Vitória Sport Clube

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vitória de Guimarães
Calcio Football pictogram.svg
Vimaranenses, D. Afonso Henriques
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco con diagonale Nero.png Bianco, nero
Dati societari
Città Guimarães
Nazione Portogallo Portogallo
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Portugal.svg FPF
Campionato Primeira Liga
Fondazione 1922
Presidente Portogallo Miguel Pinto Lisboa
Allenatore Portogallo Ivo Vieira
Stadio Estádio D. Afonso Henriques
(30.146 posti)
Sito web www.vitoriasc.pt
Palmarès
Coppa Portogallo Supercoppa Portogallo
Trofei nazionali 1 Coppe di Portogallo
1 Supercoppe di Portogallo
Si invita a seguire il modello di voce

Il Vitória Sport Clube, internazionalmente meglio noto come Vitória de Guimarães o Vitória Guimarães per distinguerlo dal Vitória Setúbal, è una società polisportiva portoghese, fondata a Guimarães nel 1922. La sua sezione più nota, quella calcistica, milita nella Primeira Liga, la massima divisione del campionato portoghese di calcio, e disputa le sue partite casalinghe nell'Estádio D. Afonso Henriques, capace di contenere 30.000 spettatori. Nel suo palmarès figurano una Coppa e una Supercoppa di Portogallo. I suoi colori sociali sono il bianco e il nero.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Vitoria Sport Clube viene fondato il 22 settembre 1922. Inizia presto a giocare nei campionati locali, e nel 1939 vince il primo titolo di Campione di Minho[1]. Intanto in Portogallo era nato il torneo nazionale, al quale il Vitoria partecipa per la prima volta nella stagione 1941-1942, dopo la vittoria per 6-4 sull'União de Lamas[1]; in questa stessa stagione viene contemporaneamente raggiunta anche la prima finale di Taça de Portugal, che viene però vinta per 2-0 dal Belenenses. Il club rimane in massima divisione fino al termine del campionato 1954-1955, prima di trascorrere tre anni al secondo livello. La stagione 1959-1960 sarà ricordata perché Edmur Ribeiro diviene capocannoniere del torneo, mentre, dopo il quarto posto dell'anno successivo, il Vitoria raggiunge nel 1962-1963 un'altra finale di Coppa, nella quale subisce però una nuova sconfitta (4-0 contro lo Sporting Lisbona).

Intanto la situazione di classifica migliora, inoltre si registra una nuova finale nella Taça de Portugal 1975-1976; questa termina comunque con una nuova sconfitta (2-1 per il Boavista). Dopo aver esordito brevemente nelle competizioni europee nella Coppa UEFA 1983-1984 (eliminazione al primo turno con l'Aston Villa) i portoghesi ottengono un risultato di rilievo nella edizione 1986-1987: qui, dopo aver sconfitto anche l'Atlético Madrid, vengono raggiunti i quarti. Soddisfazione anche per Paulinho Cascavel, che viene incoronato miglior marcatore in Primeira Divisão.

La stagione 1988-1989 inizia con la conquista del primo trofeo, la Supertaça Cândido de Oliveira, al quale il club partecipa nonostante la sconfitta col Porto nella finale di Taça; questa dà l'accesso anche a quella che sarà l'unica partecipazione alla Coppa delle Coppe. Negli anni novanta si concentra la maggior parte degli accessi alla Coppa UEFA, in particolare nell'edizione 1996-1997 i lusitani eliminano il Parma al primo turno, mentre l'anno seguente vengono subito estromessi dalla Lazio. Questo comunque a testimonianza di un buon periodo in campionato, che ha come picco il raggiungimento del terzo posto nel 1997-1998.

Una nuova retrocessione avviene però al termine della Primeira Liga 2005-2006, seguita comunque da una pronta risalita e dal terzo posto del 2007-2008, ottenuto ai danni del Benfica. Il Vitoria disputa così il terzo turno preliminare della Champions League 2008-2009, ma fallisce l'accesso alla fase a gruppi in seguito alla sconfitta col Basilea. Dopo essere stato nuovamente sconfitto dal Porto nella finale della Taça de Portugal 2010-2011 arriva finalmente la vittoria del primo trofeo, nell'edizione 2012-2013 della manifestazione: ad essere battuto è il Benfica, per 2-1. Le due squadre si incontrano nuovamente quattro anni dopo, ma stavolta sono le Aquile ad avere la meglio. In questo periodo si contano anche tre partecipazioni alla Supertaça Cândido de Oliveira, mentre in seguito la squadra raggiunge il quarto posto nella Primeira Liga 2016-2017.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Vitória Sport Clube
  • 1934-1935
  • 1935-1936
  • 1936-1937
  • 1937-1938
  • 1938-1939
  • 1939-1940

  • 1940-1941
Green Arrow Up.svg Promosso in Primeira Divisão.
Finalista in Taça de Portugal.

Red Arrow Down.svg Retrocesso in Segunda Divisão.
  • 1955-1956 - 2º in Segunda Divisão.
  • 1956-1957 - 3º in Segunda Divisão.
  • 1957-1958 - 2º in Segunda Divisão.
Green Arrow Up.svg Promosso in Primeira Divisão.

Finalista in Taça de Portugal.

Finalista in Taça de Portugal.

Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nei quarti della Coppa UEFA.
Eliminato nel terzo turno della Coppa UEFA.
Finalista in Taça de Portugal.
Vince la Icon Supercup Cândido de Oliveira (Supertaça Cândido de Oliveira).svg Supertaça Cândido de Oliveira (1º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa delle Coppe.

Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.

Eliminato nella fase a gruppi della Coppa UEFA.
Red Arrow Down.svg Retrocesso in Segunda Liga.
Green Arrow Up.svg Promosso in Primeira Liga.
Eliminato nel terzo turno preliminare della Champions League.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.

Finalista in Taça de Portugal.
Finalista in Supertaça Cândido de Oliveira.
Eliminato negli spareggi dell'Europa League.
Vince la Coppa del Portogallo.svg Taça de Portugal (1º titolo).
Finalista in Supertaça Cândido de Oliveira.
Eliminato nella fase a gruppi dell'Europa League.
Eliminato nel terzo turno preliminare dell'Europa League.
Finalista in Taça de Portugal.
Finalista in Supertaça Cândido de Oliveira.
Eliminato nella fase a gruppi dell'Europa League.
in Europa League.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Estádio D. Afonso Henriques.

Il club disputa le sue partite casalinghe nello Estádio D. Afonso Henriques, che può contenere 30.000 spettatori. L'impianto è stato aperto nel 1965 ma è stato ristrutturato nel 2003, in modo che potesse ospitare due gare del campionato d'Europa 2004; in entrambe queste c'era in campo l'Italia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Altre sezioni della polisportiva[modifica | modifica wikitesto]

Oltre al calcio la polisportiva ha attive le sezioni di atletica leggera[2], pugilato e kickboxing[3], calcio femminile[4], judo[5], pallanuoto[6], taekwondo[7], pallavolo[8], pallacanestro[9], jujitsu[10], nuoto[11] e ping-pong[12].

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del Vitória S.C.

Di seguito è riportata la lista degli allenatori[13] che si sono succeduti alla guida del club nella sua storia.

Allenatori

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del Vitória S.C.

Capicannonieri del campionato[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2012-2013
1988

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 1968-1969, 1986-1987, 1997-1998, 2007-2008
Finalista: 1941-1942, 1962-1963, 1975-1976, 1987-1988, 2010-2011
Semifinalista: 1943-1944, 1961-1962, 1983-1984, 1989-1990, 1992-1993, 2005-2006
Semifinalista: 2008-2009, 2019-2020
Finalista: 2011, 2013, 2017
Secondo posto: 2006-2007

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati e ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione 1934-1935 alla 2019-2020 il club ha ottenuto le seguenti partecipazioni ai campionati nazionali:

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Primeira Divisão / Primeira Liga 75 1942-1943 2019-2020 75
2º o inf. Segunda Divisão o divisioni inferiori 11 1934-1935 2006-2007 11

Tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Alla stagione 2019-2020 il club ha ottenuto le seguenti partecipazioni ai tornei internazionali[14]:

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Coppa dei Campioni/UEFA Champions League 1 2008-2009
Coppa delle Coppe 1 1988-1989
Coppa UEFA/UEFA Europa League 16 1978-1979 2019-2020

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore con più presenze nelle competizioni europee è N'Dinga Mbote a quota 20, mentre il miglior marcatore è Paulinho Cascavel con 5 gol[14].

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

A livello internazionale la miglior vittoria è per 6-0, ottenuta contro il Ventspils nel terzo turno preliminare della UEFA Europa League 2019-2020, mentre la peggior sconfitta è il 5-0 subito contro l'Aston Villa nel primo turno della Coppa UEFA 1983-1984[14].

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

Il club vive un'intensa rivalità con il Braga, data anche la vicinanza tra le due città; l'incontro è noto come Dérbi do Minho.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2019-2020[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Brasile P Douglas Jesus
2 Brasile D Pedrão
3 Portogallo D Frederico Venâncio
4 Ucraina D Valerij Bondarenko
5 Brasile C Rafa Soares
6 Burkina Faso D Edmond Tapsoba
7 Brasile C Lucas Evangelista
8 Paesi Bassi A Ola John
10 Portogallo C João Carlos
11 Portogallo C André André
13 Brasile A Léo Bonatini
15 Venezuela D Víctor Hugo García
16 Portogallo C Rochinha
17 Mali D Falaye Sacko
18 Libia C Ali Elmusrati
19 Brasile P Jhonatan
N. Ruolo Giocatore
21 Portogallo A André Pereira
22 Burkina Faso C Blati Touré
23 Inghilterra C Marcus Edwards
24 Nigeria C Mikel Agu
25 Ghana C Alhassan Wakaso
28 Francia C Denis-Will Poha
29 Francia D Florent Hanin
36 Portogallo P Miguel Oliveira
43 Ghana C Joseph Amoah
56 Portogallo P Miguel Silva
70 Portogallo C André Almeida
81 Ghana A Abdul-Aziz Yakubu
88 Portogallo C Pepê
91 Brasile C Davidson
96 Brasile A Bruno Duarte

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b HISTÓRIA, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  2. ^ (PT) ATLETISMO, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  3. ^ (PT) BOXE / KICKBOXING, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  4. ^ (PT) FUTEBOL FEMININO, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  5. ^ (PT) JUDO, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  6. ^ (PT) PÓLO AQUÁTICO, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  7. ^ (PT) TAEKWONDO, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  8. ^ (PT) VOLEIBOL, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  9. ^ (PT) BASQUETEBOL, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  10. ^ (PT) JIU-JITSU, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  11. ^ (PT) NATAÇÃO, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  12. ^ (PT) TÉNIS DE MESA, in vitoriasc.pt. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  13. ^ Vitória Guimarães » Storia Allenatore, in calcio.com. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  14. ^ a b c Vitória SC, in www.uefa.com. URL consultato il 6 dicembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN149491108 · WorldCat Identities (EN149491108
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio