Società Sportiva Calcio Napoli 2009-2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Società Sportiva Calcio Napoli
Stagione 2009-2010
AllenatoreItalia Roberto Donadoni (fino al 6/10/2009)
Italia Walter Mazzarri
Allenatore in secondaItalia Mario Bortolazzi (fino al 6/10/2009)
Italia Nicolò Frustalupi
PresidenteItalia Aurelio De Laurentiis
Direttore generale
Direttore sportivo
Italia Pierpaolo Marino[1]
Italia Riccardo Bigon[2]
Serie A6º posto (in Europa League)
Coppa ItaliaOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: De Sanctis (38)
Totale: De Sanctis, Gargano e Hamšík (39)
Miglior marcatoreCampionato: Hamšík (12)
Totale: Hamšík (12)
StadioSan Paolo
Abbonati17.000[3]
Maggior numero di spettatori56.211 vs Inter
(14 febbraio 2010)[4]
Minor numero di spettatori23.209 vs Siena
(27 settembre 2009)[4]
Media spettatori40.797[5][6]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Calcio Napoli nelle competizioni ufficiali della stagione 2009-2010.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2009-2010 del Napoli è stata la 64ª in Serie A e la 68ª complessiva in massima serie.[7] La sede del ritiro precampionato è la città austriaca di Lindabrunn, dove la squadra resta dal 10 al 30 luglio.[8] Nelle amichevoli contro le squadre locali, il 20 luglio il Napoli si impone per 2-0 sul St. Pölten[9] e, il giorno successivo, per 4-1 sul Wiener Neustadt,[10] squadra della Bundesliga austriaca. Il 30 luglio, nella terza e ultima amichevole in terra austriaca, supera 5-1 il Sollenau.[11]

Marek Hamšík, capocannoniere del Napoli per il terzo anno consecutivo.

Nelle amichevoli successive, il 5 agosto il Napoli impatta per 0-0 contro l'Espanyol nella prima uscita stagionale al San Paolo,[12] l'8 agosto si impone per 1-0 sul West Ham all'Upton Park di Londra nel trofeo dedicato a Bobby Moore,[13] mentre l'11 agosto pareggia 1-1 con il Racing Santander.[14] La stagione ufficiale inizia il 16 agosto con il terzo turno di Coppa Italia, che vede il Napoli di scena al San Paolo contro la Salernitana; gli azzurri si impongono per 3-0, con le reti di Maggio, Lavezzi e del neo acquisto Hoffer.[15]

Nel corso del campionato viene rivoluzionata la struttura societaria: il 28 settembre 2009 si interrompe consensualmente il quinquennale rapporto con il DG Pierpaolo Marino, nonostante il contratto rinnovato solo pochi mesi prima.[1] Stessa sorte tocca a Roberto Donadoni, sollevato dall'incarico il 6 ottobre 2009 - dopo aver raccolto sette punti in sette partite - e sostituito con Walter Mazzarri.[16] Contemporaneamente, dalla Reggina arriva il Direttore Sportivo Riccardo Bigon, figlio di Alberto, allenatore del secondo scudetto azzurro.[17] Il nuovo tecnico esordisce sulla panchina azzurra il 18 ottobre 2009 nella partita al San Paolo contro il Bologna, vinta per 2-1 con le reti di Quagliarella e Maggio dopo che i partenopei si erano inizialmente ritrovati in svantaggio.[18] Nel turno successivo gli azzurri vincono in casa della Fiorentina grazie a un altro gol dell'ex Maggio, interrompendo un digiuno di vittorie esterne che durava da un anno esatto.[19]

Dopo un 2-2 in rimonta contro il Milan al San Paolo, il Napoli espugna l'Olimpico di Torino vincendo 3-2 contro la Juventus grazie al primo gol "italiano" di Jesús Dátolo e a una doppietta di Marek Hamšík, anche qui in rimonta dopo essere passato in svantaggio di due gol e ventuno anni dopo l'ultima vittoria azzurra in casa bianconera.[20] Seguono tre pareggi consecutivi contro Catania (0-0), Lazio (0-0) e Parma (1-1), quindi il 6 dicembre 2009 gli azzurri tornano alla vittoria nel match contro il Bari al San Paolo, superando 3-2 i pugliesi con rete di maggio e doppietta di Quagliarella[21] e portandosi a otto risultati utili consecutivi, eguagliando - limitatamente alla massima serie - la serie utile ottenuta nel torneo 1993-1994 con Marcello Lippi in panchina.[22] Dopo un pareggio esterno contro il Cagliari (3-3), il Napoli chiude il 2009 superando il Chievo Verona al San Paolo (2-0) e allungando la serie utile a dieci partite.[23][24] Nel 2010 gli azzurri ripartono con le vittorie ottenute a Bergamo contro l'Atalanta (0-2) e in casa contro la Sampdoria (1-0), chiudendo il girone d'andata al 3º posto con 33 punti.[25][26]

Nella sessione invernale del calciomercato viene prelevato l'esterno Andrea Dossena dal Liverpool a titolo definitivo,[27] mentre viene ceduto in prestito al Torino l'attaccante brasiliano Piá.[28] Con la medesima formula vengono ceduti Jesús Dátolo ai greci dell'Olympiakos, Matteo Contini agli spagnoli del Real Saragozza e Nicolás Amodio al Piacenza.[29][30][31] Nel frattempo, nel mese di gennaio, si chiude il cammino dei partenopei in Coppa Italia, con la sconfitta subita ad opera della Juventus negli Ottavi di finale (3-0 per i bianconeri nella gara secca a Torino e prima sconfitta per Mazzarri).[32]

Dopo due pareggi interni consecutivi contro Palermo e Genoa (entrambi per 0-0), intervallati dalla vittoria di Livorno (0-2), il Napoli di Mazzarri ottiene la prima sconfitta in campionato nella trasferta di Udine del 7 febbraio 2010 (3-1 per i padroni di casa); la serie di risultati utili si ferma così a quota quindici (8 vittorie e 7 pareggi), seconda soltanto ai sedici risultati utili consecutivi ottenuti nel 1989-1990, anno del secondo scudetto.[33] Dopo un periodo di flessione - quattro punti nelle successive sei partite - il Napoli torna alla vittoria il 25 marzo superando la Juventus al San Paolo (3-1).[34] Il 18 aprile 2010 il Napoli supera in trasferta il Bari (1-2) e raggiunge quota 52 punti, nuovo record per il club azzurro in massima serie con i 3 punti per vittoria.[35] Il record precedente risaliva alla stagione 1994-1995 ed era di 51 punti, quando ad allenare il Napoli c'era Vujadin Boškov e il torneo era composto da 18 squadre.[36]

Con la vittoria a Verona contro il Chievo (1-2) del 2 maggio 2010, sesto successo esterno del campionato (eguagliato il record della stagione 1951-1952 nei tornei di massima serie a 20 squadre), il Napoli ottiene l'aritmetica qualificazione in UEFA Europa League 2010-2011 con due giornate di anticipo,[37] quindi con la successiva vittoria al San Paolo ai danni dell'Atalanta (2-0), con doppietta di Quagliarella, i partenopei si assestano definitivamente al 6º posto in classifica, miglior risultato dalla stagione 1993-1994.[38] Marek Hamšík, autore di 12 reti (record personale in massima serie), si conferma capocannoniere stagionale del Napoli per il terzo anno consecutivo.[39] Fabio Quagliarella, invece, alla sua prima e ultima stagione a Napoli, si conferma il vice-capocannoniere, con 11 reti senza rigori.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Terminato l'accordo con la Diadora, il nuovo sponsor tecnico è la Macron, con cui la società partenopea stipula un contratto triennale.[40] Come sponsor principale si conferma - per la quinta stagione consecutiva - Acqua Lete.

La divisa è costituita dalla tradizionale maglia azzurra, con calzoncini bianchi e calzettoni azzurri. La seconda divisa è un completo grigio argento con rifiniture rosse, mentre la terza è un completo rosso con rifiniture color oro, in omaggio ai colori della bandiera cittadina.[41]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza Divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Dal sito ufficiale del Napoli.[42]

Area direttiva

Area organizzativa

  • Segretario generale: Alberto Vallefuoco
  • Team manager: Giuseppe Santoro

Area comunicazione

  • Ufficio Stampa: Guido Baldari

Area marketing

  • Ufficio marketing: Alessandro Formisano

Area tecnica

  • Allenatore: Roberto Donadoni fino al 6/10/2009, poi Walter Mazzarri
  • Allenatore in seconda: Mario Bortolazzi fino al 6/10/2009, poi Nicolò Frustalupi
  • Preparatore atletico: Giovanni Andreini fino al 6/10/2009, poi Giuseppe Pondrelli
  • Preparatore dei portieri: Sergio Buso fino al 6/10/2009, poi Nunzio Papale

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Dott. Alfonso De Nicola
  • Fisioterapista: Marco Di Lullo
  • Massaggiatori: Massimo Buono

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gennaro Iezzo
2 Italia D Gianluca Grava
4 Italia C Francesco Montervino[43]
5 Italia C Michele Pazienza
6 Italia D Salvatore Aronica
7 Argentina A Ezequiel Lavezzi
8 Italia C Manuele Blasi[43]
8 Italia D Andrea Dossena[44]
9 Austria A Erwin Hoffer
11 Italia C Christian Maggio
12 Brasile A Piá[45]
13 Italia D Fabiano Santacroce
14 Argentina D Hugo Campagnaro
15 Argentina C Jesús Dátolo[45]
16 Colombia D Juan Camilo Zúñiga
N. Ruolo Giocatore
17 Slovacchia C Marek Hamšík
18 Uruguay C Mariano Bogliacino
19 Argentina A Germán Denis
21 Italia C Luca Cigarini
22 Italia P Matteo Gianello
23 Uruguay C Walter Gargano
26 Italia P Morgan De Sanctis
27 Italia A Fabio Quagliarella
28 Italia D Paolo Cannavaro (capitano)
32 Uruguay C Nicolás Amodio[45]
33 Italia D Erminio Rullo
34 Italia A Lorenzo Insigne[45][46]
77 Italia D Leandro Rinaudo
91 Italia C Raffaele Maiello[46]
96 Italia D Matteo Contini[45]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Nella sessione estiva del calciomercato vengono acquistati Fabio Quagliarella dall'Udinese,[47] Luca Cigarini dall'Atalanta,[47] Hugo Campagnaro dalla Sampdoria,[48] Juan Camilo Zúñiga dal Siena,[48] Morgan De Sanctis dal Siviglia[49] ed Erwin Hoffer dal Rapid Vienna.[50] Per quanto riguarda i movimenti in uscita, Andrea Russotto - non riscattato - rientra al Bellinzona, Luca Bucci si svincola a fine contratto, mentre Daniele Mannini viene ceduto in comproprietà alla Sampdoria nell'ambito dell'operazione Campagnaro.[51] Cristian Bucchi, rientrato dal prestito all'Ascoli, passa al Cesena con la medesima formula.[52] Sempre con la formula del prestito, vengono ceduti Samuele Dalla Bona ai greci dell'Iraklis, Nicolás Navarro al River Plate, Marcelo Zalayeta al Bologna e Luigi Vitale al Livorno.[53][54][55] Vengono, inoltre, risolte le comproprietà di Maurizio Domizzi e György Garics, che passano interamente a Udinese e Atalanta rispettivamente, oltre a quelle di Biagio Del Giudice e Tommaso Romito, che passano all'Aversa Normanna e al Pescara, mentre viene rinnovata con il Siena quella di Emanuele Calaiò.[56] Nell'ultimo giorno di calciomercato, a campionato già iniziato, vengono ceduti Manuele Blasi in prestito al Palermo e Francesco Montervino a titolo definitivo alla Salernitana.[57]

Nella sessione invernale viene acquistato Andrea Dossena dal Liverpool e vengono ceduti Matteo Contini al Real Saragozza, Jesús Dátolo all'Olympiakos, Samuele Dalla Bona (di ritorno dall'Iraklis) al Verona e Piá al Torino, tutti con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Morgan De Sanctis Siviglia definitivo (1,5 milioni €)[58]
D Hugo Campagnaro Sampdoria definitivo (7 milioni €)[58]
D Erminio Rullo Triestina fine prestito
D Juan Camilo Zúñiga Siena definitivo (8,5 milioni €)[58]
C Luca Cigarini Atalanta definitivo (10,5 milioni €)[58]
A Erwin Hoffer Rapid Vienna definitivo (5 milioni €)[58]
A Fabio Quagliarella Udinese definitivo (18 milioni €)[58]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Mario D'Urso Giulianova fine prestito
C Cosmo Palumbo Cesena fine prestito
A Cristian Bucchi Ascoli fine prestito
A Roberto De Zerbi Avellino fine prestito
A Marcelo Zalayeta Juventus rinnovo compartecipazione
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Luca Bucci svincolato fine contratto
P Nicolás Navarro River Plate prestito
D Luigi Vitale Livorno prestito
C Manuele Blasi Palermo prestito (0,5 milioni €)[59]
C Samuele Dalla Bona Īraklīs prestito
C Daniele Mannini Sampdoria compartecipazione (3,5 milioni €)[58]
C Francesco Montervino Salernitana definitivo
A Andrea Russotto Bellinzona fine prestito
A Marcelo Zalayeta Bologna prestito
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Biagio Del Giudice Aversa Normanna risoluzione comp. (500 €)
D Francesco Bruno Fano prestito
D Mario D'Urso Lecco prestito[52]
D Maurizio Domizzi Udinese risoluzione comp. (2,5 milioni €)
D György Garics Atalanta risoluzione comp. (1,5 milioni €)
D Tommaso Romito Pescara risoluzione comp. (0,1 milioni €)
C Luca Giannone Lecco prestito[52]
C Cosmo Palumbo Lecco prestito[52]
A Massimiliano Ammendola Crociati Noceto prestito
A Cristian Bucchi Cesena prestito (45 000 €)[59]
A Emanuele Calaiò Siena rinnovo compartecipazione
A Camillo Ciano Lecco prestito[52]

Sessione invernale (dal 2/1 all'1/2)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Andrea Dossena Liverpool definitivo (4 milioni €)[58]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Mario D'Urso Lecco fine prestito
C Samuele Dalla Bona Īraklīs fine prestito
C Cosmo Palumbo Lecco fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Matteo Contini Real Saragozza prestito dir. riscatto (0,2 milioni €)
C Nicolás Amodio Piacenza prestito
C Jesús Dátolo Olympiakos prestito dir. riscatto (0,4 milioni €)
A Lorenzo Insigne Cavese prestito[60]
A Piá Torino prestito con diritto di riscatto
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
D Mario D'Urso Aversa Normanna prestito
C Samuele Dalla Bona Verona prestito con diritto di riscatto
C Cosmo Palumbo Aversa Normanna prestito
A Roberto De Zerbi[61] CFR Cluj prestito[62]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2009-2010.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Palermo
23 agosto 2009, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Palermo 2 – 1
referto
Napoli Stadio Renzo Barbera (30.936 spett.)
Arbitro Rosetti (Torino)

Napoli
30 agosto 2009, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Napoli 3 – 1
referto
Livorno Stadio San Paolo (32.063 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Genova
13 settembre 2009, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Genoa 4 – 1
referto
Napoli Stadio Luigi Ferraris (32.234 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Napoli
19 settembre 2009, ore 18:00 CEST
4ª giornata
Napoli 0 – 0
referto
Udinese Stadio San Paolo (30.946 spett.)
Arbitro Saccani (Mantova)

Milano
23 settembre 2009, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Inter 3 – 1
referto
Napoli Stadio Giuseppe Meazza (41.695 spett.)
Arbitro Trefoloni (Siena)

Napoli
27 settembre 2009, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Napoli 2 – 1
referto
Siena Stadio San Paolo (23.209 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Roma
4 ottobre 2009, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Roma 2 – 1
referto
Napoli Stadio Olimpico (28.119 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Napoli
18 ottobre 2009, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Napoli 2 – 1
referto
Bologna Stadio San Paolo (26.407 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Firenze
25 ottobre 2009, ore 15:00 CET
9ª giornata
Fiorentina 0 – 1
referto
Napoli Stadio Artemio Franchi (26.864 spett.)
Arbitro Morganti (Ascoli Piceno)

Napoli
28 ottobre 2009, ore 20:45 CET
10ª giornata
Napoli 2 – 2
referto
Milan Stadio San Paolo (55.709 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Torino
31 ottobre 2009, ore 18:00 CET
11ª giornata
Juventus 2 – 3
referto
Napoli Stadio Olimpico (Torino) (22.899 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Catania
7 novembre 2009, ore 18:00 CET
12ª giornata
Catania 0 – 0
referto
Napoli Stadio Angelo Massimino (14.106 spett.)
Arbitro Rosetti (Torino)

Napoli
22 novembre 2009, ore 15:00 CET
13ª giornata
Napoli 0 – 0
referto
Lazio Stadio San Paolo (46.524 spett.)
Arbitro Saccani (Mantova)

Parma
29 novembre 2009, ore 15:00 CET
14ª giornata
Parma 1 – 1
referto
Napoli Stadio Ennio Tardini (19.737 spett.)
Arbitro Trefoloni (Siena)

Napoli
6 dicembre 2009, ore 15:00 CET
15ª giornata
Napoli 3 – 2
referto
Bari Stadio San Paolo (29.547 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Cagliari
12 dicembre 2009, ore 18:00 CET
16ª giornata
Cagliari 3 – 3
referto
Napoli Stadio Sant'Elia (ca. 18.000 spett.)
Arbitro Pierpaoli (Firenze)

Napoli
20 dicembre 2009, ore 15:00 CET
17ª giornata
Napoli 2 – 0
referto
Chievo Stadio San Paolo (31.973 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Bergamo
6 gennaio 2010, ore 15:00 CET
18ª giornata
Atalanta 0 – 2
referto
Napoli Stadio Atleti Azzurri d'Italia (11.061 spett.)
Arbitro Rosetti (Torino)

Napoli
10 gennaio 2010, ore 15:00 CET
19ª giornata
Napoli 1 – 0
referto
Sampdoria Stadio San Paolo (40.962 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Napoli
17 gennaio 2010, ore 20:45 CET
20ª giornata
Napoli 0 – 0
referto
Palermo Stadio San Paolo (49.451 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Livorno
24 gennaio 2010, ore 15:00 CET
21ª giornata
Livorno 0 – 2
referto
Napoli Stadio Armando Picchi (9.883 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Napoli
30 gennaio 2010, ore 20:45 CET
22ª giornata
Napoli 0 – 0
referto
Genoa Stadio San Paolo (47.612 spett.)
Arbitro Morganti (Ascoli Piceno)

Udine
7 febbraio 2010, ore 15:00 CET
23ª giornata
Udinese 3 – 1
referto
Napoli Stadio Friuli (20.084 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Napoli
14 febbraio 2010, ore 20:45 CET
24ª giornata
Napoli 0 – 0
referto
Inter Stadio San Paolo (56.311 spett.)
Arbitro Rosetti (Torino)

Siena
21 febbraio 2010, ore 15:00 CET
25ª giornata
Siena 0 – 0
referto
Napoli Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (10.865 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Napoli
28 febbraio 2010, ore 15:00 CET
26ª giornata
Napoli 2 – 2
referto
Roma Stadio San Paolo (50.832 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Bologna
7 marzo 2010, ore 15:00 CET
27ª giornata
Bologna 2 – 1
referto
Napoli Stadio Renato Dall'Ara (21.052 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Napoli
13 marzo 2010, ore 20:45 CET
28ª giornata
Napoli 1 – 3
referto
Fiorentina Stadio San Paolo (31.986 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Milano
21 marzo 2010, ore 15:00 CET
29ª giornata
Milan 1 – 1
referto
Napoli Stadio Giuseppe Meazza (51.044 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Napoli
25 marzo 2010, ore 20:45 CET
30ª giornata
Napoli 3 – 1
referto
Juventus Stadio San Paolo (52.249 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Napoli
28 marzo 2010, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Napoli 1 – 0
referto
Catania Stadio San Paolo (31.642 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Roma
3 aprile 2010, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Lazio 1 – 1
referto
Napoli Stadio Olimpico (31.820 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Napoli
10 aprile 2010, ore 18:00 CEST
33ª giornata
Napoli 2 – 3
referto
Parma Stadio San Paolo (36.527 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Bari
18 aprile 2010, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Bari 1 – 2
referto
Napoli Stadio San Nicola (19.507 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Napoli
25 aprile 2010, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Napoli 0 – 0
referto
Cagliari Stadio San Paolo (41.450 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Verona
2 maggio 2010, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Chievo 1 – 2
referto
Napoli Stadio Marcantonio Bentegodi (11.049 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Napoli
9 maggio 2010, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Napoli 2 – 0
referto
Atalanta Stadio San Paolo (43.111 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Genova
16 maggio 2010, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Sampdoria 1 – 0
referto
Napoli Stadio Luigi Ferraris (30.883 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2009-2010.
Napoli
16 agosto 2009, ore 20:30 CEST
3º turno
Napoli 3 – 0
referto
Salernitana Stadio San Paolo (20.391 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Napoli
26 novembre 2009, ore 20:30 CET
4º turno
Napoli 1 – 0
referto
Cittadella Stadio San Paolo (21.638 spett.)
Arbitro Celi (Campobasso)

Torino
13 gennaio 2010, ore 20:45 CET
Ottavi di finale
Juventus 3 – 0
referto
Napoli Stadio Olimpico (Torino) (10.112 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 59 19 9 8 2 26 16 19 6 6 7 24 27 38 15 14 9 50 43 +7
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 2 2 0 0 4 0 1 0 0 1 0 3 3 2 0 1 4 3 +1
Totale - 21 11 8 2 30 16 20 6 6 8 24 30 41 17 14 10 54 46 +8

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T T C T C T C T C C T C T C T C T C T C C T C T C T C T
Risultato P V P N P V P V V N V N N N V N V V V N V N P N N N P P N V V N P V N V V P
Posizione 17 8 14 14 17 14 15 14 9 12 6 9 8 11 9 11 6 4 4 4 4 4 4 5 5 6 7 8 7 6 5 6 7 6 7 6 6 6

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Amodio, N. N. Amodio[45] 000010101010
Aronica, S. S. Aronica 2601312000280131
Blasi, M. M. Blasi[43] 000010101010
Bogliacino, M. M. Bogliacino 18120210020220
Campagnaro, H. H. Campagnaro 28171200030171
Cannavaro, P. P. Cannavaro 3311501000341150
Cigarini, L. L. Cigarini 28200101029210
Contini, M. M. Contini[45] 13071201115082
Datolo, J. J. Dátolo[45] 13110300016110
De Sanctis, M. M. De Sanctis 38-4320100039-4320
Denis, G. G. Denis 29500200031500
Dossena, A. A. Dossena[44] 10020100011020
Gargano, W. W. Gargano 36060300039060
Gianello, M. M. Gianello 000000000000
Grava, G. G. Grava 240901010250100
Hamšík, M. M. Hamšík 3712102000391210
Hoffer, E. E. Hoffer 8000310011100
Iezzo, G. G. Iezzo 00002-3002-300
Insigne, L. L. Insigne[45][46] 100000001000
Lavezzi, E. E. Lavezzi 30841110031941
Maggio, C. C. Maggio 34531210036631
Maiello, R. R. Maiello[46] 100000001000
Montervino, F. F. Montervino[43] 000000000000
Pazienza, M. M. Pazienza 33280000033280
Piá, Piá[45] 200010003000
Quagliarella, F. F. Quagliarella 3411712000361171
Rinaudo, L. L. Rinaudo 20160200022160
Rullo, E. E. Rullo 100010002000
Santacroce, F. F. Santacroce 401010005010
Zúñiga, J. J. Zúñiga 22050200024050

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

  • Allenatore Primavera: Ivan Faustino
  • Allenatore Berretti: Ciro Muro
  • Allenatore Allievi Nazionali: Nicola Liguori
  • Allenatore Giovanissimi Nazionali: Domenico Panico

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Comunicato di Aurelio De Laurentiis e Pierpaolo Marino, , sscnapoli.it.
  2. ^ a b In carica dal 7 ottobre 2009.
  3. ^ Abbonamenti in calo. Il Milan fa la differenza, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 2 agosto 2013.
  4. ^ a b Statistiche spettatori Serie A 2009-2010, stadiapostcards.com. URL consultato il 3 agosto 2013.
  5. ^ Dato riguardante il solo campionato.
  6. ^ Statistiche Spettatori Serie A 2009-2010 Attendance Statistics of Serie A (1st Div) 2009-2010 Fiorentina,Inter,Inter,Lazio,Milan, stadiapostcards.com.
  7. ^ Sono considerati nel computo 4 tornei di Divisione Nazionale (1926-1927, 1927-1928, 1928-1929 e 1945-1946).
  8. ^ Comunicato stampa: Il Napoli in ritiro a Lindabrunn, sscnapoli.it.
  9. ^ St.Poelten-Napoli 0-2, sscnapoli.it.
  10. ^ Wiener Neustadt-Napoli 1-4, sscnapoli.it.
  11. ^ Sollenau-Napoli 1-5, sscnapoli.it.
  12. ^ Napoli-Espanyol 0-0, sscnapoli.it.
  13. ^ West Ham-Napoli 0-1, sscnapoli.it.
  14. ^ Napoli-Racing Santander 1-1, sscnapoli.it.
  15. ^ Napoli-Salernitana 3-0, sscnapoli.it.
  16. ^ Walter Mazzarri nuovo allenatore, , sscnapoli.it.
  17. ^ De Laurentiis: Desideravo Mazzarri da anni, è l'uomo giusto per il Napoli, , sscnapoli.it.
  18. ^ Napoli-Bologna 2-1, , sscnapoli.it.
  19. ^ Fiorentina-Napoli 0-1, , sscnapoli.it.
  20. ^ Juventus-Napoli 2-3, , sscnapoli.it.
  21. ^ Napoli-Bari 3-2, , sscnapoli.it.
  22. ^ Mazzarri e Lippi: è lo stesso Napoli, , corrieredellosport.it.
  23. ^ Napoli-Chievo 2-0, , sscnapoli.it.
  24. ^ 10 partite senza ko: Mazzarri eguaglia Vinicio, ora ci sono Marchesi e Bigon a quota 16, , tuttonapoli.net.
  25. ^ Napoli, il passo è da grande, , Repubblica.it.
  26. ^ Stacco Denis, volo Napoli, , Gazzetta.it.
  27. ^ Dossena è del Napoli: 'Felice di essere in una grande piazza', , sscnapoli.it.
  28. ^ Pià in prestito al Torino, sscnapoli.it.
  29. ^ (EL) Nota sul sito ufficiale dell'Olympiakos
  30. ^ (ES) Contini nuevo jugador del Real Zaragoza Archiviato il 28 gennaio 2010 in Internet Archive., realzaragoza.com
  31. ^ Amodio in prestito al Piacenza, , sscnapoli.it.
  32. ^ Juventus-Napoli 3-0, , sscnapoli.it.
  33. ^ Udinese-Napoli 3-1, , sscnapoli.it.
  34. ^ Napoli-Juventus 3-1, , sscnapoli.it.
  35. ^ Mazzarri: grande vittoria, squadra matura ed autoritaria, , sscnapoli.it.
  36. ^ Mazzarri batte il record di punti di Boskov!, , tuttonapoli.net.
  37. ^ Denis-Lavezzi per l'Europa, Napoli sesto davanti alla Juventus, , gazzetta.it.
  38. ^ Quagliarella esalta il Napoli: «Campionato straordinario», , corrieredellosport.it.
  39. ^ Hamsik capocannoniere azzurro per il terzo anno consecutivo, , orgoglionapoletano.com.
  40. ^ Il Napoli presenta Macron, nuovo sponsor tecnico, , sscnapoli.it.
  41. ^ Presentate le nuove divise del Napoli firmate dalla Macron, , sscnapoli.it.
  42. ^ L'Organigramma della Società Sportiva Calcio Napoli S.p.A, sscnapoli.it.
  43. ^ a b c d Ceduto nel corso della sessione estiva di calciomercato a stagione ufficiale già iniziata.
  44. ^ a b Acquistato nel corso della sessione invernale di calciomercato.
  45. ^ a b c d e f g h i j Ceduto nel corso della sessione invernale di calciomercato.
  46. ^ a b c d Aggregato alla Prima Squadra dalla formazione Primavera.
  47. ^ a b Ufficializzati Quagliarella e Cigarini, , sscnapoli.it.
  48. ^ a b Napoli, ufficializzati Campagnaro e Zuniga, , sscnapoli.it.
  49. ^ Napoli, ufficializzato De Sanctis, , sscnapoli.it.
  50. ^ Erwin Hoffer al Napoli, contratto quinquennale, , sscnapoli.it.
  51. ^ Comunicato ufficiale UC Sampdoria (PDF)[collegamento interrotto], sampdoria.it.
  52. ^ a b c d e Napoli, ufficializzati cinque prestiti, , sscnapoli.it.
  53. ^ (EN) Iraklis signed Samuele Dalla Bona, iraklis-fc.gr
  54. ^ Navarro al River Plate, repubblica.it.
  55. ^ Marcelo Zalayeta al Bologna e Luigi Vitale al Livorno, , sscnapoli.it.
  56. ^ Napoli, le comproprietà risolte, , sscnapoli.it.
  57. ^ Blasi al Palermo, Montervino alla Salernitana, , sscnapoli.it.
  58. ^ a b c d e f g h Bilancio della Società Sportiva Calcio Napoli (PDF), su direttanapoli.it, 30 giugno 2010, p. 23. URL consultato il 21 maggio 2011.
  59. ^ a b Bilancio della Società Sportiva Calcio Napoli (PDF), su direttanapoli.it, 30 giugno 2010, p. 44. URL consultato il 21 maggio 2011.
  60. ^ Insigne alla Cavese, , sscavese1919.it.
  61. ^ Fuori rosa.
  62. ^ (RO) Bun venit, Roberto De Zerbi!, cfr1907.ro

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]