Eros Pisano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eros Pisano
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Verona
Carriera
Giovanili
Antoniana
-2004 Varese
Squadre di club1
2004-2007 Varese 56 (4)[1]
2007-2008 Pisa 6 (0)[2]
2008-2011 Varese 100 (10)[3]
2011-2013 Palermo 39 (0)
2013 Genoa 10 (1)
2013-2015 Palermo 38 (2)
2015- Verona 72 (7)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 aprile 2017

Eros Pisano (Busto Arsizio, 31 marzo 1987) è un calciatore italiano, difensore dell'Hellas Verona.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 luglio 2013 ha avuto, insieme alla sua compagna Giulia, la primogenita Camilla.[4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un terzino destro con caratteristiche offensive[5] in grado di giocare come difensore centrale in caso di necessità.[6] È capace di andare in rete con frequenza[7] vista l'abilità a trovare spazi nei calci piazzati e nelle azioni manovrate,[8][9] capacità che gli ha permesso di mantenere la media di un gol segnato ogni dieci partite nel secondo periodo al Varese (2008-2011).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Varese e Pisa[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera nell'FC Antoniana di Busto Arsizio, la città in cui è nato,[10] per poi crescere nel Varese, della cui rosa è stato protagonista[9][11][12] negli anni in cui la squadra è salita dall'Eccellenza alla Serie B[13][14] e nella quale gli è stato dato il soprannome Veterano.[13] Promosso dalle giovanili alla prima squadra all'età di diciassette anni per volere del direttore sportivo Sean Sogliano[15] e sotto la guida di Devis Mangia (suo allenatore anche al Palermo),[16][17] la prima stagione giocata con la squadra è quella 2004-2005, in Eccellenza, esordendo il 5 settembre 2004 in Parabiago-Varese (1-2) della prima giornata;[13] segna invece la prima rete, decisiva, in Varese-Turate (1-0) della 27ª giornata.[13][18] Nella stessa stagione il suo ruolo si trasforma da ala a terzino.[13]

Nella seconda stagione gioca 32 presenze nella stagione regolare più 4 nella Poule scudetto ed una partita nella Coppa Italia di Serie D; le reti segnate sono 2.

Vinto il campionato, nella stagione 2006-2007 gioca 22 presenze in Serie C2 (chiuso all'11º posto) segnando un gol, più almeno 4 presenze nella Coppa Italia di Serie C.

Nella stagione 2007-2008 viene ceduto a titolo definitivo al Pisa.[19] Esordisce in maglia nerazzurra il 15 agosto 2007 nella partita vinta per 2-1 sul Brescia e valida per il primo turno di Coppa Italia; debutta invece nel campionato di Serie B il 25 agosto in Bari-Pisa (1-2) valida per la prima giornata. In tutta la stagione regolare del campionato, chiuso al sesto posto, disputa 6 partite. Dopo questa presenza torna in campo alla 12ª giornata; la terza presenza risale alla 33ª giornata e le ultime tre presenze coincidono con le ultime tre giornate del torneo. L'8 giugno 2008 gioca la partita dei play-off persa per 2-1 in trasferta contro il Lecce, terminando così la non molto positiva stagione.[8]

Tornato al Varese in compartecipazione gratuita,[19] nella stagione 2008-2009 vince il campionato di Lega Pro Seconda Divisione giocando 28 partite e segnando 3 gol. Gioca anche 5 partite (con un gol) in Coppa Italia di Lega Pro ed un incontro nella Supercoppa di Lega Seconda Divisione.

Nella stagione 2009-2010, riscattato interamente dal Varese dopo un'offerta minima alle buste,[20] ottiene il secondo posto nella Lega Pro Prima Divisione e la promozione in Serie B al termine dei play-off. Chiude il campionato con 32 presenze e 2 gol, a cui si aggiungono 4 presenze nei play-off, 2 in Coppa Italia ed una in Coppa Italia di Lega Pro per un totale di 39 apparizioni.

Nella stagione 2010-2011, l'ultima al Varese, ottiene il quarto posto in Serie B, perdendo nelle semifinali dei play-off l'accesso alla Serie A. Chiude la stagione con 40 presenze in campionato, 2 nei play-off ed una in Coppa Italia, per un totale di 43 presenze che lo rendono il giocatore più utilizzato della squadra.[13] Le reti segnate sono 7, di cui 5 in campionato durante la stagione regolare (fra cui una doppietta nella partita della 7ª giornata vinta per 3-1 sul Novara), uno in Coppa Italia ed uno, l'ultimo in maglia biancorossa, nel 3-3 contro il Padova nella semifinale play-off di ritorno (il suo gol è quello che sblocca la partita).[21] Dopo la partenza di Daniele Buzzegoli nella sessione invernale del calciomercato, l'allenatore Giuseppe Sannino gli affida la fascia di capitano della squadra.[13][22] A fine stagione viene inserito nella formazione "Top 11" della Serie B.[23]

Palermo e Genoa[modifica | modifica wikitesto]

L'8 giugno 2011 viene ufficializzato il suo passaggio al Palermo, squadra di Serie A, con cui firma un contratto quinquennale[24][25] da 250 000 euro a stagione; la società rosanero di Maurizio Zamparini, che aveva dato l'annuncio ufficioso del suo ingaggio il 15 maggio,[26] ha pagato il cartellino del giocatore 1,85 milioni di euro.[8][27]

Ritrovatosi titolare dopo la cessione di Mattia Cassani avvenuta a stagione iniziata,[28] esordisce in maglia rosanero in Palermo-Inter (4-3) della seconda giornata di campionato (la prima è stata rinviata) disputata l'11 settembre,[29] nella prima partita di Devis Mangia, allenatore con cui si è messo in luce negli anni al Varese.[28][30]

È stato titolare anche dopo l'arrivo di Bortolo Mutti sulla panchina rosanero, collezionando 28 presenze stagionali. Una distorsione accusata il 10 dicembre in Palermo-Cesena (1-0) della 15ª giornata lo costringe a quarantasei giorni di stop, rientrando in Inter-Palermo (4-4) della 21ª giornata.[31]

Il 3 gennaio 2013, dopo 11 presenze in campionato e 2 in Coppa Italia, passa al Genoa in uno scambio di compartecipazioni che ha visto coinvolto anche Anselmo, passato ai rosanero.[32][33] Esordisce in maglia rossoblu il 6 gennaio 2013 nella sfida interna contro il Bologna vinta dai grifoni (2-0 nella 19ª giornata), con i quali si allenava già dal 29 dicembre.[34][35] Segna il primo gol in Serie A e con la maglia rossoblu il 13 gennaio seguente, nella successiva partita Cagliari-Genoa (2-1). Chiude l'annata in rossoblu con 10 presenze in campionato.

Il 20 giugno, termine ultimo per le risoluzioni delle compartecipazioni, Genoa e Palermo non trovano un accordo e quindi il cartellino del giocatore viene deciso alle buste[36][37] che, aperte il giorno successivo, hanno decretato il Palermo quale società che ha risolto a proprio favore la compartecipazione.[36][38]

Torna a giocare con la maglia rosanero l'11 agosto 2013 in occasione della partita del secondo turno di Coppa Italia vinta per 2-1 sulla Cremonese, primo incontro stagionale nel quale è stato capitano[39] (date le assenze per infortunio di Édgar Barreto ed Ezequiel Muñoz) e autore della seconda marcatura del Palermo,[40] il primo con questi colori. Il 3 maggio 2014, dopo la vittoria contro il Novara per 1-0 in trasferta, ottiene la promozione in Serie A – con annessa vittoria del campionato – con cinque giornate d'anticipo. Chiude la stagione con 34 presenze in campionato e 2 in Coppa Italia.

Hellas Verona[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 febbraio 2015, ultimo giorno di calciomercato, passa all'Hellas Verona in prestito con obbligo di riscatto[41] in caso di salvezza da parte della squadra, con un contratto firmato fino al 2017.[42] Attualmente è il vice-capitano degli scaligeri.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 4 aprile 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Italia Varese E 2 1 - - - - - - - - - 2 1
2005-2006 D 32+4[43] 2+0 CI-D 1 0 - - - - - - 37 2
2006-2007 C2 22 1 CI-C 4 0 - - - - - - 26 1
2007-2008 Italia Pisa B 6+1[44] 0 CI 1 0 - - - - - - 8 0
2008-2009 Italia Varese 2D 28 3 CI-LP 5 1 - - - - - - 33 4
2009-2010 1D 32+4[44] 2+0 CI+CI-LP 2+1 0 - - - - - - 39 2
2010-2011 B 40+2[44] 5+1 CI 1 1 - - - - - - 43 7
Totale Varese 156+10 14+1 14 2 - - - - 180 17
2011-2012 Italia Palermo A 28 0 CI 0 0 UEL 0 0 - - - 28 0
2012-gen. 2013 A 11 0 CI 2 0 - - - - - - 13 0
gen.-giu. 2013 Italia Genoa A 10 1 CI - - - - - - - - 10 1
2013-2014 Italia Palermo B 34 2 CI 2 1 - - - - - - 36 3
2014-gen.2015 A 4 0 CI 1 0 - - - - - - 5 0
Totale Palermo 77 2 5 1 0 0 - - 82 3
gen.-giu.2015 Italia Verona A 15 0 CI - - - - - - - - 15 0
2015-2016 A 34 5 CI 3 0 - - - - - - 37 5
2016-2017 B 23 2 CI 2 0 - - - - - - 25 2
Totale Hellas Verona 72 7 5 0 - - - - 77 7
Totale carriera 331 25 25 3 - - - - 356 28

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Varese: 2005-2006
Varese: 2008-2009
Palermo: 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 60 (4) se si comprende la Poule scudetto.
  2. ^ 7 (0) se si comprendono i play-off.
  3. ^ 106 (11) se si comprendono i play-off.
  4. ^ È nata Camilla Pisano Palermocalcio.it
  5. ^ Palermo, conosciamo meglio Pisano Tuttopalermo.net
  6. ^ Pisano a Palermo24: "Che bella notizia, sono contento. Ecco il mio ruolo" Palermo24.net
  7. ^ Intervista a Eros Pisano Varese1910.it
  8. ^ a b c Antonio La Rosa, Corriere dello Sport, 10 giugno 2011.
  9. ^ a b Mercato, Palermo: Pisano e Simon, il nuovo che avanza Todayweb.it
  10. ^ Il Maldini di Varese. Eros Pisano vede rosanero Palermo24.net
  11. ^ "Mi pare di sognare, porto difesa e gol" Repubblica.it
  12. ^ La Gazzetta dello Sport, 12 settembre 2011.
  13. ^ a b c d e f g Eros Pisano saluta Varese: ora è del Palermo Varesenews.it
  14. ^ Eros Pisano saluta Varese: ora è del Palermo Varesenews.it
  15. ^ Fabrizio Vitale, La Gazzetta dello Sport, 10 giugno 2011.
  16. ^ Devis Mangia, il "padrone" della serie D Varesenews.it
  17. ^ Per Devis Mangia sboccia la Primavera Varesenews.it
  18. ^ Varese 1910 continua la rincorsa Varesenews.it
  19. ^ a b Pisano, Fofana e gli altri. Pro e Varese regine del mercato Varesenews.it
  20. ^ La Pro a Manari. Varese, iscrizione garantita Varesenews.it
  21. ^ Non basta il 2-0 iniziale Varesenews.it
  22. ^ Eros Pisano nuovo capitano del Varese Football.it
  23. ^ Top 11 della serie B: il Varese fa incetta di premi Varesenews.it
  24. ^ Ingaggiati Simon e Pisano Ilpalermocalcio.it
  25. ^ Ufficiale: Eros Pisano al Palermo Varese1910.it
  26. ^ Palermo, lunga conferenza di Zamparini: "Vogliono sequestrare il 70% delle azioni del Palermo. Ecco tutto sullo sceicco, Rossi e il prossimo ds..." Tuttopalermo.net
  27. ^ Il Palermo si rinforza. Ecco un primo bilancio Ilpalermocalcio.it
  28. ^ a b Corriere dello Sport, 14 settembre 2011.
  29. ^ Palermo-Inter 4-3 Palermocalcio.it
  30. ^ Aguirregaray: "Mi sento alla pari con tutti e mi gioco il posto" Gds.it
  31. ^ Palermo, un Pisano in più nel motore Linksicilia.it
  32. ^ Preso Anselmo. Pisano al Genoa Palermocalcio.it
  33. ^ Eros Pisano il primo acquisto Genoacfc.it
  34. ^ Genoa, ultrà all'allenamento. Immobile si scusa qn.quotidiano.net
  35. ^ Genoa, fuori Granqvist ecco Pisano ilsecoloxix.it
  36. ^ a b Risoluzione accordi di partecipazione Legaseriea.it (PDF)
  37. ^ NMovimenti di mercato Palermocalcio.it
  38. ^ Riscattato Eros Pisano Palermocalcio.it
  39. ^ Palermo-Cremonese. Le formazioni ufficiali Palermocalcio.it
  40. ^ Palermo-Cremonese 2-1 Palermocalcio.it
  41. ^ ACQUISTATO RISPOLI DAL PARMA. CEDUTI FEDDAL E PISANO Palermocalcio.it
  42. ^ Hellas Verona, scatta il riscatto per Eros Pisano: i dettagli Palermo24.net
  43. ^ Poule scudetto.
  44. ^ a b c Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]