Michele Pazienza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il politico con questo nome, vedi Michele Pazienza (politico).
Michele Pazienza
Michele Pazienza - SSC Neapel (1).jpg
Pazienza in allenamento al Napoli nel 2010
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175[1] cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Siracusa
Ritirato 9 agosto 2017 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-1999 Foggia
Squadre di club1
1999-2003 Foggia 88 (6)
2003-2005 Udinese 52 (0)
2005-2008 Fiorentina 52 (0)
2008-2011 Napoli 106 (4)
2011-2012 Juventus 8 (0)
2012 Udinese 15 (1)
2012 Juventus 0 (0)
2012-2015 Bologna 37 (1)
2015-2016 Vicenza 6 (0)
2016 Reggiana 6 (0)
2016-2017 Manfredonia 25 (1)
Carriera da allenatore
2017 Pisa Berretti
2017-2018 Pisa
2018- Siracusa
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 novembre 2018

Michele Pazienza (San Severo, 5 agosto 1982) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico del Siracusa.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Grazie a dinamismo, spirito di sacrificio e capacità di inserirsi in area, si rivela un centrocampista abile sia in fase di contenimento sia in quella offensiva, nonché avvezzo a fornire assist ai compagni di squadra.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Gruppo Sportivo Apocalisse di San Severo, società calcistica giovanile gestita e allenata dallo zio Luigi Cassone, si affaccia al calcio professionistico approdando nel 1999 al Foggia, contribuendo alla promozione in Serie C1. Nel 2003 viene rilevato dall'Udinese. Nell'estate 2005 passa in prestito biennale alla Fiorentina;[3] dopo aver totalizzato 44 presenze a Firenze, al termine della stagione 2006-2007 viene riscattato dal club viola.[4]

Pazienza al Vicenza nel 2015

Nel gennaio 2008 passa al Napoli per 4,25 milioni di euro.[5] Fa il suo esordio il successivo 2 febbraio, contro la sua ex formazione friulana, nella partita vinta dagli azzurri per 3-1; con i partenopei segna anche il suo primo gol in Serie A, il 13 dicembre dello stesso anno, nella partita casalinga contro il Lecce, siglando il 2-0.

Scaduto il contratto con i campani, nell'estate 2011 si accasa a parametro zero alla Juventus.[6] Esordisce con i bianconeri il successivo 2 ottobre nella classica vinta 2-0 a Torino contro il Milan, e viene poi schierato titolare contro il Cesena nella sfida casalinga vinta per 2-0; in Piemonte non riesce tuttavia a imporsi, causa la concorrenza nel ruolo di più quotati compagni.[7] Dopo appena un semestre a Torino, nella sessione invernale di mercato fa quindi ritorno dopo sette anni all'Udinese, con la formula del prestito, trovando subito il gol nella sfida del 1º febbraio 2012 contro il Lecce.[8]

Scaduto il prestito in Friuli, rientra inizialmente alla Juventus con cui ha tempo di vincere la Supercoppa italiana 2012 nel corso del precampionato estivo, prima di passare pochi giorni dopo al Bologna per 500 mila euro.[9] Segna il suo primo gol in maglia rossoblù il 30 ottobre 2013, nella sfida vinta 3-0 dagli emiliani sul campo del Cagliari. Nel febbraio 2015 è messo fuori lista dal club felsineo,[10] sicché il successivo giugno, scaduto il suo contratto, si svincola dalla società petroniana.

Nell'estate seguente si lega al Vicenza.[11] L'esperienza in bancorosso è effimera poiché dopo appena 6 presenze, nel febbraio 2016 arriva la rescissione con la squadra berica[12] e, pochi giorni dopo, la ripartenza dalla Lega Pro con la Reggiana.[13] Anche l'avventura in granata si rivela similmente breve e negativa, tant'è che già in aprile viene messo fuori rosa dal tecnico Alberto Colombo.[14]

Nel settembre 2016 scende in Serie D firmando con il Manfredonia,[15] squadra in cui rimane per un'unica stagione, al termine della quale si ritira dal calcio giocato.[16]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Chiusa l'attività agonistica, nell'estate 2017 inizia quella di allenatore passando alla guida della formazione Berretti del Pisa.[17] Nel frattempo, il successivo settembre supera l'esame da allenatore di seconda categoria UEFA A.[18]

Nell'ottobre 2017 assume ad interim la guida della prima squadra del Pisa, in Serie C, sostituzione dell'esonerato Carmine Gautieri.[19] Debutta sulla panchina nerazzurra il 22 dello stesso mese, vincendo la trasferta di campionato sul campo dell'Alessandria (0-2). Otto giorni dopo viene confermato come tecnico della prima squadra;[20] mantiene l'incarico fino al 26 marzo 2018,[21] quando viene esonerato dopo la sconfitta nel derby toscano contro la Carrarese e i successivi screzi con la tifoseria nerazzurra.[22]

Nel novembre 2018 approda sulla panchina del Siracusa, ancora in terza serie,[23] subentrando a Giuseppe Pagana.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 16 giugno 2017

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1999-2000 Italia Foggia C2 2 0 CI-C 1 0 - - - - 3 0
2000-2001 C2 21 1 CI-C 0 0 - - - - 21 1
2001-2002 C2+POff 32+4 4+0 CI-C 3 0 - - - - 39 4
2002-2003 C2 33 1 CI-C 3 0 - - - - 36 1
Totale Foggia 88+4 6+0 7 0 - - - - 99 6
2003-2004 Italia Udinese A 26 0 CI 3 0 CU 1 0 - - 30 0
2004-2005 A 26 0 CI 4 0 - - - - 30 0
2005-2006 Italia Fiorentina A 23 0 CI 2 0 - - - - 25 0
2006-2007 A 21 0 CI 0 0 - - - - 21 0
2007-gen. 2008 A 8 0 CI 4 0 CU 4 0 - - 16 0
Totale Fiorentina 52 0 6 0 4 0 - - 62 0
gen.-giu. 2008 Italia Napoli A 13 0 CI 0 0 - - - - 13 0
2008-2009 A 29 1 CI 2 0 Int+CU 2+3 0 - - 36 1
2009-2010 A 33 2 CI 0 0 - - - - 33 2
2010-2011 A 31 1 CI 1 0 UEL 7 0 - - 39 1
Totale Napoli 106 4 3 0 12 0 - - 121 4
2011-gen. 2012 Italia Juventus A 8 0 CI 1 0 - - - - 9 0
gen.-giu. 2012 Italia Udinese 15 1 CI 0 0 UEL 4 0 - - 19 1
Totale Udinese 67 1 7 0 5 0 - - 79 1
ago. 2012 Italia Juventus A 0 0 CI 0 0 UCL - - SI 0 0 0 0
Totale Juventus 8 0 1 0 0 0 - - 9 0
ago. 2012-2013 Italia Bologna A 15 0 CI 2 0 - - - - 17 0
2013-2014 A 22 1 CI 2 0 - - - - 24 2
2014-2015 B 0 0 CI 0 0 - - - - 0 0
Totale Bologna 37 1 4 0 0 0 - - 41 2
2015-gen. 2016 Italia L.R. Vicenza B 6 0 CI 1 0 - - - - 7 0
gen.-giu. 2016 Italia Reggiana LP 6 0 CI+CI-LP 0+0 0+0 - - - - 6 0
2016-2017 Italia Manfredonia D 25 1 CI-D 0 0 - - - - 25 1
Totale carriera 396+4 13 31 0 21 0 - - 450 13

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 novembre 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
ott. 2017-2018 Italia Pisa C 22 9 9 4 CI+CILP - - - - - - - - - - - - - - 22 9 9 4 40,91
nov. 2018-2019 Italia Siracusa C 2 0 0 2 CILP - - - - - - - - - - - - - - 2 0 0 2 &&0,00
Totale carriera 22 9 9 4 22 9 9 4 40,91

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Foggia: 2002-2003 (girone C)
Juventus: 2012[24]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michele PAZIENZA, su bolognafc.it (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2014).
  2. ^ Pazienza, quantità e qualità per la Juve, su juventus.com, 16 giugno 2011 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2013).
  3. ^ Alessio Calfapietra, Pazienza alla Fiorentina, su tuttomercatoweb.com, 25 agosto 2005.
  4. ^ Christian Seu, La Fiorentina rileva Pazienza, su tuttomercatoweb.com, 20 giugno 2007.
  5. ^ Stefano Sica, Pazienza al Napoli, su tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2008.
  6. ^ Contratto triennale per Pazienza, su juventus.com, 16 giugno 2011 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2013).
  7. ^ Calcio, Pazienza: "Scudetto al Napoli, Champions alla Juve, sabato big match come Real-Barcellona", su napolimagazine.com, 11 febbraio 2016.
  8. ^ Pazienza... Premiata!, su udinese.it, 31 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2012).
  9. ^ Pazienza al Bologna per 500mila euro, su tuttojuve.com, 30 agosto 2012.
  10. ^ Lista dei calciatori utilizzabili, su bolognafc.it, 5 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2015).
  11. ^ Vicenza, preso lo svincolato Michele Pazienza, su tuttomercatoweb.com, 14 luglio 2015.
  12. ^ Ufficiale: Vicenza, tutte le operazioni concluse oggi, su tuttomercatoweb.com, 1º febbraio 2016.
  13. ^ Calciomercato Reggiana, a centrocampo ecco Pazienza, su corrieredellosport.it, 4 febbraio 2016.
  14. ^ Reggiana, un centrocampista finisce fuori rosa, su tuttolegapro.com, 6 aprile 2016.
  15. ^ Ufficiale: Manfredonia, tesserato Michele Pazienza, su tuttomercatoweb.com, 24 settembre 2016.
  16. ^ Manfredonia, Michele Pazienza si ritira dal calcio giocato: "Ora comincia la seconda parte...", su notiziariocalcio.com, 10 agosto 2017.
  17. ^ Pisa, squadra Berretti affidata all'ex calciatore Pazienza, su tuttomercatoweb.com, 10 agosto 2017.
  18. ^ Coverciano, ufficializzati i nuovi allenatori professionisti Uefa B. Da Cambiasso a Zampagna tanti i nomi noti, su sport.ilmessaggero.it, 8 settembre 2017.
  19. ^ Pisa Sporting Club: Carmine Gautieri sollevato dall'incarico, su pisachannel.tv, 19 ottobre 2017.
  20. ^ Michele Pazienza è il nuovo tecnico del Pisa, su pisachannel.tv, 30 ottobre 2017.
  21. ^ Ufficiale: cambia la guida tecnica della Prima Squadra, su pisachannel.tv, 26 marzo 2018.
  22. ^ Pisa, squadra in ritiro ma senza tecnico, su ansa.it, 26 marzo 2018.
  23. ^ Benvenuto Mister Pazienza, su siracusacalciosrl.it, 5 novembre 2018.
  24. ^ In rosa ma non sceso in campo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]