Atalanta Bergamasca Calcio 2009-2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Atalanta Bergamasca Calcio.

Atalanta
Stagione 2009-2010
AllenatoreItalia Angelo Gregucci

Italia Antonio Conte

Italia Bortolo Mutti
All. in secondaItalia Luca Luzardi

Italia Antonio Toma

Italia Mauro Di Cicco
PresidenteItalia Alessandro Ruggeri
Serie A18º posto
Coppa ItaliaQuarto Turno
Maggiori presenzeCampionato: Padoin, Tiribocchi (37)
Totale: Padoin (38)
Miglior marcatoreCampionato: Tiribocchi (11)
Totale: Tiribocchi (11)
Maggior numero di spettatori21.784 vs Juventus (7 novembre 2009)
Minor numero di spettatori700 vs Lumezzane (26 novembre 2009)
Media spettatori12.375

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Atalanta Bergamasca Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2009-2010.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'addio di Luigi Delneri, andato ad allenare la Sampdoria, viene scelto come nuovo allenatore Angelo Gregucci.[1] Il giovane tecnico tarantino si era messo in mostra alla guida del Vicenza, portando i veneti a conquistare tre salvezze consecutive.

L'inizio del 50º campionato di Serie A per l'Atalanta è disastroso: i nerazzurri perdono le prime 4 partite, di cui l'ultima con un pesante 4-1 sul campo del Bari. Inevitabile l'esonero di Gregucci, al posto del quale viene scelto Antonio Conte.[2] Conte veniva dalla bellissima esperienza proprio con i pugliesi, condotti alla promozione nel massimo campionato la stagione precedente. Inizialmente l'arrivo di Conte sembra dare uno scossone all'Atalanta che, a seguito di tre pareggi contro Catania, Chievo e Milan, trova le prime vittorie a Udine e in casa contro il Parma. L'Atalanta cade in un'involuzione di gioco e risultati, in cui si salva soltanto con una vittoria a Siena (sarà, assieme a quello di Udine, l'unico successo esterno della stagione) e il prestigioso pari casalingo contro i campioni in carica dell'Inter. Nella prima partita del 2010, in seguito al k.o. in casa contro il Napoli, Conte rassegna le dimissioni.[3] L'allenatore della Primavera atalantina Walter Bonacina viene chiamato a dirigere la prima squadra nella gara conclusiva del girone di andata persa in casa del Palermo per 1-0.

La dirigenza sceglie come nuovo tecnico Bortolo Mutti.[4] Mutti è stato attaccante dell'Atalanta negli anni ottanta e aveva allenato i nerazzurri in B nella stagione 1998-1999, fallendo la promozione in Serie A. Nel mercato di riparazione viene ripreso dalla Reggina, dove era in prestito, Daniele Capelli e, sempre con la formula del prestito, sono acquistati Volpi, Zanetti, Amoruso e Chevantón. Acquafresca è restituito al Genoa e, durante il girone di ritorno, rescinde il contratto Costinha, senza presenze nei suoi due anni e mezzo di permanenza a Bergamo.

Il girone di ritorno, inaugurato dalla splendida vittoria contro la Lazio per 3-0, vede un miglioramento delle prestazioni della squadra in casa, mentre il rendimento in trasferta non cambia. L'ufficialità della retrocessione arriva alla penultima giornata, quando è ancora una volta il Napoli a imporsi sui nerazzurri: era stato comunque decisivo il pareggio in casa della settimana precedente contro il Bologna, con l'autorete di Federico Peluso a decretare di fatto il verdetto finale per l'Atalanta.

L'avventura dell'Atalanta in Coppa Italia è lo specchio del campionato. Ad agosto i nerazzurri vincono 1-0 a Cesena per quella che sarebbe stata l'unica vittoria della gestione Gregucci: la gara è stata decisa nel secondo tempo da Acquafresca. L'eliminazione dei nerazzurri dalla Coppa nazionale arriva per mano del Lumezzane, formazione bresciana di Lega Pro Prima Divisione, che vince a Bergamo con la rete di Michele Marconi, tra l'altro di proprietà dell'Atalanta.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2009-2010 è Erreà, mentre lo sponsor ufficiale è Sit-in Sport. La prima maglia è a strisce verticali nero-azzurre, calzoncini e calzettoni neri, mentre la seconda è bianca con strisce sottili nere, calzoncini e calzettoni bianchi. La terza maglia è bianca con riprodotto il logo della squadra in nero, calzoncini azzurri e calzettoni neri.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Alessandro Ruggeri
  • Vice presidente: Francesca Ruggeri
  • Amministratore delegato: cav. Isidoro Fratus
  • Direttore generale: Cesare Giacobazzi
  • Consiglieri: Aldo Arizzi, Umberto Bortolotti, Enrico Felli, Mirco Moioli, Alessandro Ruggeri, Francesca Ruggeri,

Roberto Selini, Giambattista Begnini

  • Collegio sindacale: Giambattista Negretti (presidente), Imerio Facchinetti, Pierluigi Paris

Area organizzativa

  • Segretario generale: Fabio Rizzitelli
  • Team manager: Mirco Moioli
  • Delegato allo stadio: Carlo Valenti
  • Responsabile amministrativo: Caterina Trussardi
  • Responsabile biglietteria: Omar Valenti

Area comunicazione

  • Responsabile area comunicazione: Sergio Carrara
  • Ufficio Stampa: Andrea Lazzaroni

Area marketing

  • Ufficio marketing: Vitaliano Beretta

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Carlo Osti
  • Vicedirettore sportivo: Riccardo Prisciantelli
  • Allenatore: Bortolo Mutti
  • Allenatore in seconda: Mauro Di Cicco
  • Preparatore dei portieri: Giambattista Piacentini

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Lucio Besana
  • Staff medico: Lucio Besana, Paolo Amaddeo
  • Fisioterapisti e massaggiatori: Alfredo Adami, Marcello Ginami, Renato Gotti
  • Recupero infortunati: Francesco Vaccariello

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Andrea Consigli
2 Argentina D Leonardo Talamonti
4 Italia D Daniele Capelli[5]
5 Italia D Thomas Manfredini
6 Italia D Gianpaolo Bellini (vice capitano)
7 Italia C Nicola Madonna[6]
8 Austria D György Garics
9 Italia A Robert Acquafresca[6]
9 Italia A Nicola Amoruso[5]
11 Italia A Christian Tiboni[6]
13 Italia D Federico Peluso
15 Italia C Diego De Ascentis[7]
16 Paraguay C Édgar Barreto
17 Italia C Tiberio Guarente
18 Italia C Fabio Caserta
19 Messico C Miguel Layún[6]
19 Uruguay A Javier Ernesto Chevantón[5]
N. Ruolo Giocatore
20 Cile C Jaime Valdés
21 Serbia C Ivan Radovanović
22 Italia C Simone Padoin
23 Portogallo C Costinha[8]
25 Italia C Paolo Zanetti[5]
26 Argentina D Maximiliano Pellegrino
28 Italia C Giacomo Bonaventura[6]
32 Italia P Ferdinando Coppola
38 Italia A Manolo Gabbiadini[9]
70 Italia A Fabio Ceravolo
72 Italia C Cristiano Doni (capitano)
74 Italia C Sergio Volpi[5]
77 Italia D Paolo Bianco
79 Brasile C Adriano Ferreira Pinto
90 Italia A Simone Tiribocchi
91 Italia P Francesco Rossi
99 Italia A Simone Zaza

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/07 al 31/08)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Paolo Bianco costo zero[10]
D György Garics Napoli riscatto compartecipazione[11]
C Édgar Barreto Reggina definitivo (4,5 milioni €)[12]
C Giacomo Bonaventura Pergocrema fine prestito
C Fabio Caserta Lecce definitivo (800 mila €)[12]
C Michael Cia Triestina riscatto compartecipazione[13]
C Antonino D'Agostino Parma fine prestito
C Miguel Layún Veracruz definitivo (800 mila €)
C Nicola Madonna AlbinoLeffe compartecipazione[10]
C Ivan Radovanović Pisa fine prestito
A Robert Acquafresca Genoa prestito (1,5 milioni €)[14]
A Fabio Ceravolo Reggina prestito con diritto di riscatto della metà[15]
A Leon Črnčič Aluminij definitivo[16]
A Michele Marconi Grosseto fine prestito[17]
A Christian Tiboni Verona fine prestito
A Simone Tiribocchi Lecce definitivo (2,7 milioni €)[18]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Simone Colombi Pergocrema prestito[19]
P George Forsyth Alianza Lima rinnovo prestito[20]
D Dario Bergamelli AlbinoLeffe compartecipazione[21]
D Daniele Capelli Reggina prestito con diritto di riscatto della metà[15]
D Daniele Gasparetto Padova prestito con diritto di riscatto della metà[22]
C Luca Cigarini Napoli definitivo (4,8 milioni €)[11]
C Alessio Cerci Roma fine prestito
C Michael Cia AlbinoLeffe compartecipazione[21]
C Antonino D'Agostino svincolato
C Diego De Ascentis svincolato
C Marino Defendi Lecce prestito[12]
C Michael Girasole AlbinoLeffe compartecipazione[23]
C Francesco Parravicini Parma fine prestito
A Karamoko Cissé AlbinoLeffe rinnovo compartecipazione[24]
A Sergio Floccari Genoa definitivo (10,5 milioni €)[25]
A Michele Marconi Lumezzane prestito
A Gianvito Plasmati Catania fine prestito

Sessione invernale (dal 02/01 al 31/01)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Daniele Capelli Reggina fine prestito[26]
D Henri Toivomäki Lahti prestito[27]
C Paolo Zanetti Torino prestito[28]
C Sergio Volpi Reggina prestito[29]
A Nicola Amoruso Parma definitivo (1,2 milioni €)[30]
A Javier Ernesto Chevantón Siviglia prestito[31]
Cessioni
R. Nome a Modalità
C Giacomo Bonaventura Padova prestito con diritto di riscatto della metà[32]
C Miguel Layún América prestito[33]
C Nicola Madonna Vicenza prestito[34]
A Robert Acquafresca Genoa fine prestito[30]
A Christian Tiboni Ascoli prestito[35]

Operazioni esterne alle sessioni[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Diego De Ascentis svincolato[36]
Cessioni
R. Nome a Modalità
C Costinha svincolato[37]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2009-2010.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
23 agosto 2009, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Lazio1 – 0
referto
AtalantaStadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Bergamo
30 agosto 2009, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Atalanta0 – 1
referto
GenoaStadio Atleti Azzurri d'Italia (13.284 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Bergamo
13 settembre 2009, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Atalanta0 – 1
referto
SampdoriaStadio Atleti Azzurri d'Italia (13.461 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano Veneto)

Bari
20 settembre 2009, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Bari4 – 1
referto
AtalantaStadio San Nicola (16.717 spett.)
Arbitro:  Tommasi (Bassano del Grappa)

Bergamo
23 settembre 2009, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Atalanta0 – 0
referto
CataniaStadio Atleti Azzurri d'Italia (11.152 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Verona
27 settembre 2009, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Chievo1 – 1
referto
AtalantaStadio Marcantonio Bentegodi (7.657 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma)

Bergamo
4 ottobre 2009, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
MilanStadio Atleti Azzurri d'Italia (15.024 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Udine
18 ottobre 2009, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Udinese1 – 3
referto
AtalantaStadio Friuli (17.292 spett.)
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Bergamo
25 ottobre 2009, ore 15:00 CET
9ª giornata
Atalanta3 – 1
referto
ParmaStadio Atleti Azzurri d'Italia (11.575 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Livorno
28 ottobre 2009, ore 20:45 CET
10ª giornata
Livorno1 – 0
referto
AtalantaStadio Armando Picchi (9.065 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Cagliari
1º novembre 2009, ore 15:00 CET
11ª giornata
Cagliari3 – 0
referto
AtalantaStadio Sant'Elia (10.000 spett.)
Arbitro:  Velotto (Grosseto)

Bergamo
7 novembre 2009, ore 20:45 CET
12ª giornata
Atalanta2 – 5
referto
JuventusStadio Atleti Azzurri d'Italia (21.784 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Siena
22 novembre 2009, ore 15:00 CET
13ª giornata
Siena0 – 2
referto
AtalantaStadio Montepaschi Arena (9.528 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Bergamo
29 novembre 2009, ore 15:00 CET
14ª giornata
Atalanta1 – 2
referto
RomaStadio Atleti Azzurri d'Italia (10.752 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Firenze
6 dicembre 2009, ore 15:00 CET
15ª giornata
Fiorentina2 – 0
referto
AtalantaStadio Artemio Franchi (24.671 spett.)
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Bergamo
13 dicembre 2009, ore 15:00 CET
16ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
InterStadio Atleti Azzurri d'Italia (14.608 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Bologna
20 gennaio 2010, ore 18:00 CET
17ª giornata[38]
Bologna2 – 2
referto
AtalantaStadio Renato Dall'Ara (13.727 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Bergamo
6 gennaio 2010, ore 15:00 CET
18ª giornata
Atalanta0 – 2
referto
NapoliStadio Atleti Azzurri d'Italia (11.061 spett.)
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Palermo
10 gennaio 2010, ore 15:00 CET
19ª giornata
Palermo1 – 0
referto
AtalantaStadio Renzo Barbera (18.817 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano Veneto)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
17 gennaio 2010, ore 15:00 CET
20ª giornata
Atalanta3 – 0
referto
LazioStadio Atleti Azzurri d'Italia (10.260 spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Genova
23 gennaio 2010, ore 15:00 CET
21ª giornata
Genoa2 – 0
referto
AtalantaStadio Luigi Ferraris (25.875 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Genova
31 gennaio 2010, ore 15:00 CET
22ª giornata
Sampdoria2 – 0
referto
AtalantaStadio Luigi Ferraris (22.408 spett.)
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Bergamo
7 febbraio 2010, ore 15:00 CET
23ª giornata
Atalanta1 – 0
referto
BariStadio Atleti Azzurri d'Italia (12.706 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Catania
14 febbraio 2010, ore 15:00 CET
24ª giornata
Catania0 – 0
referto
AtalantaStadio Angelo Massimino (19.071 spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Bergamo
21 febbraio 2010, ore 15:00 CET
25ª giornata
Atalanta0 – 1
referto
ChievoStadio Atleti Azzurri d'Italia (12.897 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Milano
28 febbraio 2010, ore 15:00 CET
26ª giornata
Milan3 – 1
referto
AtalantaStadio San Siro (38.688 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Bergamo
7 marzo 2010, ore 15:00 CET
27ª giornata
Atalanta0 – 0
referto
UdineseStadio Atleti Azzurri d'Italia (13.023 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Parma
14 marzo 2010, ore 15:00 CET
28ª giornata
Parma1 – 0
referto
AtalantaStadio Ennio Tardini (15.560 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Bergamo
21 marzo 2010, ore 15:00 CET
29ª giornata
Atalanta3 – 0
referto
LivornoStadio Atleti Azzurri d'Italia (10.841 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Bergamo
24 marzo 2010, ore 20:45 CET
30ª giornata
Atalanta3 – 1
referto
CagliariStadio Atleti Azzurri d'Italia (12.597 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Torino
28 marzo 2010, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Juventus2 – 1
referto
AtalantaStadio Olimpico (20.310 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Bergamo
3 aprile 2010, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Atalanta2 – 0
referto
SienaStadio Atleti Azzurri d'Italia (11.908 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Roma
11 aprile 2010, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Roma2 – 1
referto
AtalantaStadio Olimpico (49.503 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Bergamo
18 aprile 2010, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Atalanta2 – 1
referto
FiorentinaStadio Atleti Azzurri d'Italia (13.614 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Milano
24 aprile 2010, ore 18:00 CEST
35ª giornata
Inter3 – 1
referto
AtalantaStadio San Siro (63.779 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Bergamo
2 maggio 2010, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
BolognaStadio Atleti Azzurri d'Italia (14.105 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Napoli
9 maggio 2010, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Napoli2 – 0
referto
AtalantaStadio San Paolo (43.111 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Bergamo
16 maggio 2010, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Atalanta1 – 2
referto
PalermoStadio Atleti Azzurri d'Italia (12.147 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2009-2010.
Cesena
15 agosto 2009, ore 20:45 CEST
Terzo turno
Cesena0 – 1
referto
AtalantaStadio Dino Manuzzi (3.799 spett.)
Arbitro:  Tommasi (Bassano del Grappa)

Bergamo
26 novembre 2009, ore 15:00 CET
Quarto turno
Atalanta0 – 1
referto
LumezzaneStadio Atleti Azzurri d'Italia (700 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 35 19 7 5 7 24 20 19 2 3 14 13 33 38 9 8 21 37 53 -16
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 0 0 1 0 1 1 1 0 0 1 0 2 1 0 1 1 1 0
Totale - 20 7 5 8 24 21 20 3 3 14 14 33 40 10 8 22 38 54 -16

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C C T C T C T C T T C T C T C T C T C T T C T C T C T C C T C T C T C T C
Risultato P P P P N N N V V P P P V P P N N P P V P P V N P P N P V V P V P V P N P P
Posizione 19 19 19 20 20 19 19 17 16 16 16 17 17 17 17 18 18 19 19 18 19 19 19 19 19 19 19 19 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Acquafresca, R. R. Acquafresca[6] 12110210014210
Amoruso, N. N. Amoruso[5] 15130----15130
Barreto, E. E. Barreto 401010005010
Bellini, G. G. Bellini 30151100031151
Bianco, P. P. Bianco 21081100122082
Bonaventura, G. G. Bonaventura[6] 1000----1000
Capelli, D. D. Capelli[5] 10030----10030
Caserta, F. F. Caserta 15010200017010
Ceravolo, F. F. Ceravolo 28300100029300
Chevanton, E. E. Chevanton[5] 12220----12220
Consigli, A. A. Consigli 31-4010100032-4010
Coppola, F. F. Coppola 9-10101-10010-1110
Costinha, Costinha[8] ------------
De Ascentis, D. D. De Ascentis 17120----17120
Doni, C. C. Doni 3021112010322121
Ferreira Pinto, A. A. Ferreira Pinto 23320100024320
Gabbiadini, M. M. Gabbiadini[9] 2000----2000
Garics, G. G. Garics 30031200032031
Guarente, T. T. Guarente 3311102000351110
Layún, M. M. Layún[6] 2000----2000
Madonna, N. N. Madonna[6] 600010007000
Manfredini, T. T. Manfredini 2711101010281120
Padoin, S. S. Padoin 3721101000382110
Pellegrino, M. M. Pellegrino 6051----6051
Peluso, F. F. Peluso 23170100024170
Radovanović, I. I. Radovanović 12001100013001
Rossi, F. F. Rossi 0000----0000
Talamonti, L. L. Talamonti 17030200019030
Tiboni, C. C. Tiboni[6] 100010002000
Tiribocchi, S. S. Tiribocchi 371160----371160
Valdes, J. J. Valdes 32731100033731
Volpi, S. S. Volpi[5] 5000----5000
Zaza, S. S. Zaza ------------
Zanetti, P. P. Zanetti[5] 2000----2000

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area tecnica - Primavera

  • Allenatore: Walter Bonacina
  • Preparatore dei portieri: Massimo Biffi, Carlo Resmini, Bruno Speziale
  • Fisioterapista: Stefano Pirovano
  • Preparatore atletico: Luca Medolago
  • Dirigente accompagnatore: Giovanni Lucarelli, Giuseppe Belotti
  • Collaboratore: Ferruccio Finardi

Area tecnica - Berretti

  • Allenatore: Giuseppe Butti
  • Medico: Fabrizio Caroli
  • Fisioterapista: Antonio Rossi
  • Dirigente accompagnatore: Venanzio Moriggi

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicato stampa, in www.atalanta.it, 5 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2009).
  2. ^ Comunicato stampa, in www.atalanta.it. URL consultato il 21 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2009).
  3. ^ Comunicato stampa [collegamento interrotto], in www.atalanta.it. URL consultato il 7 gennaio 2010.
  4. ^ Mutti all'Atalanta [collegamento interrotto], in www.atalanta.it. URL consultato l'11 gennaio 2010.
  5. ^ a b c d e f g h i j Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  6. ^ a b c d e f g h i j Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  7. ^ Aggregato da regime di svincolo.
  8. ^ a b Svincolato a stagione in corso
  9. ^ a b Aggregato dalla formazione Primavera.
  10. ^ a b Atalanta, ecco Madonna e Bianco: la concorrenza non ci spaventa, in Bergamonews.it.
  11. ^ a b Napoli, preso Cigarini! All'Atalanta 5,5 milioni più Garics. Al Parma Domizzi, in Ecodicaserta.it.
  12. ^ a b c Ufficiale: Caserta all'Atalanta. C'è anche Barreto [collegamento interrotto], in Tuttosport.com.
  13. ^ Ufficiale: l'Atalanta riscatta Cia, in Tuttomercatoweb.com.
  14. ^ Atalanta, Acquafresca ha firmato, in Tuttomercatoweb.com.
  15. ^ a b Ufficiale: Capelli alla Reggina e Ceravolo all'Atalanta, in Tuttomercatoweb.com.
  16. ^ Atalanta: tesserato il giovane Leon Crncic, in Sportmediaset.it.
  17. ^ Marconi in prestito al Lumezzane. Osti ai viola: Guarente incedibile, in Ecodibergamo.it.
  18. ^ L'Atalanta ha un nuovo attaccante. Tiribocchi: 26 gol in 98 gare di A, in Ecodibergamo.it.
  19. ^ Ufficiale: Pergocrema, dall'Atalanta ecco Colombi, in Tuttomercatoweb.com.
  20. ^ Atalanta, in evoluzione situazione portieri, in Tuttomercatoweb.com.
  21. ^ a b Bergamelli e Cia all'Albinoleffe, Madonna all'Atalanta, in Albinoleffe.com.
  22. ^ Ufficiale: Renzetti e Gasparetto al Padova, in Tuttomercatoweb.com.
  23. ^ Ufficiale: Girasole all'AlbinoLeffe, in Tuttomercatoweb.com.
  24. ^ Cissé resta all'AlbinoLeffe, in Albinoleffe.com.
  25. ^ Genoa, visite mediche per Floccari e Pelè, in Skysport.it.
  26. ^ Ufficiale: Reggina, Capelli torna all'Atalanta, in Tuttomercatoweb.com.
  27. ^ L'Atalanta prende il difensore finlandese Toivomaki, in Tuttosport.com (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  28. ^ Ufficiale: Atalanta, arriva Zanetti [collegamento interrotto], in Tuttomercatoweb.com.
  29. ^ Ufficiale: Atalanta, arriva Volpi [collegamento interrotto], in Tuttomercatoweb.com.
  30. ^ a b Acquafresca torna al Genoa. Amoruso all'Atalanta, in Skysport.it.
  31. ^ Ufficiale: Atalanta, arriva in prestito Chevanton, in Tuttomercatoweb.com.
  32. ^ Giacomo Bonaventura dall'Atalanta al Padova [collegamento interrotto], in Padovacalcio.it.
  33. ^ (EN) Official/Mexico: América, sign on loan Layun and Sandoval, in Transfermarketweb.com.
  34. ^ Colpo Vicenza: preso Madonna in prestito, in Tuttosport.com (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2010).
  35. ^ Atalanta, è fatta per Tiboni all'Ascoli, in Tuttomercatoweb.com.
  36. ^ Ufficiale: Atalanta, ingaggiato De Ascentis, in Tuttomercatoweb.com.
  37. ^ Atalanta, Costinha rescinde [collegamento interrotto], in Tuttomercatoweb.com.
  38. ^ Gara originariamente prevista per il 20 dicembre 2010, poi rinviata per maltempo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]