Fabio Brini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fabio Brini
Fabio Brini Udinese 1985.JPG
Brini all'Udinese nel 1985
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Ritirato 1994 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1978-1979 Ascoli 0 (-0)
1979-1981 Civitanovese 63 (-37)
1981-1983 Ascoli 57 (-56)
1983-1988 Udinese 92 (-113)
1988-1989 Lanerossi Vicenza 27 (-28)
1989-1992 Avellino 12 (-12)
1992-1993 Avezzano 29 (-20)
1993-1994 Fermana 34 (-15)
Carriera da allenatore
1995-1996 600px Rosso e Blu3-Flag.svg Montegiorgese
1996-1998 Ancona Vice
1998-1999 Foggia
1999-2002 Ancona
2002-2004 Taranto
2004-2006 Ternana
2007 Martina
2008-2009Salernitana
2011-2012 Pergocrema
2013 Carpi
2014-2015 Benevento
2015-2016 Pavia
2016-2017 Ancona
2019 Fano
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 marzo 2019

Fabio Brini (Porto Sant'Elpidio, 1º maggio 1957) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

Da allenatore ha collezionato quattro promozioni dalla Serie C1 alla Serie B: la prima con l'Ancona nel 1996-1997 come vice (subentrando poi nei play-off), la seconda sempre con l'Ancona nel 1999-2000, la terza con la Salernitana nel 2007-2008,[1] e la quarta con il Carpi nel 2012-2013.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili dell'Ascoli, ha giocato due campionati di Serie A da titolare fra i pali della squadra marchigiana, dal 1981 al 1983, prima di continuare la carriera di portiere in massima serie con l'Udinese (quattro campionati in massima serie, di cui tre da titolare, e uno in Serie B).[2]

Nel 1988 scende in Serie C1 per difendere la porta del L.R. Vicenza, quindi torna fra i cadetti per ricoprire per due stagioni e mezza il ruolo di portiere di riserva dell'Avellino.

Brini (a destra) all'Ascoli nel 1982, assieme al collega Zoff della Juventus.

A gennaio 1992 e nella stagione successiva difende la porta dell'Avezzano. Nel 1993-1994 si trasferisce alla Fermana, con cui ottiene la promozione in Serie C2 in seguito a ripescaggio.

In carriera ha totalizzato complessivamente 142 presenze in Serie A e 19 in Serie B.

In quella stagione Brini detiene il record di imbattibilità casalinga per circa 877 minuti (subisce il primo gol interno alla prima giornata di ritorno). [3]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Comincia allenando la Montegiorgese, compagine marchigiana con cui disputa un campionato Dilettanti. Passa all'Ancona, dove si divide tra il ruolo di primo allenatore e di quello in seconda. Nel 1999 subentra a Lorenzo Mancano sulla panchina del Foggia, in ultimo in classifica nel girone B di C1. Raggiunge i play-out ma si arrende all'Ancona e la squadra retrocede in Serie C2. L'anno dopo il torna ad allenare l'Ancona, con cui raggiungerà una promozione in Serie B.

Dopo due esoneri di fila al Taranto e alla Ternana, Brini viene chiamato tre volte ad allenare la Salernitana. Con i granata da subentrante ottiene la promozione in Serie B nel 2007-2008 e la permanenza in cadetteria nel 2008-2009. A salvezza raggiunta, il 19 giugno 2009 arriva la nota ufficiale della conferma di Brini sulla panchina della Salernitana; tuttavia il successivo 19 settembre viene esonerato[4] a seguito di un brutto inizio di torneo, che vede i granata rimasti a zero punti in classifica dopo le prime 5 giornate.

Il 5 agosto 2011 va al Pergocrema, tornando a sedersi su una panchina dopo un anno di inattività[5]. Il 5 aprile 2012 viene esonerato per divergenze con la società[6]; il giorno seguente viene richiamato dopo che i calciatori avevano chiesto alla società di far rientrare il provvedimento[7]. Nel 2013 viene ingaggiato dal Carpi nel girone di ritorno e porta alla storica promozione in B vincendo i play-off con il Lecce.

Il 20 gennaio 2014 subentra a Guido Carboni alla guida del Benevento, squadra militante nel girone B di Lega Pro Prima Divisione. Con i giallorossi si qualifica ai play-off dove viene eliminato nelle semifinali. Per l'anno 2014-2015 viene confermato alla guida del Benevento dove prova a centrare la sua quinta promozione in Serie B: il 19 aprile 2015, nonostante il secondo posto in campionato e il record per i sanniti di 71 punti, viene esonerato dalla guida della squadra campana, chiudendo così la sua esperienza con 47 partite disputate, 91 punti conquistati, 25 vittorie, 16 pareggi e 6 sconfitte[8].

Il 20 dicembre dello stesso anno diventa il nuovo tecnico del Pavia, sostituendo l'esonerato Michele Marcolini[9]; il successivo 13 marzo 2016 viene esonerato dopo aver collezionato 16 punti in 10 giornate con 4 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte, con la squadra al quinto posto[10]. L'8 luglio seguente torna ad Ancona, di cui è nominato tecnico dalla nuova proprietà di Fabiano Ranieri, sostituendo Giovanni Cornacchini.[11] Viene sollevato dall'incarico il 14 febbraio 2017, dopo un periodo negativo per la squadra dorica.[12] Il 17 marzo rescinde il contratto che lo legava ai Biancorossi fino al 2018.[13]

Il 11 marzo 2019 viene chiamato dal A.J. Fano per sostituire Massimo Epifani con la squadra all'ultimo posto in Serie C[14] . Il 5 maggio termina il campionato all'ultimpo posto, ad un punto dalla salvezza diretta, con la squadra che retrocede in Serie D.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 5 maggio 2019. In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale Vittorie %
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
1999-2000 Italia Ancona C1 34+3 17+1 11+2 6 CI-C 4 2 1 1 - - - - - - - - - - 41 20 14 7 48,78
2000-2001 B 38 14 9 15 CI 3 2 0 1 - - - - - - - - - - 41 16 9 16 39,02
2001-2002 B 18 6 3 9 CI 3 2 0 1 - - - - - - - - - - 21 8 3 10 38,10
2002-2003 Italia Taranto C1 26 10 7 9 CI-C - - - - - - - - - - - - - - 26 10 7 9 38,46
2002-2003 C1 13 2 4 7 CI-C 4 1 3 0 - - - - - - - - - - 17 3 7 7 17,65
Totale Taranto 39 12 11 16 4 1 3 0 - - - - - - - - 43 13 14 16 30,23
2004-2005 Italia Ternana B 33 12 12 9 CI - - - - - - - - - - - - - - 33 12 12 9 36,36
2005-2006 B 23 4 11 8 CI - - - - - - - - - - - - - - 23 4 11 8 17,39
Totale Ternana 56 16 23 17 - - - - - - - - - - - - 56 16 23 17 28,57
2006-2007 Italia Martina C2 10+2 4+1 4+1 2 CI-C 0 0 0 0 - - - - - - - - - - 12 5 5 2 41,67
2007-2008 Italia Salernitana C1 12 5 6 1 CI-C 0 0 0 0 - - - - - SSC 2 1 0 1 14 6 6 2 42,86
2008-2009 B 8 4 2 2 CI 0 0 0 0 - - - - - - - - - - 8 4 2 2 50,00
2009-2010 B 5 0 0 5 CI 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 7 1 0 6 14,29
Totale Salernitana 25 9 8 8 2 1 0 1 - - - - 2 1 0 1 29 11 8 10 37,93
2011-2012 Italia Pergocrema LP-1D 34 12 9 13 CI-LP 4 0 0 4 - - - - - - - - - - 38 12 9 17 31,58
2012-2013 Italia Carpi LP-1D 13+4 8+2 3+2 2 CI+CI-LP 0+0 0+0 0+0 0+0 - - - - - - - - - - 17 10 5 2 58,82
2013-2014 Italia Benevento LP-1D 12+3 6+1 4+1 2+1 CI+CI-LP 0+0 0+0 0+0 0+0 - - - - - - - - - - 15 7 5 3 46,67
2014-2015 LP 35 20 11 4 CI+CI-LP 2+1 1+0 1+0 0+1 - - - - - - - - - - 38 21 12 5 55,26
Totale Benevento 50 27 16 7 3 1 1 1 - - - - - - - - 53 28 17 8 52,83
2015-2016 Italia Pavia LP 10 4 4 2 CI+CI-LP 0+0 0+0 0+0 0+0 - - - - - - - - - - 10 4 4 2 40,00
2016-2017 Italia Ancona LP 25 5 8 12 CI-LP 3 2 1 0 - - - - - - - - - - 28 7 9 12 25,00
Totale Ancona 118 43 33 42 13 8 2 3 - - - - - - - - 131 51 35 45 38,93
2018-2019 Italia Fano C 8 2 3 3 CI-C 0 0 0 0 - - - - - - - - - - 8 2 3 3 25,00
Totale carriera 369 140 117 112 26 11 6 9 - - - - 2 1 0 1 397 152 123 122 38,29

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Salernitana: 2007-2008 (girone B)
Ancona: 1997-1998
Ancona: 1999-2000
Carpi: 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dopo essere subentrato a stagione iniziata all'esonerato Andrea Agostinelli, cfr. Statistiche su Tuttocalciatori.net
  2. ^ Statistiche su Tuttocalciatori.net
  3. ^ Fermana, oggi avrai contro l'ex Fabio Brini, su Cronache Fermane, 3 aprile 2019. URL consultato il 3 aprile 2019.
  4. ^ Esonerato Brini www.salernitana1919.it
  5. ^ UFFICIALE: Pergocrema, Brini è il nuovo mister, Tuttolegapro.com, 5 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2012).
  6. ^ Il Pergocrema esonera Brini, Legapro.it, 5 aprile 2012.
  7. ^ Pergocrema, congelato l’esonero di Brini, Cremaoggi.it, 6 aprile 2012.
  8. ^ Il Benevento solleva dall'incarico Fabio Brini, in beneventocalciospa.it, 20 aprile 2015. URL consultato il 20 aprile 2015.
  9. ^ UFFICIALE: Pavia, ecco il nuovo mister Archiviato il 22 dicembre 2015 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  10. ^ Pavia, UFFICIALE: esonerato Brini, via anche il dirigente Caligiuri, su calciomercato.com, 13 marzo 2016. URL consultato il 14 marzo 2016.
  11. ^ CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE NUOVO SOCIO DELL'U.S. ANCONA 1905, ARCH. FABIANO RANIERI, DEL NUOVO MISTER, FABIO BRINI, E DEL NUOVO DIRETTORE GENERALE, MARCO CERMINARA. Ancona1905.it
  12. ^ UFFICIALE: Ancona, esonerato l'allenatore Archiviato il 15 febbraio 2017 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  13. ^ UFFICIALE: Ancona, rescissione con Brini Archiviato il 17 marzo 2017 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  14. ^ Archiviato l'11 marzo 2019 su www.almajuventusfano1906.com URL di servizio di archiviazione sconosciuto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]