Foggia Calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la società fondata nel 1920, vedi Unione Sportiva Foggia.
Foggia Calcio
Calcio Football pictogram.svg
Stemma Foggia Calcio.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Nero e Rosso (Strisce).svg Rosso-nero
Inno Il Foggia
Pio e Amedeo
Dati societari
Città Foggia
Paese Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Lega Pro
Fondazione 2012
Presidente Italia Lucio Fares
Allenatore Italia Roberto De Zerbi
Stadio Pino Zaccheria
(25 085 posti)
Sito web www.ilfoggiacalcio.it
Palmarès
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Foggia Calcio S.r.l, meglio noto come Foggia, è una società calcistica italiana con sede nella città di Foggia.

Fu fondato il 4 agosto 2012 aderendo all'art. 52 comma 10 delle Norme Organizzative Interne Federali della Figc in seguito all'esclusione dai campionati professionistici dell'Unione Sportiva Foggia.

La squadra ha militato per un anno in Serie D per poi ottenere nel 2013 il ripescaggio in Lega Pro Seconda Divisione e nel 2014 l'ammissione nel campionato unico di Lega Pro.

Si richiama nei colori sociali all'Unione Sportiva Foggia che ha da sempre adoperato strisce rosso-nere. Disputa le gare interne allo Stadio Pino Zaccheria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Associazione Calcistica Dilettantistica Foggia Calcio venne costituita con l'intento di aderire all'articolo 52.10 NOIF della FIGC in virtù dell'esclusione dal professionismo dell'Unione Sportiva Foggia, società alla quale il Foggia Calcio si richiama idealmente adottando i medesimi colori sociali composti da strisce rosse e nere. Tra le figure di spicco della neonata compagine dauna, Pasquale Padalino, nella veste di allenatore e Giuseppe Di Bari nel ruolo di direttore sportivo: entrambi ex difensori della precedente prima squadra foggiana ai tempi in cui militava nella massima serie nazionale.

Iscritta in Serie D per la stagione 2012-2013, concluse il campionato (girone H) al quinto posto guadagnandosi la partecipazione ai play off, in cui fu sconfitta nella finale del girone H dal Matera. In seguito la società ottenne il ripescaggio in Lega Pro Seconda Divisione a causa della mancata iscrizione di altre società, e nello stesso periodo mutò ragione sociale in Foggia Calcio S.r.l.

Per la stagione 2013-2014 è stata inserita nel girone B della Lega Pro Seconda Divisione ove il 6 aprile 2014 alla trentunesima giornata, con tre giornate d'anticipo, al termine della partita casalinga contro il Poggibonsi finita per 1-0 grazie al gol di Giglio, conquista l'accesso alla nuova terza serie. La squadra conclude il campionato al quinto posto, risultando la formazione più prolifica del girone B di Lega Pro Seconda Divisione con 50 reti all'attivo.

Il 29 maggio 2014 tramite un comunicato sul proprio sito ufficiale la società annuncia di non aver trovato l'accordo per il rinnovo del contratto con l'allenatore Pasquale Padalino che così conclude il sodalizio con la compagine dauna dopo due splendide annate.

Il 1º luglio 2014 viene annunciato che l'allenatore per la stagione 2014-15 sarà Roberto De Zerbi, che ha indossato la maglia rossonera per due stagioni e mezzo dal gennaio 2002 al 2004, ottenendo una promozione in C1 nella stagione 2002-2003. Sotto la guida del nuovo tecnico i dauni,dopo aver allestito una rosa apparentemente giovane e inesperta, compiono una stagione molto positiva stabilendosi fin da subito nella lotta play-off. Dopo un campionato condotto sempre dal quarto al sesto posto la squadra non riuscì ad andare ai play-off per un calo accusato nell'ultima parte del campionato. Fu in particolare la sconfitta al Via del Mare al cospetto del Lecce a feemare le rinnovate ambizioni della squadra e della piazza, che si dovette accontare alla fine del campionato di un sesto posto tanto positivo quanto inutile.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Foggia Calcio
  • 2012 - Fondazione dell'Associazione Calcistica Dilettantistica Foggia Calcio.
  • 2012-2013 - 5º nel girone H della Serie D. Perde la finale play-off con il Matera ma viene Green Arrow Up.svg ripescato in Lega Pro Seconda Divisione a completamento organici. Cambia denominazione in Foggia Calcio S.r.l..
Turno preliminare di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Lega Pro.
Fase a gironi di Coppa Italia Lega Pro.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

I colori del Foggia Calcio sono fin dalla fondazione il rosso e il nero a strisce, che si richiamano alla tradizione dell'Unione Sportiva Foggia. L'attuale simbolo è invece rappresentato dalle tre fiammelle, proprie dello stemma cittadino, che stanno a ricordare l'apparizione della patrona della città, la Madonna dai Sette Veli, apparsa a due pastori tra tre fiammelle affioranti in un laghetto.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio Pino Zaccheria.

Il Foggia disputa le proprie gare interne allo stadio Pino Zaccheria. Venne inaugurato nel 1925 come Campo di Via Ascoli. La struttura, capace di ospitare 2 500 spettatori, al momento della costruzione comprendeva un muro di cinta ed una tribuna in legno.[1] Le prime squadre a giocarci furono nuovamente il Foggia e l'Ideale Bari, pareggiando 0-0 il 22 novembre 1925.[2] L'impianto il 26 maggio dello stesso anno ospitò l'arrivo della tappa Napoli-Foggia del Giro d'Italia.[2]

Nel 1928 la struttura di via Ascoli cambiò nome in Campo Sportivo del Littorio, quando l'amministrazione podestarile grazie ad una delibera acquistò il suolo.[3] Nel 1932 venne costruita una tribuna in cemento di fronte alla tribuna in legno già esistente, per un costo di 400 000 lire, aumentando così la capienza in 4 000 spettatori.[4] Sei anni più tardi, nel 1938, fu costruita un'ulteriore tribuna di cemento, portando la capienza a 6 000 spettatori ed inoltre venne inaugurata una pista di atletica.[5] Nel 1940 la sede del campo venne spostata da via Ascoli in via Italo Balbo.[6]

L'esterno dello stadio Pino Zaccheria.

Dal 1941 il campo fu intitolato alla memoria di Bruno Mussolini,[7] ed il Campo Bruno Mussolini si chiamò così fino al 1945, quando la struttura, accessibile da viale Ofanto, venne rinominata Stadio Pino Zaccheria,[8] in onore del cestista Pino Zaccheria, che il 4 aprile 1941 perse la vita in combattimento sul fronte greco a Tirana.[9] Durante la seconda guerra mondiale lo stadio fu un magazzino usato dai tedeschi, e nel 1944 ospitò un incontro di boxe tra il campione mondiale Joe Louis ed il foggiano Vincenzo Affatato. Nel 1946 l'entrata dello stadio tornò in via Ascoli.[10] Vennero effettuati molti cambiamenti allo stadio nel 1951, quando la tribuna scoperta venne aumentata di 25 m, aumentando la capienza in 10 000 spettatori ed il terreno di gioco venne drenato.[11] La capienza aumentò in 12 000 posti nel 1957, in occasione della fusione tra il Foggia e l'Incedit, e l'entrata dello stadio tornò viale Ofanto.[12] Un ulteriore aumento di capienza venne effettuato due anni più tardi, nel 1959, quando venne completata l'ala destra della tribuna, quindi lo Zaccheria arrivò a 15 000 posti, ed inoltre venne risistemato il manto erboso.[13] Con l'esordio in massima serie nel 1964, la società dovette fare ampliare lo stadio, ed infatti la capienza divenne di 25 000 spettatori.[14] Questo aumento di capienza fu causato dalla realizzazione di due nuove curve in tubi innocenti e dalla sostituzione della gradinata in cemento e tufo in una gradinata più grande costruita sempre con tubi Innocenti.[14] Inoltre venne eliminata la pista d'atletica per una visuale migliore.[14]

Nel 1974 venne inaugurata la tribuna Est, portando la capienza a 28 000 posti,[15] mentre nel 1980 furono ricostruite le due curve, modificando nuovamente la capienza in 32 000 posti.[16] La capienza venne ridotta a 25 000 spettatori nel 1989, quando vennero eliminati circa 7 000 posti.[17] L'anno successivo, nel 1991, con il ritorno in serie A del Foggia, venne costruita la Tribuna Ovest, portando la capienza a 25 085 posti.[18]

Nel 1997 la sede dello stadio divenne Piazzale Fratelli Sarti, e la scelta non fu casuale, in quanto i fratelli Sarti furono tra i primi calciatori dei rossoneri.[19] Nel 1998 la capienza venne ridotta a 24 682 posti, per adeguare lo stadio alle norme, ed inoltre nel marzo del 1999 vennero realizzati seggiolini per tutti gli spettatori.[20] A seguito di alcuni lavori per la realizzazione dei tornelli all'entrata, dal 2006 al 2007 è stata certificata una capienza autorizzata dapprima di 9 999 spettatori e poi di 7 999 spettatori.[21] Dal gennaio del 2007 al settembre del 2012 è stata certificata una capienza autorizzata di 7 500 posti.

Il 19 aprile 2012 la curva Nord dello stadio venne intitolata a Francesco Mancini, ex portiere dell'Unione Sportiva Foggia spentosi prematuramente il 30 marzo dello stesso anno.[22] Da settembre, dopo due turni di campionato disputati a porte chiuse per inagibilità, fu certificata una capienza di 4 400 posti in attesa dei lavori per portarla a 25 085 posti.[23]

Il 31 gennaio 2015 la tribuna Ovest viene intitolata a Vittorio Cosimo Nocera, centravanti della squadra che esattamente cinquant'anni prima sconfisse la Grande Inter di Helenio Herrera; Nocera in quella partita realizzò la doppietta decisiva.[24]

Centro di allenamento[modifica | modifica wikitesto]

Il Foggia svolge le sue sedute di allenamento presso il Centro Sportivo Comunale di Ordona, allenandosi su un campo con un manto di tipo sintetico.[25]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Dal sito ufficiale della società.[26]

Stemma Foggia Calcio.png
Staff dell'area amministrativa
  • Italia Lucio Fares - Presidente
  • Italia Luca Leccese - Vice presidente
  • Italia Roberto Delli Santi - Amministratore delegato
Area Organizzazione e Logistica
  • Italia Luigi Boscaino - Magazziniere
  • Italia Angelo Lo Campo - Magazziniere
  • Italia Dario Anecchino - Magazziniere
Area comunicazione
  • Italia Lino Zingarelli - Responsabile
  • Italia Arianna Amodeo - Ufficio stampa
  • Italia Fabio Lattuchella - Ufficio stampa
  • Italia Flora Bozza - Settore giovanile
  • Italia Federico Antonellis - Fotografo ufficiale
Area Segreteria
  • Italia Giuseppe Severo - Segretario generale
  • Italia Chiara Carpano Mancini - Portavoce e resp. rapporti tifoseria
  • Italia Dina Romano - Biglietteria e supporter card

[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'elenco degli sponsor tecnici e ufficiali del Foggia Calcio.

Stemma Foggia Calcio.png
Cronologia degli sponsor tecnici
Stemma Foggia Calcio.png
Cronologia degli sponsor ufficiali
  • 2012-2013 Dimora Romita
  • 2013-2015 Wüber, Ambassador
  • 2015-2016 Tamma

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Categoria:Allenatori del Foggia Calcio e Allenatori del Foggia Calcio.

Di seguito gli allenatori e i presidenti del Foggia Calcio.

Stemma Foggia Calcio.png
Allenatori
Stemma Foggia Calcio.png
Presidenti
  • 2012-2013 Italia Davide Giuseppe Pelusi
  • 2013-2014 Italia Davide Giuseppe Pelusi
    Italia Francesco Lo Campo
    Italia Fabio Verile
  • 2014-2015 Italia Fabio Verile
    Italia Lucio Fares

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Categoria:Calciatori del Foggia Calcio.

Capitani[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Lega Pro 1 2014-2015 1
Lega Pro Seconda Divisione 1 2013-2014 1
Serie D 1 2012-2013 1

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

Cristian Agnelli detiene il record di presenze in campionato, avendo giocato 102 partite in tre stagioni dal 2012 ad oggi[28] Il primatista di reti è invece Giuseppe Giglio, con 32 gol, di cui 31 in campionato. Lo stesso Giglio detiene anche il record di marcature in un solo campionato (19 nel 2012-2013).

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

I tifosi foggiani hanno rapporti di amicizia reciproca con i tifosi del Licata, del Latina e del Monza. Fino al 2012 era presente un gemellaggio col Cagliari, e fino al 2009 vi era anche un'amicizia con i tifosi del Benevento sciolta per qualche scemata tenuta nei match tra Benevento-Foggia dei play-off per la serie B. Il gemellaggio c'è anche con i tifosi del Matera, nata nella stagione 2012-2013 in occasione dell'intitolazione della gradinata dello stadio materano al prematuramente scomparso Franco Mancini,[29] portiere originario della città dei Sassi che ha militato in entrambe le squadre. E infine, c'è l'amicizia con i tifosi del Grenoble Foot 38 che milita nella CFA francese. Le forti rivalità degli ultras foggiani sono: Avellino, Bari, Napoli, Pescara, Salernitana, Taranto. Invece le rivalità minori sono con i tifosi di Verona, Lazio, Genoa, Inter, Juventus, Casertana, Juve Stabia, Benevento, Savoia, Reggina, Frosinone, Andria, Cavese, Nocerina, Cavese, Lanciano, Perugia, Sambenedettese, Ternana, Campobasso, Ancona, Padova, Cosenza, Crotone, Messina, Barletta, Brindisi. La tifoseria del Foggia non è composta soltanto da foggiani; gruppi di tifosi arrivano da tutti i comuni della Capitanata (soprattutto Lucera, Cerignola e la maggior parte dei comuni del Subappennino Dauno), che regolarmente danno il loro supporto al club foggiano recandosi allo stadio.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Foggia Calcio 2014-2015.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 27 Giugno 2015.

N. Ruolo Giocatore
Italia P Stefano Tarolli
Italia P Gianluca Micale
Italia P Antonio Narciso
Italia D Francesco D'Angelo
Italia D Angelo Bencivenga
Francia D Guillaume Gigliotti
Italia D Giuseppe Loiacono
Italia D Alessandro Potenza
Italia C Tommaso Coletti
Italia C Antonio D'Allocco
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giuseppe Sicurella
Italia C Marcello Quinto
Italia C Cristian Agnelli
Italia C Giuseppe Agostinone
Italia C Giovanni Cavallaro
Italia C Alberto Gerbo
Spagna C Miguel Angel Sainz-Maza
Italia C Vincenzo Sarno
Italia A Mauro Bollino
Italia A Roberto Floriano

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Dal sito ufficiale della società.[26]

Stemma Foggia Calcio.png
Staff dell'area tecnica
  • Italia Giuseppe Di Bari - Direttore sportivo
  • Italia Roberto De Zerbi - Allenatore
  • Italia Giuseppe Brescia - Allenatore in seconda
  • Italia Vincenzo Teresa - Preparatore atletico
  • Italia Nicola Dibitonto - Preparatore dei portieri
  • Italia Antonio Macchiarola - Responsabile staff medico
  • Italia Lino Rabbaglietti - Fisioterapista
  • Italia Enrico Quatrale - Fisioterapista
  • Italia Diego Valente - Team manager

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Autunno, p. 54
  2. ^ a b Autunno, p. 55
  3. ^ Autunno, p. 85
  4. ^ Autunno, p. 113
  5. ^ Autunno, p. 158
  6. ^ Autunno, p. 170
  7. ^ Autunno, p. 178
  8. ^ Autunno, p. 196
  9. ^ Autunno, p. 196
  10. ^ Autunno, p. 204
  11. ^ Autunno, p. 242
  12. ^ Autunno, p. 286
  13. ^ Autunno, p. 300
  14. ^ a b c Autunno, p. 340
  15. ^ Autunno, p. 471
  16. ^ Autunno, p. 520
  17. ^ Autunno, p. 596
  18. ^ Autunno, p. 614
  19. ^ Autunno, p. 666
  20. ^ Autunno, p. 676
  21. ^ Autunno, p. 753
  22. ^ Foggia, la Curva Nord intitolata a Franco Mancini, http://www.tuttonapoli.net/, 20 aprile 2012.
  23. ^ Autunno, p. 763
  24. ^ La tribuna ovest dello Zaccheria intitolata a Cosimo Nocera, http://www.foggiatoday.it/, 31 gennaio 2015.
  25. ^ Calcio. Foggia: oggi ripresa degli allenamenti sul sintetico di Ordona, 15 settembre 2009.
  26. ^ a b Sito Ufficiale, ilfoggiacaclio.it. URL consultato il 25 dicembre 2013.
  27. ^ Il Foggia Calcio riabbraccia il capitano Cristian Agnelli, http://www.foggiasport24.com/, 17 giugno 2015.
  28. ^ Cristian Agnelli, http://www.tuttocalciatori.net/. URL consultato il 30 giugno 2015.
  29. ^ Gradinata stadio di Matera dedicata a Franco Mancini Sassilive.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pino Autunno, Foggia, una squadra, una città, Utopia Edizioni, 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]