Christian Maggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christian Maggio
Christian Maggio BGR-ITA 2012.jpg
Maggio con la maglia della Nazionale italiana nel 2012
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184[1] cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Napoli
Carriera
Giovanili
1997-2000 Vicenza
Squadre di club1
2000-2003 Vicenza 37 (1)
2003-2006 Fiorentina 58 (2)
2006 Treviso 11 (0)
2006-2008 Sampdoria 60 (11)
2008- Napoli 213 (20)
Nazionale
2000-2001 Italia Italia U-18 5 (1)
2000-2002 Italia Italia U-20 24 (3)
2002 Italia Italia U-21 2 (0)
2008-2014 Italia Italia 34 (0)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Polonia-Ucraina 2012
Transparent.png Confederations Cup
Bronzo Brasile 2013
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Argento Tunisi 2001
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 febbraio 2016

Christian Maggio (Montecchio Maggiore, 11 febbraio 1982) è un calciatore italiano, difensore del Napoli. Con la Nazionale italiana è stato vice-campione d'Europa agli Europei 2012.

È soprannominato Super Bike.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Espressione del calcio moderno,[3] Maggio è terzino fluidificante capace di incursioni silenziose che molto spesso lo portano al gol. Si è consacrato con la maglia della Sampdoria come esterno destro nel 3-5-2 del tecnico Mazzarri, ma può ricoprire anche i ruoli di terzino destro e, all'occorrenza, di ala.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Montecchio Maggiore e Vicenza[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Montecchio Maggiore, passò successivamente al Vicenza, dove debutta in prima squadra in Serie A nella stagione 2000-2001 sotto la guida di Edy Reja giocando 6 partite e mettendo in mostra buone qualità. Gioca la sua prima partita nella massima serie il 1º ottobre 2000, entrando al 37' del secondo tempo nella sfida in trasferta persa per 2-0 contro il Milan.[5]

Con la retrocessione in Serie B della squadra veneta il giovane Maggio trova maggior spazio in prima squadra, difatti gioca 27 partite mettendo a segno un gol in occasione di un Vicenza - Napoli 2-1. La stagione successiva, però, gioca solo 5 partite.

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2003 passa in prestito dal Vicenza alla Fiorentina, sempre in Serie B.[6] Esordisce con la maglia viola nella seconda giornata di campionato in Pescara-Fiorentina (0-0). Il 20 novembre realizza il suo primo gol con la maglia viola, quello del definitivo 3-1 in Fiorentina-Avellino.[7] Dopo aver collezionato 40 presenze, condite da ottime prestazioni, il difensore viene acquistato a titolo definitivo dalla società viola, firmando un contratto fino al 30 giugno 2008.[8]

Nella stagione stagione 2004-2005 totalizza 13 presenze ed un gol con la squadra viola coinvolta nella lotta per non retrocedere.

Ripresosi da un brutto infortunio ad un ginocchio, nella prima parte della stagione 2005-2006 gioca appena 3 partite.

In prestito al Treviso[modifica | modifica wikitesto]

Non trovando spazio nella Fiorentina, viene ceduto in prestito il 15 gennaio 2006 al Treviso, dove colleziona 11 presenze nella parte finale della stagione con la squadra veneta già praticamente retrocessa.

Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

Maggio ai tempi della Sampdoria.

Il 4 luglio 2006 passa alla Sampdoria in prestito con diritto di riscatto della metà.[9][10] Esordisce con la maglia blucerchiata il 16 settembre 2006, disputando da titolare la seconda giornata di campionato Inter-Sampdoria (1-1).[11] Successivamente rimane a riposo per venti giorni a causa di un'infrazione al terzo dito del piede destro.[12] L'11 febbraio 2007 realizza il suo primo gol con la maglia della Sampdoria, quello del momentaneo 1-0 in Sampdoria-Ascoli (2-0).[13] Il 2 luglio 2007 il club blucerchiato riscatta la comproprietà del cartellino del calciatore.[14]

Nella stagione 2007-2008 si ritaglia a suon di ottime prestazioni un ruolo da titolare come esterno di destra nel 3-5-2 di Mazzarri.[15] La nuova disposizione tattica gli consente di trovarsi spesso in zona gol. Il 28 luglio 2007, entrato dalla panchina all'inizio del secondo tempo, realizza al 92' il gol del definitivo 1-0 in Sampdoria-Profesionalen Futbolen Klub Černo More Varna, 3º turno di ritorno della Coppa Intertoto 2007. La vittoria sancisce la qualificazione dei blucerchiati al preliminare di Coppa UEFA 2007-2008.[16] Il 30 agosto 2007 esordisce in Coppa UEFA, disputando dal primo minuto la gara di andata contro l'Hajduk Spalato.[17] Il 4 novembre realizza il suo primo gol stagionale, quello del definitivo 0-3 in Cagliari-Sampdoria.[18] Il 17 febbraio 2008 realizza, su assist di Cassano, il gol del definitivo 0-1 nel derby della Lanterna, decisivo nella vittoria della Sampdoria.[19] Conclude la stagione con 9 reti stagionali, il suo record personale: unico altro gol degno di nota è quello realizzato contro il Palermo, che permette ai blucerchiati di qualificarsi per la Coppa UEFA.[20]

Napoli[modifica | modifica wikitesto]

L'11 giugno 2008 Christian Maggio viene acquistato dal Napoli per 8 milioni di euro, firmando un contratto quinquennale che gli garantisce un ingaggio destinato con gli anni a salire dagli iniziali 800 000 fino ai 1,2 milioni di euro netti a stagione.[21] Confermato nel ruolo di esterno destro di centrocampo nel 3-5-2 di Edi Reja, l'allenatore che lo aveva fatto esordire nel Vicenza, esordisce con i partenopei il 20 luglio 2008 nella partita contro il Panionios, valida per l'andata del terzo turno della Coppa Intertoto.[22] Il 31 agosto, alla prima giornata di Serie A, esordisce in campionato con la maglia del Napoli nel match pareggiato 1-1 contro la Roma.[23] Nella giornata successiva, il 14 settembre 2008 contro la Fiorentina, realizza il suo primo gol con la maglia del Napoli, quello del definitivo 2-1 in favore dei partenopei.[24], mentre quattro giorni dopo, il 18 settembre, realizza il suo primo gol in Coppa UEFA e nelle coppe europee, quello del momentaneo 3-1 in Napoli-Benfica (3-2).[25] Seguirà un altro gol decisivo contro il Catania (1-0, 11 gennaio 2009)[26] L'8 marzo 2009, nella partita contro la Lazio, rimedia una lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio destro e la sua prima stagione azzurra si chiude anzitempo.[27]

Maggio in azione contro il Dinamo Mosca in Europa League nella stagione 2014-2015.

Nella stagione 2009-2010, recuperato dall'infortunio, trova il primo gol stagionale il 16 agosto contro la Salernitana, nel 3º turno di Coppa Italia.[28] Il primo gol in campionato arriva il 18 ottobre, all'ottava giornata contro il Bologna, siglando il definitivo 2-1 in favore degli azzurri.[29] Nel turno successivo realizza all'88mo minuto il gol che regala al Napoli il successo in casa della Fiorentina, interrompendo un digiuno di vittorie esterne della squadra partenopea che durava da un anno esatto.[30] Il 24 gennaio, con un tiro al volo a pochi metri dalla linea di fondo campo, realizza il momentaneo 0-1 in Livorno-Napoli (0-2), rete simile nella dinamica a quella realizzata dall'attaccante olandese van Basten nella finale dell'Europeo 1988 contro l'URSS.[31][32] Si conferma tra i più positivi della formazione partenopea[33], chiusa con 36 presenze e 6 gol tra campionato e coppe.

Nella stagione 2010-2011 esordisce in Europa League, giocando il play-off di andata contro l'Elfsborg.[34] Il 21 novembre 2010 segna il suo primo gol stagionale contro il Bologna con uno stacco di testa su corner di Lavezzi.[35] Il 6 dicembre, nel corso del derby delle due Sicilie tra Napoli-Palermo, realizza al 95' il gol vittoria che permette ai partenopei di portarsi al terzo posto in classifica e agganciare la Juventus.[36] Il 22 maggio 2011 realizza il gol del momentaneo 0-1 in Juventus-Napoli (2-2)[37] che permette ai partenopei di consolidare il terzo posto in classifica e la conseguente qualificazione diretta in Champions League.[38]

Nella stagione 2011-2012 esordisce in Champions League il 14 settembre 2011, partendo dal primo minuto nella partita in trasferta pareggiata 1-1 contro il Manchester City; in questa partita, intuendo un passaggio di Barry, si invola in contropiede e serve coi tempi giusti l'assist a Cavani per il rasoterra dello 0-1.[39][40] Il 1° ottobre realizza il primo gol stagionale, quello del momentaneo 0-2 in Inter-Napoli (0-3), risultato che permette agli azzurri di tornare a battere al Meazza i nerazzurri dopo 17 anni.[41] Il 3 gennaio 2012 rinnova il contratto con il Napoli fino al giugno 2015[42][43] e il 23 gennaio seguente viene inserito nella miglior formazione del 2011 del Gran Galà del calcio AIC.[44] Il 20 maggio 2012 vince da titolare la finale di Coppa Italia contro la Juventus, aggiudicandosi così il primo trofeo in carriera.[45]

L'esordio nella stagione 2012-2013 arriva l'11 agosto in occasione della sconfitta per 4-2 nella Supercoppa italiana 2012 contro la Juventus, gara in cui è autore dell'autogol del momentaneo 3-2 in favore dei bianconeri.[46] Il 26 dello stesso mese realizza la sua prima rete in campionato in Palermo-Napoli (0-3).[47] Il 7 ottobre 2012, dopo la sostituzione di Hamsik, indossa per la prima volta la fascia di capitano del Napoli nella sfida interna vinta per 2-1 a discapito dell'Udinese.[48] Il 27 gennaio 2013, per il secondo anno consecutivo, viene inserito nella miglior formazione del 2012 del Gran Galà del calcio AIC.[49] Con 35 presenze e 4 gol tra campionato e coppe è uno dei protagonisti dell'annata azzurra, conclusasi con la conquista del secondo posto e con la conseguente qualificazione diretta in Champions League.

Nella stagione 2013-2014 viene impiegato dal nuovo tecnico Benítez come terzino destro.[50] Il 7 dicembre 2013, in occasione della sfida di campionato contro l'Udinese (3-3), raggiunge quota 200 presenze con la maglia azzurra, venendo premiato con una maglia celebrativa prima dell'inizio della partita.[51][52] Il 22 dicembre si è sottoposto ad un intervento in artroscopia al ginocchio destro per regolarizzare il menisco.[53] Ritorna dopo la sosta e il 27 gennaio 2013, per il secondo anno consecutivo, viene inserito nella miglior formazione del 2012 del Gran Galà del calcio AIC.[54] Il 14 marzo viene ricoverato per un problema a un polmone[55] e ritorna in gruppo solo alla fine del mese di aprile.[56] Il 3 maggio seguente vince la seconda Coppa Italia contro la Fiorentina, senza però scendere in campo in finale.[57]

Nella stagione 2014-2015 viene riconfermato titolare e conquista la Supercoppa italiana 2014 ai danni della Juventus, giocando titolare l'intera partita.[58] Il 7 maggio 2015, giocando la semifinale di andata di Europa League contro il Dnipro, raggiunge quota 259 presenze in maglia azzurra, eguagliando così Maradona.[59] Il 14 maggio, giocando la semifinale di ritorno contro il Dnipro, raggiunge le 260 presenze in maglia azzurra, superando così Maradona, e diventa il secondo giocatore della storia del Napoli con più presenze nelle competizioni UEFA alle spalle di Hamsik.[60]

All'inizio della stagione 2015-2016 è titolare della difesa a quattro del nuovo tecnico Sarri, ma dopo poche partite viene relegato a riserva di Hysaj. Gioca da titolare le partite di coppa, specialmente quelle in Europa League, trovando il suo primo gol in questa competizione contro il Midtjylland nel match della fase a gironi.[61]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Maggio in azione contro l'Inghilterra durante i quarti di finale degli Europei 2012

Conta 5 presenze e 1 gol con l'Under 18, e 24 presenze (3 gol) con l'Under 20. Nel 2002 partecipa al Torneo di Tolone, classificandosi al secondo posto dietro il Brasile di Adriano e Rubinho. In Under 21, invece, ha collezionato solo 3 convocazioni con 2 presenze.

Dopo le ottime prestazioni di Maggio durante la primavera del 2008 viene ipotizzata una sua convocazione in Nazionale per i campionati europei di calcio: il ct Donadoni, tuttavia, non lo include tra i convocati, provocando la delusione del calciatore.[62]

Il 5 ottobre 2008 ottiene la sua prima convocazione in Nazionale da parte del ct Lippi in occasione del doppio impegno contro Bulgaria e Montenegro per le qualificazioni al Mondiale 2010,[63] senza però scendere in campo. Esordisce infine il 19 novembre 2008, a 26 anni, nella partita amichevole Grecia-Italia (1-1) disputata ad Atene, nella quale subentra nel corso del match a Camoranesi.[64] Il 18 novembre 2009, nell'amichevole di Cesena contro la Svezia, viene schierato per la prima volta in campo dal primo minuto.[65] Viene inserito nella lista dei convocati per il Mondiale 2010 in Sudafrica.[66] Debutta nella massima manifestazione internazionale il 24 giugno nella terza ed ultima partita della fase a gironi contro la Slovacchia, subentrando nell'intervallo a Criscito; la partita, terminata 3-2 per la selezione mitteleuropea, determina l'eliminazione dell'Italia dalla competizione.[67]

In seguito ad un breve periodo che l'ha visto fuori dal giro della Nazionale, il 6 febbraio 2011 ottiene la prima chiamata in azzurro dell'era Prandelli in vista dell'impegno amichevole contro la Germania a Dortmund.[68] Rientrato stabilmente nel giro azzurro, viene convocato per l'Europeo 2012.[69] Esordisce a Danzica, il 10 giugno nella partita pareggiata 1-1 contro la Spagna.[70] Gioca titolare anche contro la Croazia,[71] mentre subentra al 90' nel quarto di finale vinto ai rigori contro l'Inghilterra.[72] Gli azzurri riescono ad arrivare in finale, dove cedono 4-0 contro la Spagna.[73]

Il 3 giugno 2013 è stato inserito dal CT Prandelli nella lista dei 23 calciatori convocati per la Confederations Cup 2013.[74] Esordisce a Recife nella seconda sfida della fase a gironi contro il Giappone, giocando poi titolare la semifinale persa contro la Spagna e la finale per il terzo posto vinta contro l'Uruguay.[75] In seguito prende parte ad altre cinque partite in Nazionale, l'ultima delle quali è un'amichevole svoltasi in trasferta contro la Spagna nella quale gioca solo il primo tempo.[76] Fa poi parte dei 30 pre-convocati per il Mondiale 2014 in Brasile, ma il 1º giugno 2014 viene escluso dalla lista definitiva.[77] Il 18 marzo 2015 annuncia l'addio alla Nazionale.[78]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 25 febbraio 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001 Italia Vicenza A 6 0 CI 0 0 - - - - - - 6 0
2001-2002 B 26 1 CI 1 0 - - - - - - 27 1
2002-2003 B 5 0 CI 2 0 - - - - - - 7 0
Totale Vicenza 37 1 3 0 - - - - 40 1
2003-2004 Italia Fiorentina B 42 1 CI 0 0 - - - - - - 42 1
2004-2005 A 13 1 CI 7 1 - - - - - - 20 2
2005-gen. 2006 A 3 0 CI 2 0 - - - - - - 5 0
Totale Fiorentina 58 2 9 1 - - - - 67 3
gen.-giu. 2006 Italia Treviso A 11 0 CI 0 0 - - - - - - 11 0
2006-2007 Italia Sampdoria A 31 2 CI 6 0 - - - - - - 37 2
2007-2008 A 29 9 CI 2 0 I+CU 2+1 1+0 - - - 34 10
Totale Sampdoria 60 11 8 0 3 1 - - 71 12
2008-2009 Italia Napoli A 23 4 CI 1 0 I+CU 2+3 0+1 - - - 29 5
2009-2010 A 34 5 CI 2 1 - - - - - - 36 6
2010-2011 A 33 4 CI 2 0 UEL 9 0 - - - 44 4
2011-2012 A 33 3 CI 5 0 UCL 7 0 - - - 45 3
2012-2013 A 31 4 CI 0 0 UEL 3 0 SI 1 0 35 4
2013-2014 A 22 0 CI 4 0 UCL+UEL 5+2 0 - - - 33 0
2014-2015 A 29 0 CI 1 0 UCL+UEL 2[79]+7 0 SI 1 0 40 0
2015-2016 A 8 0 CI 1 0 UEL 6 1 - - - 15 1
Totale Napoli 213 20 16 1 46 2 2 0 277 23
Totale carriera 379 34 36 2 49 3 2 0 466 39

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
19-11-2008 Atene Grecia Grecia 1 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
18-11-2009 Cesena Italia Italia 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
3-3-2010 Monaco Italia Italia 0 – 0 Camerun Camerun Amichevole -
3-6-2010 Bruxelles Italia Italia 1 – 2 Messico Messico Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
5-6-2010 Ginevra Svizzera Svizzera 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
24-6-2010 Johannesburg Slovacchia Slovacchia 3 – 2 Italia Italia Mondiali 2010 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
9-2-2011 Dortmund Germania Germania 1 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 53’ 53’
25-3-2011 Lubiana Slovenia Slovenia 0 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2012 -
29-3-2011 Kiev Ucraina Ucraina 0 – 2 Italia Italia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
3-6-2011 Modena Italia Italia 3 – 0 Estonia Estonia Qual. Euro 2012 -
10-8-2011 Bari Italia Italia 2 – 1 Spagna Spagna Amichevole -
2-9-2011 Tórshavn Fær Øer Fær Øer 0 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2012 -
7-10-2011 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 28’ 28’
15-11-2011 Roma Italia Italia 0 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole -
29-2-2012 Genova Italia Italia 0 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Uscita al 71’ 71’
1-6-2012 Zurigo Italia Italia 0 – 3 Russia Russia Amichevole -
10-6-2012 Danzica Spagna Spagna 1 – 1 Italia Italia Euro 2012 - 1º turno - Ammonizione al 89’ 89’
14-6-2012 Poznań Italia Italia 1 – 1 Croazia Croazia Euro 2012 - 1º turno -
24-6-2012 Kiev Inghilterra Inghilterra 0 – 0 dts
(2 - 4 dcr)
Italia Italia Euro 2012 - Quarti di finale - Ingresso al 90’ 90’ Ammonizione al 90+3’ 90+3’
7-9-2012 Sofia Bulgaria Bulgaria 2 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2014 -
12-10-2012 Yerevan Armenia Armenia 1 – 3 Italia Italia Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Parma Italia Italia 1 – 2 Francia Francia Amichevole -
21-3-2013 Ginevra Brasile Brasile 2 – 2 Italia Italia Amichevole - Ammonizione al 78’ 78’
31-5-2013 Bologna Italia Italia 4 – 0 San Marino San Marino Amichevole - Uscita al 76’ 76’
11-6-2013 Rio de Janeiro Haiti Haiti 2 – 2 Italia Italia Amichevole -
19-6-2013 Recife Italia Italia 4 – 3 Giappone Giappone Conf. Cup 2013 - 1º turno - Uscita al 59’ 59’
22-6-2013 Salvador Italia Italia 2 – 4 Brasile Brasile Conf. Cup 2013 - 1º turno - Ingresso al 30’ 30’
27-6-2013 Fortaleza Spagna Spagna 0 – 0 dts
(7-6 dcr)
Italia Italia Conf. Cup 2013 - Semifinale -
30-6-2013 Salvador Uruguay Uruguay 2 – 2 dts
(2-3 dcr)
Italia Italia Conf. Cup 2013 - Finale 3º posto -
14-8-2013 Roma Italia Italia 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 72’ 72’
6-9-2013 Palermo Italia Italia 1 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 80’ 80’
10-9-2013 Torino Italia Italia 2 – 1 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Mondiali 2014 -
18-11-2013 Londra Italia Italia 2 – 2 Nigeria Nigeria Amichevole -
5-3-2014 Madrid Spagna Spagna 1 – 0 Italia Italia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 34 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Napoli: 2011-2012, 2013-2014
Napoli: 2014

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra dell'anno: 2011, 2012, 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prima Squadra - SSC Napoli
  2. ^ 200 presenze in serie A: Napoli si inchina davanti a Maggio, spazionapoli.it, 15 gennaio 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  3. ^ Nel Napoli "grande con le grandi" brilla la stella di Christian Maggio, spazionapoli.it, 27 ottobre 2011. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  4. ^ Cristian Maggio uno dei migliori esterni d’Europa, ciaosport.it, 6 gennaio 2012. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  5. ^ Il Milan parte con un successo, La Repubblica, 1° ottobre 2000. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  6. ^ Maggio sì, ora De Vezze, La Repubblica, 11 luglio 2003. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  7. ^ Stavolta la Fiorentina fa tre gol alla paura, La Repubblica, 21 novembre 2003. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  8. ^ Ora Maggio è tutto viola Lucchesi rinuncia a Graffiedi, La Repubblica, 24 giugno 2004. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  9. ^ Gobbi firma e Nakata dice addio, La Repubblica, 4 luglio 2006. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  10. ^ Marassi out, passerella rinviata, La Repubblica, 4 luglio 2006. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  11. ^ L'Inter frenata da una buona Samp acciuffa il pari su autogol di Bonanni, La Repubblica, 4 luglio 2006. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  12. ^ CALCIO, SAMPDORIA: STOP DI 20 GIORNI PER MAGGIO, La Repubblica, 4 ottobre 2006. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  13. ^ Grande Volpi, la Samp è tornata ma l'Ascoli non si è visto quasi, La Repubblica, 11 febbraio 2007. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  14. ^ Roma, c'è Pizarro. E ora l'affare Chivu Per Quagliarella si va alle buste, La Repubblica, 20 giugno 2007. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  15. ^ Samp, ecco il 3-5-2 di Mazzarri, La Repubblica, 30 maggio 2007. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  16. ^ La Samp al preliminare di Uefa Il Cherno More battuto per 1-0, La Repubblica, 28 luglio 2007. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  17. ^ Ancora Montella, la Samp va avanti L' 1-1 con l'Hajduk vale il primo turno, La Repubblica, 30 agosto 2007. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  18. ^ Sampdoria a valanga a Cagliari I liguri riscattano il ko con il Milan, La Repubblica, 4 novembre 2007. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  19. ^ Genova, Cassano illumina il derby Vince la Samp in zona Cesarini, La Repubblica, 17 febbraio 2008. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  20. ^ La Samp festeggia l'Europa Il Palermo le dice addio, La Repubblica, 11 maggio 2008. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  21. ^ Adesso è ufficiale Maggio è del Napoli, Gazzetta dello Sport, 11 giugno 2008. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  22. ^ Intertoto, il Napoli è in Uefa Al San Paolo 60 mila in delirio, La Repubblica, 26 luglio 2008. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  23. ^ Roma senza Totti e senza idee il Napoli pareggia e recrimina, La Repubblica, 31 agosto 2008. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  24. ^ Viola con la testa già al Lione il Napoli va sotto ma poi trionfa, La Repubblica, 14 settembre 2008. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  25. ^ Il Napoli parte con una vittoria Ma col Benfica quanti rimpianti, La Repubblica, 18 settembre 2008. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  26. ^ Il Napoli supera il Catania e vola al quarto posto, La Repubblica, 11 gennaio 2009. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  27. ^ Maggio: ginocchio crac, stagione finita, La Repubblica, 9 marzo 2009. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  28. ^ CALCIO, COPPA ITALIA: NAPOLI-SALERNITANA 3-0, La Repubblica, 16 agosto 2009. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  29. ^ Samp, frenata all'Olimpico, La Repubblica, 18 ottobre 2009. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  30. ^ Maggio, sempre lui: il Napoli vola, La Repubblica, 26 ottobre 2009. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  31. ^ Maggio alla Van Basten, Napoli vola Scontro con Spinelli, Cosmi si dimette, La Repubblica, 25 gennaio 2010. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  32. ^ Eurogol di Maggio Il Napoli vola, La Repubblica, 24 gennaio 2010. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  33. ^ La spinta di Maggio Il segreto è Mazzarri, La Repubblica, 14 febbraio 2010. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  34. ^ Lavezzi-gol all'Elfsborg in Svezia c'è da soffrire, La Repubblica, 20 agosto 2010. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  35. ^ CALCIO, SERIE A: NAPOLI-BOLOGNA 4-1 NEL POSTICIPO, La Repubblica, 21 novembre 2010. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  36. ^ Napoli da crepacuore Palermo punito al 95', La Repubblica, 6 dicembre 2010.
  37. ^ Niente Europa, solo fischi Juve fermata dal Napoli, La Repubblica, 22 maggio 2011. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  38. ^ Napoli impazzisce di gioia: terzo posto e Champions!, corrieredellosport.it, 15 maggio 2011. URL consultato il 15 maggio 2011.
  39. ^ Manchester City-Napoli 1-1, uefa.com, 14 settembre 2011.
  40. ^ Bel Napoli, colpo sfiorato con il City, La Repubblica, 14 settembre 2011. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  41. ^ Napoli show, ma è furia Inter, La Repubblica, 1° ottobre 2011. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  42. ^ De Laurentiis: Maggio ha rinnovato fino al 2015, sscnapoli.it, 3 gennaio 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  43. ^ Maggio: Felice per il rinnovo, Napoli è fantastica, sscnapoli.it, 4 gennaio 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  44. ^ Maggio, Hamšík e Cavani premiati con l'Oscar del calcio a Milano, sscnapoli.it, 25 gennaio 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  45. ^ Coppa Italia al Napoli. Primo k.o. della Juve, Gazzetta dello Sport, 20 maggio 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  46. ^ Riccardo Pratesi, La Supercoppa è della Juve, La Gazzetta dello Sport, 11 agosto 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  47. ^ Tre sberle al Palermo, La Gazzetta dello Sport, 26 agosto 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  48. ^ Battesimo per Maggio: con l'Udinese prima da..., tuttonapoli.net, 9 ottobre 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  49. ^ Oscar del Calcio a Cavani e Insigne., sscnapoli.it, 27 gennaio 2013.
  50. ^ Christian Maggio, l’agente: “È felice di Benitez. Difesa a quattro? Non è un problema”, spazionapoli.it, 7 giugno 2013. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  51. ^ Napoli, Maggio fa 200: 'Contro la Juve la vittoria più bella', calciomercato.com, 9 dicembre 2013. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  52. ^ FOTO - Maggio raggiunge le 200 presenze in azzurro: firmata la maglia celebrativa nel pre-partita, calciomercato.com, 7 dicembre 2013. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  53. ^ CALCIO, NAPOLI: INTERVENTO A MENISCO RIUSCITO PER MAGGIO, La Repubblica. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  54. ^ Oscar del Calcio a Cavani e Insigne., sscnapoli.it, 27 gennaio 2013. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  55. ^ Napoli, Maggio ricoverato per problema a un polmone, La Gazzetta dello Sport, 14 marzo 2014. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  56. ^ Napoli, Maggio recuperato: ma dovrà fare altri esami, La Gazzetta dello Sport, 28 aprile 2014. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  57. ^ Finale Coppa Italia, Fiorentina-Napoli 1-3. Doppio Insigne, gol di Vargas e Mertens, La Gazzetta dello Sport, 3 maggio 2014. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  58. ^ Supercoppa argentina: Tevez- Higuain 2-2, ma ai rigori gioisce solo il Pipita, La Gazzetta dello Sport, 22 dicembre 2014. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  59. ^ Maggio sempre più nella storia del Napoli. Questa sera potrebbe eguagliare Maradona, spazionapoli.it, 7 maggio 2015. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  60. ^ Maggio, notte da record: supera Maradona e Juliano, tuttonapoli.net, 14 maggio 2015. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  61. ^ Europa League, Napoli avanti da primo: 5-0 al Midtyjlland, super Gabbiadini, La Gazzetta dello Sport, 5 novembre 2015. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  62. ^ Continuano i musi lunghi per le mancate convocazioni in Azzurro. Ora tocca a Maggio: "Non ci speravo, ma ci sono rimasto male", in goal.com, 21 maggio 2008.
  63. ^ Maggio, Pepe, Rossi e Santacroce sono quattro i nomi nuovi di Lippi, La Repubblica, 5 ottobre 2008. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  64. ^ Con la Grecia Toni rompe il digiuno finisce 1-1 e Lippi sorpassa Pozzo, La Repubblica, 19 novembre 2008. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  65. ^ Italia promossa "Il gruppo c'è", La Repubblica, 18 novembre 2009. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  66. ^ Lippi ha scelto, resta Quagliarella, La Repubblica, 1° giugno 2010. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  67. ^ Vergogna Italia È fuori dal Mondiale, La Repubblica, 24 giugno 2010. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  68. ^ Italia: torna Buffon, c'è Matri In Germania anche Thiago Motta, La Gazzetta dello Sport, 6 febbraio 2011. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  69. ^ Consegnata all'UEFA la lista dei 23 giocatori convocati per gli Europei, figc.it, 29 maggio 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  70. ^ Italia-Spagna: azzurri col cuore, finisce 1-1, Corriere dello Sport, 10 giugno 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  71. ^ Michele Weiss, L'Italia non decolla, uefa.com, 14 giugno 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  72. ^ Luca Gelmini, Ancora i rigori, ma l'Italia è in semifinale, Corriere dello Sport, 24 giugno 2012. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  73. ^ Spagna-Italia 4-0, uefa.com. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  74. ^ Inviata alla FIFA la lista per la Confederations Cup: c'è anche Barzagli, figc.it, 3 giugno 2013. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  75. ^ Confederations, Italia-Uruguay 5-4 dopo i rigori, Buffon ne para tre, azzurri terzi, Gazzetta dello Sport, 30 giugno 2013. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  76. ^ Spagna-Italia 1-0: gol di Pedro nella ripresa. Ottimo l'esordio di Paletta, La Gazzetta dello Sport, 5 marzo 2014. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  77. ^ PRANDELLI HA SCELTO: ECCO I 23 AZZURRI CHE PARTIRANNO PER IL BRASILE, figc.it, 1º giugno 2014. URL consultato il 22 dicembre 2015.
  78. ^ Maggio lascia la Nazionale: “In Azzurro, 7 anni di grandi emozioni”, vivoazzurro.it
  79. ^ Nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]