7] e 2 in Coppa Italia; le reti segnate – tutte in campionato – sono 6, che determinano un nuovo primato personale, il miglior risultato in termini di gol segnati nell'anno da un difensore (il doppio dei molti fermatisi a tre realizzazioni).[8] Al termine di questa stagione lascia il Catania, dopo averne vestito la maglia in 126 occasioni complessive ed esserne stato un giocatore importante.[3][9]

Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 agosto viene ufficializzato il suo acquisto da parte del Palermo per 7,3 milioni di euro.[10] Il giocatore - che ha firmato un contratto quadriennale[11] - già il giorno precedente aveva preso parte all'allenamento della squadra. Nella trattativa è stata inserita anche la compartecipazione di Davide Lanzafame;[11] il contratto presso la Lega Calcio è stato depositato tre giorni dopo[12] e l'ingaggio del giocatore è di 700.000 euro annui.[13] Esordisce in maglia rosanero in Palermo-Inter (4-3) della seconda giornata di campionato (la prima è stata rinviata) disputata l'11 settembre, giocando titolare[14] così come per il resto della stagione. Segna la prima rete col Palermo nella vittoria per 3-1 sul Bologna valida per l'11ª giornata, realizzando il momentaneo 2-0.[15]

Il 19 febbraio, durante Siena-Palermo (4-1) della 25ª giornata, esce dal campo all'11'[16][17] dopo aver riportato una distrazione muscolare di primo grado al semimembranoso della coscia destra;[18] ritorna in campo - fra i titolari - a quasi due mesi di distanza, in Cesena-Palermo della 34ª giornata disputata il 22 aprile, in cui realizza anche la rete che fissa il punteggio sul 2-2.[19] Nell'ultima partita di una positiva stagione,[20] giocata il 6 maggio 2012 (ammonito, salta per squalifica l'ultima giornata di campionato) e terminata per 4-4 contro il ChievoVerona, è suo il gol – il quinto stagionale in 29 presenze – che permette al Palermo di pareggiare all'89'.[21] Con 11 gol in due stagioni è stato il difensore più prolifico della Serie A.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una stagione al Palermo, il 6 luglio 2012 passa all'Inter con la formula, pensata dal presidente nerazzurro Massimo Moratti,[22] del prestito oneroso biennale di 2 milioni di euro con diritto di riscatto fissato a 6 milioni di euro.[23][24][25] Nella stessa mattinata viene convocato per il ritiro estivo nerazzurro;[26] con la società firma un contratto quadriennale da 1,5 milioni di euro a stagione.[27]

Esordisce in maglia nerazzurra con la maglia numero 6 nell'andata del terzo turno preliminare di Europa League vinta per 3-0 in trasferta contro i croati dell'Hajduk Spalato. Il 28 aprile 2013, durante la sfida persa per 1-0 contro il Palermo, si procura una lesione di secondo grado dell'adduttore lungo della coscia destra[28] chiudendo così anzitempo la sua prima stagione da interista con 20 presenze collezionate in totale.[29] Il 19 giugno 2013 viene riscattato dall'Inter,[30] ma successivamente non viene convocato per il ritiro estivo agli ordini del tecnico Walter Mazzarri.[31][32]

Prestiti a Milan e Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º agosto 2013 si trasferisce al Milan[33] con la formula del prestito oneroso (1 milione di euro) con diritto di riscatto fissato a 4 milioni;[34] il calciatore sceglie di indossare la maglia numero 26.[35] Esordisce con la casacca rossonera il 19 ottobre seguente, in occasione della vittoria interna per 1-0 contro l'Udinese,[36] e nel turno successivo, perso in casa del Parma per 3-2, realizza la sua prima rete con il Milan.[37] Dopo 4 presenze e un gol con i rossoneri, fa ritorno all'Inter.

Il 29 agosto 2014 si trasferisce a titolo temporaneo alla Sampdoria,[38] scegliendo di indossare la maglia numero 26 già avuta al Milan; due giorni dopo esordisce in blucerchiato subentrando a Gianluca Sansone al 44' di Palermo-Sampdoria (1-1). Gioca in tutto 30 partite con la maglia blucerchiata. Il 9 luglio 2015, rimasto svincolato, decide di rinnovare per altre due stagioni il suo contratto con la Samp[39]. Esordisce con la maglia blucerchiata in Europa League nei preliminari persi dalla Samp e in campionato nella sfida vinta 5-2 contro il Carpi. Il 23 settembre 2015 si infortuna all'adduttore della coscia destra nella partita interna contro la Roma (2-1). Il 25 ottobre successivo rientra in campo titolare contro l'Hellas Verona e la squadra torna a vincere (4-1), cosa che non aveva fatto nel periodo della sua assenza.

Il 30 gennaio 2017, in scadenza di contratto, prolunga fino al 2019 con la squadra genovese. Il 21 maggio, in occasione del pareggio per 1-1 in casa dell'Udinese, viste le contemporanee assenze di Palombo, Regini e Quagliarella indossa per la prima volta la fascia di capitano dei blu-cerchiati.[40]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore possiede anche il passaporto italiano e ha dichiarato di voler vestire la maglia della nazionale italiana.[41]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 24 settembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003 Argentina Boca Juniors PD 5 1 - - - CL 0 0 - - - 5 1
2003-2004 PD 4 0 - - - CS+CL 3+2 0 CInt 0 0 9 0
2004-2005 PD 10 0 - - - CS 0 0 - - - 10 0
2005-2006 PD 21 4 - - - CS 5 0 - - - 26 4
2006-2007 PD 21 1 - - - CS+CL 2+8 0 - - - 31 1
2007-gen. 2008 PD 2 0 - - - - - - Cmc 0 0 2 0
Totale Boca Juniors 63 6 - - 20 0 0 0 83 6
gen.-giu. 2008 Italia Catania A 11 0 CI 2 0 - - - - - - 13 0
2008-2009 A 36 0 CI 3 0 - - - - - - 39 0
2009-2010 A 35 1 CI 1 0 - - - - - - 36 1
2010-2011 A 36 6 CI 2 0 - - - - - - 38 6
Totale Catania 118 7 8 0 - - - - 126 7
2011-2012 Italia Palermo A 29 5 CI 0 0 UEL - - - - - 29 5
2012-2013 Italia Inter A 9 0 CI 2 0 UEL 9[42] 0 - - - 20 0
2013-2014 Italia Milan A 4 1 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 4 1
2014-2015 Italia Sampdoria A 29 0 CI 1 0 - - - - - - 30 0
2015-2016 A 25 0 CI 0 0 UEL 2 0 - - - 27 0
2016-2017 A 36 0 CI 2 0 - - - - - - 38 0
2017-2018 A 5 0 CI 1 0 - - - - - - 6 0
Totale Sampdoria 95 0 4 0 2 0 - - 101 0
Totale carriera 318 19 14 0 31 0 0 0 363 19

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Boca Juniors: Apertura 2003, Apertura 2005, Clausura 2006

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Boca Juniors: 2003, 2007
Boca Juniors: 2003
Boca Juniors: 2004, 2005
Boca Juniors: 2005, 2006

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Matias Augustin Silvestre, Inter.it. URL consultato il 16 agosto 2014.
  2. ^ a b Nessuno come Thiago Silva. Ma la rivelazione è Silvestre Gazzetta.it
  3. ^ a b Il Catania balla il tango. Sono dodici gli argentini Gazzetta.it
  4. ^ a b c d e Silvestre sogna la maglia azzurra... Per il momento c'è solo il Palermo: "Mangia? Mi ricorda Mihajlovic" Goal.com
  5. ^ Catania-Milan 1-1 Legaseriea.it
  6. ^ Juve: Rossi se salta Aguero. Per la difesa c'è Silvestre Gazzetta.it
  7. ^ Lazio, non basta Hernanes. Il Milan resta a più tre Gazzetta.it
  8. ^ Statistiche su Fantagazzetta.com
  9. ^ Silvestre: "Lotterò al massimo in ogni partita" Gazzetta.it
  10. ^ Il Palermo si rinforza. Ecco un primo bilancio Ilpalermocalcio.it
  11. ^ a b Silvestre è rosanero. Domani la presentazione Ilpalermocalcio.it
  12. ^ Tutti i trasferimenti - Palermo Legaseriea.it
  13. ^ La Gazzetta dello Sport, 8 settembre 2011.
  14. ^ Palermo-Inter 4-3 Palermocalcio.it
  15. ^ Palermo-Bologna 3-1 Palermocalcio.it
  16. ^ Siena-Palermo 4-1 Palermocalcio.it
  17. ^ Prima diagnosi per Silvestre Palermocalcio.it
  18. ^ Palestra e lavoro tecnico per i rosa Palermocalcio.it
  19. ^ Cesena-Palermo 2-2 Palermocalcio.it
  20. ^ Milan, Berlusconi apre al mercato sportmediaset.mediaset.it
  21. ^ Palermo-ChievoVerona 4-4 Palermocalcio.it
  22. ^ GdS - Silvestre, l'idea di Moratti sblocca tutto Tuttomercatoweb.com
  23. ^ Silvestre all'Inter Palermocalcio.it
  24. ^ Silvestre va all'Inter. Accordo con il Palermo Corrieredellosport.it
  25. ^ Mercato: Silvestre, benvenuto all'Inter Inter.it
  26. ^ Pinzolo: 26 nerazzurri in partenza per il ritiro Inter.it
  27. ^ Ufficiale: Silvestre passa all'Inter in prestito Palermo24.net
  28. ^ SILVESTRE, LESIONE ALL'ADDUTTORE, Inter.it, 28 aprile 2013. URL consultato il 29 aprile 2013.
  29. ^ Tutti rotti: anche Silvestre! Si è stirato, stagione finita Tuttomercatoweb.com
  30. ^ Inter, riscattato Silvestre dal Palermo Tuttomercatoweb.com
  31. ^ Pinzolo, 31 nerazzurri in partenza per il ritiro estivo Inter.it
  32. ^ Mazzarri non fa sconti: Silvestre e Schelorro assenti. E Mariga... Fcinter1908.it
  33. ^ Mercato: Silvestre al Milan, inter.it, 1º agosto 2013. URL consultato il 1º agosto 2013.
  34. ^ Fabiana Della Valle, L'Inter fa lo sconto. E Silvestre trasloca da una Milano all'altra, La Gazzetta dello Sport, 31 luglio 2013. URL consultato il 1º agosto 2013.
  35. ^ Pietro Mazzara, Silvestre, al Milan indosserà la maglia numero 26, milannews.it, 1º agosto 2013. URL consultato il 1º agosto 2013.
  36. ^ Max Cristina, Serie A: Milan-Udinese 1-0, gran gol di Birsa, Sport Mediaset, 19 ottobre 2013. URL consultato il 19 ottobre 2013.
  37. ^ Marco Pasotto, Parma-Milan 3-2, Parolo esalta il Tardini, La Gazzetta dello Sport, 27 ottobre 2013. URL consultato il 27 ottobre 2013.
  38. ^ Ufficiale: dall'Inter arriva l'argentino Matias Silvestre
  39. ^ Silvestre ancora con noi: firma su un biennale per il centrale argentino
  40. ^ U.C. Sampdoria, Udinese-Sampdoria, su Facebook, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  41. ^ Silvestre ha sei partite per convincere Prandelli a portarlo all'Europeo: "La Nazionale Italiana per me è un sogno". Intanto punta a battere il suo vecchio Catania: "L'obietti...
  42. ^ 2 presenze nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]