Primeira Liga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo torneo calcistico brasiliano, vedi Primeira Liga (Brasile).
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Primeira Divisão" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Primeira Divisão (disambigua).
Primeira Liga
Símbolo da Liga Portugal bwin.png
SportFootball pictogram.svg Calcio
PaesePortogallo Portogallo
OrganizzatoreLiga Portugal
TitoloCampione di Portogallo
Cadenzaannuale
Aperturaagosto
Chiusuramaggio
Partecipanti18 squadre
FormulaGirone all'italiana
Retrocessione inSegunda Liga
Sito Internetlpfp.pt
Storia
Fondazione1934
Numero edizioni88
DetentorePorto
Record vittorieBenfica (37)
Edizione in corsoPrimeira Liga 2021-2022
Primeira Liga Trophy.svg
Trofeo o riconoscimento

La Primeira Liga (portoghese per prima divisione),nota anche come Liga Portugal e Liga Portugal bwin per ragioni di sponsorizzazione, è la massima serie del campionato portoghese di calcio, posta sotto l'egida della Liga de Portugal.

Il primo campionato si disputò nel 1921-22 e fu vinto dal Porto: tale competizione non va tuttavia confusa con l'attuale, in quanto sino al 1937-38 il titolo di campione del Portogallo era assegnato tramite il Campeonato de Portugal, un torneo a eliminazione diretta ora confluito nella coppa nazionale. Nel 1934-35 si disputò una lega sperimentale, mentre dal 1938-39 (quando assunse la denominazione di Campeonato da Ia Divisão) il campionato assegna il titolo nazionale: in quella stessa stagione, fu riformata anche la coppa cui venne assegnata la denominazione corrente.

Al termine della stagione 2019-2020, la Primeira Liga occupa il 6º posto nel ranking UEFA delle competizioni per club.[1] Nel 2020 si è posizionata al 6º posto della classifica mondiale dei campionati stilata annualmente dall'IFFHS (5º posto a livello continentale).[2]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale formula, in vigore dal 2014-15, prevede la partecipazione di 18 squadre in un girone all'italiana con gare di andata e ritorno (da agosto a maggio). La squadra campione e la seconda classificata accedono alla Champions League, partendo dalla fase a gruppi: la terza è invece qualificata al turno di play-off[3]. Le squadre piazzatesi al quarto e al quinto posto entrano in Conference League partendo dal turno di qualificazione: ad esse si aggiunge la sesta classificata se la vincitrice della Taça de Portugal rientra appunto entro questa posizione[4]. Le ultime due classificate retrocedono nella Segunda Liga, come pure la terzultima se perde la qualificazione.[5] In caso di parità in classifica, vengono considerate il maggior numero di vittorie e la differenza reti.

Dal 2007, la squadra campione di Portogallo può apporre sulle proprie maglie uno scudo (che richiama quello presente nella bandiera nazionale) su ispirazione della Serie A italiana. Attualmente si usa invece un circoletto dorato con la stilizzazione del trofeo e la dicitura "Campeão".

Diritti televisivi e sponsorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il canale a pagamento SPORT TV garantisce la copertura televisiva per la maggior parte degli incontri, tranne quelli casalinghi del Benfica, trasmessi dal canale pay Benfica TV. Ogni società iscritta al massimo campionato tratta in via privata l'acquisto dei diritti, non esistendo la vendita collettiva. Il canale RTP Internacional trasmette in chiaro una partita ogni settimana.

Per quanto riguarda le sponsorizzazioni, queste hanno portato più volte alla modifica della denominazione ufficiale del campionato:

  • 2002-2005: Super Liga Galp Energia (sponsor: Galp Energia)
  • 2005-2008: Bwin Liga (sponsor: bwin)
  • 2008-2009: Liga Sagres (sponsor: Sagres)
  • 2009-2014: Liga ZON Sagres (sponsor: ZON e Sagres)
  • 2014-2020: Liga NOS (sponsor: NOS)
  • 2020-presente: Liga Bwin

Le Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Sono 74 le squadre ad aver preso parte ai 89 campionati di Primeira Liga a girone unico che sono stati disputati a partire dal Primeira Liga Experimental 1934-1935 fino alla stagione 2022-2023 (della quale si riportano in grassetto le squadre militanti):

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Campionati vinti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Titoli Anni
Benfica
37
1935-1936, 1936-1937, 1937-1938, 1941-1942, 1942-1943, 1944-1945, 1949-1950, 1954-1955, 1956-1957, 1959-1960, 1960-1961, 1962-1963, 1963-1964, 1964-1965, 1966-1967, 1967-1968, 1968-1969, 1970-1971, 1971-1972, 1972-1973, 1974-1975, 1975-1976, 1976-1977, 1980-1981, 1982-1983, 1983-1984, 1986-1987, 1988-1989, 1990-1991, 1993-1994, 2004-2005, 2009-2010, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2018-2019
Porto
30
1934-1935, 1938-1939, 1939-1940, 1955-1956, 1958-1959, 1977-1978, 1978-1979, 1984-1985, 1985-1986, 1987-1988, 1989-1990, 1991-1992, 1992-1993, 1994-1995, 1995-1996, 1996-1997, 1997-1998, 1998-1999, 2002-2003, 2003-2004, 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2017-2018, 2019-2020, 2021-2022
Sporting Lisbona
19
1940-1941, 1943-1944, 1946-1947, 1947-1948, 1948-1949, 1950-1951, 1951-1952, 1952-1953, 1953-1954, 1957-1958, 1961-1962, 1965-1966, 1969-1970, 1973-1974, 1979-1980, 1981-1982, 1999-2000, 2001-2002, 2020-2021
Belenenses
1
1945-1946
Boavista
1
2000-2001

Statistiche e primati[modifica | modifica wikitesto]

  • Dalla nascita del girone unico, il campionato è stato vinto da sole cinque squadre diverse: Benfica (37 vittorie), Porto (30), Sporting Lisbona (19), Boavista e Belenenses (1). Questi cinque club rappresentano solamente le città di Lisbona e Oporto.
  • Nella stagione 2010-2011 il Porto ha vinto il campionato con 84 punti (27 vittorie, tre pareggi e nessuna sconfitta), 21 in più del Benfica secondo classificato. Ad oggi questo distacco rappresenta un primato per la Primeira Liga e si tratta del quarto in assoluto in Europa tra tutti i campionati con tre punti a vittoria.
  • Il miglior marcatore nella storia della Primeira Liga è Fernando Peyroteo, che, con la maglia dello Sporting Lisbona, segnò 331 gol in 197 presenze tra il 1937 ed il 1949. Il secondo posto di questa speciale classifica è invece occupato da Eusébio, autore di 320 reti in 313 incontri con la maglia del Benfica.
  • Héctor Yazalde è il giocatore che ha vinto la classifica marcatori con il maggior numero di realizzazioni: ben 46 (stagione 1973-1974).

Capocannonieri per singola stagione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio