Andrea Schenetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Schenetti
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Cittadella
Carriera
Giovanili
????-2001non conosciuta Olmi
2001-2010Milan
Squadre di club1
2010Lucchese1 (0)
2011Prato10 (2)[1]
2011-2012Südtirol31 (6)
2012-2013Sorrento14 (3)
2013-2014Como41 (6)[2][3]
2014-Cittadella134 (19)[4]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 maggio 2019

Andrea Schenetti (Milano, 9 marzo 1991) è un calciatore italiano, centrocampista del Cittadella.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centrocampista centrale che può essere utilizzato come esterno destro o mezzala,[5] dopo il passaggio al Cittadella ha iniziato a giocare principalmente nel ruolo di trequartista.[6] Le sue doti principali sono l'agilità e la rapidità, possiede anche una buona capacità di corsa e un buon dribbling di base.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi, Lucchese e Prato[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Milano, inizia a giocare a calcio nell'Olmi. Passa poi all’Aldini dove dimostra un talento straordinario.A 10 anni, nel 2001, passa al Milan. Rimarrà in rossonero per 9 anni, ottenendo due successi: quello del 2008-2009, quando vince il campionato Berretti e quello del 2009-2010, quando trionfa in Coppa Italia Primavera, trofeo che mancava ai milanisti da 25 anni.

La prima esperienza nel calcio professionistico arriva nella stagione 2010-2011, quando passa in prestito in Prima Divisione alla Lucchese.[8] Esordisce con i toscani il 17 novembre 2010 nella gara del girone di Coppa Italia Lega Pro sul campo del Carpi, persa per 2-1, giocando titolare e andando a segno al 19', quando porta momentaneamente in vantaggio i suoi.[9] Gioca soltanto una volta in campionato, il 5 dicembre, quando entra nel secondo tempo dello 0-0 interno con la Juve Stabia.[10]

Terminata l'esperienza a Lucca a dicembre, a gennaio 2011, l'ultima giornata di calciomercato invernale, scende in Seconda Divisione, con un'altra squadra toscana, il Prato.[7] Debutta con i lanieri il 13 febbraio, perdendo 1-0 sul campo del San Marino in campionato.[11] Il 23 aprile segna il primo gol, quello decisivo nell'1-0 interno sul Celano in Seconda Divisione.[12] Chiude dopo aver giocato 14 volte e segnato 3 gol, con 4 presenze e 1 rete nei play-off, persi in finale contro la Carrarese. Il Prato verrà poi comunque ripescato in Prima Divisione.

Südtirol e Sorrento[modifica | modifica wikitesto]

A luglio 2011 ritorna in Prima Divisione, passando in prestito al Südtirol, dove ritrova come tecnico Giovanni Stroppa, che lo aveva allenato nella primavera del Milan.[13] L'esordio con la squadra altoatesina avviene il 4 settembre, alla prima di campionato, quando gioca 90 minuti nella sconfitta interna per 1-2 contro il Piacenza.[14] Il 12 ottobre segna il suo primo gol, quello del momentaneo vantaggio al 32' nell'1-1 in trasferta contro il Barletta in Prima Divisione.[15] Termina la stagione al 7º posto collezionando 32 presenze e 7 reti.

A fine stagione passa al Sorrento, rimanendo in Prima Divisione, passando ai campani a titolo definitivo nell'ultimo giorno di calciomercato estivo.[16] Debutta in rossonero due giorni dopo, alla prima di campionato, il 2 settembre 2012 in casa contro il Gubbio, giocando titolare e pareggiando per 0-0.[17] L'11 novembre va a segno per la prima volta, portando momentaneamente in vantaggio i suoi al 46' nella gara poi persa per 2-1 in casa contro il Barletta in Prima Divisione.[18] Va via a gennaio dopo 14 partite e 3 gol.

Como[modifica | modifica wikitesto]

A inizio 2013 torna a giocare in Lombardia, al Como, sempre in Prima Divisione, trasferendosi a titolo definitivo nell'ultimo giorno del calciomercato invernale.[19] Esordisce 3 giorni dopo, il 3 febbraio, entrando nel secondo tempo del 2-2 in trasferta contro il Portogruaro in campionato.[20] Nel turno successivo, il 10 febbraio, segna il primo gol, quello del definitivo 2-0 al 71' nella gara casalinga con la Reggiana.[21] Rimane a Como due stagioni, con 42 presenze e 6 reti, ottenendo un 12º e un 8º posto in campionato, con un'eliminazione ai play-off la seconda stagione, ai quarti contro il Südtirol, sua ex squadra.

Cittadella[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2014 passa a titolo definitivo al Cittadella, andando per la prima volta a giocare in Serie B.[22] Debutta con i veneti il 16 agosto, nel 2º turno di Coppa Italia, vinto per 2-1 in casa contro il Pontedera, gara nella quale gioca titolare.[23] L'esordio in Serie B avviene invece alla prima giornata di campionato, il 1º settembre, nel pareggio esterno per 1-1 sul campo del Modena, nel quale, anche in questo caso, parte titolare.[24] Alla prima stagione riesce a collezionare soltanto 6 presenze, chiudendo la stagione al 20º posto (poi diventato 19° in seguito alla retrocessione del Catania per illecito sportivo), non riuscendo ad evitare la retrocessione in Lega Pro. La stagione successiva trova il primo gol in maglia granata, il 18 ottobre 2015, quando realizza la rete decisiva al 31' nell'1-0 interno sulla Giana Erminio in campionato.[25] Il Citta ritorna prontamente in Serie B, grazie al 1º posto nel girone A e Schenetti contribuisce attivamente con 34 partite giocate e 4 reti. Il 21 gennaio 2017 trova la sua prima marcatura tra i cadetti, quella del definitivo 2-0 al 78' nella vittoria casalinga contro il Bari in campionato.[26] Il Cittadella conclude il campionato al 6º posto, qualificandosi per i play-off, nei quali viene eliminato al turno preliminare dal Carpi.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 11 maggio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
lug.-dic. 2010 Italia Lucchese 1D 1 0 CI+CI-LP 0+1 0+1 - - - - - - 2 1
gen.-giu. 2011 Italia Prato 2D 10+4[27] 2+1[27] CI+CI-LP 0+0 0 - - - - - - 14 3
2011-2012 Italia Südtirol 1D 31 6 CI+CI-LP 0+1 0+1 - - - - - - 32 7
2012-gen. 2013 Italia Sorrento 1D 14 3 CI+CI-LP 0+0 0 - - - - - - 14 3
gen.-giu. 2013 Italia Como 1D 14 3 CI+CI-LP 0+0 0 - - - - - - 14 3
2013-2014 1D 27+1[27] 3+0[27] CI+CI-LP 0+0 0 - - - - - - 28 3
Totale Como 41+1 6 0 0 - - - - 42 6
2014-2015 Italia Cittadella B 5 0 CI 1 0 - - - - - - 6 0
2015-2016 LP 31 4 CI+CI-LP 0+1 0 - - - S-LP 2 0 34 4
2016-2017 B 32+1[27] 1+0[27] CI 1 0 - - - - - - 34 1
2017-2018 B 37+2[27] 8 CI 4 2 - - - - - - 42 10
2018-2019 B 29 6 CI 2 0 - - - - - - 31 6
Totale Cittadella 134+3 19 9 2 - - 2 0 148 21
Totale carriera 231+8 37 9 4 - - 2 0 250 41

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 2008-2009
Milan: 2009-2010

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Cittadella: 2015-2016 (Girone A)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 14 (3) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ 42 (6) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ Fino a luglio 2013 in prestito dal Milan.
  4. ^ 137 (19) se si comprendono le presenze nei play-off.
  5. ^ Il Cittadella si gode Schenetti “riciclato”, padovasport.tv, 20 gennaio 2016. URL consultato il 10 novembre 2017.
  6. ^ Diego Zilio, Schenetti: «Il Citta mi ha cambiato ruolo», mattinopadova.gelocal.it, 29 agosto 2017. URL consultato il 10 novembre 2017.
  7. ^ a b Pietro Mazzara, UFFICIALE: Schenetti al Prato, tuttomercatoweb.com, 1º febbraio 2011. URL consultato il 10 novembre 2017.
  8. ^ Antonio Vitiello, UFFICIALE: Lucchese, dal Milan arriva Schenetti, tuttomercatoweb.com, 23 luglio 2010. URL consultato il 10 novembre 2017.
  9. ^ Francesco Matteucci, Lucchese sconfitta a Carpi per 2 a 1. Ennesima espulsione, loschermo.it, 17 novembre 2010. URL consultato il 10 novembre 2017.
  10. ^ Lucchese-Juve Stabia, transfermarkt.it, 5 dicembre 2010. URL consultato il 10 novembre 2017.
  11. ^ San Marino-Prato, aic.football.it, 13 febbraio 2011. URL consultato il 10 novembre 2017.
  12. ^ Prato-Celano, aic.football.it, 23 aprile 2011. URL consultato il 10 novembre 2017.
  13. ^ Altro arrivo dal Milan: Andrea Schenetti, fc-suedtirol.com, 1º luglio 2011. URL consultato il 10 novembre 2017.
  14. ^ Sudtirol-Piacenza, transfermarkt.it, 4 settembre 2011. URL consultato il 10 novembre 2017.
  15. ^ Barletta-Sudtirol, transfermarkt.it, 12 ottobre 2011. URL consultato il 10 novembre 2017.
  16. ^ Alessio Calfapietra, UFFICIALE: Sorrento, ecco Schenetti dal Milan, tuttomercatoweb.com, 1º settembre 2012. URL consultato il 10 novembre 2017.
  17. ^ Sorrento-Gubbio, transfermarkt.it, 2 settembre 2012. URL consultato il 10 novembre 2017.
  18. ^ Sorrento-Barletta, transfermarkt.it, 11 novembre 2012. URL consultato il 10 novembre 2017.
  19. ^ Nicolò Schira, LIVE TLP ATAHOTEL - Como, colpo Schenetti, tuttoc.com, 31 gennaio 2013. URL consultato il 10 novembre 2017.
  20. ^ Portogruaro-Como, transfermarkt.it, 3 febbraio 2013. URL consultato il 10 novembre 2017.
  21. ^ Como-Reggiana, transfermarkt.it, 10 febbraio 2013. URL consultato il 10 novembre 2017.
  22. ^ A centrocampo arriva Andrea Schenetti, ascittadella.it, 24 luglio 2014. URL consultato il 10 novembre 2017.
  23. ^ Cittadella-Pontedera, transfermarkt.it, 16 agosto 2014. URL consultato il 10 novembre 2017.
  24. ^ Modena-Cittadella, transfermarkt.it, 1° settembre 2014. URL consultato il 10 novembre 2017.
  25. ^ Cittadella-Giana Erminio, transfermarkt.it, 18 ottobre 2015. URL consultato il 10 novembre 2017.
  26. ^ Cittadella-Bari, transfermarkt.it, 21 gennaio 2017. URL consultato il 10 novembre 2017.
  27. ^ a b c d e f g Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]