Lega Pro Prima Divisione 2009-2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lega Pro Prima Divisione 2009-2010
Competizione Lega Pro Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 32ª
Organizzatore Lega Italiana Calcio Professionistico
Date dal 23 agosto 2009
al 13 giugno 2010
Luogo Italia Italia
Partecipanti 36
Formula 2 gironi all'italiana A/R, play-off e play-out
Risultati
Vincitore Novara (1º titolo)
Portogruaro (1º titolo)
Promozioni Novara
Varese
Portogruaro
Pescara
Retrocessioni (le squadre scritte in corsivo sono poi state ripescate)
Pro Patria
Lecco
Paganese
Pescina VG
Giulianova
Potenza
Statistiche
Miglior marcatore Gir. A:
Italia Giuseppe Le Noci (18)
Gir. B:
Italia Cristian Altinier (15)
Incontri disputati 632
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2008-2009 2010-2011 Right arrow.svg

La Lega Pro Prima Divisione 2009-10 è stato il 32º campionato di calcio italiano per categoria. È iniziato il 23 agosto 2009 e si è concluso il 9 maggio 2010.

Le soste sono state programmate il 27 dicembre 2009 e il 3 gennaio 2010 entrambe per le feste di Natale, il 14 febbraio 2010 e il 28 marzo 2010. Tutte le gare si sono giocate di domenica: si è iniziato alle ore 16:00, dal 6 settembre 2009 alle ore 15:00, dal 25 ottobre alle ore 14:30, dal 28 marzo 2010 alle ore 15:00 e infine dal 23 maggio alle ore 16. Nel turno del 4 aprile 2010 le gare sono state disputate il giorno prima (3 aprile) per le feste di Pasqua. È stato confermato un posticipo al lunedì alle ore 20:45, trasmesso in diretta TV su Rai Sport Più.

Il campionato si è concluso con la vittoria del Novara nel girone A e del Portogruaro nel girone B.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Ubicazione delle squadre della Lega Pro Prima Divisione 2009-2010
Red pog.svg Girone A; Green pog.svg Girone B;

Alla Prima Divisione partecipano 36 squadre divise in due gironi da 18. Soltanto una di queste, il Rimini, proviene dalla Serie B, viste le esclusioni per ragioni finanziarie decise per le altre squadre provenienti dalla serie cadetta, cioè Pisa, Avellino e Treviso.

Altro posto vacante è conseguito all'esclusione del Venezia per analoghe ragioni. Quindi, oltre alle regolari promozioni dalla Seconda Divisione di Varese, Como, Figline, Giulianova, Cosenza e Pescina VG, si è dovuto provvedere al ripescaggio di quattro squadre: il Potenza retrocesso al termine della scorsa stagione, e Alessandria, Viareggio e Andria BAT. La suddivisione delle squadre nei due gironi non è avvenuta seguendo il tradizionale criterio Nord-Sud: si è preferito utilizzare grossomodo quello Est-Ovest, con la sola eccezione delle squadre campane, che sono state divise nei due gironi per evitare gli incroci più a rischio sotto il profilo dell'ordine pubblico.

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Promozioni[modifica | modifica wikitesto]

Come accadeva già nella ex Serie C1, sono promosse direttamente in Serie B due squadre per ciascun girone: la prima classificata viene subito promossa, la seconda è la vincitrice dei play-off. La 2ª classificata affronta la 5ª e la 3ª gioca contro la 4ª: gara di andata giocata in casa della peggio classificata, in caso di parità di punteggio dopo 180' passa la squadra meglio piazzata. In questo campionato le gare di andata si sono giocate il 23 maggio mentre quelle di ritorno il 30 maggio. Le vincenti si giocano la promozione, con gara di andata sul campo della peggio piazzata in campionato: con risultato di parità si giocano i tempi supplementari, e nel caso in cui il pareggio persista anche al termine di questi, viene promossa la meglio classificata. Le finali play-off saranno giocate il 6 giugno (andata) ed il 13 giugno (ritorno).

Retrocessioni[modifica | modifica wikitesto]

Per ogni girone retrocedono 3 formazioni: l'ultima retrocede direttamente, le altre due sono le perdenti dei play-out. La 14ª gioca contro la 17ª e la 15ª contro la 16ª: si seguono gli stessi criteri dei play-off per quanto riguarda le gare giocate in casa (la prima sfida si tiene sul campo della peggio piazzata). Le sfide si sono giocate il 23 maggio ed il 30 maggio: in caso di pareggio dopo 180' si salva la squadra meglio piazzata.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Il Novara di Attilio Tesser vince il girone A con 67 punti e torna in serie cadetta dopo ben 33 anni d'assenza, i gaudenziani ottennero anche un piccolo record: rimasero imbattuti in campionato per trenta incontri (fino alla sconfitta di Benevento alla 31ª giornata) e furono certi della promozione il 25 aprile con un pareggio per 3-3 contro la Cremonese.

Proprio i grigiorossi si resero protagonisti, in negativo, della finale play-off: all'andata in casa, gli uomini di Venturato ebbero la meglio sul Varese per 1-0; ma sette giorni dopo, sciuparono tutto al Franco Ossola dove i biancorossi di Giuseppe Sannino ribaltano il risultato vincendo 2-0 (rete di Buzzegoli a pochi minuti dal termine) e tornando in Serie B (categoria che mancava a Varese dal 1985).

Retrocessero in Seconda Divisione Lecco (ultimo); Pro Patria e Paganese (entrambe ai play-out) ma a causa dei fallimenti di Perugia; Arezzo e la rinuncia del Figline (alla prima apparizione in terza serie), gli azzurrostellati furono ripescati in Prima Divisione.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Alessandria dettagli Alessandria Stadio Giuseppe Moccagatta 2º posto in Lega Pro Seconda Divisione/A, ripescata
Arezzo dettagli Arezzo (AR) Stadio Città di Arezzo 4º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Benevento dettagli Benevento Stadio Santa Colomba 2º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 2º posto in Lega Pro Seconda Divisione/A, promosso dopo i play-off
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini 9º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Figline dettagli Figline Valdarno (FI) Stadio Goffredo Del Buffa 1º posto in Lega Pro Seconda Divisione/B, promosso
Foligno dettagli Foligno (PG) Stadio Enzo Blasone 15º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Lecco dettagli Lecco Stadio Rigamonti Ceppi 15º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Lumezzane dettagli Lumezzane (BS) Nuovo Stadio Comunale 10º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Monza dettagli Monza (MB) Stadio Brianteo 13º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Novara dettagli Novara Stadio Silvio Piola 8º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Paganese dettagli Pagani (SA) Stadio Marcello Torre 13º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Pergocrema dettagli Crema (CR) Stadio Giuseppe Voltini 11º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Perugia dettagli Perugia Stadio Renato Curi 8º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Pro Patria dettagli Busto Arsizio (VA) Stadio Carlo Speroni 2º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Sorrento dettagli Sorrento (NA) Stadio Italia 11º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Varese dettagli Varese Stadio Franco Ossola 1º posto in Lega Pro Seconda Divisione/A, promosso
Viareggio dettagli Viareggio (LU) Stadio Torquato Bresciani 2º posto in Lega Pro Seconda Divisione/B, ripescato

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Squadra Allenatore
Alessandria Italia Luciano Foschi (1ª-12ª)
Italia Francesco Buglio (13ª-34ª)
Monza San Marino Roberto Cevoli
Arezzo Italia Leonardo Semplici (1ª-13ª)
Italia Giuseppe Galderisi (14ª-31ª)
Italia Leonardo Semplici (32ª-34ª e play-off)
Novara Italia Attilio Tesser
Benevento Italia Leonardo Acori (1ª-16ª)
Italia Andrea Camplone (17ª-30)
Italia Leonardo Acori (31ª-34ª e play-off)
Paganese Italia Giuseppe Palumbo (1ª-2ª)
Italia Andrea Pensabene (3ª-11ª)
Italia Giuseppe Palumbo (12ª-34ª e play-out)
Como Italia Stefano Di Chiara (1ª-9ª)
Italia Ottavio Strano e Italia Oscar Brevi (10ª-34ª)
Pergocrema Italia Claudio Rastelli (1ª-13ª)
Italia Roberto Bonazzi e Italia Alessandro Scanziani (14ª-21ª)
Italia Claudio Rastelli (22ª-34ª e play-out)
Cremonese Italia Roberto Venturato Perugia Italia Giovanni Pagliari (1ª-13ª)
Italia Carlo Antonio Buzzi e Italia Marco Zaffaroni (14ª-34ª)
Figline Italia Moreno Torricelli Pro Patria Italia Giuseppe Manari (1ª-8ª)
Italia Vincenzo Cosco (9ª-29ª)
Italia Raffaele Di Fusco (30ª-31ª)
Italia Gianluca Gaudenzi (32ª-34ª e play-out)
Foligno Italia Luca Fusi (1ª-32ª)
Italia Salvatore Matrecano (33ª-34ª)
Sorrento Italia Giovanni Simonelli (1ª-9ª)
Italia Raffaele Novelli (10ª-19ª)
Italia Giovanni Simonelli (20ª-34ª)
Lecco Italia Oscar Magoni (1ª-18ª)
Italia Nicola Tarroni (19ª-27ª)
Italia Oscar Magoni (28ª-33ª)
Italia Gabriele Ratti (34ª)
Varese Italia Giuseppe Sannino
Lumezzane Italia Leonardo Menichini Viareggio Italia Leonardo Rossi

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Novara 67 34 18 13 3 52 24 +28
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Varese 62 34 17 11 6 53 34 +19
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Cremonese 61 34 16 13 5 62 47 +15
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Arezzo 61 34 17 10 7 54 35 +19
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Benevento 56 34 16 8 10 50 37 +13
6. Lumezzane 52 34 14 10 10 45 38 +7
7. Figline (-1) 45 34 12 10 12 45 44 +1
8. Alessandria 43 34 12 7 15 35 46 -11
9. Sorrento 41 34 10 11 13 44 45 -1
10. Monza 41 34 9 14 11 37 45 -8
11. Perugia (-2) 40 34 12 6 16 31 38 -7
12. Como 40 34 9 13 12 27 34 -7
13. Foligno 39 34 10 9 15 53 56 -3
Noatunloopsong (nuvola).svg 14. Viareggio 38 34 8 14 12 29 39 -10
Noatunloopsong (nuvola).svg 15. Pergocrema 36 34 9 9 16 35 44 -9
Noatunloopsong (nuvola).svg 16. Pro Patria 35 34 7 14 13 37 49 -12
Noatunloopsong (nuvola).svg 17. Paganese 33 34 8 9 17 33 48 -15
1downarrow red.svg 18. Lecco 31 34 8 7 19 34 53 -19

Legenda:

      Promossa in Serie B 2010-2011.
Noatunloopsong (nuvola).svg Qualificata ai play-off o ai play-out.
      Retrocessa in Lega Pro Seconda Divisione 2010-2011.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio

Note:

Il Perugia ha scontato 2 punti di penalizzazione.[1][2]
L'Alessandria ha scontato 1 punto di penalizzazione.
La Paganese è stata poi ripescata in Lega Pro Prima Divisione 2010-2011 a completamento di organici.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ale Are Ben Com Cre Fig Fol Lec Lum Mon Nov Pag Per Per PPa Sor Var Via
Alessandria –––– 1-2 1-0 0-0 2-2 0-2 1-1 2-1 1-0 1-2 1-3 1-0 3-1 1-0 2-1 2-1 0-3 0-0
Arezzo 3-0 –––– 1-0 2-3 2-2 3-2 3-1 1-0 2-2 1-0 2-1 2-0 3-1 1-1 1-1 2-0 1-0 1-1
Benevento 3-1 0-1 –––– 1-1 1-3 1-0 2-0 2-1 2-1 3-0 1-0 3-0 0-1 3-1 1-1 3-0 1-0 2-2
Como 1-0 0-0 0-2 –––– 0-1 0-2 2-2 2-0 2-1 1-1 0-2 3-1 1-1 0-1 0-0 2-1 1-1 1-1
Cremonese 1-1 5-1 1-0 1-0 –––– 5-1 4-3 3-2 1-1 1-1 0-2 1-0 1-1 1-0 4-1 0-0 4-1 2-0
Figline 2-2 1-0 2-2 2-0 3-3 –––– 4-2 2-2 1-0 2-0 0-2 2-0 1-0 2-1 2-1 1-0 1-1 1-2
Foligno 2-0 1-4 2-0 3-0 1-2 3-1 –––– 2-3 0-1 1-1 1-1 3-1 2-0 1-2 1-1 1-0 1-1 4-2
Lecco 3-1 0-1 1-2 0-1 2-2 2-2 1-1 –––– 1-2 0-0 1-1 2-1 2-1 1-0 2-0 1-0 0-2 0-0
Lumezzane 1-2 1-0 0-0 0-0 0-0 1-1 3-2 1-0 –––– 3-0 1-4 2-0 2-0 1-0 1-1 1-0 2-0 1-0
Monza 0-1 1-6 1-1 0-1 3-0 2-2 2-1 2-1 2-1 –––– 1-1 0-2 1-1 0-0 2-0 3-4 3-1 1-0
Novara 1-0 0-0 2-0 1-1 3-3 1-0 2-0 3-0 3-2 1-1 –––– 0-1 2-0 2-1 1-1 2-1 1-1 1-1
Paganese 3-1 1-1 2-1 1-3 1-3 0-0 2-2 1-0 2-2 1-1 1-2 –––– 3-0 2-0 0-0 2-1 0-0 0-0
Pergocrema 1-2 3-4 1-2 1-0 0-1 1-0 2-2 4-0 1-2 2-1 1-1 1-0 –––– 1-1 1-1 1-1 2-0 2-0
Perugia 2-1 0-0 1-2 3-1 4-0 1-0 0-2 2-1 0-2 2-1 0-2 2-1 1-0 –––– 2-1 0-1 1-1 1-0
Pro Patria 1-0 1-1 3-4 1-0 2-2 2-2 4-2 0-2 2-1 0-0 0-1 2-1 1-2 2-0 –––– 2-2 1-1 1-0
Sorrento 2-2 3-2 3-2 0-0 2-1 2-1 2-1 4-0 2-2 1-2 0-2 1-1 0-0 1-1 3-0 –––– 1-1 2-2
Varese 1-0 1-0 1-1 1-0 5-1 1-0 2-0 1-0 4-2 2-2 1-1 5-2 2-1 2-0 3-1 2-1 –––– 4-2
Viareggio 0-2 1-0 2-2 0-0 1-1 1-0 0-2 4-2 2-2 0-0 0-0 1-0 1-0 1-0 2-1 0-2 0-1 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (18ª)
23 ago. 2-0 Cremonese-Viareggio 1-1 20 dic.
0-2 Figline-Novara 0-1
2-0 Foligno-Benevento 0-2
2-1 Lecco-Paganese 0-1
1-0 Lumezzane-Arezzo 2-2
0-1 Monza-Como 1-1
1-2 Pro Patria-Pergocrema 1-1
2-2 Sorrento-Alessandria 1-2
2-0 Varese-Perugia 1-1
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (19ª)
30 ago. 2-1 Alessandria-Pro Patria 0-1 10 gen.
1-0 Arezzo-Monza 6-1
2-1 Benevento-Lecco 2-1
1-1 Como-Varese 0-1
2-1 Novara-Sorrento 2-0
1-3 Paganese-Cremonese 0-1
2-2 Pergocrema-Foligno 0-2
1-0 Perugia-Figline 1-2
2-2 Viareggio-Lumezzane 0-1


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (20ª)
6 set. 3-1 Alessandria-Pergocrema 2-1 17 gen.
0-2 Como-Novara 1-1
1-2 Figline-Viareggio 0-1
3-1 Foligno-Paganese 2-2
1-2 Lecco-Lumezzane 0-1
1-1 Monza-Benevento 0-3
2-0 Pro Patria-Perugia 1-2
2-1 Sorrento-Cremonese 0-0
1-0 Varese-Arezzo 0-1
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (21ª)
13 set. 2-0 Arezzo-Sorrento 2-3 24 gen.
1-1 Benevento-Pro Patria 4-3
3-2 Cremonese-Lecco 2-2
3-2 Lumezzane-Foligno 1-0
1-1 Novara-Monza 1-1
0-0 Paganese-Figline 0-2
2-0 Pergocrema-Varese 1-2
2-1 Perugia-Alessandria 0-1
0-0 Viareggio-Como 1-1


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (22ª)
20 set. 0-2 Alessandria-Figline 2-2 31 gen.
1-0 Arezzo-Benevento 1-0
0-1 Como-Perugia 1-3
1-2 Foligno-Cremonese 3-4
1-0 Monza-Viareggio 0-0
1-1 Pergocrema-Novara 0-2
0-2 Pro Patria-Lecco 0-2
1-1 Sorrento-Paganese 1-2
4-2 Varese-Lumezzane 0-2
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (23ª)
27 set. 1-0 Benevento-Varese 1-1 7 feb.
5-1 Cremonese-Arezzo 2-2
2-0 Figline-Como 2-0
1-1 Lecco-Foligno 3-2
1-0 Lumezzane-Sorrento 2-2
1-0 Novara-Alessandria 3-1
0-0 Paganese-Pro Patria 1-2
2-1 Perugia-Monza 0-0
1-0 Viareggio-Pergocrema 0-2


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (24ª)
4 ott. 0-0 Alessandria-Como 0-1 21 feb.
1-0 Arezzo-Lecco 1-0
0-0 Lumezzane-Cremonese 1-1
2-1 Monza-Foligno 1-1
1-0 Pergocrema-Figline 0-1
1-0 Perugia-Viareggio 0-1
0-1 Pro Patria-Novara 1-1
3-2 Sorrento-Benevento 0-3
5-2 Varese-Paganese 0-0
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (25ª)
11 ott. 2-1 Benevento-Lumezzane 0-0 28 feb.
1-1 Como-Pergocrema 0-1
1-0 Cremonese-Perugia 0-4
2-1 Figline-Pro Patria 2-2
1-4 Foligno-Arezzo 1-3
1-0 Lecco-Sorrento 0-4
0-1 Monza-Alessandria 2-1
1-1 Novara-Varese 1-1
0-0 Paganese-Viareggio 0-1


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (26ª)
18 ott. 2-0 Arezzo-Paganese 1-1 7 mar.
1-0 Cremonese-Benevento 3-1
3-1 Lecco-Alessandria 1-2
1-4 Lumezzane-Novara 2-3
1-0 Perugia-Pergocrema 1-1
1-0 Pro Patria-Como 0-0
1-2 Sorrento-Monza 4-3
1-0 Varese-Figline 1-1
0-2 Viareggio-Foligno 2-4
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (27ª)
25 ott. 0-0 Alessandria-Viareggio 2-0 14 mar.
0-0 Como-Arezzo 3-2
2-2 Figline-Lecco 2-2
1-0 Foligno-Sorrento 1-2
3-0 Monza-Cremonese 1-1
2-1 Novara-Perugia 2-0
2-2 Paganese-Lumezzane 0-2
1-2 Pergocrema-Benevento 1-0
1-1 Pro Patria-Varese 1-3


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (28ª)
1º nov. 3-1 Arezzo-Pergocrema 4-3 21 mar.
3-0 Benevento-Paganese 1-2
4-1 Cremonese-Pro Patria 2-2
3-0 Foligno-Como 2-2
0-0 Lecco-Monza 1-2
1-0 Lumezzane-Perugia 2-0
2-1 Sorrento-Figline 0-1
1-0 Varese-Alessandria 3-0
0-0 Viareggio-Novara 1-1
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (29ª)
8 nov. 1-1 Alessandria-Foligno 0-2 3 apr.
0-2 Como-Benevento 1-1
1-0 Figline-Lumezzane 1-1
0-2 Monza-Paganese 1-1
3-0 Novara-Lecco 1-1
0-1 Pergocrema-Cremonese 1-1
0-0 Perugia-Arezzo 1-1
1-0 Pro Patria-Viareggio 1-2
2-1 Varese-Sorrento 1-1


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (30ª)
15 nov. 1-1 Arezzo-Pro Patria 1-1 11 apr.
1-0 Benevento-Figline 2-2
1-1 Cremonese-Alessandria 2-2
1-1 Foligno-Novara 0-2
2-1 Lecco-Pergocrema 0-4
3-0 Lumezzane-Monza 1-2
1-3 Paganese-Como 1-3
1-1 Sorrento-Perugia 1-0
0-1 Viareggio-Varese 2-4
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (31ª)
22 nov. 1-0 Alessandria-Paganese 1-3 18 apr.
2-1 Como-Lumezzane 0-0
3-3 Figline-Cremonese 1-5
2-0 Novara-Benevento 0-1
2-1 Pergocrema-Monza 1-1
2-1 Perugia-Lecco 0-1
2-2 Pro Patria-Sorrento 0-3
2-0 Varese-Foligno 1-1
1-0 Viareggio-Arezzo 1-1


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (32ª)
29 nov. 3-2 Arezzo-Figline 0-1 25 apr.
3-1 Benevento-Perugia 2-1
0-2 Cremonese-Novara 3-3
1-1 Foligno-Pro Patria 2-4
0-0 Lecco-Viareggio 2-4
1-2 Lumezzane-Alessandria 0-1
3-1 Monza-Varese 2-2
3-0 Paganese-Pergocrema 0-1
0-0 Sorrento-Como 1-2
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (33ª)
6 dic. 1-0 Alessandria-Benevento 1-3 2 mag.
0-1 Como-Cremonese 0-1
4-2 Figline-Foligno 1-3
0-0 Novara-Arezzo 1-2
1-2 Pergocrema-Lumezzane 0-2
2-1 Perugia-Paganese 0-2
0-0 Pro Patria-Monza 0-2
1-0 Varese-Lecco 2-0
0-2 Viareggio-Sorrento 2-2


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (34ª)
13 dic. 3-0 Arezzo-Alessandria 2-1 9 mag.
2-2 Benevento-Viareggio 2-2
4-1 Cremonese-Varese 1-5
1-2 Foligno-Perugia 2-0
0-1 Lecco-Como 0-2
1-1 Lumezzane-Pro Patria 1-2
2-2 Monza-Figline 0-2
1-2 Paganese-Novara 1-0
0-0 Sorrento-Pergocrema 1-1

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]
Semifinali Finale
            
5 Benevento 2 1 3
2 Varese 2 2 4
3 Cremonese 1 0 1
2 Varese 0 2 2
4 Arezzo 0 2 2
3 Cremonese 2 1 3
Semifinali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Benevento 2-2 Varese Benevento, 23 maggio 2010
Varese 2-1 Benevento Varese, 30 maggio 2010
Arezzo 0-2 Cremonese Arezzo, 23 maggio 2010
Cremonese 1-2 Arezzo Cremona, 30 maggio 2010
Finali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Cremonese 1-0 Varese Cremona, 6 giugno 2010
Varese 2-0 Cremonese Varese, 13 giugno 2010

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Paganese 1-1 Viareggio Pagani, 23 maggio 2010
Viareggio 1-1 Paganese[3] Livorno, 30 maggio 2010
Pro Patria 2-2 Pergocrema Busto Arsizio, 23 maggio 2010
Pergocrema 1-1 Pro Patria[3] Crema, 30 maggio 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Novara (18)
  • Minor numero di sconfitte: Novara (3)
  • Migliore attacco: Cremonese (62 gol fatti)
  • Miglior difesa: Novara (24 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Novara (+28)
  • Maggior numero di pareggi: Monza e Pro Patria (14)
  • Minor numero di pareggi: Perugia (6)
  • Minor numero di vittorie: Pro Patria (7)
  • Partita con più spettatori: Novara - Cremonese (7.487)
  • Partita con meno spettatori: Figline - Lumezzane (221)
  • Maggior numero di sconfitte: Lecco (19)
  • Peggiore attacco: Como (27 gol fatti)
  • Peggior difesa: Foligno (56 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Lecco (-19)

Partite

  • Partite con più reti:
Varese - Paganese 5-2 (7)
Monza - Arezzo 1-6 (7)
Pro Patria - Benevento 3-4 (7)
Cremonese - Foligno 4-3 (7)
Monza - Sorrento 3-4 (7)
Pergocrema - Arezzo 3-4 (7)

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Girone B che si decide all'ultima giornata: infatti il Portogruaro di Alessandro Calori vince a Verona contro i padroni di casa all'ultimo secondo (rete di Bocalon) sorpassa gli scaligeri, capolista incontrastata dalla 12ª fino alla giornata precedente, e conquistano un'inaspettata e storica promozione in Serie B. I gialloblù pagarono caro con l'esonero di Remondina, rimpiazzato da Vavassori (già protagonista delle promozioni in B con Avellino e Genoa tramite play-off) che però non portarono i frutti sperati: infatti dopo aver eliminato il Rimini; i veronesi persero nuovamente la promozione in cadetteria a discapito del Pescara di Eusebio di Francesco che, dopo il pareggio in Veneto all'andata (2-2), vinsero al ritorno in casa con gol al 58° di Massimo Ganci e tornando in B dopo tre anni di purgatorio.

L'unica squadra a scendere di categoria è il Giulianova (ai play-out contro l'Andria BAT), mentre a stagione in corso fa scalpore lo scandalo sportivo del Potenza che venne retrocesso d'ufficio all'ultimo posto dalla FIGC[4], e successivamente (al termine della stagione) escluso dai campionati professionistici[5] ripartendo dall'Eccellenza. Durò poco la prima apparizione in terza serie del Pescina VG che viene escluso per problemi finanziari insieme al Real Marcianise e allo stesso Rimini che riparte dalla D.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Andria BAT dettagli Andria (BT) Stadio Degli Ulivi 5º posto in Lega Pro Seconda Divisione/C, ripescato
Cavese dettagli Cava de' Tirreni (SA) Stadio Simonetta Lamberti 6º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Cosenza dettagli Cosenza Stadio San Vito 1º posto in Lega Pro Seconda Divisione/C, promosso
Foggia dettagli Foggia Stadio Pino Zaccheria 5º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Giulianova dettagli Giulianova (TE) Stadio Rubens Fadini 3º posto in Lega Pro Seconda Divisione/B, promosso ai paly-off
Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico 12º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Pescina VG dettagli Pescina (AQ) Stadio dei Marsi (Avezzano) 4º posto in Lega Pro Seconda Divisione/C, promosso ai paly-off
Portogruaro dettagli Portogruaro (VE) Stadio Pier Giovanni Mecchia 12º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Potenza dettagli Potenza Stadio Alfredo Viviani 18º posto in Lega Pro Prima Divisione/B, ripescato
Ravenna dettagli Ravenna Stadio Bruno Benelli 3º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Real Marcianise dettagli Marcianise (CE) Stadio Progreditur 7º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Reggiana dettagli Reggio Emilia Stadio Giglio 5º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Rimini dettagli Rimini Stadio Romeo Neri 18º posto in Serie B, retrocesso
SPAL dettagli Ferrara Stadio Paolo Mazza 6º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Taranto dettagli Taranto Stadio Erasmo Iacovone 9º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Ternana dettagli Terni Stadio Libero Liberati 10º posto in Lega Pro Prima Divisione/B
Verona dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 7º posto in Lega Pro Prima Divisione/A
Virtus Lanciano dettagli Lanciano (CH) Stadio Guido Biondi 14º posto in Lega Pro Prima Divisione/B

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Squadra Allenatore
Andria BAT Italia Oberdan Biagioni (1ª-3ª)
Italia Aldo Papagni (4ª-38ª e play-out)
Ravenna Italia Vincenzo Esposito (1ª-8ª)
Italia Leonardo Rossi (9ª-27ª)
Italia Antonio Soda (28ª-33ª)
Italia Vincenzo Esposito (34ª)
Cavese Italia Agenore Maurizi (1ª-14ª)
Italia Paolo Stringara (15ª-34ª)
Real Marcianise Italia Alfonso Ammirata (1ª-4ª)
Italia Luigi Boccolini (5ª-34ª)
Cosenza Italia Domenico Toscano (1ª-29ª)
Italia Ezio Glerean (30ª-34ª)
Reggiana Italia Loris Dominissini
Foggia Italia Antonio Porta (1ª-20ª)
Italia Guido Ugolotti (21ª-34ª e play-out)
Rimini Italia Mauro Melotti
Giulianova Italia Leonardo Bitetto SPAL Italia Aldo Dolcetti (1ª-13ª)
Italia Egidio Notaristefano (14ª-34ª)
Pescara Italia Antonello Cuccureddu (1ª-20ª)
Italia Eusebio Di Francesco (21ª-34ª e play-off)
Taranto Italia Piero Braglia (1ª-5ª)
Italia Giuseppe Brucato (6ª-20ª)
Italia Franco Dellisanti (21ª-27ª)
Italia Francesco Passiatore (28ª-34ª)
Pescina VG Italia Carlo Perrone (1ª-2ª)
Italia Roberto Cappellacci (3ª-12ª)
Italia Dario Bonetti (13ª-23ª)
Italia Roberto Cappellacci (24ª-30ª)
Italia Orazio Di Loreto (31ª-34ª e play-out)
Ternana Italia Gabriele Baldassarri (1ª-17ª)
Italia Manuele Domenicali (18ª-25ª)
Italia Francesco Giorgini (26ª-34ª)
Portogruaro Italia Alessandro Calori Verona Italia Gian Marco Remondina (1ª-34ª)
Italia Giovanni Vavassori (play-off)
Potenza Italia Ezio Capuano (1ª-5ª)
Italia Francesco Monaco (6ª-9ª)
Italia Ezio Capuano (10ª-34ª)
Virtus Lanciano Italia Dino Pagliari

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Portogruaro 59 34 16 11 7 39 26 +13
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Pescara 58 34 15 13 6 39 25 +15
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Verona 55 34 13 16 5 38 20 +18
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Rimini 51 34 15 6 13 39 36 +3
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Reggiana 49 34 13 10 11 45 38 +7
6. Ternana 49 34 14 7 13 34 33 +1
7. SPAL 45 34 10 15 9 37 29 +8
8. Taranto 45 34 10 15 9 26 24 +2
9. Virtus Lanciano 44 34 9 17 8 31 36 -5
10. Real Marcianise (-1) 47 34 12 11 11 45 39 +6
11. Cavese 46 34 10 16 8 26 24 +2
12. Cosenza 43 34 10 13 11 43 45 -2
13. Ravenna 37 34 8 13 13 37 37 0
Noatunloopsong (nuvola).svg 14. Andria BAT 40 34 9 13 12 31 35 -4
Noatunloopsong (nuvola).svg 15. Foggia (-1) 40 34 9 14 11 27 37 -10
1downarrow red.svg 16. Pescina VG 34 34 8 10 16 31 49 -18
1downarrow red.svg 17. Giulianova 32 34 6 14 14 28 43 -15
US Department of Justice Scales Of Justice.svg 18. Potenza (34) 34 7 10 17 29 49 -20

Legenda:

      Promossa in Serie B 2010-2011.
Noatunloopsong (nuvola).svg Qualificata ai play-off o ai play-out.
      Retrocessa in Lega Pro Seconda Divisione 2010-2011.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio

Note:

Il Foggia ha scontato 1 punto di penalizzazione per irregolarità amministrative
Il Real Marcianise ha scontato 1 punto di penalizzazione per irregolarità amministrative
Il Potenza è stato retrocesso all'ultimo posto per illecito sportivo.[6]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

And Cav Cos Fog Giu Pes Psc Por Pot Rav RMa Reg Rim SPA Tar Ter Ver VLa
Andria BAT –––– 1-0 1-0 0-1 1-1 1-1 3-0 1-0 3-1 0-0 0-1 1-1 1-0 0-0 2-1 0-1 0-0 2-0
Cavese 1-1 –––– 1-1 0-0 2-2 1-1 2-1 1-2 0-1 1-0 1-0 2-0 1-0 2-2 1-0 1-0 0-0 0-2
Cosenza 1-1 0-0 –––– 4-0 3-4 2-1 1-1 3-2 0-2 2-2 1-1 1-1 0-3 3-1 0-1 1-0 0-0 0-0
Foggia 0-2 0-0 1-3 –––– 1-1 1-0 2-0 2-1 1-1 1-2 1-3 2-1 3-0 0-3 0-0 1-2 0-1 0-0
Giulianova 1-1 0-2 1-2 1-2 –––– 1-1 0-0 2-1 1-0 2-2 0-0 1-0 0-2 1-1 0-0 1-1 0-0 2-2
Pescara 1-0 1-2 3-1 0-0 1-0 –––– 1-0 0-1 2-1 2-1 2-0 3-0 2-0 1-0 1-1 2-1 0-0 0-0
Pescina 1-1 0-0 1-3 2-0 1-2 0-2 –––– 0-1 3-2 2-1 3-3 2-1 2-0 0-3 0-2 3-0 1-1 1-1
Portogruaro 0-0 0-0 1-1 1-1 2-0 2-2 0-0 –––– 1-0 0-1 0-0 2-1 2-1 1-0 1-0 1-2 0-0 1-1
Potenza 3-1 1-0 0-2 2-1 2-1 0-0 1-0 0-3 –––– 1-1 0-2 0-0 2-1 2-2 0-0 1-1 0-2 0-2
Ravenna 3-1 2-2 3-1 0-0 2-0 1-1 3-1 1-1 2-1 –––– 1-1 3-1 1-2 1-1 1-1 0-1 0-1 0-1
Real Marcianise 3-0 0-0 1-1 0-0 1-2 2-3 0-2 1-2 3-0 0-1 –––– 1-3 1-1 1-0 3-3 4-0 1-0 2-2
Reggiana 1-1 1-0 5-2 3-4 1-0 2-1 2-0 0-1 2-1 2-2 3-1 –––– 3-1 0-1 0-0 1-0 0-0 0-1
Rimini 2-1 1-0 2-0 0-1 2-1 0-0 3-1 2-3 2-0 1-0 2-0 1-1 –––– 1-1 2-0 1-1 3-2 0-0
SPAL 2-0 2-0 1-1 0-0 2-0 0-1 0-0 2-1 1-1 0-0 2-3 1-1 1-2 –––– 0-0 0-1 1-1 0-1
Taranto 1-0 1-0 2-1 0-0 0-0 0-1 2-0 1-2 2-2 1-0 1-0 0-0 1-0 1-2 –––– 1-0 0-0 1-1
Ternana 2-1 1-1 0-0 4-1 2-0 2-0 0-2 0-0 3-0 1-0 0-3 0-1 3-0 0-1 2-1 –––– 0-2 1-1
Verona 3-1 1-1 2-1 0-0 1-0 0-0 5-1 0-1 2-2 2-1 2-0 1-2 0-1 1-1 1-0 2-0 –––– 2-2
Virtus Lanciano 2-2 0-0 0-1 0-0 2-0 2-2 1-1 0-2 1-0 1-0 1-2 1-5 1-0 1-3 1-1 0-2 0-3 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (18ª)
23 ago. 0-1 Andria BAT-Ternana 1-2 20 dic.
1-0 Giulianova-Potenza 1-2
2-0 Pescara-Rimini 0-0
0-0 Pescina-Cavese 1-2
0-1 Portogruaro-Ravenna 1-1
0-1 Reggiana-Virtus Lanciano 5-1
1-1 SPAL-Cosenza 1-3
1-0 Taranto-Real Marcianise 3-3
0-0 Verona-Foggia 1-0
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (19ª)
30 ago. 1-1 Cavese-Pescara 2-1 10 gen.
1-1 Cosenza-Pescina 3-1
1-1 Foggia-Giulianova 2-1
3-1 Potenza-Andria BAT 1-3
1-1 Ravenna-SPAL 0-0
1-2 Real Marcianise-Portogruaro 0-0
1-1 Rimini-Reggiana 1-3
2-1 Ternana-Taranto 0-1
0-3 Virtus Lanciano-Verona 2-2


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (20ª)
6 set. 0-1 Andria BAT-Foggia 2-0 17 gen.
1-2 Giulianova-Cosenza 4-3
0-1 Pescina-Portogruaro 0-0
1-1 Potenza-Ravenna 1-2
3-1 Reggiana-Real Marcianise 3-1
0-1 SPAL-Ternana 1-0
1-0 Taranto-Rimini 0-2
1-1 Verona-Cavese 0-0
2-2 Virtus Lanciano-Pescara 0-0
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (21ª)
13 set. 2-2 Cavese-SPAL 0-2 24 gen.
0-0 Cosenza-Verona 1-2
0-0 Foggia-Virtus Lanciano 0-0
1-0 Pescara-Pescina 2-0
2-1 Portogruaro-Reggiana 1-0
1-1 Ravenna-Taranto 0-1
1-2 Real Marcianise-Giulianova 0-0
2-1 Rimini-Andria BAT 0-1
3-0 Ternana-Potenza 1-1


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (22ª)
20 set. 1-0 Andria BAT-Cosenza 1-1 31 gen.
1-2 Foggia-Ravenna 0-0
1-1 Giulianova-Pescara 0-1
2-0 Pescina-Rimini 1-3
0-2 Potenza-Real Marcianise 0-3
1-0 Reggiana-Cavese 0-2
1-2 Taranto-SPAL 0-0
2-0 Verona-Ternana 2-0
0-2 Virtus Lanciano-Portogruaro 1-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (23ª)
27 set. 0-0 Cosenza-Virtus Lanciano 1-0 7 feb.
1-0 Pescara-Andria BAT 1-1
2-0 Portogruaro-Giulianova 1-2
0-1 Ravenna-Verona 1-2
0-2 Real Marcianise-Pescina 3-3
1-0 Rimini-Cavese 0-1
1-1 SPAL-Potenza 2-2
0-0 Taranto-Reggiana 0-0
4-1 Ternana-Foggia 2-1


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (24ª)
4 ott. 0-0 Andria BAT-SPAL 0-2 21 feb.
1-0 Cavese-Ravenna 2-2
1-3 Foggia-Real Marcianise 0-0
2-2 Giulianova-Virtus Lanciano 0-2
2-1 Pescara-Ternana 0-2
0-2 Pescina-Taranto 0-2
0-2 Potenza-Verona 2-2
5-2 Reggiana-Cosenza 1-1
2-3 Rimini-Portogruaro 1-2
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (25ª)
11 ott. 4-0 Cosenza-Foggia 3-1 28 feb.
2-2 Portogruaro-Pescara 1-0
3-1 Ravenna-Reggiana 2-2
0-0 Real Marcianise-Cavese 0-1
1-2 SPAL-Rimini 1-1
0-0 Taranto-Giulianova 0-0
0-2 Ternana-Pescina 0-3
3-1 Verona-Andria BAT 0-0
1-0 Virtus Lanciano-Potenza 2-0


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (26ª)
18 ott. 1-0 Andria BAT-Portogruaro 0-0 7 mar.
1-0 Cavese-Ternana 1-1
0-0 Foggia-Taranto 0-0
1-1 Giulianova-SPAL 0-2
2-1 Pescara-Ravenna 1-1
1-1 Pescina-Virtus Lanciano 1-1
0-2 Potenza-Cosenza 2-0
0-0 Reggiana-Verona 2-1
2-0 Rimini-Real Marcianise 1-1
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (27ª)
25 ott. 1-1 Cosenza-Real Marcianise 1-1 14 mar.
0-0 Portogruaro-Cavese 2-1
2-0 Ravenna-Giulianova 2-2
3-4 Reggiana-Foggia 1-2
0-1 SPAL-Pescara 0-1
2-2 Taranto-Potenza 0-0
3-0 Ternana-Rimini 1-1
5-1 Verona-Pescina 1-1
2-2 Virtus Lanciano-Andria BAT 0-2


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (28ª)
1º nov. 1-1 Andria BAT-Reggiana 1-1 21 mar.
1-1 Cavese-Cosenza 0-0
0-0 Giulianova-Verona 0-1
1-1 Pescara-Taranto 1-0
0-3 Pescina-SPAL 0-0
1-2 Portogruaro-Ternana 0-0
2-1 Potenza-Foggia 1-1
2-2 Real Marcianise-Virtus Lanciano 2-1
1-0 Rimini-Ravenna 2-1
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (29ª)
8 nov. 1-1 Andria BAT-Giulianova 1-1 3 apr.
2-1 Cosenza-Pescara 1-3
3-0 Foggia-Rimini 1-0
3-1 Ravenna-Pescina 1-2
2-1 Reggiana-Potenza 0-0
2-1 SPAL-Portogruaro 0-1
1-0 Taranto-Cavese 0-1
2-0 Verona-Real Marcianise 0-1
0-2 Virtus Lanciano-Ternana 1-1


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (30ª)
15 nov. 0-1 Cavese-Potenza 0-1 11 apr.
1-0 Giulianova-Reggiana 0-1
0-0 Pescara-Verona 0-0
2-0 Pescina-Foggia 0-2
1-0 Portogruaro-Taranto 2-1
3-0 Real Marcianise-Andria BAT 1-0
2-0 Rimini-Cosenza 3-0
0-1 SPAL-Virtus Lanciano 3-1
1-0 Ternana-Ravenna 1-0
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (31ª)
22 nov. 1-0 Andria BAT-Cavese 1-1 18 apr.
1-0 Cosenza-Ternana 0-0
2-1 Foggia-Portogruaro 1-1
0-0 Giulianova-Pescina 2-1
2-1 Potenza-Rimini 0-2
0-1 Real Marcianise-Ravenna 1-1
2-1 Reggiana-Pescara 0-3
1-1 Verona-SPAL 1-1
1-1 Virtus Lanciano-Taranto 1-1


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (32ª)
29 nov. 2-2 Cavese-Giulianova 2-0 25 apr.
0-0 Pescara-Foggia 0-1
1-1 Pescina-Andria BAT 0-3
1-0 Portogruaro-Potenza 3-0
3-1 Ravenna-Cosenza 2-2
0-0 Rimini-Virtus Lanciano 0-1
1-1 SPAL-Reggiana 1-0
0-0 Taranto-Verona 0-1
0-3 Ternana-Real Marcianise 0-4
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (33ª)
6 dic. 2-1 Andria BAT-Taranto 0-1 2 mag.
3-2 Cosenza-Portogruaro 1-1
0-0 Foggia-Cavese 0-0
1-1 Giulianova-Ternana 0-2
0-0 Potenza-Pescara 1-2
1-0 Real Marcianise-SPAL 3-2
2-0 Reggiana-Pescina 1-2
0-1 Verona-Rimini 2-3
1-0 Virtus Lanciano-Ravenna 1-0


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (34ª)
13 dic. 0-2 Cavese-Virtus Lanciano 0-0 9 mag.
2-0 Pescara-Real Marcianise 3-2
3-2 Pescina-Potenza 0-1
0-0 Portogruaro-Verona 1-0
3-1 Ravenna-Andria BAT 0-0
2-1 Rimini-Giulianova 2-0
0-0 SPAL-Foggia 3-0
2-1 Taranto-Cosenza 1-0
0-1 Ternana-Reggiana 0-1

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]
Semifinali Finale
            
5 Reggiana 0 0 0
2 Pescara 0 2 2
3 Verona 2 0 2
2 Pescara 2 1 3
4 Rimini 0 0 0
3 Verona 1 0 1
Semifinali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Reggiana 0-0 Pescara Reggio Emilia, 23 maggio 2010
Pescara 2-0 Reggiana Pescara, 30 maggio 2010
Rimini 0-1 Verona Rimini, 23 maggio 2010
Verona 0-0 Rimini Verona, 29 maggio 2010
Finali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Verona 2-2 Pescara Verona, 6 giugno 2010
Pescara 1-0 Verona Pescara, 13 giugno 2010

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Giulianova 1-1 Andria BAT Giulianova, 23 maggio 2010
Andria BAT 1-0 Giulianova Andria, 30 maggio 2010
Pescina VG 1-2 Foggia Avezzano, 23 maggio 2010
Foggia 1-2 Pescina VG[3] Foggia, 30 maggio 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Portogruaru (16)
  • Minor numero di sconfitte: Verona (5)
  • Migliore attacco: Reggiana (45 gol fatti)
  • Miglior difesa: Verona (20 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Verona (+18)
  • Maggior numero di pareggi: Virtus Lanciano (17)
  • Minor numero di pareggi: Rimini (6)
  • Minor numero di vittorie: Giulianova (6)
  • Maggior numero di sconfitte: Potenza e Pescina VG (15)
  • Peggiore attacco: Cavese (25 gol fatti)
  • Peggior difesa: Pescina VG (49 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Potenza (-18)

Partite'

  • Partita con più reti:
Giulianova - Cosenza 4-3 (7)
Reggiana - Cosenza 5-2 (7)
Reggiana - Foggia 3-4 (7)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 2 punti di penalizzazione. Uno per irregolarità amministrative e uno per violazione delle norme Co.Vi.Soc.
  2. ^ Calcio: Asta deserta per il Perugia, rammarico del sindaco [collegamento interrotto], in Agenzia Giornalistica Italia, 9 giugno 2010. URL consultato il 26 giugno 2010.
  3. ^ a b c Retrocesso per la peggior posizione in classifica generale.
  4. ^ Tnas, Potenza retrocesso ma riammesso al campionato - TUTTOmercatoWEB.com. URL consultato il 6 luglio 2017.
  5. ^ (IT) Sports - 16/07/2010 - Il Potenza escluso dai campionati di Lega Pro, in La Siritide. URL consultato il 6 luglio 2017.
  6. ^ Retrocesso all'ultimo posto per illecito sportivo Decisione del Tnas: Potenza retrocesso all’ultimo posto della classifica, in Federazione Italiana Giuoco Calcio, 1º aprile 2010. URL consultato il 26 giugno 2010.

Fonti e bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Uomini e gol - Stagione 2009/2010 di Nicola Binda e Roberto Cominoli, supplemento al giornale Tribuna Sportiva di Novara. Risultati, presenze e reti di tutti i campionati italiani dalla Serie A alla Serie D e le classifiche finali dei campionati Berretti, Primavera, Eccellenza e Promozione.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio