Serie B 2016-2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie B 2016-2017
Serie B ConTe.it 2016-2017
Logo della competizione
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 85ª
Organizzatore Lega B
Date dal 26 agosto 2016
al 18 maggio 2017
Luogo Italia Italia
Partecipanti 22
Formula Girone all'italiana, play-off e play-out
Sito Web legab.it
Risultati
Vincitore SPAL
(2º titolo)
Promozioni SPAL
Verona
Benevento
Retrocessioni Trapani
Vicenza
Latina
Pisa
Statistiche
Miglior marcatore Giampaolo Pazzini (23)
Incontri disputati 462
Gol segnati 1 021 (2,21 per incontro)
Pubblico 3 180 603
(6 884 per incontro)
Serie B 2016-2017.png
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015-2016 2017-2018 Right arrow.svg

La Serie B 2016-2017 è stata la 85ª edizione del campionato italiano di calcio di Serie B che, per ragioni di sponsorizzazione, prende il nome di Serie B ConTe.it.

Il campionato è iniziato il 26 agosto 2016 con il primo anticipo del torneo, a cui hanno fatto seguito sabato 27 agosto le restanti sfide della prima giornata e si è concluso il 18 maggio 2017, con la 42ª e ultima giornata del campionato. Anche per questa stagione, sono stati programmati sei turni infrasettimanali: il 20 settembre, il 25 ottobre, il 28 febbraio, il 4, il 17 e 25 aprile. È confermata inoltre la sosta invernale del torneo, fissata nella prima parte di gennaio. L'ultimo turno dell'anno solare, che coinciderà con l'ultimo del girone d'andata, si è disputato infatti venerdì 30 dicembre 2016, ed il campionato è tornato il 20 gennaio con l'anticipo della prima giornata del girone di ritorno. Risulta una novità il fatto che una giornata si è disputata il Lunedì dell'Angelo, nell'occasione il 17 aprile 2017.[1]

La squadra detentrice del trofeo, vinto nella stagione 2015-2016, è il Cagliari.

Le regioni più rappresentate in questo campionato sono, con 3 squadre a testa, Campania (Avellino, Benevento e Salernitana), Emilia-Romagna (Carpi, Cesena e SPAL) e Veneto (Cittadella, Verona, Vicenza); con 2 rappresentanti vi sono Lazio (Frosinone e Latina), Liguria (Spezia e Virtus Entella), Piemonte (Novara e Pro Vercelli) e Umbria (Perugia e Ternana); con una sola rappresentante ciascuna ci sono Lombardia (Brescia), Marche (Ascoli), Puglia (Bari), Toscana (Pisa), Sicilia (Trapani).

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Sono state promosse dalla Lega Pro 2015-2016 il Benevento (esordiente in Serie B), il Cittadella, il Pisa e la SPAL, che hanno terminato il campionato rispettivamente al primo posto del gruppo C, primo posto del gruppo A, secondo posto nel gruppo B e primo posto nel gruppo B. Il Pisa per ottenere la promozione in cadetteria ha dovuto affrontare nella finale dei play-off il Foggia: nella gara d'andata il Pisa ha battuto i pugliesi all'Arena Garibaldi per 4-2, pareggiando poi la gara di ritorno allo Zaccheria per 1-1. Dalla Serie A 2015-2016 sono state retrocesse il Carpi e il Frosinone, dopo la loro prima stagione nella massima serie, e il Verona dopo tre stagioni in Serie A.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Il Verona, protagonista annunciato, dopo la fine carriera di Luca Toni, che diventa dirigente, ingaggia le punte Simone Ganz, in prestito dalla Juventus, e Davide Luppi, dal retrocesso Modena, il difensore Antonio Caracciolo dal Brescia ed il centrocampista Marco Fossati dal Cagliari. Il Carpi prende il difensore Blanchard dal Frosinone e le punte Andrea Catellani dallo Spezia e Gianmario Comi dal Milan. I ciociari tesserano la punta Cocco e il difensore Brighenti, tutti ex vicentini.

Tra le pretendenti più accreditate per salire in massima serie, si segnalano i molti acquisti effettuati dal Cesena, tra cui il portiere Agazzi, i difensori Balzano, Perticone e Ligi, e il centrocampisti Schiavone e Laribi. Il Bari si assicura l'esperienza dei difensori Mattia Cassani e Vaggelīs Moras, mentre a centrocampo si segnalano gli arrivi di Daprelà e Martinho e del ritorno di Fedato.In attacco arriva Gaetano Monachello, in prestito dall'Atalanta. Il Trapani sconfitto ai play-off ingaggia il promettente portiere Guido Guerrieri dalla Lazio e l'altro estremo difensore Farelli dal Latina, mentre dai cugini della Roma pesca il difensore Bǎlasa, promosso col Crotone. Lo Spezia, ceduti Catellani e Calaiò, quest'ultimo al Parma, si affida alla giovane punta Alessandro Piu dell'Empoli, tesserando poi Pablo Granoche, attaccante svincolato. Il Novara cede l'attaccante González all'Alessandria rimpiazzandolo con Gianluca Sansone dal Bari; inoltre dal Chievo prende il centrocampista polacco Kupisz ed in difesa inserisce Calderoni dal Latina e l'ex trapanese Scognamiglio, preso inizialmente dal Pisa.

Il Brescia, persi alcuni protagonisti della passata stagione come Mazzitelli, Embalo e Geijo, ingaggia la punta Federico Bonazzoli in prestito dalla Sampdoria e l'esperto centrocampista Giampiero Pinzi in uscita dal Chievo. Il Vicenza punta sui difensori Pucino e Zaccardo, ed i centrocampisti Fabinho e Rizzo dal Perugia, che si assicura l'esperienza di Matteo Brighi a centrocampo. L'Avellino prende Alejandro Damián González, Isaac Donkor e Berat Djimsiti in difesa Niccolò Belloni, Stephane Omeonga e Luca Crecco a centrocampo; Matteo Ardemagni e Daniele Verde per l'attacco, Inoltre inserisce dal Parma il laterale di centrocampo Sofiane Bidaoui. La Virtus Entella inserisce in una rosa immutata il centrocampista Luca Tremolada e la punta Giacomo Beretta, ex vercellese. Il Latina prende il portiere Pinsoglio ed il difensore Garcia Tena.

La Pro Vercelli, ceduto il bomber Marchi alla Reggiana, lo sostituisce con Giulio Ebagua e ingaggia il difensore Altobelli dal Frosinone, l'esterno offensivo Palazzi dall'Inter e la punta Vajushi, ex livornesi nonché il portiere Provedel dal Chievo. L'Ascoli riesce a trattenere Cacia e prende il difensore polacco Augustyn, il centrocampista Flavio Lazzari e la punta Leonardo Gatto dall'Atalanta, che si prende Petagna. La Salernitana, dopo la salvezza raggiunta ai play-out ingaggia il difensore Laverone, i centrocampisti Busellato e Della Rocca, il fantasista Alessandro Rosina che passa a titolo definitivo dal Catania, ringiovanendo tuttavia l'attacco con i centravanti Riccardo Improta e Joao Silva. La Ternana ingaggia l'esperto centrocampista uruguayano Surraco, le promettenti punte delle primavere del Palermo e della Lazio Antonino La Gumina e Simone Palombi, il difensore centrale dell'Atalanta Stefano Cason ed il regista della Fiorentina Jacopo Petriccione. Dopo l'avvicendamento in panchina tra Christian Panucci e Benito Carbone a metà agosto, i rossoverdi ingaggiano anche il portieri Raffaele Di Gennaro; il difensore Matteo Contini ed i centrocampisti Armin Bačinovič, Marino Defendi, Giovanni Di Noia e Lorenzo Di Livio.

Infine le neopromosse: il Cittadella acquista le punte Arrighini e Litteri; la SPAL punta sul giovane portiere Meret dell'Udinese, sul difensore Vicari, sui centrocampisti Arini e Schiattarella e sulle punte Cerri e Antenucci. La debuttante e sorprendente Benevento si affida al portiere Cragno, ai neo-difensori Lorenzo Venuti e Michele Camporese, ai centrocampisti Falco e Chibsah e alle punte Puscas e Ceravolo. Il Pisa prende il portiere Ujkani in prestito dal Genoa, i difensori Longhi dal Sassuolo e Del Fabro in prestito dal Cagliari. Dal Cagliari arriva in prestito anche il promettente Colombatto, ma lui, l'ex-Milan Merkel e il già citato Scognamiglio rescinderanno il loro contratto a causa dei problemi societari del Pisa.

Sessione invernale (dal 03/01 al 31/01)[modifica | modifica wikitesto]

Non apporta cambiamenti significativi alla propria rosa il Verona: a muoversi sono più Bari e Vicenza, che rivoluzionano il loro attacco, scambiandosi le punte Raičević e De Luca. I pugliesi prendono anche gli ex clivensi Floro Flores e Parigini, ed il fantasista Greco dal Verona, mentre i veneti, che ridanno al Bari anche Galano, vedono tornare anche Ebagua, dopo la prima parte di stagione a Vercelli, oltre che all'austriaco Gucher dal Frosinione. Le altre squadre il lotta per la promozione ed i play-off compiono operazioni per sistemare la rosa: il Carpi rinuncia a Catellani e Comi ed ingaggia Beretta dall'Entella e Fedato dal Bari; il Frosinone sistema la difesa con Krajnc dalla Sampdoria e Terranova dal Sassuolo ed il centrocampo con Maiello dall'Empoli e in avanti prende il promettente Mokulu dall'Avellino. Lo Spezia si riprende Giannetti in prestito dal Cagliari fino a fine stagione (ai quali restituisce Deiola), mentre il Perugia prende il portiere Brignoli in prestito dalla Juventus e le punte Mustacchio dalla Pro Vercelli e Forte dalla Lucchese, rescindendo il contratto con Rolando Bianchi. L'Entella ingaggia la punta Catellani dal Carpi, il centrocampista Ardizzone dalla Pro Vercelli ed il difensore Pecorini dall'Ascoli. Tra le tre sorprendenti neopromosse, solo la Spal compie movimenti significativi, con gli addii di Cerri e Beghetto, che passano in Serie A a Pescara e Genoa, ingaggiando Costa a centrocampo e Floccari per l'attacco, subito decisivo. Il Benevento si limita ad aggiungere ad una rosa già rodata i centrocampisti Eramo dalla Sampdoria e Viola dal Novara, mentre il Cittadella prende in prestito il talentuoso attaccante della primavera del Milan, Luca Vido scuola 1997, oltre al ritorno di Iunco.

Tra le altre squadre collocate in posizioni medio basse, la Ternana effettua diverse operazioni, come gli ingaggi di giocatori navigati come Diakitè, Cristian Ledesma e Acquafresca, prendendo in attacco anche l'emergente Monachello dall'Atalanta, via Bari. Il Brescia basa la sua campagna acquisti sulla cessione di Morosini al Genoa e sul ritorno dello svincolato Mauri. In difesa inoltre inserisce Blanchard dal Carpi e Romagna dalla Juventus.Il Novara deve far fronte alle cessioni di Faragò e del già citato Viola, prendendo Chiosa dal Bari e Cinelli dal Cesena. Il Latina rinuncia ad Acosty e Boakye, prendendo Roberto Insigne, prestato dal Napoli, e De Giorgio dal Crotone. Il Cesena saluta la bandiera Djurić e scommette sulla punta Cocco, in arrivo dal Frosinone, prendendo inoltre Crimi dal Carpi e Donkor dall'Avellino. Gli stessi irpini danno fiducia al portiere Lezzerini, in prestito dalla Fiorentina, che sostituisce Frattali, e prendono il centrocampista Moretti dal Latina e la punta Eusepi dal Pisa. La Pro Vercelli pesca Vives ed Aramu dal Torino, mentre rimpolpa l'attacco con Comi dal Carpi. La Salernitana scommette sul portiere Gomis dal Bologna e sul difensore Bittante dal Cagliari. Il Pisa modifica l'attacco con Manaj dall'Inter e Masucci dall'Entella. Il Trapani perde Petković e prende il portiere Pigliacelli e il centrale Fausto Rossi.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Al termine del girone di andata ad occupare le prime due posizioni (valevoli per la promozione nel massimo campionato italiano) sono il Verona (primo con quarantuno punti e con il miglior attacco frutto dei quaranta gol segnati in ventuno partite) e il Frosinone (secondo con trentotto punti).[2] La zona play-off è, invece, capitanata da un terzetto di neopromosse con Benevento (squadra col miglior rendimento casalingo ed appena due gol incassati nel proprio stadio) e SPAL (squadra con più gol segnati nelle gare casalinghe) appaiate a quota trentasei punti e il Cittadella, capolista solitario sino all'ottava giornata, con due punti in meno.[2] Carpi (squadra col miglior rendimento esterno con ben diciassette punti ottenuti lontano dalle «mura amiche»), Perugia e Virtus Entella occupano gli ultimi tre posti play-off.[2]

Sul fondo della classifica, invece, la zona rossa è occupata dall'Avellino, dalla Ternana e dal Trapani (squadra col peggiore rendimento casalingo e un solo successo all'attivo, 1-0 contro il Benevento) con rispettivamente ventuno, venti e tredici punti totalizzati in ventuno gare di campionato.[2] Poco sopra le tre squadre sopracitate e a «rischio play-out» si trovano, al giro di boa, Cesena (squadra col peggior rendimento esterno del campionato con soli tre punti raccolti in undici trasferte) e il neopromosso Pisa (squadra con il peggiore attacco e la migliore difesa del campionato).[2]

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

I primi verdetti del campionato cadetto arrivano dalla parte bassa della classifica: Latina e Pisa, anche per colpa delle penalizzazioni subite, retrocedono in Serie C (i toscani dopo un solo anno dalla promozione).[3][4] Il 13 maggio 2017 si decide la prima promossa in Serie A: è la neopromossa SPAL, che alla penultima giornata della stagione regolare perde 2-1 in casa della Ternana ma mantiene quattro punti di vantaggio sul Frosinone terzo, grazie alla sconfitta dei ciociari con lo stesso risultato sul campo del Benevento, che sigla il gol vittoria al 93' con Fabio Ceravolo.[5] L'Avellino e il Trapani, grazie ad una ripresa ad inizio girone di ritorno, provano ad allontanarsi dalla zona rossa, mentre la Ternana si rialza da marzo a seguito dell'arrivo di Fabio Liverani dopo l'esonero di Carmine Gautieri (che a sua volta era subentrato a Benito Carbone in gennaio). All'ultima di campionato si decide invece la squadra che accompagna la SPAL in Serie A direttamente: si tratta del Verona, dopo un solo anno di assenza dalla massima serie. Nella stessa giornata arrivano i verdetti nella cosiddetta zona rossa, con Vicenza e Trapani retrocesse (quest'ultima per il distacco di 5 punti dalla quintultima).[6][7] Ai play-off accedono invece Frosinone, Perugia (come teste di serie), Benevento, Cittadella, Carpi e Spezia (partendo dai preliminari).[8] A spuntarla ai play-off è il Benevento dopo aver sconfitto per 2-1 lo Spezia nel turno preliminare, il Perugia nelle semifinali con un punteggio complessivo di 2-1 e il Carpi in finale per 1-0 conquistando così la sua prima storica promozione in Serie A diventando così anche la prima squadra a compiere il doppio salto dalla Lega Pro alla Serie A alla sua prima apparizione in Serie B.[9]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 2015-2016
Ascoli dettagli Ascoli Piceno Stadio Cino e Lillo Del Duca 15° in Serie B
Avellino dettagli Avellino Stadio Partenio-Adriano Lombardi 14° in Serie B
Bari dettagli Bari Stadio San Nicola 5° in Serie B
Benevento dettagli Benevento Stadio Ciro Vigorito 1° in Lega Pro/C
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 11° in Serie B
Carpi dettagli Carpi (MO) Stadio Sandro Cabassi[10] 18° in Serie A
Cesena dettagli Cesena Orogel Stadium-Dino Manuzzi 6° in Serie B
Cittadella dettagli Cittadella (PD) Stadio Piercesare Tombolato 1° in Lega Pro/A
Frosinone dettagli Frosinone Stadio Comunale Matusa 19° in Serie A
Latina dettagli Latina Stadio Domenico Francioni 16° in Serie B
Novara dettagli Novara Stadio Silvio Piola 8° in Serie B
Perugia dettagli Perugia Stadio Renato Curi 10° in Serie B
Pisa dettagli Pisa Stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani[11] 2° in Lega Pro/B (promosso ai play-off)
Pro Vercelli dettagli Vercelli Stadio Silvio Piola 17° in Serie B
Salernitana dettagli Salerno Stadio Arechi 18° in Serie B
SPAL dettagli Ferrara Stadio Paolo Mazza 1° in Lega Pro/B
Spezia dettagli La Spezia Stadio Alberto Picco 7° in Serie B
Ternana dettagli Terni Stadio Libero Liberati 12° in Serie B
Trapani dettagli Trapani Stadio Polisportivo Provinciale (Erice-Casa Santa) 3° in Serie B
Verona dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 20° in Serie A
Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 13° in Serie B
Virtus Entella dettagli Chiavari (GE) Stadio Comunale 9° in Serie B

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Ultimo aggiornamento: 19 maggio 2017[12]

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Ascoli Italia Alfredo Aglietti Italia Ivan Lanni,
Italia Riccardo Orsolini (41)
Italia Daniele Cacia (12)
Avellino[13] Italia Domenico Toscano (1ª-16ª)
Italia Walter Novellino (17ª-42ª)
Italia Angelo D'Angelo (37) Italia Matteo Ardemagni (13)
Bari[14] Italia Roberto Stellone (1ª-13ª)
Italia Stefano Colantuono (14ª-42ª)
Italia Alessandro Micai (39) Italia Cristian Galano (8)
Benevento Italia Marco Baroni Italia Fabio Lucioni (41) Italia Fabio Ceravolo (20)
Brescia[15] Italia Cristian Brocchi (1ª-30ª)
Italia Luigi Cagni (31ª-42ª)
Svizzera Joel Untersee (39) Italia Andrea Caracciolo (14)
Carpi Italia Fabrizio Castori Italia Kevin Lasagna (42) Italia Kevin Lasagna (14)
Cesena[16] Italia Massimo Drago (1ª-12ª)
Italia Andrea Camplone (13ª-42ª)
Italia Luca Garritano (38) Italia Camillo Ciano (15)
Cittadella Italia Roberto Venturato Italia Enrico Alfonso (41) Italia Gianluca Litteri (13)
Frosinone Italia Pasquale Marino Italia Paolo Sammarco,
Italia Daniel Ciofani (41)
Italia Federico Dionisi (17)
Latina Italia Vincenzo Vivarini Italia Carlo Pinsoglio (39) Italia Daniele Corvia (7)
Novara Italia Roberto Boscaglia Italia Federico Casarini (38) Bulgaria Andrey Galabinov (12)
Perugia Italia Cristian Bucchi Italia Gianluca Di Chiara (38) Italia Samuel Di Carmine (13)
Pisa Italia Gennaro Gattuso Italia Alessandro Longhi,
Italia Daniele Mannini,
Italia Luca Verna (37)
Italia Daniele Mannini,
Italia Gaetano Masucci (4)
Pro Vercelli Italia Moreno Longo Italia Ivan Provedel (40) Italia Andrea La Mantia (9)
Salernitana[17] Italia Giuseppe Sannino (1ª-16ª)
Italia Alberto Bollini (17ª-42ª)
Italia Massimo Coda (40) Italia Massimo Coda (16)
SPAL Italia Leonardo Semplici Italia Manuel Lazzari (39) Italia Mirco Antenucci (18)
Spezia Italia Domenico Di Carlo Argentina Leandro Chichizola (42) Uruguay Pablo Granoche (12)
Ternana[18][19] Italia Benito Carbone (1ª-22ª)
Italia Carmine Gautieri (23ª-29ª)
Italia Fabio Liverani (30ª-42ª)
Uruguay César Falletti,
Uruguay Felipe Avenatti (40)
Uruguay Felipe Avenatti (12)
Trapani[20] Italia Serse Cosmi (1ª-16ª)
Italia Valeriano Recchi (17ª)
Italia Alessandro Calori (18ª-42ª)
Italia Antonino Barillà (39) Brasile Igor Coronado (11)
Verona Italia Fabio Pecchia Brasile Nicolas (42) Italia Giampaolo Pazzini (23)
Vicenza[21][22] Italia Franco Lerda (1ª-7ª)
Italia Pierpaolo Bisoli (8ª-36ª)
Italia Vincenzo Torrente (37ª-42ª)
Italia Francesco Signori (38) Italia Raffaele Pucino,
Italia Nicola Bellomo (5)
Virtus Entella[23] Italia Roberto Breda (1ª-39ª)
Italia Gianpaolo Castorina (40ª-42ª)
Italia Alessandro Iacobucci (41) Italia Francesco Caputo (18)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Punti G V N P GF GS DR
Coppa Ali della Vittoria.svg 1uparrow green.svg 1. SPAL 78 42 22 12 8 66 39 +27
1uparrow green.svg 2. Verona 74 42 20 14 8 64 40 +24
Noatunloopsong.png 3. Frosinone 74 42 21 11 10 57 42 +15
Noatunloopsong.png 4. Perugia 65 42 15 20 7 54 40 +14
1uparrow green.svg Noatunloopsong.png 5. Benevento[24] 65 42 18 12 12 56 42 +14
Noatunloopsong.png 6. Cittadella 63 42 19 6 17 60 54 +6
Noatunloopsong.png 7. Carpi 62 42 16 14 12 41 40 +1
Noatunloopsong.png 8. Spezia 60 42 15 15 12 38 34 +4
9. Novara 56 42 15 11 16 48 50 −2
10. Salernitana 54 42 13 15 14 44 44 0
11. Virtus Entella 54 42 13 15 14 54 51 +3
12. Bari 53 42 13 14 15 39 44 −5
13. Cesena 53 42 12 17 13 51 48 +3
14. Avellino[25] 50 42 13 13 16 40 55 −15
15. Brescia 50 42 11 17 14 49 58 −9
16. Ascoli 49 42 10 19 13 44 49 −5
17. Pro Vercelli 49 42 10 19 13 35 45 −10
18. Ternana 49 42 13 10 19 42 53 −11
1downarrow red.svg 19. Trapani[26] 44 42 10 14 18 45 55 −10
1downarrow red.svg 20. Vicenza 41 42 9 14 19 33 52 −19
21. Latina[27] 35 42 6 21 15 38 50 −12
1downarrow red.svg 22. Pisa[28] 35 42 6 21 15 23 36 −13

Legenda:

Coppa Ali della Vittoria.svg Vincitore della Coppa Ali della Vittoria
      Promosse in Serie A 2017-2018
Noatunloopsong (nuvola).svg Qualificate ai play-off
      Retrocesse in Serie C 2017-2018
      Dichiarato fallito e non iscritto al successivo campionato

Sanzioni:

Benevento: 1 punto di penalizzazione
Avellino: 2 punti di penalizzazione
Pisa: 4 punti di penalizzazione
Latina: 4 punti di penalizzazione

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario del campionato è stato presentato dalla Lega Serie B il 3 agosto 2016 a Cesena.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

  ASC AVE BAR BEN BRE CAR CES CIT FRO LAT NOV PER PIS PRV SAL SPA SPE TER TRA VER VIC VET
Ascoli –––– 2-0 1-1 1-1 0-0 1-2 0-0 2-1 1-1 2-2 1-2 2-2 2-4 3-1 0-0 1-1 0-2 1-2 2-2 1-4 2-0 2-1
Avellino 1-2 –––– 1-1 1-1 1-1 1-0 1-1 0-1 0-1 2-1 1-1 0-5 1-0 3-2 3-2 1-0 1-0 1-0 0-0 2-0 3-1 2-2
Bari 0-1 2-1 –––– 0-4 2-0 2-0 2-1 1-2 1-0 2-0 0-0 0-0 0-0 2-0 2-0 1-1 1-1 3-1 3-0 0-2 2-1 1-1
Benevento 0-0 2-1 3-4 –––– 4-0 3-0 2-1 1-0 2-1 2-1 1-0 0-0 1-0 1-1 1-1 2-0 1-0 2-1 1-3 2-0 0-0 0-0
Brescia 1-0 0-2 1-1 1-0 –––– 2-2 3-2 4-1 2-0 1-1 0-0 1-1 1-1 2-1 1-1 1-3 1-1 2-1 2-1 0-1 2-1 2-2
Carpi 0-2 1-1 2-0 1-1 2-1 –––– 1-2 2-0 0-0 2-0 2-0 0-0 1-1 0-0 2-0 1-4 1-0 1-1 2-1 1-1 0-0 2-1
Cesena 2-2 3-0 1-1 4-1 1-1 1-0 –––– 3-0 1-1 2-2 0-1 1-1 2-0 1-2 0-0 1-1 1-0 1-0 3-1 0-0 1-1 0-1
Cittadella 0-1 1-3 2-0 1-0 0-3 4-1 2-3 –––– 2-3 2-1 3-1 1-1 1-0 0-0 2-0 1-2 1-0 2-0 3-2 5-1 2-0 2-1
Frosinone 3-1 1-1 3-1 3-2 1-0 1-0 2-1 1-1 –––– 2-1 2-3 1-2 0-0 2-1 1-3 2-1 2-0 1-1 1-0 1-0 3-1 2-0
Latina 0-0 0-0 2-1 1-1 1-1 0-1 1-1 0-2 0-1 –––– 0-1 2-2 1-1 0-0 1-1 1-2 0-0 1-1 2-0 2-0 0-1 1-1
Novara 1-0 1-0 1-0 1-0 2-3 2-1 3-1 1-1 1-2 2-2 –––– 0-1 1-1 0-0 1-0 0-1 2-1 1-2 2-2 2-2 2-1 2-0
Perugia 0-0 3-0 0-1 3-1 3-2 0-2 3-3 2-0 1-1 1-1 0-0 –––– 2-2 1-0 3-2 1-0 0-0 1-1 1-1 1-1 1-0 0-0
Pisa 2-1 0-1 0-0 0-3 1-0 0-0 0-1 1-4 0-0 1-1 1-0 0-1 –––– 1-1 0-1 0-1 0-0 1-0 1-0 0-0 0-1 1-1
Pro Vercelli 1-1 1-1 1-0 0-1 2-2 0-0 1-0 1-5 2-0 1-1 2-1 0-1 0-0 –––– 0-0 3-1 0-2 1-0 1-3 1-1 1-1 1-0
Salernitana 2-0 2-0 0-0 2-1 2-0 1-2 1-1 0-0 1-3 2-1 0-0 2-1 0-0 1-1 –––– 1-2 1-0 4-2 2-0 1-1 2-3 1-1
SPAL 1-1 3-0 2-1 2-0 3-2 3-1 2-0 2-1 0-2 0-0 2-0 2-0 1-1 0-0 3-2 –––– 2-1 4-0 2-1 1-3 3-0 2-2
Spezia 2-1 2-1 1-0 1-3 2-0 0-1 1-0 1-1 0-0 3-2 1-0 2-1 0-0 2-1 1-1 0-0 –––– 2-0 2-2 1-4 0-0 2-0
Ternana 0-1 4-1 0-0 0-1 1-0 0-0 1-1 1-0 2-0 0-1 4-3 0-1 1-0 1-2 1-0 2-1 1-1 –––– 2-1 0-3 1-2 3-0
Trapani 1-1 0-0 4-0 1-0 0-0 0-1 1-2 0-2 1-4 1-1 2-1 3-0 1-0 1-1 1-0 1-1 0-0 2-2 –––– 0-2 0-1 2-0
Verona 0-0 3-1 1-0 2-2 2-2 1-1 3-0 2-0 2-0 4-1 0-4 2-2 1-1 3-0 2-0 0-0 0-1 2-0 2-0 –––– 3-2 1-0
Vicenza 1-1 0-0 0-0 0-0 1-1 0-2 0-0 2-0 1-1 0-1 3-1 1-4 2-1 0-1 0-1 1-1 0-1 0-1 0-1 1-0 –––– 2-2
V. Entella 2-1 2-0 2-0 3-2 4-0 2-0 2-1 4-1 2-1 0-1 4-1 2-1 0-0 0-0 0-1 0-3 1-1 1-1 2-2 1-2 4-1 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (22ª)
27 ago. 1-1 Avellino-Brescia 2-0 21 gen.
1-2 Bari-Cittadella 0-2
2-0 Benevento-SPAL 0-2
29 ago. 1-1 Cesena-Perugia 3-3 23 gen.
27 ago. 2-0 Frosinone-Virtus Entella 1-2 21 gen.
4-1 Verona-Latina 0-2
28 ago. 2-2 Novara-Trapani 1-2
27 ago. 1-1 Pro Vercelli-Ascoli 1-3 14 feb.
26 ago. 1-1 Spezia-Salernitana 0-1 22 gen.
7 set. 1-0 Ternana-Pisa 0-1 21 gen.
27 ago. 0-2 Vicenza-Carpi 0-0
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (23ª)
27 set. 0-0 Ascoli-Cesena 2-2 28 gen.
3 set. 2-0 Brescia-Frosinone 0-1 27 gen.
4 set. 1-1 Carpi-Benevento 0-3 28 gen.
3 set. 2-0 Cittadella-Ternana 0-1
4 set. 0-0 Latina-Spezia 2-3 30 gen.
3 set. 0-1 Perugia-Bari 0-0 28 gen.
4 set. 1-0 Pisa-Novara 1-1
1-1 Salernitana-Verona 0-2 29 gen.
3-0 SPAL-Vicenza 1-1 28 gen.
1-1 Trapani-Pro Vercelli 3-1
2-0 Virtus Entella-Avellino 2-2


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (24ª)
10 set. 1-1 Ascoli-SPAL 1-1 4 feb.
0-0 Avellino-Trapani 0-0 6 feb.
2-0 Benevento-Verona 2-2 3 feb.
1-1 Brescia-Perugia 2-3 4 feb.
9 set. 1-0 Cesena-Carpi 2-1 5 feb.
10 set. 2-1 Frosinone-Latina 1-0 4 feb.
1-0 Novara-Salernitana 0-0
1-5 Pro Vercelli-Cittadella 0-0
11 set. 1-1 Ternana-Spezia 0-2
12 set. 0-0 Virtus Entella-Pisa 1-1
10 set. 0-0 Vicenza-Bari 1-2
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (25ª)
16 set. 2-1 Bari-Cesena 1-1 11 feb.
0-0 Carpi-Frosinone 0-1
17 set. 3-1 Cittadella-Novara 1-1
3-1 Verona-Avellino 0-2
1-1 Latina-Benevento 1-2
1-1 Perugia-Ternana 1-0 12 feb.
1-0 Pisa-Brescia 1-1 11 feb.
16 set. 2-3 Salernitana-Vicenza 1-0 10 feb.
17 set. 2-2 SPAL-Virtus Entella 3-0 11 feb.
2-1 Spezia-Pro Vercelli 2-0
1-1 Trapani-Ascoli 2-2


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (26ª)
20 set. 2-0 Ascoli-Vicenza 1-1 18 feb.
0-1 Avellino-Cittadella 3-1
1-1 Benevento-Pro Vercelli 1-0
2-2 Brescia-Carpi 1-2
19 set. 0-0 Cesena-Salernitana 1-1
20 set. 0-0 Frosinone-Pisa 0-0 19 feb.
2-2 Novara-Latina 1-0 17 feb.
1-3 SPAL-Verona 0-0 20 feb.
0-0 Ternana-Bari 1-3 18 feb.
0-0 Trapani-Spezia 2-2
2-1 Virtus Entella-Perugia 0-0
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (27ª)
24 set. 0-4 Bari-Benevento 4-3 24 feb.
2-1 Carpi-Virtus Entella 0-2 25 feb.
0-3 Cittadella-Brescia 1-4 24 feb.
25 set. 2-0 Verona-Frosinone 0-1 25 feb.
24 set. 1-1 Latina-Ternana 1-0
26 set. 1-0 Perugia-SPAL 0-2
24 set. 2-1 Pisa-Ascoli 4-2
1-0 Pro Vercelli-Cesena 2-1
2-0 Salernitana-Trapani 0-1
1-0 Spezia-Novara 1-2
0-0 Vicenza-Avellino 1-3


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (28ª)
2 ott. 0-2 Ascoli-Spezia 1-2 28 feb.
1° ott. 3-2 Avellino-Pro Vercelli 1-1
1-0 Benevento-Novara 0-1
30 set. 1-1 Brescia-Bari 0-2 27 feb.
3 ott. 1-1 Carpi-Pisa 0-0 28 feb.
2 ott. 2-2 Cesena-Latina 1-1
1° ott. 1-2 Frosinone-Perugia 1-1
3-2 SPAL-Salernitana 2-1
0-3 Ternana-Verona 0-2
0-2 Trapani-Cittadella 2-3
4-1 Virtus Entella-Vicenza 2-2
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (29ª)
9 ott. 1-1 Bari-Virtus Entella 0-2 4 mar.
8 ott. 2-3 Cittadella-Frosinone 1-1 6 mar.
9 ott. 2-2 Verona-Brescia 1-0 5 mar.
2-0 Latina-Trapani 1-1 4 mar.
8 ott. 1-0 Novara-Ascoli 2-1
9 ott. 3-0 Perugia-Avellino 5-0
0-1 Pisa-SPAL 1-1
1-0 Pro Vercelli-Ternana 2-1
2-1 Salernitana-Benevento 1-1 5 mar.
0-1 Spezia-Carpi 0-1 4 mar.
0-0 Vicenza-Cesena 1-1


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (30ª)
15 ott. 1-4 Ascoli-Verona 0-0 13 mar.
1-0 Avellino-Spezia 1-2 11 mar.
1-1 Brescia-Salernitana 0-2
2-0 Carpi-Latina 1-0
14 ott. 1-1 Cesena-SPAL 0-2
16 ott. 3-1 Frosinone-Bari 0-1
15 ott. 2-0 Perugia-Cittadella 1-1
0-1 Pisa-Vicenza 1-2 12 mar.
16 ott. 2-1 Pro Vercelli-Novara 0-0
17 ott. 2-2 Trapani-Ternana 1-2
15 ott. 3-2 Virtus Entella-Benevento 0-0 11 mar.
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (31ª)
22 ott. 3-0 Bari-Trapani 0-4 18 mar.
0-0 Benevento-Perugia 1-3 17 mar.
21 ott. 0-1 Cittadella-Ascoli 1-2 18 mar.
22 ott. 3-0 Verona-Pro Vercelli 1-1
1-1 Latina-Pisa 1-1
1-0 Novara-Avellino 1-1
1-1 Salernitana-Virtus Entella 1-0 20 mar.
3-1 SPAL-Carpi 4-1 18 mar.
21 ott. 2-0 Spezia-Brescia 1-1
22 ott. 1-1 Ternana-Cesena 0-1 19 mar.
1-1 Vicenza-Frosinone 1-3 18 mar.


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (32ª)
25 ott. 0-0 Ascoli-Salernitana 0-2 26 mar.
1-0 Avellino-Ternana 1-4
2-1 Brescia-Vicenza 1-1
0-1 Cesena-Virtus Entella 1-2
2-1 Frosinone-SPAL 2-0
1-0 Novara-Bari 0-0
0-2 Perugia-Carpi 0-0
0-0 Pisa-Verona 1-1
1-1 Pro Vercelli-Latina 0-0
24 ott. 1-1 Spezia-Cittadella 0-1 25 mar.
25 ott. 1-0 Trapani-Benevento 3-1
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (33ª)
29 ott. 2-0 Bari-Pro Vercelli 0-1 1° apr.
1-0 Benevento-Spezia 3-1
0-2 Carpi-Ascoli 2-1
2-1 Cittadella-Latina 2-0
2-1 Frosinone-Cesena 1-1 31 mar.
30 ott. 2-0 Verona-Trapani 2-0 1° apr.
29 ott. 0-0 Salernitana-Pisa 1-0
31 ott. 3-0 SPAL-Avellino 0-1 31 mar.
29 ott. 4-3 Ternana-Novara 2-1 1° apr.
4-0 Virtus Entella-Brescia 2-2
30 ott. 1-4 Vicenza-Perugia 0-1


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (34ª)
13 dic. 2-1 Ascoli-Virtus Entella 1-2 4 apr.
6 nov. 0-1 Avellino-Frosinone 1-1 3 apr.
4 nov. 3-2 Brescia-Cesena 1-1 4 apr.
5 nov. 2-0 Cittadella-Salernitana 0-0
2-1 Latina-Bari 0-2
0-1 Novara-SPAL 0-2
0-1 Pisa-Perugia 2-2
0-0 Pro Vercelli-Carpi 0-0
1-4 Spezia-Verona 1-0
7 nov. 0-1 Ternana-Benevento 1-2
5 nov. 0-1 Trapani-Vicenza 1-0
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (35ª)
13 nov. 1-1 Bari-Spezia 0-1 8 apr.
1-0 Benevento-Cittadella 0-1
1-1 Carpi-Avellino 0-1
2-0 Cesena-Pisa 1-0
3-1 Frosinone-Ascoli 1-1
0-4 Verona-Novara 2-2 10 apr.
1-1 Perugia-Trapani 0-3 8 apr.
4-2 Salernitana-Ternana 0-1
12 nov. 3-2 SPAL-Brescia 3-1 9 apr.
13 nov. 0-0 Virtus Entella-Pro Vercelli 0-1 8 apr.
12 nov. 0-1 Vicenza-Latina 1-0


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (36ª)
20 nov. 2-2 Ascoli-Perugia 0-0 17 apr.
19 nov. 1-0 Avellino-Pisa 1-0
2-0 Bari-Carpi 0-2
4-0 Benevento-Brescia 0-1
18 nov. 5-1 Cittadella-Verona 0-2
19 nov. 1-1 Latina-Salernitana 1-2
20 nov. 1-2 Novara-Frosinone 3-2
19 nov. 1-1 Pro Vercelli-Vicenza 1-0
1-0 Spezia-Cesena 0-1
3-0 Ternana-Virtus Entella 1-1
21 nov. 1-1 Trapani-SPAL 1-2
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (37ª)
26 nov. 1-0 Brescia-Ascoli 0-0 22 apr.
2-0 Carpi-Cittadella 1-4
3-0 Cesena-Avellino 1-1
1-1 Frosinone-Ternana 0-2
27 nov. 1-0 Verona-Bari 2-0
26 nov. 0-0 Perugia-Novara 1-0 21 apr.
1-0 Pisa-Trapani 0-1 22 apr.
28 nov. 1-1 Salernitana-Pro Vercelli 0-0
26 nov. 0-0 SPAL-Latina 2-1
25 nov. 1-1 Virtus Entella-Spezia 0-2
26 nov. 0-0 Vicenza-Benevento 0-0 21 apr.


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (38ª)
3 dic. 1-2 Avellino-Ascoli 0-2 25 apr.
2-0 Bari-Salernitana 0-0
5 dic. 2-1 Benevento-Cesena 1-4
3 dic. 1-2 Cittadella-SPAL 1-2
4 dic. 2-2 Verona-Perugia 1-1
3 dic. 1-1 Latina-Virtus Entella 1-0
2-1 Novara-Vicenza 1-3 24 apr.
0-0 Pro Vercelli-Pisa 1-1 25 apr.
0-0 Spezia-Frosinone 0-2
1-0 Ternana-Brescia 1-2
2 dic. 0-1 Trapani-Carpi 1-2
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (39ª)
10 dic. 2-2 Ascoli-Latina 0-0 29 apr.
1-1 Avellino-Benevento 1-2 1° mag.
11 dic. 0-0 Brescia-Novara 3-2 30 apr.
10 dic. 1-1 Carpi-Ternana 0-0 29 apr.
3-0 Cesena-Cittadella 3-2
1-3 Frosinone-Salernitana 3-1 1° mag.
1-0 Perugia-Pro Vercelli 1-0 29 apr.
9 dic. 0-0 Pisa-Bari 0-0
10 dic. 2-1 SPAL-Spezia 0-0
2-2 Virtus Entella-Trapani 0-2
1-0 Vicenza-Verona 2-3 1° mag.


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (40ª)
17 dic. 2-1 Bari-Avellino 1-1 6 mag.
18 dic. 0-0 Benevento-Ascoli 1-1
17 dic. 1-0 Cittadella-Pisa 4-1 8 mag.
19 dic. 1-0 Verona-Virtus Entella 2-1 6 mag.
17 dic. 1-1 Latina-Brescia 1-1
3-1 Novara-Cesena 1-0
3-1 Pro Vercelli-SPAL 0-0 7 mag.
1-2 Salernitana-Carpi 0-2 6 mag.
2-1 Spezia-Perugia 0-0 5 mag.
1-2 Ternana-Vicenza 1-0 6 mag.
16 dic. 1-4 Trapani-Frosinone 0-1
andata (20ª) 20ª giornata ritorno (41ª)
24 dic. 1-1 Ascoli-Bari 1-0 14 mag.
3-2 Avellino-Salernitana 0-2 13 mag.
2-1 Brescia-Pro Vercelli 2-2
1-1 Carpi-Verona 1-1
3-1 Cesena-Trapani 2-1
3-2 Frosinone-Benevento 1-2
1-1 Perugia-Latina 2-2
0-0 Pisa-Spezia 0-0
4-0 SPAL-Ternana 1-2
4-1 Virtus Entella-Novara 0-2
2-0 Vicenza-Cittadella 0-2


andata (21ª) 21ª giornata ritorno (42ª)
29 dic. 1-1 Bari-SPAL 1-2 18 mag.
30 dic. 1-0 Benevento-Pisa 3-0
2-1 Cittadella-Virtus Entella 1-4
3-0 Verona-Cesena 0-0
0-0 Latina-Avellino 1-2
2-1 Novara-Carpi 0-2
2-0 Pro Vercelli-Frosinone 1-2
2-1 Salernitana-Perugia 2-3
28 dic. 0-0 Spezia-Vicenza 1-0
30 dic. 0-1 Ternana-Ascoli 2-1
0-0 Trapani-Brescia 1-2

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo e ultimo posto utile alla promozione in Serie A è assegnato tramite play-off a sei – strutturati attraverso un turno preliminare, semifinali e finale –, a cui accedono le formazioni classificate dalla terza all'ottava posizione della graduatoria: la quinta affronta l'ottava e la vincitrice gioca poi con la quarta; la sesta incontra la settima e la vincitrice sfida la terza. Le due vincenti disputano infine la finale per la promozione. Gli incontri di semifinali e finali si svolgono con gare di andata e ritorno, mentre i turni preliminari prevedono una partita unica sul campo della meglio piazzata nella stagione regolare.[29]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Turno preliminare   Semifinali   Finale
                                 
    7  Carpi 0 1 1  
6  Cittadella 1     3  Frosinone 0 0 0    
7  Carpi 2       7  Carpi 0 0 0
    5  Benevento 0 1 1
    5  Benevento 1 1 2
5  Benevento 2     4  Perugia 0 1 1  
8  Spezia 1  

Turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Cittadella 1 - 2 Carpi
Benevento 2 - 1 Spezia
Cittadella
22 maggio 2017, ore 20:30 CEST
Cittadella 1 – 2
referto
Carpi Stadio Piercesare Tombolato (4 308 spett.)
Arbitro Pasqua (Tivoli)

Benevento
23 maggio 2017, ore 20:30 CEST
Benevento 2 – 1
referto
Spezia Stadio Ciro Vigorito (11 319 spett.)
Arbitro Manganiello (Pinerolo)

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Carpi 1 - 0 Frosinone 0 - 0 1 - 0
Benevento 2 - 1 Perugia 1 - 0 1 - 1
Andata[modifica | modifica wikitesto]
Carpi
26 maggio 2017, ore 20:30 CEST
Carpi 0 – 0
referto
Frosinone Stadio Sandro Cabassi (4 217 spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Benevento
27 maggio 2017, ore 20:30 CEST
Benevento 1 – 0
referto
Perugia Stadio Ciro Vigorito (13 702 spett.)
Arbitro La Penna (Roma 1)

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Frosinone
29 maggio 2017, ore 20:30 CEST
Frosinone 0 – 1
referto
Carpi Stadio Matusa (6 753 spett.)
Arbitro Ghersini (Genova)

Perugia
30 maggio 2017, ore 20:30 CEST
Perugia 1 – 1
referto
Benevento Stadio Renato Curi (18 231 spett.)
Arbitro Abisso (Palermo)

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Carpi 0 - 1 Benevento 0 - 0 0 - 1
Andata[modifica | modifica wikitesto]
Carpi
4 giugno 2017, ore 20:30 CEST
Carpi 0 – 0
referto
Benevento Stadio Sandro Cabassi (5 510 spett.)
Arbitro Manganiello (Pinerolo)

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Benevento
8 giugno 2017, ore 20:30 CEST
Benevento 1 – 0
referto
Carpi Stadio Ciro Vigorito (13 987 spett.)
Arbitro Pasqua (Tivoli)

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Il play-out per la retrocessione in Serie C non si è disputato in quanto tra il Trapani, diciannovesimo classificato e la Ternana, diciottesima classificata, c'è un distacco superiore a quattro punti e quindi la squadra siciliana è retrocessa direttamente in Serie C.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

  • Dalla 2ª all'8ª giornata: Cittadella
  • Dalla 9ª alla 14ª giornata: Verona
  • Dalla 16ª alla 19ª giornata: Verona
  • Dalla 21ª alla 24ª giornata: Verona
  • Dalla 25ª alla 29ª giornata: Frosinone
  • Dalla 30ª alla 31ª giornata: SPAL
  • Dalla 32ª alla 33ª giornata: Frosinone
  • Dalla 35ª alla 42ª giornata: SPAL
S.P.A.L. 2013 Frosinone Calcio S.P.A.L. 2013 Frosinone Calcio Hellas Verona Football Club Hellas Verona Football Club Hellas Verona Football Club Associazione Sportiva Cittadella

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª 39ª 40ª 41ª 42ª
 
Ascoli 1 2 3 4 7 7 7 7 7 10 11 14 17 17 18 18 21 22 23 24 27 30 31 32 33 34 34 34 34 35 38 38 38 38 39 40 41 44 45 46 49 49
Avellino 1 1 2 2 2 3 6 6 9 9 12 12 12 13 16 16 16 17 17 20 21 24 25 26 29 32 35 36 36 36 37 37 40 41 41[25] 44 45 45 45 46 46 50[25]
Bari 0 3 4 7 8 8 9 10 10 13 13 16 16 17 20 20 23 24 27 28 29 29 30 33 34 37 40 43 43 46 46 47 47 50 50 50 50 51 52 53 53 53
Benevento 3 4 6[24] 7 8 11 14 14 14 15 15 18 21 24 27 28 31 32 33 33 36 36 39 40 43 46 46 46 47 48 48 48 51 54 54 54 55 55 58 59 62 65
Brescia 1 4 5 5 6 9 10 11 12 12 15 15 18 18 18 21 21 22 23 26 27 27 27 27 28 28 31 31 31 31 32 33 34 35 35 38 39 42 45 46 47 50
Carpi 3 4 4 5 6 9 10 13 16 16 19 19 20 21 21 24 27 28 31 32 32 33 33 33 33 36 36 37 40 43 43 44 47 48 48 51 51 54 55 58 59 62
Cesena 1 2 5 5 6 6 7 8 9 10 10 10 10 13 13 16 16 19 19 22 22 23 24 27 28 29 29 30 31 31 34 34 35 36 39 42 43 46 49 49 52 53
Cittadella 3 6 9 12 15 15 18 18 18 18 19 22 25 25 28 28 28 28 31 31 34 37 37 38 39 39 39 42 43 44 44 47 50 51 54 54 57 57 57 60 63 63
Frosinone 3 3 6 7 8 8 8 11 14 15 18 21 24 27 30 31 32 32 35 38 38 38 41 44 47 48 51 52 53 53 56 59 60 61 62 62 62 65 68 71 71 74
Latina 0 1 1 2 3 4 5 8 8 9 10 10 13 16 17 18 19 20 21 22 23 26 26 26 26 26 29 30 31 31 32 32[27] 31[27] 31 31 31 31 34 30[27] 31 32 35
Novara 1 1 4 4 5 5 5 8 8 11 14 14 14 17 17 18 21 22 25 25 28 28 29 30 31 34 37 40 43 44 45 46 46 46 47 50 50 50 50 53 56 56
Perugia 1 1 2 3 3 6 9 12 15 16 16 19 22 23 24 25 26 29 29 30 30 31 32 35 38 39 39 40 43 44 47 48 51 52 52 53 56 57 60 61 62 65
Pisa 0 3 4 7 8 11 12 12 12 13 14 15 15 15 15 18 19 20 20 21 21 24 25 26 27 28 31 31[28] 32 32 30[28] 31 31 32 32 32 32 33 34 34 35 35
Pro Vercelli 1 2 2 2 3 6 6 9 12 12 13 13 14 15 16 17 18 18 21 21 24 24 24 25 25 25 28 29 32 33 34 35 38 39 42 45 46 47 47 48 49 49
Salernitana 1 2 2 2 3 6 6 9 10 11 12 13 13 16 17 18 18 21 21 21 24 27 27 28 31 32 32 32 33 36 39 42 45 46 46 49 50 51 51 51 54 54
SPAL 0 3 4 5 5 5 8 11 12 15 15 18 21 24 25 26 29 32 32 35 36 39 40 41 44 45 48 51 52 55 58 58 58 61 64 67 70 73 74 75 75 78
Spezia 1 2 3 6 7 10 13 13 13 16 17 17 17 18 21 22 23 23 26 27 28 28 31 34 37 38 38 41 41 44 45 45 45 48 51 51 54 54 55 56 57 60
Ternana 3 3 4 5 6 7 7 7 8 9 9 12 12 12 15 16 19 20 20 20 20 20 23 23 23 23 23 23 23 26 26 29 32 32 35 36 39 39 40 43 46 49
Trapani 1 2 3 4 5 5 5 5 6 6 9 9 9 10 11 11 11 12 12 12 13 16 19 20 21 22 25 25 26 26 29 32 32 35 38 38 41 41 44 44 44 44
Verona 3 4 4 7 10 13 16 17 20 23 24 27 30 30 30 33 34 34 37 38 41 41 44 45 45 46 46 49 52 53 54 55 58 58 59 62 65 66 69 72 73 74
Vicenza 0 0 1 4 4 5 5 6 9 10 10 10 13 13 14 15 15 18 21 24 25 26 27 27 27 28 28 29 30 33 33 34 34 34 37 37 38 41 41 41 41 41
V. Entella 0 3 4 5 8 8 11 12 15 16 19 22 22 23 23 24 25 26 26 29 29 32 33 34 34 35 38 39 42 43 43 46 47 50 50 51 51 51 51 51 51 54
Note:
  • Ternana-Pisa della 1ª giornata è stata effettivamente giocata tra la 2ª e la 3ª giornata, pertanto la tabella potrebbe rispecchiare solo in parte il reale andamento delle squadre in quel periodo di tempo.
  • Ascoli-Cesena della 2ª giornata è stata effettivamente giocata tra la 6ª e la 7ª giornata, pertanto la tabella potrebbe rispecchiare solo in parte il reale andamento delle squadre in quel periodo di tempo.
  • Ascoli-Virtus Entella della 13ª giornata è stata effettivamente giocata tra la 18ª e la 19ª giornata, pertanto la tabella potrebbe rispecchiare solo in parte il reale andamento delle squadre in quel periodo di tempo.
  • Ascoli-Pro Vercelli della 22ª giornata è stata effettivamente giocata tra la 25ª e la 26ª giornata, pertanto la tabella potrebbe rispecchiare solo in parte il reale andamento delle squadre in quel periodo di tempo.

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Andata Ritorno
Verona 41 SPAL 42
Frosinone 38 Frosinone 36
Benevento 36[30] Perugia 35
SPAL 36 Verona 33
Cittadella 34 Spezia 32
Carpi 32 Cesena 31
Perugia 30 Trapani 31
V. Entella 29 Salernitana 30
Bari 29 Carpi 30
Spezia 28 Cittadella 29
Novara 28 Benevento 29
Ascoli 27 Ternana 29
Brescia 27 Avellino 29[25]
Vicenza 25 Novara 28
Salernitana 24 Pro Vercelli 25
Pro Vercelli 24 V. Entella 25
Latina 23 Bari 24
Cesena 22 Ascoli 22
Pisa 21 Brescia 22
Avellino 21 Vicenza 16
Ternana 20 Pisa 14[28]
Trapani 13 Latina 12[27]
Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]
Casa Trasferta
SPAL 47 SPAL 31
Frosinone 46 Verona 31
Benevento 45 Perugia 30
Verona 43 Frosinone 28
Cittadella 41 Carpi 26
V.Entella 41 Ascoli 24
Spezia 40 Cittadella 22
Bari 39 Benevento 21
Avellino 37 Vicenza 20
Novara 36 Novara 20
Carpi 36 Spezia 20
Brescia 36 Cesena 19
Salernitana 35 Pro Vercelli 19
Perugia 35 Salernitana 19
Cesena 34 Latina 18
Ternana 34 Pisa 16
Pro Vercelli 30 Avellino 15
Trapani 29 Trapani 15
Ascoli 25 Ternana 15
Pisa 23 Brescia 14
Vicenza 21 Bari 14
Latina 21 V.Entella 13

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: SPAL (22)
  • Maggior numero di vittorie in casa: SPAL e Frosinone (14)
  • Maggior numero di vittorie in trasferta: SPAL e Verona (8)
  • Minor numero di vittorie: Latina e Pisa (6)
  • Minor numero di vittorie in casa: Latina (3)
  • Minor numero di vittorie in trasferta: Pisa e Virtus Entella (1)
  • Maggior numero di pareggi: Latina e Pisa (21)
  • Maggior numero di pareggi in casa: Latina (12)
  • Maggior numero di pareggi in trasferta: Pisa (13)
  • Minor numero di pareggi: Cittadella (6)
  • Minor numero di pareggi in casa: Cittadella (2)
  • Minor numero di pareggi in trasferta: Cittadella (4)
  • Maggior numero di sconfitte: Ternana e Vicenza (19)
  • Maggior numero di sconfitte in casa: Pisa e Vicenza (8)
  • Maggior numero di sconfitte in trasferta: Avellino, Ternana e Trapani (12)
  • Minor numero di sconfitte: Perugia (7)
  • Minor numero di sconfitte in casa: Benevento, Perugia, SPAL e Verona (2)
  • Minor numero di sconfitte in trasferta: Perugia (5)
  • Miglior attacco: SPAL(66 gol fatti)
  • Peggior attacco: Pisa (23 gol fatti)
  • Miglior difesa: Spezia (34 gol subiti)
  • Peggior difesa: Brescia (58 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: SPAL (+27)
  • Peggior differenza reti: Vicenza (-19)
  • Miglior serie positiva: SPAL (20ª-31ª) e Pro Vercelli (27ª-38ª) (12)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: Cittadella (1ª-5ª), Frosinone (11ª-15ª) e SPAL (34ª-38ª) (5)
  • Maggior numero di pareggi consecutivi: Latina (15ª-21ª) (7)
  • Maggior numero di sconfitte consecutive: Ternana (24ª-29ª) (6)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
23 5 Italia Giampaolo Pazzini Verona
20 7 Italia Fabio Ceravolo Benevento
18 5 Italia Francesco Caputo Virtus Entella
18 4 Italia Mirco Antenucci SPAL
17 1 Italia Federico Dionisi Frosinone
16 2 Italia Massimo Coda Salernitana
16 5 Italia Daniel Ciofani Frosinone
14 0 Italia Kevin Lasagna Carpi
14 3 Italia Camillo Ciano Cesena
14 2 Italia Andrea Caracciolo Brescia
13 3 Uruguay Pablo Granoche Spezia
13 1 Italia Gianluca Litteri Cittadella
13 3 Italia Matteo Ardemagni Avellino
13 1 Italia Samuel Di Carmine Perugia
12 2 Bulgaria Andrej Gălăbinov Novara
12 4 Uruguay Felipe Avenatti Ternana
12 4 Italia Daniele Cacia Ascoli
11 3 Brasile Igor Coronado Trapani

Partite[modifica | modifica wikitesto]

  • Primo gol: Alessandro Rosina, Spezia-Salernitana (20')
  • Ultimo gol: Fabio Ceravolo, Pisa-Benevento (95')
  • Gol più veloce: Pablo Granoche, Spezia-Trapani (19")
  • Gol più lento: Alejandro Rodriguez, Cesena-Pisa, Luigi Scaglia, Ascoli-Latina e Sergio Floccari, Vicenza-SPAL (96')
  • Partita con maggior numero di gol: Ternana-Novara 4-3 e Benevento-Bari 3-4 (7)
  • Partita con maggiore scarto di gol: Avellino-Perugia 0-5 (5)
  • Partite a reti bianche e (%) sul totale partite: 60 (12,99%)
  • Partita con più ammoniti: SPAL-Carpi e Salernitana-Carpi (11)
  • Partita con meno ammoniti: Cesena-Pro Vercelli (0)
  • Partita con più espulsi: Perugia-Bari, Ternana-Verona, Carpi-Pisa, Benevento-Spezia, Spezia-Verona, Spal-Brescia, Salernitana-Ternana, Benevento-Brescia, Carpi-Ternana, Ascoli-Latina, Salernitana-Carpi, Avellino-Salernitana, Verona-Benevento, Spezia-Trapani, Ascoli-Novara, Avellino-Perugia, SPAL-Cesena, Cittadella-Carpi, Bari-Verona, Salernitana-Frosinone e Ascoli-Benevento (2)
  • Partita con più autogol: Verona-Latina, Latina-Ternana, Spezia-Verona, Bari-Spezia, Benevento-Brescia, Perugia-Cesena, Avellino-Perugia, Carpi-Bari, Brescia-Benevento, Salernitana-Frosinone, Pro Vercelli-Brescia e Ascoli-Benevento (1)
  • Giornata con maggior numero di gol: 27ª giornata (35)
  • Giornata con minor numero di gol: 16ª giornata (14)

Spettatori[modifica | modifica wikitesto]

[31]

  • Partita con più spettatori: Bari-Brescia (22.671)
  • Partita con meno spettatori: Virtus Entella-Cittadella (1.566)
  • Totale spettatori e (media partita): 3.180.603 (6.914)

Le statistiche non tengono conto dei match Pisa-Ascoli e Ascoli-Perugia che si sono svolti a porte chiuse.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Serie B, ecco il calendario: l'open day il 26 agosto - Sportmediaset, su Sportmediaset.it. URL consultato il 09 agosto 2016.
  2. ^ a b c d e Serie B 2016/2017 » 21. Giornata, calcio.com. URL consultato il 1 maggio 2017.
  3. ^ http://www.latinaquotidiano.it/latina-calcio-retrocesso-altri-5-punti-di-penalizzazione-addio-salvezza-squadra-in-lega-pro/, su www.latinaquotidiano.it. URL consultato il 14 maggio 2017.
  4. ^ Serie B: festa Cittadella, il Pisa retrocede, in Il Sole 24 ORE. URL consultato il 14 maggio 2017.
  5. ^ Incredibile in Serie B: la SPAL perde ma è promossa in Serie A al 93′, su SpazioCalcio.it, 13 maggio 2017.
  6. ^ Serie B, Verona promosso in A, Trapani e Vicenza retrocedono: tutti i verdetti e i risultati, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 18 maggio 2017.
  7. ^ Serie B, i verdetti: Verona in A, Frosinone ai play-off, Vicenza e Trapani in Lega Pro | Goal.com. URL consultato il 18 maggio 2017.
  8. ^ Playoff Serie B, il programma: sei squadre per un posto in Serie A | Goal.com. URL consultato il 19 maggio 2017.
  9. ^ Benevento, storica prima volta: è promosso in A. Il Carpi si arrende | gazzetta.it. URL consultato l'08 giugno 2017.
  10. ^ per le prime 8 giornate Stadio Alberto Braglia di Modena
  11. ^ per le prime 4 giornate Stadio Carlo Castellani di Empoli
  12. ^ Serie B - Stakanovisti: chi non ha perso un minuto? 16/17 | Transfermarkt. URL consultato il 06 maggio 2017.
  13. ^ Ufficiale: Novellino è il nuovo allenatore dell Avellino, avellino-calcio.it, 28 novembre 2016.
  14. ^ Ufficiale: Colantuono allenatore della FC Bari 1908, fcbari1908.club, 7 novembre 2016.
  15. ^ Comunicato ufficiale, bresciacalcio.it, 12 marzo 2017.
  16. ^ Ufficiale: Camplone il nuovo allenatore del Cesena, cesenacalcio.it, 31 ottobre 2016.
  17. ^ Alberto Bollini è il nuovo allenatore della Salernitana, ussalernitana1919.it, 1 dicembre 2016.
  18. ^ Carmine Gautieri è il nuovo allenatore della Ternana, ternanacalcio.com, 22 gennaio 2017.
  19. ^ Il nuovo allenatore delle Fere è Fabio Liverani, ternanacalcio.com, 6 marzo 2017.
  20. ^ Al Trapani nuovo d.s. e nuovo allenatore: la presentazione sabato, trapanicalcio.it, 3 dicembre 2016.
  21. ^ Ufficiale: Pierpaolo Bisoli è il nuovo allenatore, vicenzacalcio.com, 3 ottobre 2016.
  22. ^ L’allenatore Pierpaolo Bisoli è stato sollevato dall’incarico, vicenzacalcio.com, 18 aprile 2017.
    VINCENZO TORRENTE È IL NUOVO ALLENATORE, vicenzacalcio.com, 19 aprile 2017.
  23. ^ https://www.tuttob.com/primo-piano/ufficiale-entella-esonerato-breda-al-suo-posto-castorina-90503
  24. ^ a b 1 punto di penalizzazione
    TFN: 1 Punto di penalizzazione per il BENEVENTO, figc.it. URL consultato il 14 settembre 2016.
  25. ^ a b c d 2 punti di penalizzazione
    CFA: RIDOTTA LA PENALIZZAZIONE DELL’AVELLINO, SQUALIFICA DI 3 ANNI PER MILLESI E 6 MESI PER IZZO, figc.it. URL consultato il 19 maggio 2017.
  26. ^ Retrocesso direttamente in Serie C senza disputare il play-out a causa del distacco di 5 punti dal diciottesimo posto.
  27. ^ a b c d e 4 punti di penalizzazione
    TFN: UN PUNTO DI PENALIZZAZIONE AL LATINA PER INADEMPIENZE AMMINISTRATIVE (PDF), figc.it. URL consultato il 30 marzo 2017.;
    CFA: Accolto il ricorso del Procuartore e UN PUNTO DI PENALIZZAZIONE AL LATINA (PDF), figc.it. URL consultato il 3 aprile 2017.;
    TFN. Cinque punti di penalizzazione al Latina. (PDF), figc.it. URL consultato il 3 maggio 2017.;
    Serie B: ridotta penalizzazione Latina, ansa.it. URL consultato il 24 maggio 2017.
  28. ^ a b c d 4 punti di penalizzazione
    TFN: VIOLAZIONI COVISOC, 1 PUNTO DI PENALIZZAZIONE PER IL PISA, figc.it. URL consultato il 1º marzo 2017.;
    TFN: 3 punti di penalizzazione al Pisa per inadempienze CO.VI.SO.C. (PDF), figc.it. URL consultato il 20 marzo 2017.
  29. ^ Campionato Serie B 2015/2016 – Programma eventuali gare play-off e play-out (PDF), Lega Nazionale Professionisti Serie B, 21 aprile 2016.
  30. ^ 1 punto di penalizzazione
  31. ^ Statistiche Spettatori Serie B 2016-2017

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]