Béla Károly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Béla Károly
Bela Karolj.jpg
Nazionalità Ungheria Ungheria
Calcio Football pictogram.svg
Ritirato 1912 - giocatore
1940 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1911-1912 Milan ? (?)[1]
Carriera da allenatore
1927-1929 SPAL
1929-1932 Foggia
1932-1933 Cremonese
1933-1934 Catania
1935 Cerignola
1935-1936 Taranto
1936-1937 Foggia
1937-1939 Borzacchini Terni
1939-1940 Salernitana
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Béla Károly (Budapest, 28 novembre 1893 – ...) è stato un calciatore e allenatore di calcio ungherese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1929 Béla Károly cominciò la sua lunga avventura al Foggia. Il suo arrivo segnò una svolta per i satanelli. Il magiaro portò in rossonero l'attaccante italo-belga Alfredo Marchionneschi, che già aveva avuto con sé alla SPAL,[2] per formare il cosiddetto Foggia delle 3M, dalle iniziali del trio d'attacco che Marchionneschi componeva con Montanari e Marchetti.[3] L'allenatore riuscì a guidare la squadra verso il vertice del campionato di Prima Divisione e sfiorò la promozione in Serie B per tre anni di fila.[2] Durante il campionato 1930-31, con sette vittorie consecutive, Károly firmò la miglior serie positiva della storia del Foggia.[4]

Nel 1932-33, venne chiamato alla guida della Cremonese, in Serie B, da Giuseppe Carotti. L'obiettivo era quello di conquistare la promozione in Serie A. La squadra partì bene, ma crollò alla distanza, ottenendo solo un dodicesimo posto.[5][6]

Nel 1935-36, alla nona giornata di campionato, sostituì Umberto Zanolla alla guida del Taranto, impegnato nel primo campionato di Serie B della sua storia. Károly non riuscì a evitare la retrocessione della squadra pugliese in Serie C.[7][8]

Nel 1937-38, Károly conquistò una promozione in Serie C con la Ternana, piazzandosi terzo nel girone unico della Prima Divisione Umbra, e vincendo anche una Coppa Italia centrale.[9] Guidò la squadra fino alla stagione seguente, quando venne esonerato per far posto a Ancillotto Ancillotti.

Nel 1939-40, Károly guidò la Salernitana a un campionato di vertice in Serie C. La squadra concluse la stagione al terzo posto, mancando di un solo punto la qualificazione al Girone Finale, che avrebbe permesso l'accesso alla Serie B.[10]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Catania: 1933-1934

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Borzacchini Terni: 1937-1938

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jeno KAROLY magliarossonera.it
  2. ^ a b Dalle origini allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale manganofoggia.it
  3. ^ STORIA U.S. FOGGIA 1920 S.p.a. foggiacalciomania.com
  4. ^ NEL MIRINO IL FOGGIA DI KAROLJ DEL ´31 usfoggia.it
  5. ^ Allenatori ungheresi laprovinciadicremona.it
  6. ^ GLI ALLENATORI cremonaonline.it
  7. ^ Gli Allenatori del Taranto tarantosupporters.it
  8. ^ RETROCESSIONE IN C PER IL TARANTO
  9. ^ Storia ternanacalcio.com
  10. ^ Campionato Serie C Anno 1939-40 salernitanastory.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]