Unione Sportiva Città di Palermo 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
U.S. Città di Palermo
Stagione 2011-2012
AllenatoreItalia Stefano Pioli, poi
Italia Devis Mangia, poi
Italia Bortolo Mutti
All. in secondaItalia Giacomo Murelli, poi
Italia Onofrio Barone, poi
Italia Mauro Di Cicco
PresidenteItalia Maurizio Zamparini
Serie A16º posto
Coppa ItaliaOttavi di finale
Europa LeagueTerzo turno preliminare
Maggiori presenzeCampionato: Barreto (34)
Totale: Iličič (36)
Miglior marcatoreCampionato: Miccoli (16)
Totale: Miccoli (17)
StadioRenzo Barbera
Abbonati12.514

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Città di Palermo nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

L'allenatore per la stagione 2011-2012 è – inizialmente – Stefano Pioli;[1] il suo staff è composto dal vice allenatore Giacomo Murelli, dal collaboratore tecnico Davide Lucarelli, dal preparatore atletico Matteo Osti e dall'allenatore dei portieri Graziano Vinti (che torna a Palermo dopo averci giocato nel biennio 1992-1994 con 44 presenze e 29 gol subiti).[2] Come tecnico della Primavera viene scelto Devis Mangia, reduce dalla finale del Campionato Primavera persa dal suo Varese contro la Roma.[3] Il nuovo direttore sportivo è invece Sean Sogliano.

In Europa League il Palermo parte dal terzo turno preliminare, in quanto finalista perdente in Coppa Italia e fuori dal piazzamento europeo dopo l'ottavo posto del campionato precedente.[4] In virtù di questo anticipato impegno, la squadra si è radunata il 2 luglio 2011 a Verona per trasferirsi, il giorno successivo, a Malles Venosta (BZ) per iniziare il ritiro estivo,[5] lasciando così la Carinzia dopo sei anni.[6]

Inserito come testa di serie per il sorteggio del terzo turno preliminare di Europa League,[7] il 15 luglio il Palermo viene abbinato alla vincente del confronto fra gli albanesi del Vllaznia e gli svizzeri del Thun:[8] sei giorni dopo sono gli svizzeri a qualificarsi. L'andata al Barbera si conclude 2-2 e al Palermo non basta l'1-1 in terra svizzera della settimana successiva per passare il turno, per la regola dei gol fuori casa.

Il 31 agosto, a poche ore dalla chiusura del calciomercato, Pioli viene esonerato e sostituito con Mangia.[9] Con lui arrivano Onofrio Barone come vice allenatore, Paolo Cozzi come collaboratore tecnico, Daniele Riganti come preparatore atletico e Mauro Bacchin come preparatore dei portieri.[10]

L'8 settembre si chiude la campagna abbonamenti: le tessere sottoscritte sono state 12.514.[11]

Il campionato, dopo il rinvio della prima giornata a causa dello sciopero dei calciatori, inizia l'11 settembre con la vittoria per 4-3 sull'Inter, evento che non accadeva da sei anni esatti. Vittoria all'esordio su una panchina di massima serie per Mangia, con una formazione che presentava fra i titolari sei nuovi giocatori: esordio dunque in rosanero per Tzorvas, Pisano (anche esordio in Serie A), Silvestre, Della Rocca, Barreto e Álvarez. Nella giornata successiva la squadra perde per 1-0 in trasferta contro l'Atalanta, in una partita condizionata dal maltempo e sospesa per mezzora a causa dell'impraticabilità di campo.[12] A questi risultati seguono la vittoria casalinga contro il Cagliari per 3-2 e il pareggio a reti inviolate contro la Lazio all'Olimpico.

Dopo la vittoria casalinga contro il Siena (2-0), il Palermo perde due trasferte consecutive contro Milan (3-0) e Roma (1-0), tornando al successo alla nona giornata contro il Lecce: con questo 2-0 il Palermo eguaglia il record di vittorie casalinghe da inizio campionato, ottenuto solamente nella stagione 1949-1950.[13]

Il 1º novembre Sogliano si dimette dalla carica di DS a causa di dissidi con Zamparini, e due giorni dopo il capo degli osservatori Luca Cattani viene "promosso" a direttore sportivo,[14] richiamato in fretta dal Sud America. Il 5 novembre seguente, dopo la sconfitta per 1-0 in trasferta contro l'Udinese, grazie alla vittoria per 3-1 sul Bologna viene stabilito il record assoluto di vittorie casalinghe consecutive da inizio campionato. L'ulteriore trasferta del Palermo segna un altro risultato negativo: la squadra perde per 3-0 contro la Juventus nella 12ª giornata; nella giornata successiva, tornando a giocare al Barbera, la squadra allunga la striscia record vincendo per 2-0 contro la Fiorentina. Con il pareggio a reti bianche contro il Parma alla 14ª giornata, in un incontro condizionato pesantemente da una fitta nebbia,[15] la squadra ottiene invece il primato delle sette trasferte consecutive senza gol, superando il precedente risultato di sei partite fatto registrare nella stagione 1993-1994 e in quella 1995-1996. Nella partita della quindicesima giornata si interrompe il primato delle vittorie casalinghe poiché la squadra perde per 1-0 contro il Cesena.

Anche la seconda coppa stagionale si interrompe subito: il 13 dicembre si giocano gli ottavi di finale di Coppa Italia e l'avversario, il Siena, vince per 7-4 d.c.r. (4-4 d.t.s.) in una partita giocata da entrambe le squadre con le seconde linee. In questa partita Josip Iličič è autore di una tripletta determinando un record per la squadra in quanto mai nessun giocatore rosanero aveva segnato tre gol in una partita della coppa nazionale; inoltre in questo incontro si registra il debutto assoluto del portiere Giacomo Brichetto (in sostituzione dell'infortunato Tzorvas) e dell'attaccante della Primavera Mauro Bollino che prende il posto di Mantovani; Budan, invece, fa il debutto stagionale.

A seguito della sconfitta per 2-0 nel derby contro il Catania, Mangia viene esonerato dopo che ha ottenuto in totale 20 punti in 15 partite e al suo posto fa ritorno in Sicilia dopo dieci anni Bortolo Mutti. Non tutto lo staff tecnico viene sostituito: Mutti ha portato con sé il vice Mauro Di Cicco (ex calciatore del Palermo e già "secondo" di Mutti dieci anni prima) e i collaboratori Renato Scarpellino e Giambattista Piacentini; il preparatore dei portieri Mauro Bacchin e il preparatore atletico Marco Petrucci sono invece rimasti.

Il nuovo debutto di Mutti sulla panchina rosanero coincide con il pareggio per 2-2 in trasferta contro il Novara per il recupero della prima giornata di campionato. Così, dopo otto trasferte all'asciutto, il Palermo riesce a segnare gol fuori casa. Nella partita successiva (la prima del 2012), in cui fanno il proprio debutto i due nuovi acquisti Franco Vázquez e Agon Mehmeti, il Palermo perde in casa contro il Napoli per 3-1. Anche nella partita successiva, che vede il Palermo di scena a Verona contro il Chievo, arriva una sconfitta, mentre la squadra torna alla vittoria (la prima con Mutti in panchina) nell'ultima giornata del girone d'andata, quando sconfigge il Genoa per 5-3 fra le mura amiche; in questa partita hanno debuttato altri due nuovi acquisti, Emiliano Viviano e Massimo Donati, mentre Andrea Mantovani ha realizzato la prima rete in rosanero e Igor Budan il primo gol stagionale.

Il girone di ritorno si apre con un'altra vittoria, ancora al Barbera: contro il Novara (2-0), il Palermo gioca per la prima volta con la stessa formazione della partita precedente, ottenendo la seconda vittoria consecutiva per la prima volta in questo campionato; Budan realizza la prima doppietta in rosanero. Il campionato del Palermo prosegue con la trasferta contro l'Inter, sotto la neve, in cui Miccoli è autore di una tripletta nel 4-4 finale che gli consente di divenire il miglior marcatore di tutti i tempi della squadra rosanero superando Carlo Radice.

Nel prosieguo del campionato si verifica più volte la situazione che vede i rosanero fare bene in casa e ottenere pochi punti in trasferta: nelle due successive partite casalinghe, infatti, la squadra vince contro Atalanta (2-1) e Lazio (5-1, giocata il 19 febbraio che risulta l'ultima vittoria casalinga della stagione), ma nel mezzo c'è la sconfitta sul campo del Cagliari per 2-1. La squadra ottiene successivamente tre sconfitte consecutive contro il Siena (4-1 in trasferta) e nelle due partite casalinghe consecutive contro Milan (4-0) e Roma (1-0); questa striscia di risultati negativi si interrompe con il pareggio in trasferta contro il Lecce (1-1), in cui ha esordito da titolare Carlos Labrín.

Il 20 marzo è stato presentato Christian Panucci come nuovo responsabile dell'area tecnica. Il campionato prosegue con il pareggio casalingo per 1-1 contro l'Udinese, in cui ha esordito da titolare Milan Milanović. Il 1º aprile, alla trentesima giornata e la quindicesima trasferta, il Palermo vince per la prima (e unica) volta fuori casa battendo il Bologna per 3-1.

Dopo la sconfitta casalinga per 2-0 contro la Juventus (che grazie a questa vittoria conquista la testa del campionato) e il pareggio in trasferta contro la Fiorentina a reti bianche, il 15 aprile non si è giocata la 33ª giornata contro il Parma per il rinvio degli incontri a causa della morte di Piermario Morosini, deceduto il giorno precedente. Il 16 aprile Roberto Schifani, figlio del Presidente del Senato Renato, entra a far parte del Consiglio di Amministrazione della società;[16][17] in questo modo Zamparini ha iniziato a gettare le basi per la riorganizzazione dell'organigramma societario della successiva stagione. Sempre in quest'ottica, il 23 aprile vengono ufficializzate le cariche di Giorgio Perinetti come vicepresidente esecutivo, qualora dovesse liberarsi dal Siena, e di Patricio Teubal, fino a quel momento gestore della vendita dei diritti tv all'estero per Mediaset, come direttore generale di gestione.[18][19] Il giorno successivo, comunque, Panucci si dimette dall'incarico assunto da poco più di un mese per incomprensioni con Zamparini.

La partita contro il Parma (sconfitta per 2-1) viene recuperata il 25 aprile, quindi arrivano due pareggi consecutivi contro Cesena (2-2) e Catania (1-1). Dopo la sconfitta per 2-0 contro il Napoli, l'ultima partita disputata al Barbera è il 4-4 contro il Chievo, giocata con il lutto al braccio vista la morte di due giorni prima di Luigi Pecoraro, allenatore degli Esordienti.[20][21]

La stagione si chiude con la sconfitta per 2-0 in trasferta contro il Genoa a porte chiuse, che vede tornare in campo Ignacio Lores Varela, esordire da titolare Agon Mehmeti e debuttare in massima serie Giacomo Brichetto. La squadra termina con 43 punti, come il Cagliari ma in svantaggio per la differenza reti generale.

La formazione Primavera accede alla fase finale del campionato venendo eliminata dall'Inter ai quarti di finale.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico è Legea, al secondo anno di collaborazione. Lo sponsor ufficiale è stato, come nella stagione precedente, Gruppo Eurobet, con sotto la scritta c♠sino.it.[22] A partire dal 18 novembre viene aggiunto nella parte alta e destra delle magliette il marchio Burger King, che è sponsor secondario in campionato ma sponsor principale in Coppa Italia.[23]

La livrea delle divise è molto simile a quella della passata stagione: la prima maglia è rosa con colletto nero e richiami neri, mentre i pantaloncini sono neri e i calzettoni neri con bordi rosa. La maglia trasferta è bianca con pantalonici e calzettini bianchi, questi ultimi con bordi rosa. La terza maglia è nera con richiami rosa.[22]

Il 20 gennaio 2012 viene ufficializzato l'accordo di sponsorizzazione tecnico con la Puma, per quattro anni a partire dalla stagione 2012-2013.[24]

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
3ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva[25]

  • Presidente: Maurizio Zamparini
  • Vice Presidente: Guglielmo Micciché
  • Amministratore delegato: Rinaldo Sagramola
  • Direttore gestione: Giuseppe Del Bianco
  • Direttore amministrativo: Daniela De Angeli
  • Consigliere: Roberto Schifani[16]

Area organizzativa

  • Segretario generale: Roberto Felicori
  • Segretario organizzativo: Salvatore Francoforte

Area comunicazione

  • Responsabile: Fabio Russomando, poi Susanna Marcellini

Area marketing

  • Marketing: Mauro Bellante

Area tecnica[10][25][26]

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Prof. Adelfio Elio Cardinale
  • Medico sociale: Dott. Roberto Matracia
  • Medici: Prof. Diego Picciotto, Dott. Giuseppe Puleo
  • Medico nutrizionista: Dott. Eugenio Sclauzero
  • Dietista: Dott. Leandro Carollo
  • Massofisioterapisti: Anton Roy Fernandez, Gianluca Gresi
  • Fisioterapisti: Francesco Bruno, Valerio Flammini
  • Terapista della riabilitazione: Claudio Patti

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 31 gennaio 2012.[28]

N. Ruolo Giocatore
1 Brasile P Rubinho[29]
1 Italia P Emiliano Viviano[30]
2 Italia D Andrea Mantovani
3 Argentina D Matías Silvestre
4 Argentina D Mauro Cetto[31]
5 Italia D Cesare Bovo[32]
5 Paraguay C Édgar Barreto
6 Argentina D Ezequiel Muñoz
7 Italia C Francesco Della Rocca
8 Italia C Giulio Migliaccio (vice-capitano)
10 Italia A Fabrizio Miccoli (capitano)
11 Brasile C João Pedro[32]
[33] 11 Uruguay A Abel Hernández
12 Italia P Giacomo Brichetto
13 Uruguay C Matías Aguirregaray
14 Argentina C Nicolás Bertolo
15 Serbia D Milan Milanović[34]
16 Italia D Mattia Cassani[32] (vice-capitano)
[35] 16 Israele C Eran Zahavi
17 Argentina C Franco Vázquez[30]
18 Cile D Carlos Labrín[30]
N. Ruolo Giocatore
19 Argentina A Pablo Andrés González[32]
19 Croazia A Igor Budan
20 Ghana C Afriyie Acquah
21 Slovenia C Armin Bačinovič
22 Italia C Luca Di Matteo[31]
23 Italia C Antonio Nocerino[32]
23 Italia C Massimo Donati[30]
24 Albania A Agon Mehmeti[30]
26 Uruguay C Ignacio Lores Varela
27 Argentina C Javier Pastore[32]
[36] 27 Slovenia C Josip Iličič
30 Ungheria C Ádám Simon[31]
31 Italia D Eros Pisano
33 Grecia P Alexandros Tzorvas
42 Italia D Federico Balzaretti
51 Cile A Mauricio Pinilla[31]
58 Italia A Mauro Bollino[37]
66 Slovenia D Siniša Anđelković[32]
77 Slovenia C Jasmin Kurtić[32]
90 Honduras C Edgar Álvarez
99 Italia P Francesco Benussi[31]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7/2011 al 31/8/2011)[modifica | modifica wikitesto]

In questa sessione di mercato la società ha incassato 37,1 milioni di euro dalle cessioni spendendone 40,841, chiudendo quindi il bilancio relativo alla compravendita con 3,741 milioni di euro al passivo.[38]

Per quanto riguarda gli acquisti, sono arrivati giovani giocatori provenienti soprattutto da campionati diversi da quello italiano, e altri giocatori invece più esperti provenienti da altre squadre di Serie A. Fra i primi, sono stati presi Eros Pisano (Varese), Matías Aguirregaray (Wanderers), Francesco Della Rocca (Bologna), Ignacio Lores Varela (Defensor Sporting), Ádám Simon (Haladás) ed Eran Zahavi (Hapoel Tel Aviv); fra i secondi, giungono in Sicilia Alexandros Tzorvas (Panathinaikos), Mauro Cetto (svincolatosi dal Tolosa), Andrea Mantovani (ChievoVerona), Matías Silvestre (Catania), Edgar Álvarez (Bari), Édgar Barreto (Atalanta). Rientrano infine per fine prestito Rubinho, Nicolás Bertolo, Luca Di Matteo e Igor Budan.

Per quanto riguarda le cessioni, vari giocatori protagonisti delle ultime stagioni hanno lasciato la squadra. Fra essi Salvatore Sirigu e Javier Pastore (Paris Saint-Germain), Cesare Bovo (Genoa), Mattia Cassani (Fiorentina), Dorin Goian (Rangers) e Antonio Nocerino (Milan), più gli svincolati Moris Carrozzieri e Fabio Liverani. Parecchi calciatori rientrati dai prestiti sono stati nuovamente ceduti, chi nuovamente a titolo temporaneo, chi definitivamente.

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Giuseppe Ingrassia Pergocrema rientro prestito
P Rubinho Torino rientro prestito
P Alexandros Tzorvas Panathīnaïkos definitivo (0,7 milioni €)[38]
D Andrea Adamo Reggiana rientro prestito
D Daniel Cappelletti Padova rientro prestito
D Alexander Caputo Rosignano Solvay definitivo[39] (0,05 milioni €)[38]
D Mauro Cetto - svincolato (0,45 milioni €)[38]
D Rosario Costantino Isola Liri rientro prestito
D Kamil Glik Bari rientro prestito
D Jevrem Kosnic Rad Belgrado definitivo
D Andrea Mantovani Chievo definitivo (3,5 milioni €)[38]
D Milan Milanović - svincolato (1,77 milioni €)[38]
D Eros Pellegrini Pavia rientro prestito
D Eros Pisano Varese definitivo (1,85 milioni €)[38]
D Andrea Raggi Bari rientro prestito
D Samuele Romeo Alessandria rientro prestito
D Matías Silvestre Catania definitivo (7,3 milioni €)[38]
D Adriano Siragusa Juve Stabia rientro prestito
D Emanuele Terranova Frosinone rientro prestito
C Matías Aguirregaray Wanderers (M) prestito[40] (0,25 milioni €)[38]
C Edgar Álvarez Bari definitivo (0,7 milioni €)[38]
C Édgar Barreto Atalanta definitivo (5,3 milioni €)[38]
C Nicolás Bertolo Real Saragozza rientro prestito
C Gianmarco Corsino Pro Belvedere rientro prestito
C Guido Davì Juve Stabia rientro prestito
C Francesco Della Rocca Bologna compartecipazione (3,5 milioni €)[38]
C Gianluca Di Chiara Reggiana compartecipazione[39][41] (0,14 milioni €)[38]
C Luca Di Matteo Vicenza riscatto compartecipazione
C Roberto Guana Chievo rientro prestito
C João Pedro Vitória Guimarães rientro prestito
C Karim Laribi Foggia rientro prestito
C Ignacio Lores Varela Defensor Sporting definitivo (2,8 milioni €)[38]
C Gianni Munari Lecce riscatto compartecipazione (0,391 milioni €)[38]
C Francesco Pitarresi Juve Stabia rientro prestito
C Giuseppe Polito Pomezia rientro prestito
C Ádám Simon Haladás definitivo (0,98 milioni €)[38]
C Salvatore Temperino Canavese rientro prestito
C Francesco Mirko Velardi Modena rientro prestito
C Eran Zahavi Hapoel Tel Aviv definitivo (1,675 milioni €)[38]
A Igor Budan Cesena rientro prestito
A Edgar Çani Modena rientro prestito
A Paolo Carbonaro Gela rientro prestito
A Davis Curiale Crotone rientro prestito
A Pablo Andrés González Novara rientro prestito
A Davide Lanzafame Juventus[42] riscatto compartecipazione
A Cephas Malele Zurigo definitivo (0,9 milioni €)[38][43]
A Gianluca Palmiteri Celano rientro prestito
A Davide Succi Padova rientro prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Giuseppe Ingrassia Visé
P Mattia Migani San Marino compartecipazione[44]
P Salvatore Sirigu Paris Saint-Germain definitivo (3,9 milioni €)[38]
D Andrea Adamo Portogruaro prestito[44][45]
D Siniša Anđelković Ascoli prestito
D Cesare Bovo Genoa prestito[46] (0,2 milioni €)[38]
D Daniel Cappelletti Sassuolo prestito[39][45]
D Mattia Cassani Fiorentina prestito[47] (2 milioni €)[38]
D Moris Carrozzieri - svincolato[48]
D Matteo Darmian Torino prestito
D Paolo Hernán Dellafiore Parma riscatto prestito
D Santiago García Novara prestito[45]
D Kamil Glik Torino compartecipazione (0,3 milioni €)[38]
D Dorin Goian Rangers definitivo (0,5 milioni €)[38]
D Cristian Melinte Petrolul Ploiești prestito
D Milan Milanović Siena prestito
D Eros Pellegrini Pavia prestito
D Andrea Raggi Bologna definitivo
D Samuele Romeo Sorrento definitivo[49]
D Adriano Siragusa Reggiana definitivo[39][41]
D Emanuele Terranova Sassuolo definitivo (0,4 milioni €)[38]
C Francesco Ardizzone Reggiana compartecipazione[39][41]
C Gianmarco Corsino Ebolitana prestito[50]
C Guido Davì Juve Stabia definitivo[51][52]
C Roberto Guana Cesena definitivo
C João Pedro Peñarol prestito
C Pajtim Kasami Fulham definitivo (1,6 milioni €)[38]
C Jasmin Kurtić Varese prestito[53]
C Karim Laribi Sassuolo prestito[39][45]
C Fabio Liverani - svincolato[54]
C Gianni Munari Fiorentina definitivo (0,8 milioni €)[38]
C Antonio Nocerino Milan definitivo (0,5 milioni €)[38]
C Javier Pastore Paris Saint-Germain definitivo (43 milioni €)[38]
C Francesco Pitarresi - risoluzione[39][55]
C Giuseppe Polito - svincolato[56]
C Francesco Mirko Velardi Monza prestito[50][57]
A Edgar Çani Polonia Varsavia definitivo
A Paolo Carbonaro - svincolato[58]
A Davis Curiale Triestina definitivo[59]
A Pablo Andrés González Siena prestito[45] (0,1 milioni €)[38]
A Davide Lanzafame Catania compartecipazione (1 milioni €)[38]
A Dario Maltese Viareggio compartecipazione[44][60]
A Umberto Nappello Monza prestito[50][61]
A Gianluca Palmiteri Marsala [62]
A Michele Paolucci Siena fine prestito
A Michele Pieri San Marino prestito[44][45]
A Davide Succi Padova prestito

Sessione invernale (dal 3/1/2012 al 31/1/2012)[modifica | modifica wikitesto]

Nella sessione invernale del calciomercato, il Palermo si muove su tutti i reparti. In porta viene prelevata dal Genoa la metà del cartellino di Emiliano Viviano che era in possesso dei liguri, ottenendo così il giocatore in compartecipazione con l'Inter; di contro, Francesco Benussi lascia la squadra passando in prestito al Torino. In difesa ritornano in rosanero il serbo Milan Milanović (dal prestito al Siena) e il cileno Carlos Labrín (tesserato per la prima volta dal Palermo, ma già in orbita rosanero durante la militanza al Novara); Mauro Cetto lascia invece la squadra dopo sei mesi, tornando nel campionato francese e precisamente al Lille, in prestito. A centrocampo vengono acquistati Massimo Donati dal Bari e l'argentino Franco Vázquez dal Belgrano, più Nicolas Viola in compartecipazione e lasciato in prestito alla Reggina; lasciano invece la Sicilia Luca Di Matteo e Ádám Simon, prestati rispettivamente a Lecce e Bari senza aver collezionato alcuna presenza in rosanero. In attacco viene acquistato lo svedese Agon Mehmeti, svincolatosi poco prima dal Malmö FF, mentre Mauricio Pinilla viene ceduto in prestito con diritto di riscatto al Cagliari.

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Emiliano Viviano Genoa definitivo (6,5 milioni €)[63]
D Daniel Cappelletti Sassuolo rientro prestito
D Carlos Labrín Novara definitivo[64]
D Milan Milanović Siena rientro prestito
D Eros Pellegrini Pavia rientro prestito
C Massimo Donati Bari definitivo
C Franco Vázquez Belgrano definitivo (4,53 milioni €)
C Nicolas Viola Reggina compartecipazione
A Agon Mehmeti svincolato
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Francesco Benussi Torino prestito
D Daniel Cappelletti Juve Stabia prestito[53][65][66]
D Mauro Cetto Lilla prestito[40]
D Eros Pellegrini Viareggio prestito
C Luca Di Matteo Lecce prestito
C Ádám Simon Bari prestito[53]
C Nicolas Viola Reggina prestito
A Mauricio Pinilla Cagliari prestito[67]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2011-2012.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Novara
21 dicembre 2011, ore 20:45 CET
1ª giornata[68]
Novara2 – 2
referto
PalermoStadio Silvio Piola (8.392 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Palermo
11 settembre 2011, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Palermo4 – 3
referto
InterStadio Renzo Barbera (20.795 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Bergamo
18 settembre 2011, ore 12:30 CEST
3ª giornata
Atalanta1 – 0
referto
PalermoStadio Atleti Azzurri d'Italia (12.368 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Palermo
21 settembre 2011, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Palermo3 – 2
referto
CagliariStadio Renzo Barbera (18.965 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Roma
25 settembre 2011, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Lazio0 – 0
referto
PalermoStadio Olimpico (29.934 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Palermo
2 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Palermo2 – 0
referto
SienaStadio Renzo Barbera (20.461 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Milano
15 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Milan3 – 0
referto
PalermoStadio Giuseppe Meazza (47.765 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Roma
23 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Roma1 – 0
referto
PalermoStadio Olimpico (35.738 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Palermo
27 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Palermo2 – 0
referto
LecceStadio Renzo Barbera (19.730 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Udine
30 ottobre 2011, ore 15:00 CET
10ª giornata
Udinese1 – 0
referto
PalermoStadio Friuli (17.325 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Palermo
5 novembre 2011, ore 18:00 CET
11ª giornata
Palermo3 – 1
referto
BolognaStadio Renzo Barbera (18.507 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Torino
20 novembre 2011, ore 15:00 CET
12ª giornata
Juventus3 – 0
referto
PalermoJuventus Stadium (36.489 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Palermo
27 novembre 2011, ore 15:00 CET
13ª giornata
Palermo2 – 0
referto
FiorentinaStadio Renzo Barbera (19.536 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Parma
4 dicembre 2011, ore 20:45 CET
14ª giornata
Parma0 – 0
referto
PalermoStadio Ennio Tardini (11.815 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Palermo
10 dicembre 2011, ore 20:45 CET
15ª giornata
Palermo0 – 1
referto
CesenaStadio Renzo Barbera (18.474 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Catania
18 dicembre 2011, ore 15:00 CET
16ª giornata
Catania2 – 0
referto
PalermoStadio Angelo Massimino (7.265 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Palermo
8 gennaio 2012, ore 20:45 CET
17ª giornata
Palermo1 – 3
referto
NapoliStadio Renzo Barbera (22.110 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Verona
15 gennaio 2012, ore 15:00 CET
18ª giornata
Chievo1 – 0
referto
PalermoStadio Marcantonio Bentegodi (6.000 ca. spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Palermo
22 gennaio 2012, ore 15:00 CET
19ª giornata
Palermo5 – 3
referto
GenoaStadio Renzo Barbera (15.658 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Palermo
29 gennaio 2012, ore 15:00 CET
20ª giornata
Palermo2 – 0
referto
NovaraStadio Renzo Barbera (16.224 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Milano
1º febbraio 2012, ore 20:45 CET
21ª giornata
Inter4 – 4
referto
PalermoStadio Giuseppe Meazza (18.320 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Palermo
5 febbraio 2012, ore 15:00 CET
22ª giornata
Palermo2 – 1
referto
AtalantaStadio Renzo Barbera (15.302 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Cagliari
11 febbraio 2012, ore 20:45 CET
23ª giornata
Cagliari2 – 1
referto
PalermoStadio Sant'Elia (6.000 ca. spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Palermo
19 febbraio 2012, ore 20:45 CET
24ª giornata
Palermo5 – 1
referto
LazioStadio Renzo Barbera (18.364 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Siena
26 febbraio 2012, ore 15:00 CET
25ª giornata
Siena4 – 1
referto
PalermoStadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (8.604 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano Veneto)

Palermo
3 marzo 2012, ore 18:00 CET
26ª giornata
Palermo0 – 4
referto
MilanStadio Renzo Barbera (22.246 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Palermo
10 marzo 2012, ore 20:45 CET
27ª giornata
Palermo0 – 1
referto
RomaStadio Renzo Barbera (16.451 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Lecce
18 marzo 2012, ore 15:00 CET
28ª giornata
Lecce1 – 1
referto
PalermoStadio Via del Mare (8.500 ca. spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Palermo
24 marzo 2012, ore 20:45 CET
29ª giornata
Palermo1 – 1
referto
UdineseStadio Renzo Barbera (17.918 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Bologna
1º aprile 2012, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Bologna1 – 3
referto
PalermoStadio Renato Dall'Ara (19.440 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Palermo
7 aprile 2012, ore 18:30 CEST
31ª giornata
Palermo0 – 2
referto
JuventusStadio Renzo Barbera (28.941 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Firenze
11 aprile 2012, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Fiorentina0 – 0
referto
PalermoStadio Artemio Franchi (21.037 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Palermo
25 aprile 2012, ore 15:00 CEST
33ª giornata[69]
Palermo1 – 2
referto
ParmaStadio Renzo Barbera (14.365 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Cesena
22 aprile 2012, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Cesena2 – 2
referto
PalermoStadio Dino Manuzzi (13.932 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Palermo
28 aprile 2012, ore 18:00 CEST
35ª giornata
Palermo1 – 1
referto
CataniaStadio Renzo Barbera (18.462 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Napoli
1º maggio 2012, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Napoli2 – 0
referto
PalermoStadio San Paolo (41.397 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Palermo
6 maggio 2012, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Palermo4 – 4
referto
ChievoStadio Renzo Barbera (22.617 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Genova
13 maggio 2012, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Genoa2 – 0
referto
PalermoStadio Luigi Ferraris (a porte chiuse spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2011-2012.
Palermo
13 dicembre 2011, ore 21:00 CEST
Ottavi di finale
Palermo4 – 4
(d.t.s.)
referto
SienaStadio Renzo Barbera (6.468 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

UEFA Europa League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2011-2012.
Palermo
28 luglio 2011, ore 20:45
Terzo turno preliminare - Andata
Palermo2 – 2
referto
ThunStadio Renzo Barbera (28.760 spett.)
Arbitro: Serbia Mažić

Thun
4 agosto 2011, ore 19:30
Terzo turno preliminare - Ritorno
Thun1 – 1
referto
PalermoArena Thun
Arbitro: Israele Liany

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Andamento[modifica | modifica wikitesto]

PalermoCalcio11-12.svg

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 43 19 10 3 6 38 30 19 1 7 11 14 32 38 11 10 17 52 62 -10
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 1 0 1 0 4 4 - - - - - - 1 0 1 0 4 4 0
Coppauefa.png Europa League 1 0 1 0 2 2 1 0 1 0 1 1 2 0 2 0 3 3 0
Totale - 21 10 5 6 44 36 20 1 8 11 15 33 41 11 13 17 59 69

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T T C T C T C T C T C T C C T C T C T C C T C T C T C T C T C T
Risultato N V P V N V P P V P V P V N P P P P V V N V P V P P P N N V P N P N N P N P
Posizione 9 7 9 6 7 6 9 10 8 10 8 9 9 7 8 10 12 15 9 9 9 9 9 8 9 10 11 11 11 10 12 11 16 15 14 16 15 16

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Campionato Coppa Italia Europa League Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Acquah, A. A. Acquah 200--10--201023010
Aguirregaray, M. M. Aguirregaray 120--10------130--
Alvarez, E. E. Álvarez 80--10------90--
Anđelković, S. S. Anđelković[32] 00000000----0000
Bacinovic, A. A. Bačinovič 130--00--100014000
Balzaretti, F. F. Balzaretti 270--0000200029000
Barreto, E. E. Barreto 341--0000000034100
Benussi, F. F. Benussi[31] 7-9--0-0002-3009-1200
Bertolo, N. N. Bertolo 283--11--100030400
Bollino, M. M. Bollino 000010------1000
Bovo, C. C. Bovo[32] --------202-202-
Brichetto, G. G. Brichetto 1-2--1-2------2-4--
Budan, I. I. Budan 226--10--000023600
Cassani, M. M. Cassani[32] --------20002000
Cetto, M. M. Cetto[31] 70--10--00008000
Della Rocca, F. F. Della Rocca 210--10--000022000
Di Matteo, L. L. Di Matteo[31] ----------------
Donati, M. M. Donati[30] 181----------181--
González, P.A. P.A. González[32] --------11001100
Hernández, A. A. Hernández 206--0000000020600
Iličič, J. J. Iličič 332--13--210036600
João Pedro, João Pedro[32] ----------------
Kurtić, J. J. Kurtić[32] ----------------
Labrín, C. C. Labrín[30] 90--000000009000
Lores Varela, I. I. Lores Varela 60--10--00007000
Mantovani, A. A. Mantovani 242--10--201027210
Mehmeti, A. A. Mehmeti[30] 30----------30--
Miccoli, F. F. Miccoli 2816--00002110301710
Migliaccio, G. G. Migliaccio 302--10--201033210
Milanović, M. M. Milanović 50--000000005000
Muñoz, E. E. Muñoz 191--0000200021100
Nocerino, A. A. Nocerino[32] --------20002000
Pastore, J. J. Pastore[32] ----------------
Pinilla, M. M. Pinilla[31] 132--0000100014200
Pisano, E. E. Pisano 280--0000000028000
Rubinho, Rubinho[29] ----------------
Silvestre, M. M. Silvestre 295--0000----29500
Simon, Á. Á. Simon[31] 00000000----0000
Tzorvas, A. A. Tzorvas 11-15--1-2--0-00012-1700
Vazquez, F. F. Vázquez[30] 140----------140--
Viviano, E. E. Viviano[30] 20-36----------20-36--
Zahavi, E. E. Zahavi 202--0000200022200

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Primavera
Allenatore: Italia Devis Mangia, poi Italia Antonello Capodicasa (dimessosi a febbraio)[70] con Italia Cesare Beggi,[71] poi Italia Pietro Ruisi (una stagione da calciatore nel Palermo, 1972-1973) dal 9 marzo 2012 sempre con Beggi.[72]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È Pioli il nuovo allenatore, Ilpalermocalcio.it.
  2. ^ Pioli: quattro nello staff tecnico, Ilpalermocalcio.it.
  3. ^ È Mangia il nuovo tecnico della Primavera, Ilpalermocalcio.it.
  4. ^ Grazie ragazzi, Ilpalermocalcio.it.
  5. ^ Raduno il 2 luglio. Dal 3 i rosa a Malles, ilpalermocalcio.it.
  6. ^ Palermo, si riparte il 3 luglio da Malles, Tuttopalermo.net.
  7. ^ Europa League: oggi il sorteggio dei primi due turni, Ilpalermocalcio.it.
  8. ^ Europa League: Vllaznia o Thun come avversarie, Ilpalermocalcio.it.
  9. ^ pioli esonerato, la squadra a Mangia, Palermocalcio.it. URL consultato il 31 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2011).
  10. ^ a b Lo staff del mister, Palermocalcio.it. URL consultato il 7 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2011).
  11. ^ Abbonamenti: 12.514 tessere sottoscritte, Palermocalcio.it.
  12. ^ Sconfitta sotto il diluvio. Atalanta-Palermo 1-0, Palermocalcio.it.
  13. ^ Poker iniziale di vittorie interne. Eguagliato il record storico, Palermocalcio.it.
  14. ^ Luca Cattani è il nuovo ds rosanero. Per il futuro Zampa cerca un Galliani, corrieredelmezzogiorno.corriere.it.
  15. ^ Parma fermato da nebbia e legni, sportmediaset.mediaset.it.
  16. ^ a b Nuovo ingresso nel Consiglio di amministrazione, Palermocalcio.it.
  17. ^ Palermo: ecco chi è Roberto Schifani[collegamento interrotto], Mediagol.it.
  18. ^ Precisazione del presidente, Palermocalcio.it. URL consultato il 23 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2012).
  19. ^ Zampa fa shopping in casa Berlusconi: arriva Teubal, si occuperà del «brand», corrieredelmezzogiorno.corriere.it.
  20. ^ È morto Luigi Pecoraro. Il cordoglio del Palermo, Palermocalcio.it.
  21. ^ Scomparsa Pecoraro: domani i rosa con il lutto al braccio, Palermocalcio.it.
  22. ^ a b Nuove maglie per i nostri campioni, Ilpalermocalcio.it.
  23. ^ Burger Kink nuovo partner dell'U.S. Città di Palermo, Palermocalcio.it.
  24. ^ Chiuso l'accordo con la Puma. Sponsor tecnico dalla prossima stagione, Palermocalcio.it.
  25. ^ a b Organizzazione, Palermocalcio.it.
  26. ^ Staff tecnico, Palermocalcio.it.
  27. ^ Panucci: "Un'avventura esaltante", La Gazzetta dello Sport.
  28. ^ Prima squadra 2011-2012, Palermocalcio.it.
  29. ^ a b Svincolato dal 15 dicembre.
  30. ^ a b c d e f g h i j Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  31. ^ a b c d e f g h i j Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  32. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Ceduto a stagione in corso.
  33. ^ Numero preso dopo la cessione di João Pedro. Inizialmente aveva la casacca n° 7.
  34. ^ Ceduto a stagione in corso e ritornato nel mercato invernale.
  35. ^ Numero preso dopo la cessione di Cassani. Le due partite del terzo turno preliminare di Europa League le ha giocate con la casacca n° 7.
  36. ^ Numero preso dopo la cessione di Pastore. Le due partite del terzo turno preliminare di Europa League le ha giocate con la casacca n° 72, come nella stagione precedente.
  37. ^ Aggregato dalla formazione Primavera.
  38. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad Un Palermo che investe, Palermocalcio.it. URL consultato il 1º settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2012).
  39. ^ a b c d e f g Movimenti di mercato, Ilpalermocalcio.it.
  40. ^ a b Con diritto di riscatto.
  41. ^ a b c Dal Palermo arrivano Ardizzone e Siragusa, Reggianacalcio.it.
  42. ^ Via Brescia.
  43. ^ Tesserato a gennaio.
  44. ^ a b c d Formalizzate quattro cessioni, Ilpalermocalcio.it.
  45. ^ a b c d e f Con diritto di riscatto sulla compartecipazione.
  46. ^ Con diritto di riscatto fissato a 4 milioni di euro.
  47. ^ Con diritto di riscatto fissato a 5 milioni di euro.
  48. ^ Trasferitosi al Lecce nella stessa sessione di mercato.
  49. ^ Tre cessioni. Goian va ai Rangers, Ilpalermocalcio.it.
  50. ^ a b c Sette operazioni in uscita, Palermocalcio.it. URL consultato il 31 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2011).
  51. ^ Concluse altre due operazioni di calcio mercato, Ssjuvestabia.it.
  52. ^ Movimenti in uscita, Ilpalermocalcio.it.
  53. ^ a b c Con diritto di riscatto sulla compartecipazione e controopzione.
  54. ^ Trasferitosi al Lugano nella stessa sessione di mercato.
  55. ^ Trasferitosi al Visé nella stessa sessione di mercato.
  56. ^ Trasferitosi all'Atletico Campofranco il 14 ottobre 2011. 14-10-2011 Giuseppe Polito ha firmato...[collegamento interrotto] Asdatleticocampofranco.it
  57. ^ Altri 2 centrocampisti: Velardi dal Palermo e Romano dal Siena. Prizio in prestito all'Aquila[collegamento interrotto], Acmonzabrianza.it.
  58. ^ Passato al Giulianova nella stessa sessione di mercato.
  59. ^ Ultimo giorno di calcio mercato: le ultime operazioni dell'U.S. Triestina Calcio[collegamento interrotto], Triestinacalcio.it.
  60. ^ Dario Maltese al Viareggio Esperiaviareggio.it (PDF)
  61. ^ Arriva dal Palermo il centrocampista offensivo Nappello[collegamento interrotto], Acmonzabrianza.it.
  62. ^ Mercato azzurri: gran colpo - "Il Marsala cala il tris" - Daniele Conti, Genesio e Palmiteri si vestono di azzurro, Marsala1912.it. URL consultato il 21 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2012).
  63. ^ Il Palermo ha acquistato la metà del cartellino che era in possesso del Genoa, acquisendo così il giocatore in compartecipazione con l'Inter. Nella trattativa è rientrato anche Cesare Bovo già in prestito ai liguri.
  64. ^ Preso in estate dall'Huachipato per 1,349 milioni €.
  65. ^ Ufficiale: ingaggiato il difensore Daniel Cappelletti, Ssjuvestabia.it (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2013).
  66. ^ Cappelletti alla Juve Stabia, Palermocalcio.it. URL consultato il 5 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 26 febbraio 2014).
  67. ^ Con diritto di riscatto fissato a 3 milioni di euro.
  68. ^ Questa giornata era originariamente programmata il 28 agosto 2011 ore 20:45 CEST, rinviata poi a causa dello sciopero dei calciatori.
  69. ^ Questa giornata era originariamente programmata il 15 aprile 2012 ore 15:00 CEST, rinviata per decisione della FIGC in seguito alla morte di Piermario Morosini.
  70. ^ Primavera, si dimette il mister Capodicasa, Tuttopalermo.net.
  71. ^ Palermo Primavera, Capodicasa-Beggi nuovi tecnici, Tuttopalermo.net.
  72. ^ Ruisi nuovo tecnico della Primavera, Palermocalcio.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]