Lega Pro Prima Divisione 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lega Pro Prima Divisione 2011-2012
Competizione Lega Pro Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 34ª
Organizzatore Lega Italiana Calcio Professionistico
Date dal 4 settembre 2011
al 10 giugno 2012
Luogo Italia Italia
Partecipanti 36
Formula 2 gironi all'italiana A/R, play-off e play-out
Risultati
Vincitore Ternana (1º titolo)
Spezia (2º titolo)
Promozioni Ternana
Pro Vercelli
Spezia
Virtus Lanciano
Retrocessioni Monza
Foligno
SPAL
Piacenza
Bassano
Triestina
Statistiche
Miglior marcatore Gir. A:
Italia Ciro Ginestra (21)
Gir. B:
Italia Giuseppe Le Noci (17)
Incontri disputati 632
Gol segnati 1 411 (2,23 per incontro)
Lega Pro Prima Divisione 2011-2012.PNG
Distribuzione geografica delle squadre della Lega Pro Prima Divisione 2011-2012. Le squadre del girone A sono quelle in rosso, mentre quelle del girone B in verde.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010-2011 2012-2013 Right arrow.svg

La Lega Pro Prima Divisione 2011-2012 è stato il 34º campionato di calcio italiano di categoria. Il campionato è iniziato ufficialmente il 4 settembre. Quattro le soste: il 25 dicembre ed il 1º gennaio 2012 per le festività natalizie, il 19 febbraio, e l'8 aprile per le festività pasquali. Si sono previsti due turni infrasettimanali: il 12 ottobre ed il 4 aprile. L'orario delle gare, esclusi anticipi e posticipi è stato il seguente: dal 4 settembre alle ore 15:00, dal 30 ottobre alle ore 14:30, dal 25 marzo nuovamente alle 15:00, mentre le gare di play-off e play-out si sono disputate alle 15:00, alle 16:00 e alle 17:00. Il campionato si è concluso il 6 maggio 2012 con la vittoria della Ternana nel girone A e dello Spezia nel girone B.[1]

I calendari della nuova stagione sono stati stilati (insieme a quelli della Seconda Divisione) in una cerimonia ufficiale presso Palazzo Vecchio, a Firenze, venerdì 12 agosto 2011 con diretta televisiva su Rai Sport 1.

Confermato anche quest'anno un posticipo al lunedì, che è stato trasmesso alle 20:45 su Rai Sport 1, il quale trasmette anche gli spareggi play-off. Novità, invece, è la diretta televisiva dell'anticipo del venerdì alle 20:30 sul canale Sportitalia 1.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Scandalo del calcio italiano del 2011.

Alla Prima Divisione partecipano 36 squadre divise in due gironi da 18. Quattro di queste sono le retrocesse dalla Serie B (Triestina, Frosinone, Portogruaro e Piacenza). Sei, invece le promosse dalla Lega Pro Seconda Divisione (Tritium, Feralpisalò, Carpi, Carrarese, Latina e Trapani)

Cinque squadre della Lega Pro Prima Divisione sono state escluse per motivi economici: Ravenna e Salernitana (iscritte in Serie D), Atletico Roma (radiata dai campionati professionistici), Gela (che ripartirà dalla Terza Categoria) e Lucchese (che si iscriverà in Eccellenza toscana).

L'Alessandria è stata declassata in ultima posizione e quindi retrocessa in Seconda Divisione a causa di responsabilità diretta nell'ambito di Scommessopoli permettendo così al Monza, retrocesso sul campo, di rimanere in Prima Divisione. A completamento di organico sono state ripescate Pro Vercelli, Prato e Avellino dalla Seconda Divisione e Ternana e Südtirol dalla Prima Divisione.

La regione con più squadre partecipanti è la Lombardia con 8 squadre al via, seguita da Emilia-Romagna, Puglia e Toscana (4), Campania (3), Umbria, Lazio, Veneto, Sicilia (2) infine Liguria, Piemonte, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e Abruzzo con una sola squadra. Sardegna, Valle d'Aosta, Basilicata, Molise, Marche e Calabria non hanno squadre partecipanti.

La stagione è stata influenzata pesantemente dalle sentenza riguardanti il primo filone dello scandalo del calcio scommesse denominato Scommessopoli, con varie penalizzazioni di squadre come Benevento, Cremonese, Reggiana e Viareggio.

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Promozioni[modifica | modifica wikitesto]

Sono promosse in Serie B due squadre per ciascun girone: la prima classificata, che viene promossa direttamente, e la vincitrice dei play-off, che riguardano le squadre classificate dal secondo al quinto posto. La 2ª classificata affronta la 5ª e la 3ª gioca contro la 4ª: gara di andata giocata in casa della peggio classificata, in caso di parità di punteggio dopo 180 minuti passa la squadra meglio piazzata. In questo campionato le gare di andata si sono giocate il 20 mentre quelle di ritorno il 27 maggio 2012. Le vincenti si giocano la promozione, con gara di andata sul campo della peggio piazzata in campionato: con risultato di parità si giocano i tempi supplementari, e nel caso in cui il pareggio persista anche al termine di questi, viene promossa la meglio classificata. Le finali play-off si giocano il 3 ed il 10 giugno 2012.

Retrocessioni[modifica | modifica wikitesto]

Per ciascun girone retrocedono in Seconda Divisione tre formazioni: l'ultima retrocede direttamente, le altre due sono le perdenti dei play-out. La 14ª gioca contro la 17ª e la 15ª contro la 16ª: si seguono gli stessi criteri dei play-off per quanto riguarda le gare giocate in casa (la prima sfida si tiene sul campo della peggio piazzata) e in caso di pareggio dopo 180 minuti si salva la squadra meglio classificata. I play-out si disputano il 20 maggio 2012 e il ritorno il 27 maggio 2012.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Il girone A viene vinto dagli umbri della Ternana di Domenico Toscano che chiuse prima con 65 punti (a -2 dalla diretta concorrente Taranto) e conquista la promozione in B dopo 6 anni di assenza: decisiva è la gara vinta contro la Reggiana in casa il 25 aprile per 2-0 che sancisce la promozione diretta, nei play-off, ritorno storico per la Pro Vercelli (che solo qualche anno prima rischiava di scomparire dal calcio italiano, trovando aiuto nella Pro Belvedere Vercelli con cui si fuse evitando un possibile fallimento) dopo ben 64 anni di assenza dal campionato cadetto: i piemontesi sconfissero in semifinale il Taranto (2-1; 0-0) e in finale si trovò la sorpresa Carpi, a prevalere saranno le bianche casacche che dopo il pareggio dell'andata,sconfissero gli emiliani per 3-1: Vercelli può tornare a sognare.

Non evita la retrocessione in Seconda Divisione il Foligno condannato da tempo, ai play-out seguiranno gli umbri, il Monza (contro il Viareggio, 0-1; 1-5), e la SPAL (contro il Pavia, 0-0; 0-2), solo gli umbri e i brianzoli scenderanno di categoria inferiore, infatti SPAL, Foggia, e Taranto rifiutarono la iscrizione e si iscrissero in Serie D.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città (prov.) Stadio Stagione precedente
Avellino dettagli Avellino Stadio Partenio-Adriano Lombardi 4ª in Lega Pro Seconda Divisione/C, ripescato
Benevento dettagli Benevento Stadio Ciro Vigorito 2ª in Lega Pro Prima Divisione/B
Carpi dettagli Carpi (MO) Stadio Giglio (Reggio Emilia)
Stadio Sandro Cabassi (Carpi)
Stadio Alberto Braglia (Modena)
1ª in Lega Pro Seconda Divisione/B, promosso
Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 8ª in Lega Pro Prima Divisione/A
Foggia dettagli Foggia Stadio Pino Zaccheria 6ª in Lega Pro Prima Divisione/B
Foligno dettagli Foligno (PG) Stadio Enzo Blasone 16ª in Lega Pro Prima Divisione/B
Lumezzane dettagli Lumezzane (BS) Nuovo Stadio Comunale 6ª in Lega Pro Prima Divisione/A
Monza dettagli Monza Stadio Brianteo 15ª in Lega Pro Prima Divisione/A, ripescato
Pavia dettagli Pavia Stadio Pietro Fortunati 12ª in Lega Pro Prima Divisione/A
Pisa dettagli Pisa Stadio Romeo Anconetani 10ª in Lega Pro Prima Divisione/B
Pro Vercelli dettagli Vercelli Stadio Silvio Piola 3ª in Lega Pro Seconda Divisione/A, ripescato
Reggiana dettagli Reggio Emilia Stadio Giglio 7ª in Lega Pro Prima Divisione/A
Sorrento dettagli Sorrento (NA) Stadio Italia 2ª in Lega Pro Prima Divisione/A
SPAL dettagli Ferrara Stadio Paolo Mazza 9ª in Lega Pro Prima Divisione/A
Taranto dettagli Taranto Stadio Erasmo Iacovone 4ª in Lega Pro Prima Divisione/B
Ternana dettagli Terni Stadio Libero Liberati 15ª in Lega Pro Prima Divisione/B, ripescata
Tritium dettagli Trezzo sull'Adda (MI) Stadio Brianteo (Monza) 1ª in Lega Pro Seconda Divisione/A, promosso
Viareggio dettagli Viareggio (LU) Stadio Torquato Bresciani 17ª in Lega Pro Prima Divisione/B

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Squadra Allenatore
Avellino Italia Giovanni Bucaro Pisa Italia Dino Pagliari (1ª-23ª)
Italia Alessandro Pane (24ª-34ª)
Benevento Italia Gianni Simonelli (1ª-14ª)
Italia Carmelo Imbriani (15ª-34ª)
Pro Vercelli Italia Maurizio Braghin
Carpi Italia Massimiliano Maddaloni (1ª-7ª)
Italia Egidio Notaristefano (8ª-34ª e play-off)
Reggiana Italia Amedeo Mangone (1ª-17ª)
Italia Lamberto Zauli e Italia Salvatore Lanna (18ª-34ª)
Como Italia Ernestino Ramella (1ª-19ª)
Italia Giuseppe Manari (20ª-23ª)
Italia Vincenzo Chiarenza (24ª-26ª)
Italia Ernestino Ramella (27ª-34ª)
Sorrento Italia Maurizio Sarri (1ª-16ª)
Italia Gennaro Ruotolo (17ª-34ª e play-off)
Foggia Italia Valter Bonacina (1ª-8ª)
Italia Paolo Stringara (9ª-30ª)
Italia Valter Bonacina (31ª-34ª)
SPAL Italia Stefano Vecchi
Foligno Italia Giovanni Pagliari (1ª-7ª)
Italia Lamberto Magrini (8ª-34ª)
Taranto Italia Davide Dionigi
Lumezzane Italia Davide Nicola Ternana Italia Domenico Toscano
Monza Italia Gianfranco Motta Tritium Italia Simone Boldini (1ª-32ª)
Italia Roberto Romualdi (33ª-34ª)
Pavia Italia Manuele Domenicali (1ª-9ª)
Italia Rosario Pergolizzi (10ª-15ª)
Italia Claudio Sangiorgio (16ª-20ª)
Italia Giorgio Roselli (21ª-34ª e play-out)
Viareggio Italia Agenore Maurizi (1ª-23ª)
Italia Stefano Cuoghi (24ª-34ª e play-out)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Ternana 65 34 17 14 3 40 19 +21
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Taranto (-7) 63 34 19 13 2 41 16 +25
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Carpi 61 34 17 10 7 46 26 +20
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Sorrento (-2) 58 34 16 12 6 43 26 +17
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Pro Vercelli 57 34 15 12 7 40 19 +21
6. Benevento (-2) 56 34 17 7 10 46 34 +12
7. Pisa 46 34 11 13 10 37 35 +2
8. Lumezzane 43 34 12 7 15 28 35 -7
9. Reggiana (-2) 41 34 12 7 15 36 42 -6
10. Avellino 40 34 11 7 16 39 46 -7
11. Foggia (-4) 38 34 11 9 14 33 38 -5
12. Tritium 37 34 9 10 15 26 40 -14
13. Como (-3) 36 34 10 9 15 39 47 -8
Noatunloopsong (nuvola).svg 14. Viareggio 36 34 10 6 18 31 47 -16
Noatunloopsong (nuvola).svg 15. SPAL (-8) 34 34 11 9 14 32 36 -4
Noatunloopsong (nuvola).svg 16. Pavia 33 34 7 12 15 37 50 -13
Noatunloopsong (nuvola).svg 17. Monza 33 34 7 12 15 27 42 -15
1downarrow red.svg 18. Foligno (-3) 22 34 6 7 21 24 47 -23

Legenda:

      Promossa in Serie B 2012-2013.
Noatunloopsong (nuvola).svg Qualificata ai play-off o ai play-out.
      Retrocessa in Lega Pro Seconda Divisione 2012-2013.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio

Note:

La SPAL ha scontato 8 punti di penalizzazione.[2][3][4]
Il Taranto ha scontato 7 punti di penalizzazione.[5][2][3]
Il Foggia ha scontato 4 punti di penalizzazione.[2][3][6]
Il Como ha scontato 3 punti di penalizzazione.[3][6][7]
Il Foligno ha scontato 3 punti di penalizzazione.[6][8]
Il Sorrento ha scontato 2 punti di penalizzazione.[9]
Il Benevento ha scontato 2 punti di penalizzaione.[10]
La Reggiana ha scontato 2 punti di penalizzazione.[5]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ave Ben Car Com Fog Fol Lum Mon Pav Pis Pve Reg SPA Sor Tar Ter Tri Via
Avellino –––– 1-1 1-0 3-3 4-0 2-0 2-1 1-2 1-1 1-0 2-1 2-0 2-1 0-1 1-2 1-3 1-2 2-0
Benevento 2-2 –––– 0-1 1-0 0-1 1-0 3-0 1-0 2-0 2-0 1-1 2-2 2-0 1-0 2-1 0-2 1-0 5-1
Carpi 0-0 1-1 –––– 1-0 3-2 1-0 3-0 2-0 2-1 2-2 2-1 3-1 1-0 1-0 0-2 1-1 4-0 3-0
Como 1-0 2-1 1-0 –––– 0-0 2-2 2-1 0-1 2-1 1-2 1-0 1-2 0-2 2-2 1-1 0-0 1-2 1-2
Foggia 1-1 1-2 1-2 1-2 –––– 2-0 1-0 1-0 1-2 1-0 1-1 0-2 0-2 1-1 0-1 3-1 0-1 1-1
Foligno 1-0 2-2 1-0 1-2 0-1 –––– 1-2 1-0 2-2 0-2 0-0 1-1 0-1 2-1 1-2 1-1 0-1 1-1
Lumezzane 2-1 0-2 1-1 2-2 2-0 3-0 –––– 0-0 1-2 1-1 0-1 1-0 0-0 0-1 0-3 0-0 1-0 1-0
Monza 1-1 1-2 0-1 1-1 2-1 2-1 0-1 –––– 2-2 0-2 0-1 0-2 3-1 0-3 0-0 0-2 1-1 0-3
Pavia 2-3 1-2 0-0 2-1 0-2 3-0 0-2 0-0 –––– 1-1 1-2 1-1 1-0 0-2 0-2 0-0 2-2 1-2
Pisa 3-0 2-0 2-1 1-0 1-1 2-0 0-2 2-2 1-0 –––– 1-4 2-1 1-2 2-2 2-2 1-1 0-2 2-0
Pro Vercelli 4-1 3-0 0-0 2-0 0-0 0-1 1-0 1-1 0-1 0-0 –––– 2-0 1-0 4-0 0-0 0-0 2-0 2-0
Reggiana 1-0 0-2 1-1 2-4 0-2 2-1 1-0 1-2 2-1 1-0 1-1 –––– 3-0 1-1 0-1 0-2 3-1 1-1
SPAL 3-1 0-2 2-2 2-1 1-2 3-2 0-2 0-0 4-0 1-1 1-1 0-1 –––– 0-1 0-0 0-0 2-1 1-0
Sorrento 2-0 2-0 2-1 2-0 2-0 1-0 1-2 2-0 2-2 1-1 2-1 2-1 1-1 –––– 0-0 0-0 2-0 2-0
Taranto 2-0 1-1 1-1 3-1 2-1 1-0 1-0 2-1 2-1 0-0 0-0 1-0 1-0 1-0 –––– 0-1 2-0 2-0
Ternana 2-1 2-0 2-1 2-1 1-1 2-1 1-0 1-1 2-2 1-0 1-0 2-0 0-1 0-0 1-1 –––– 2-0 1-0
Tritium 1-0 2-1 0-1 1-1 1-1 0-1 0-0 1-3 1-1 0-0 1-2 0-1 1-1 0-0 1-1 2-0 –––– 0-2
Viareggio 0-1 2-1 0-3 1-2 0-2 1-0 4-0 1-1 1-3 2-0 0-1 2-1 2-0 2-2 0-0 0-3 0-1 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (18ª)
4 set. 2-0 Avellino-Foligno 0-1 8 gen.
4-0 Carpi-Tritium 1-0
1-0 Como-Pro Vercelli 0-2
1-2 Foggia-Benevento 1-0
0-3 Lumezzane-Taranto 0-1
0-3 Monza-Sorrento 0-2
1-1 Pavia-Reggiana 1-2
1-1 SPAL-Pisa 2-1
1-0 Ternana-Viareggio 3-0
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (19ª)
11 set. 3-0 Benevento-Lumezzane 2-0 15 gen.
1-2 Foligno-Como 2-2
3-0 Pisa-Avellino 0-1
0-0 Pro Vercelli-Foggia 1-1
1-2 Reggiana-Monza 2-0
2-2 Sorrento-Pavia 2-0
1-0 Taranto-SPAL 0-0
2-0 Tritium-Ternana 0-2
0-3 [11]Viareggio-Carpi 0-3


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (20ª)
18 set. 1-2 Avellino-Tritium 0-1 22 gen.
2-2 Benevento-Reggiana 2-0
3-0 Carpi-Lumezzane 1-1
2-2 Como-Sorrento 0-2
0-1 Monza-Pro Vercelli 1-1
1-1 Pisa-Foggia 0-1
1-0 SPAL-Viareggio 0-2
2-1 Taranto-Pavia 2-0
2-1 Ternana-Foligno 1-1
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (21ª)
25 set. 1-0 Foggia-Monza 1-2 29 gen.
2-2 Foligno-Benevento 0-1
0-0 Lumezzane-Ternana 0-1
0-0 Pavia-Carpi 1-2
0-0 Pro Vercelli-Pisa 4-1
2-4 Reggiana-Como 2-1
0-0 Sorrento-Taranto 0-1
1-1 Tritium-SPAL 1-2
0-1 Viareggio-Avellino 0-2


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (22ª)
2 ott. 0-1 Avellino-Sorrento 0-2 5 feb.
1-1 Benevento-Pro Vercelli 0-3
0-0 Como-Foggia 2-1
2-2 Monza-Pavia 0-0
0-2 Pisa-Tritium 0-0
2-1 Reggiana-Foligno 1-1
0-2 SPAL-Lumezzane 0-0
2-0 Taranto-Viareggio 0-0
2-1 Ternana-Carpi 1-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (23ª)
9 ott. 0-2 Carpi-Taranto 1-1 12 feb.
0-2 Como-SPAL 1-2
1-1 Foggia-Viareggio 2-0
1-1 Lumezzane-Pisa 2-0
1-1 Monza-Tritium 3-1
3-0 Pavia-Foligno 2-2
4-1 Pro Vercelli-Avellino 1-2
2-1 Sorrento-Reggiana 1-1
2-0 Ternana-Benevento 2-0


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (24ª)
12 ott. 1-0 Avellino-Carpi 0-0 25 feb.
1-0 Benevento-Sorrento 0-2
1-2 Foligno-Lumezzane 0-3
1-0 Pisa-Como 2-1
1-1 Reggiana-Pro Vercelli 0-2
4-0 SPAL-Pavia 0-1
0-1 Taranto-Ternana 1-1
1-1 Tritium-Foggia 1-0
1-1 Viareggio-Monza 3-0
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (25ª)
16 ott. 1-0 Carpi-SPAL 2-2 4 mar.
2-1 Como-Benevento 0-1
0-2 Foggia-Reggiana 2-0
1-0 Lumezzane-Tritium 0-0
1-1 Monza-Avellino 2-1
1-2 Pavia-Viareggio 3-1
0-0 Pro Vercelli-Taranto 0-0
1-0 Sorrento-Foligno 1-2
1-0 Ternana-Pisa 1-1


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (26ª)
23 ott. 1-3 Avellino-Ternana 1-2 11 mar.
3-1 Carpi-Reggiana 1-1
0-1 Foligno-Foggia 0-2
0-2 Pavia-Lumezzane 2-1
2-0 Pisa-Benevento 0-2
0-1 SPAL-Sorrento 1-1
2-1 Taranto-Monza 0-0
1-2 Tritium-Pro Vercelli 0-2
1-2 Viareggio-Como 2-1
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (27ª)
30 ott. 2-1 Benevento-Taranto 1-1 18 mar.
1-2 Como-Tritium 1-1
1-1 Foggia-Avellino 0-4
1-0 Lumezzane-Viareggio 0-4
3-1 Monza-SPAL 0-0
0-1 Pro Vercelli-Foligno 0-0
1-0 Reggiana-Pisa 1-2
2-1 Sorrento-Carpi 0-1
2-2 Ternana-Pavia 0-0


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (28ª)
6 nov. 2-0 Avellino-Reggiana 0-1 25 mar.
3-2 Carpi-Foggia 2-1
0-2 Foligno-Pisa 0-2
0-0 Lumezzane-Monza 1-0
1-2 Pavia-Pro Vercelli 1-0
0-0 SPAL-Ternana 1-0
3-1 Taranto-Como 1-1
2-1 Tritium-Benevento 0-1
2-2 Viareggio-Sorrento 0-2
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (29ª)
13 nov. 2-2 Benevento-Avellino 1-1 1º apr.
1-0 Como-Carpi 0-1
0-1 Foggia-Taranto 1-2
0-1 Foligno-Tritium 1-0
0-2 Monza-Ternana 1-1
1-0 Pisa-Pavia 1-1
2-0 Pro Vercelli-Viareggio 1-0
3-0 Reggiana-SPAL 1-0
1-2 Sorrento-Lumezzane 1-0


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (30ª)
20 nov. 3-3 Avellino-Como 0-1 4 apr.
2-0 Carpi-Monza 1-0
0-1 Lumezzane-Pro Vercelli 0-1
1-2 Pavia-Benevento 0-2
1-2 SPAL-Foggia 2-0
0-0 Taranto-Pisa 2-2
0-0 Ternana-Sorrento 0-0
0-1 Tritium-Reggiana 1-3
1-0 Viareggio-Foligno 1-1
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (31ª)
27 nov. 2-1 Avellino-Lumezzane 1-2 25 apr.
0-1 Benevento-Carpi 1-1
2-1 Como-Pavia 1-2
1-1 Foggia-Sorrento 0-2
1-0 Foligno-Monza 1-2
2-0 Pisa-Viareggio 0-2
1-0 Pro Vercelli-SPAL 1-1
0-2 Reggiana-Ternana 0-2
1-1 Tritium-Taranto 0-2


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (32ª)
4 dic. 2-2 Carpi-Pisa 1-2 22 apr.
2-0 Lumezzane-Foggia 0-1
1-1 Monza-Como 1-0
2-3 Pavia-Avellino 1-1
2-0 Sorrento-Tritium 0-0
0-2 SPAL-Benevento 0-2
1-0 Taranto-Foligno 2-1
1-0 Ternana-Pro Vercelli 0-0
2-1 Viareggio-Reggiana 1-1
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (33ª)
11 dic. 2-1 Avellino-SPAL 1-3 29 apr.
5-1 Benevento-Viareggio 1-2
2-1 Como-Lumezzane 2-2
3-1 Foggia-Ternana 1-1
1-0 Foligno-Carpi 0-1
2-2 Pisa-Monza 2-0
4-0 Pro Vercelli-Sorrento 1-2
0-1 Reggiana-Taranto 0-1
1-1 Tritium-Pavia 2-2


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (34ª)
18 dic. 2-1 Carpi-Pro Vercelli 0-0 6 mag.
1-0 Lumezzane-Reggiana 0-1
1-2 Monza-Benevento 0-1
0-2 Pavia-Foggia 2-1
1-1 Sorrento-Pisa 2-2
3-2 SPAL-Foligno 1-0
2-0 Taranto-Avellino 2-1
2-1 Ternana-Como 0-0
0-1 Viareggio-Tritium 2-0

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]
Semifinali Finale
            
5 Pro Vercelli 2 0 2
2 Taranto 1 0 1
5 Pro Vercelli 0 3 3
3 Carpi 0 1 1
4 Sorrento 0 1 1
3 Carpi[12] 1 0 1
Semifinali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Pro Vercelli 2-1 Taranto Vercelli, 20 maggio 2012
Taranto 0-0 Pro Vercelli Taranto, 27 maggio 2012
Sorrento 0-1 Carpi Sorrento, 20 maggio 2012
Carpi[12] 0-1 Sorrento Carpi, 27 maggio 2012
Finali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Pro Vercelli 0-0 Carpi Vercelli, 3 giugno 2012
Carpi 1-3 Pro Vercelli Modena, 10 giugno 2012

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Monza 0-1 Viareggio Monza, 20 maggio 2012
Viareggio 4-1 Monza Viareggio, 27 maggio 2012
Pavia 0-0 SPAL Pavia, 20 maggio 2012
SPAL 0-2 Pavia Ferrara, 27 maggio 2012

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Taranto (19)
  • Minor numero di sconfitte: Taranto (2)
  • Migliore attacco: Carpi - Benevento (46 gol fatti)
  • Miglior difesa: Taranto (16 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Taranto (+25)
  • Maggior numero di pareggi: Ternana e Pisa (14)
  • Minor numero di pareggi: Viareggio (6)
  • Minor numero di vittorie: Foligno (6)
  • Maggior numero di sconfitte: Foligno (21)
  • Peggiore attacco: Foligno (24 gol fatti)
  • Peggior difesa: Pavia (50 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Foligno (-23)
  • Miglior serie positiva: Taranto (24 risultati utili consecutivi, dall'11ª alla 34ª giornata)

Partite

  • Partita con più reti (6):
Reggiana - Como 2-4
Avellino - Como 3-3
Benevento - Viareggio 5-1
  • Partita con maggiore scarto di gol (4):
Carpi - Tritium 4-0
SPAL - Pavia 4-0
Pro Vercelli - Sorrento 4-0
Benevento - Viareggio 5-1
Avellino - Foggia 4-0
Viareggio - Lumezzane 4-0
  • Maggior numero di reti segnate in una giornata: 28 (16ª giornata)
  • Minor numero di reti segnate in una giornata: 12 (22ª giornata)

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Anche questo girone, come quello sopra, è misto: squadre del Centro-Sud Italia si mischiano con quelle del Nord. Voglia di rivalsa per lo Spezia che dopo il fallimento dell'2008, ritorna in Serie B dopo 4 anni: inizio disastroso per i liguri che dopo aver esonerato Gustinetti alla 5ª giornata, chiamano Michele Serena, e da quel momento gli aquilotti non si fermarono più, condivise con il Trapani la testa della classifica, a febbraio persero il primo scontro diretto con i siciliani che si portarono a +11, ma a marzo i granata crollarono e lasciò strada agli spezzini che sorpassarono alla 33ª giornata con la vittoria contro la Triestina dei liguri e il pareggio dei trapanesi contro il Südtirol, gli aquilotti conquistarono la B il 6 maggio con la vittoria al Picco contro il Latina, i play-off videro la vittoria storica della Virtus Lanciano che in semifinale eliminarono il Siracusa (1-0; 2-2) e in finale sconfisse un'altra volta un Trapani alla ricerca disperata della B per la prima volta come gli abruzzesi (1-1; 3-1): questa promozione in B dei rossoneri ricorda molto quella del 1996 del Castel di Sangro.

La prima squadra a retrocedere in Seconda Divisione fu il Bassano, seguito nei play-out da Piacenza (contro il Prato) e Triestina (contro il Latina 0-2; 2-2), i piacentini ripartirono dalla Serie D mentre i giuliani si iscrissero in Eccellenza, stessa sorte per Pergocrema e Siracusa, i toscani furono ripescati.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Capacità Città (prov.) Stadio Stagione 2010-2011
Andria BAT dettagli Andria Stadio Degli Ulivi 13ª in Lega Pro Prima Divisione/B
Barletta dettagli Barletta Stadio Cosimo Puttilli 11ª in Lega Pro Prima Divisione/B
Bassano dettagli Bassano del Grappa (VI) Stadio Rino Mercante 11ª in Lega Pro Prima Divisione/A
Carrarese dettagli Carrara (MS) Stadio dei Marmi 2ª in Lega Pro Seconda Divisione/B, promosso dopo i paly-off
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini 10ª in Lega Pro Prima Divisione/A
Feralpisalò dettagli Salò e Lonato del Garda (BS) Stadio Lino Turina 2ª in Lega Pro Seconda Divisione/A, promosso dopo i play-off
Frosinone dettagli Frosinone Stadio Comunale Matusa 22ª in Serie B
Latina dettagli Latina Stadio Domenico Francioni 1ª in Lega Pro Seconda Divisione/C, promosso
Pergocrema dettagli Crema (CR) Stadio Giuseppe Voltini 14ª in Lega Pro Prima Divisione/A
Piacenza dettagli Piacenza Stadio Leonardo Garilli 19ª in Serie B, retrocesso
Portogruaro dettagli Portogruaro (VE) Stadio Pier Giovanni Mecchia 21ª in Serie B, retrocesso
Prato dettagli Prato Stadio Lungobisenzio 3ª in Lega Pro Seconda Divisione/B, ripescato
Siracusa dettagli Siracusa Stadio Nicola De Simone 9ª in Lega Pro Prima Divisione/B
Spezia dettagli La Spezia Stadio Alberto Picco 5ª in Lega Pro Prima Divisione/A
Südtirol dettagli Bolzano Stadio Druso 16ª in Lega Pro Prima Divisione/A, ripescato
Trapani dettagli Trapani Stadio Polisportivo Provinciale 2ª in Lega Pro Seconda Divisione/C, promosso dopo i play-off
Triestina dettagli Trieste Stadio Nereo Rocco 20ª in Serie B, retrocesso
Virtus Lanciano dettagli Lanciano (CH) Stadio Guido Biondi 8ª in Lega Pro Prima Divisione/B

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Squadra Allenatore
Andria BAT Italia Giuseppe Di Meo (1ª-19ª)
Italia Vincenzo Cosco (20ª-34ª)
Piacenza Italia Francesco Monaco
Barletta Italia Marco Cari (1ª-22ª)
Italia Nello Di Costanzo (23ª-34ª)
Portogruaro Italia Massimo Rastelli
Bassano Italia Giuseppe Brucato Prato Italia Vincenzo Esposito
Carrarese Italia Stefano Sottili Siracusa Italia Andrea Sottil
Cremonese Italia Oscar Brevi Spezia Italia Elio Gustinetti (1ª-5ª)
Italia Michele Serena (6ª-34ª)
Feralpisalò Italia Claudio Rastelli (1ª-5ª)
Italia Gian Marco Remondina (6ª-34ª)
Sudtirol Italia Giovanni Stroppa
Frosinone Italia Carlo Sabatini (1ª-14ª)
Italia Eugenio Corini (15ª-34ª)
Trapani Italia Roberto Boscaglia
Latina Italia Stefano Sanderra (1ª-9ª)
Italia Marco Ghirotto (10ª-24ª)
Italia Stefano Sanderra (25ª-34ª e play-out)
Triestina Italia Gian Cesare Discepoli (1ª-9ª)
Italia Giuseppe Galderisi (10ª-34ª e play-out)
Pergocrema Italia Fabio Brini Virtus Lanciano Italia Carmine Gautieri

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Spezia 62 34 17 11 6 48 29 +19
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Trapani 60 34 17 9 8 57 42 +15
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Siracusa (-5) 58 34 18 9 7 46 31 +15
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Virtus Lanciano 54 34 15 9 10 40 35 +5
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Cremonese (-6) 49 34 15 10 9 47 30 +17
6. Barletta (-1) 48 34 12 13 9 43 38 +5
7. Südtirol 46 34 11 13 10 39 34 +5
8. Frosinone 45 34 13 6 15 40 41 -1
9. Carrarese 45 34 11 12 11 43 39 +4
10. Portogruaro 42 34 10 12 12 41 45 -4
11. Pergocrema (-5) 40 34 12 9 13 33 46 -13
12. Andria BAT 39 34 9 12 13 37 38 -1
13. Feralpisalò 38 34 9 11 14 26 37 -11
Noatunloopsong (nuvola).svg 14. Prato 35 34 8 11 15 36 44 -8
Noatunloopsong (nuvola).svg 15. Triestina 35 34 9 8 17 43 55 -12
Noatunloopsong (nuvola).svg 16. Latina 35 34 8 11 15 37 45 -8
Noatunloopsong (nuvola).svg 17. Piacenza (-9) 34 34 10 13 11 41 49 -8
1downarrow red.svg 18. Bassano 32 34 7 11 16 29 48 -19

Legenda:

      Promossa in Serie B 2012-2013.
Noatunloopsong (nuvola).svg Qualificata ai play-off o ai play-out.
      Retrocessa in Lega Pro Seconda Divisione 2012-2013.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio

Note:

Il Piacenza ha scontato 9 punti di penalizzazione.[5][2][3]
La Cremonese ha scontato 6 punti di penalizzazione.[5]
Il Siracusa ha scontato 5 punti di penalizzazione.[2][13][14]
Il Pergocrema ha scontato 5 punti di penalizzazione[2][3][15]
Il Barletta ha scontato 1 punto di penalizzazione.[16]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

And Bar Bas Car Cre Fer Fro Lat Per Pia Por Pra Sir Spe Sud Tra Tri VLa
Andria BAT –––– 2-1 1-1 2-0 0-1 1-1 2-2 0-1 1-2 1-0 5-0 1-0 1-0 1-2 3-1 1-2 2-1 0-1
Barletta 2-2 –––– 1-0 2-0 1-0 0-1 1-0 1-1 2-0 2-1 1-1 3-1 3-2 0-1 1-1 0-2 1-1 2-2
Bassano V. 0-2 0-1 –––– 1-0 1-3 1-2 2-1 0-1 0-1 2-2 1-0 0-0 1-2 0-0 0-0 0-7 2-0 0-1
Carrarese 3-1 0-0 1-0 –––– 2-1 0-0 0-1 2-0 4-1 2-2 2-0 0-0 1-1 2-1 1-1 3-0 3-0 1-3
Cremonese 1-0 2-2 4-2 3-0 –––– 1-0 2-0 2-0 1-1 0-1 1-2 0-0 3-1 3-2 1-1 2-4 1-1 2-0
Feralpi Salò 0-0 1-0 0-0 2-2 1-0 –––– 1-2 2-1 0-3 0-1 0-2 0-1 1-2 1-1 0-0 1-2 2-0 1-1
Frosinone 1-0 2-1 1-2 1-0 0-1 1-1 –––– 1-1 5-1 2-0 2-1 3-1 0-1 3-2 1-2 1-2 2-1 2-1
Latina 5-2 1-1 0-1 1-0 1-1 0-1 2-0 –––– 1-2 2-2 4-1 0-1 1-1 1-2 2-1 3-0 0-2 1-3
Pergocrema 0-0 0-2 2-0 2-2 1-3 1-0 3-0 1-1 –––– 0-2 1-4 0-0 2-0 1-2 2-1 0-5 0-0 0-2
Piacenza 0-0 2-2 3-2 0-3 1-3 2-2 1-1 1-1 0-0 –––– 0-0 4-3 1-1 0-1 0-0 0-1 0-3 3-1
Portogruaro 1-1 1-1 1-1 3-1 0-4 0-0 1-0 1-1 0-1 2-2 –––– 2-2 0-1 1-1 1-0 2-2 3-1 2-3
Prato 2-1 1-2 0-2 1-1 0-0 2-3 1-0 2-1 2-0 0-3 1-1 –––– 0-1 2-2 2-3 1-2 5-0 0-1
Siracusa 2-0 2-0 2-2 3-1 0-0 1-0 1-0 0-0 1-2 3-0 1-0 3-0 –––– 3-1 1-3 3-1 2-0 1-0
Spezia 0-0 1-1 3-0 1-1 0-0 3-0 2-1 3-0 2-0 3-0 0-2 1-0 1-1 –––– 2-1 2-0 1-1 1-0
Südtirol 1-1 3-2 0-0 1-1 2-0 2-0 1-0 2-0 0-1 1-2 2-0 2-2 0-0 1-2 –––– 1-1 1-1 1-0
Trapani 1-1 1-1 3-3 1-0 0-0 2-0 2-2 2-0 0-0 3-0 1-5 2-1 1-2 1-0 1-0 –––– 3-2 1-3
Triestina 1-1 1-2 2-2 2-3 1-0 1-0 1-2 2-2 3-2 1-3 1-0 0-2 4-0 1-2 1-2 2-1 –––– 3-0
Virtus Lanciano 2-1 2-1 1-0 1-1 2-1 1-2 0-0 2-1 0-0 1-2 0-1 0-0 1-1 0-0 2-1 0-0 3-2 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (18ª)
4 set. 1-0 Barletta-Frosinone 1-2 8 gen.
0-1 Bassano V.-V. Lanciano 0-1
3-0 Cremonese-Carrarese 1-2
1-1 Latina-Siracusa 0-0
0-1 Portogruaro-Pergocrema 4-1
0-0 Spezia-Andria BAT 2-1
1-2 Südtirol-Piacenza 0-0
2-1 Trapani-Prato 2-1
1-0 Triestina-FeralpiSalò 0-2
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (19ª)
11 set. 0-1 Andria BAT-Cremonese 0-1 15 gen.
2-0 Carrarese-Latina 0-1
0-0 FeralpiSalò-Südtirol 0-2
3-2 Frosinone-Spezia 1-2
2-0 Pergocrema-Bassano V. 1-0[17]
0-1 Piacenza-Trapani 0-3
1-2 Prato-Barletta 1-3
1-0 Siracusa-Portogruaro 1-0
3-2 V. Lanciano-Triestina 0-3


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (20ª)
18 set. 2-2 Barletta-Andria BAT 1-2 22 gen.
4-2 Cremonese-Bassano V. 3-1
1-2 Latina-Pergocrema 1-1
3-1 Portogruaro-Carrarese 0-2
0-1 Prato-V. Lanciano 0-0
3-0 Spezia-Piacenza 1-0
1-0 Südtirol-Frosinone 2-1
2-0 Trapani-FeralpiSalò 2-1
4-0 Triestina-Siracusa 0-2
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (21ª)
25 set. 2-1 Andria BAT-Triestina 1-1 29 gen.
0-1 Bassano V.-Latina 1-0
3-0 Carrarese-Trapani 0-1
0-2 FeralpiSalò-Portogruaro 0-0
3-1 Frosinone-Prato 0-1
2-1 Pergocrema-Südtirol 1-0
1-3 Piacenza-Cremonese 1-0
3-1 Siracusa-Spezia 1-1
2-1 V. Lanciano-Barletta 2-2


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (22ª)
2 ott. 1-1 Barletta-Latina 1-1 5 feb.
3-2 Cremonese-Spezia 0-0
1-2 FeralpiSalò-Siracusa 0-1
2-1 Frosinone-V. Lanciano 0-0
2-2 Portogruaro-Piacenza 0-0
2-0 Prato-Pergocrema 0-0
0-0 Südtirol-Bassano V. 0-0
1-1 Trapani-Andria BAT 2-1
2-3 Triestina-Carrarese 0-3
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (23ª)
9 ott. 1-0 Andria BAT-Prato 1-2 12 feb.
0-1 Bassano V.-Barletta 0-1
0-1 Carrarese-Frosinone 0-1
0-2 Latina-Triestina 2-2
1-0 Pergocrema-FeralpiSalò 3-0
3-1 Piacenza-V. Lanciano 2-1
0-0 Siracusa-Cremonese 1-3
2-0 Spezia-Trapani 0-1
2-0 Südtirol-Portogruaro 0-1


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (24ª)
12 ott. 1-1 Barletta-Südtirol 2-3 25 feb.
3-1 Carrarese-Andria BAT 0-2
0-1 FeralpiSalò-Piacenza 2-2
2-1 Frosinone-Triestina 2-1
2-0 Pergocrema-Siracusa 2-1
1-1 Portogruaro-Bassano V. 0-1
2-1 Prato-Latina 1-0
0-0 Trapani-Cremonese 4-2
0-0 V. Lanciano-Spezia 0-1
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (25ª)
16 ott. 2-2 Andria BAT-Frosinone 0-1 4 mar.
1-0 Bassano V.-Carrarese 0-1
1-2 Cremonese-Portogruaro 4-0
0-1 Latina-FeralpiSalò 1-2
4-3 Piacenza-Prato 3-0
3-1 Siracusa-Trapani 2-1
2-0 Spezia-Pergocrema 2-1
1-0 Südtirol-V. Lanciano 1-2
1-2 Triestina-Barletta 1-1


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (26ª)
23 ott. 0-2 Barletta-Trapani 1-1 11 mar.
2-1 Carrarese-Spezia 1-1
0-0 FeralpiSalò-Bassano V. 2-1
1-1 Frosinone-Latina 0-2
0-2 Pergocrema-Piacenza 0-0
3-1 Portogruaro-Triestina 0-1
0-0 Prato-Cremonese 0-0
1-3 Siracusa-Südtirol 0-0
2-1 V. Lanciano-Andria BAT 1-0
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (27ª)
30 ott. 0-1 Barletta-FeralpiSalò 0-1 18 mar.
1-2 Bassano V.-Siracusa 2-2
2-0 Cremonese-V. Lanciano 1-2
5-2 Latina-Andria BAT 1-0
0-3 Piacenza-Carrarese 2-2
0-2 Spezia-Portogruaro 1-1
2-2 Südtirol-Prato 3-2
2-2 Trapani-Frosinone 2-1
3-2 Triestina-Pergocrema 0-0


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (28ª)
6 nov. 1-1 Andria BAT-Bassano V. 2-0 15 mar.
1-1 FeralpiSalò-Spezia 0-3
0-1 Frosinone-Cremonese 0-2
0-5 Pergocrema-Trapani 0-0
1-1 Portogruaro-Barletta 1-1
1-1 Prato-Carrarese 0-0
3-0 Siracusa-Piacenza 1-1
1-2 Triestina-Südtirol 1-1
2-1 V. Lanciano-Latina 3-1
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (29ª)
13 nov. 2-0 Barletta-Pergocrema 2-0 1º apr.
2-0 Bassano V.-Triestina 2-2
1-1 Carrarese-Siracusa 1-3
1-0 Cremonese-FeralpiSalò 0-1
4-1 Latina-Portogruaro 1-1
1-1 Piacenza-Frosinone 0-2
1-0 Spezia-Prato 2-2
1-1 Südtirol-Andria BAT 1-3
1-3 Trapani-V. Lanciano 0-0


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (30ª)
20 nov. 1-0 Andria BAT-Piacenza 0-0 4 apr.
0-0 Bassano V.-Spezia 0-3
0-1 FeralpiSalò-Prato 3-2
2-1 Latina-Südtirol 0-2
3-0 Pergocrema-Frosinone 1-5
2-2 Portogruaro-Trapani 5-1
2-0 Siracusa-Barletta 2-3
1-0 Triestina-Cremonese 1-1
1-1 V. Lanciano-Carrarese 3-1
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (31ª)
27 nov. 1-1 Andria BAT-FeralpiSalò 0-0 25 apr.
1-1 Carrarese-Südtirol 1-1
1-1 Cremonese-Pergocrema 3-1
1-2 Frosinone-Bassano V. 1-2
0-3 Piacenza-Triestina 3-1
0-1 Prato-Siracusa 0-3
1-1 Spezia-Barletta 1-0
2-0 Trapani-Latina 0-3
0-1 V. Lanciano-Portogruaro 3-2


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (32ª)
4 dic. 1-0 Barletta-Cremonese 2-2 22 apr.
0-0 Bassano V.-Prato 2-0
2-2 FeralpiSalò-Carrarese 0-0
2-2 Latina-Piacenza 1-1
0-2 Pergocrema-V. Lanciano 0-0
1-0 Portogruaro-Frosinone 1-2
2-0 Siracusa-Andria BAT 0-1
1-2 Südtirol-Spezia 1-2
2-1 Triestina-Trapani 2-3
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (33ª)
11 dic. 1-2 Andria BAT-Pergocrema 0-0 29 apr.
0-0 Carrarese-Barletta 0-2
2-0 Cremonese-Latina 1-1
1-1 Frosinone-FeralpiSalò 2-1
3-2 Piacenza-Bassano V. 2-2
1-1 Prato-Portogruaro 2-2
1-1 Spezia-Triestina 2-1
1-0 Trapani-Südtirol 1-1
1-1 V. Lanciano-Siracusa 0-1


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (34ª)
18 dic. 2-1 Barletta-Piacenza 2-2 6 mag.
0-7 Bassano V.-Trapani 3-3
1-1 FeralpiSalò-V. Lanciano 2-1
1-2 Latina-Spezia 0-3
2-2 Pergocrema-Carrarese 1-4
1-1 Portogruaro-Andria BAT 0-5
1-0 Siracusa-Frosinone 1-0
2-0 Südtirol-Cremonese 1-1
0-2 Triestina-Prato 0-5

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]
Semifinali Finale
            
4 Virtus Lanciano 1 2 3
3 Siracusa 0 2 2
4 Virtus Lanciano 1 3 4
2 Trapani 1 1 2
5 Cremonese 1 1 2
2 Trapani[12] 1 1 2
Semifinali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Cremonese 1-1 Trapani Cremona, 20 maggio 2012
Trapani[12] 1-1 Cremonese Erice, 27 maggio 2012
Virtus Lanciano 1-0 Siracusa Lanciano, 20 maggio 2012
Siracusa 2-2 Virtus Lanciano Siracusa, 27 maggio 2012
Finali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Virtus Lanciano 1-1 Trapani Lanciano, 3 giugno 2012
Trapani 1-3 Virtus Lanciano Erice, 10 giugno 2012

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Piacenza 1-0 Prato Piacenza, 20 maggio 2012
Prato[18] 1-0 Piacenza Prato, 27 maggio 2012
Latina 2-0 Triestina Latina, 20 maggio 2012
Triestina 2-2 Latina Trieste, 27 maggio 2012

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

'Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Siracusa (18)
  • Minor numero di sconfitte: Spezia (6)
  • Miglior serie di vittorie: Trapani (9 vittorie consecutive dalla 16ª alla 24ª giornata)
  • Migliore attacco: Trapani (57 gol fatti)
  • Miglior difesa: Spezia (29 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Spezia (+19)
  • Maggior numero di pareggi: Barletta, Sudtirol e Piacenza (13)
  • Minor numero di pareggi: Frosinone (6)
  • Minor numero di vittorie: Bassano Virtus (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Triestina (17)
  • Peggiore attacco: Bassano Virtus (29 gol fatti)
  • Peggior difesa: Triestina (55 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Bassano Virtus (-19)
  • Miglior serie positiva: Siracusa (13 risultati utili consecutivi, dalla 9ª alla 22ª giornata)

PArtite

  • Partita con più reti (7):
Piacenza - Prato 4-3
Bassano Virtus - Trapani 0-7
Latina - Andria 5-2
  • Partita con maggiore scarto di gol (7):
Bassano Virtus - Trapani 0-7
  • Maggior numero di reti segnate in una giornata: 34 (34ª giornata)
  • Minor numero di reti segnate in una giornata: 9 (22ª giornata)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Date e orari campionato 2011-2012 (PDF)[collegamento interrotto], sito ufficiale Lega pro. URL consultato il 12 agosto 2011.
  2. ^ a b c d e f LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato il 9 febbraio 2012.
  3. ^ a b c d e f LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato il 13 aprile 2012.
  4. ^ Disciplinare: penalizzazioni per Isola Liri, Spal, Virtus Lanciano e Ravenna, sito ufficiale FIGC. URL consultato il 26 settembre 2011.
  5. ^ a b c d LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE[collegamento interrotto], sito ufficiale Lega pro. URL consultato il 9 agosto 2011.
  6. ^ a b c LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato il 25 ottobre 2011.
  7. ^ LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato l'8 marzo 2012.
  8. ^ Il TNAS riduce di 1 punto la penalizzazione del Foligno (PDF)[collegamento interrotto], sito ufficiale CONI. URL consultato il 24 aprile 2012.
  9. ^ LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato l'11 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2014).
  10. ^ Il TNAS riduce a 2 punti la penalizzazione del Benevento (PDF), sito ufficiale CONI. URL consultato il 30 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2012).
  11. ^ Risultato deciso a tavolino COMUNICATO UFFICIALE N. 22/DIV DEL 20 SETTEMBRE 2011 (PDF)[collegamento interrotto], sito ufficiale Lega pro. URL consultato il 20 settembre 2011.
  12. ^ a b c d Qualificato per il miglior piazzamento in classifica generale.
  13. ^ LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato il 15 settembre 2011.
  14. ^ LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato il 27 ottobre 2011.
  15. ^ LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato il 15 dicembre 2011.
  16. ^ LE DECISIONI DELLA COMMISSIONE DISCIPLINARE (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato il 15 marzo 2012.
  17. ^ La Corte di Giustizia Federale ripristina il risultato Bassano V.-Pergocrema 0-1 (PDF), sito ufficiale FIGC. URL consultato il 16 febbraio 2012.
  18. ^ Retrocesso per il peggior piazzamento in classifica generale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio