Atalanta Bergamasca Calcio 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Atalanta Bergamasca Calcio.

Atalanta Bergamasca Calcio
Atalanta 1963-1964.jpg
Stagione 1963-1964
AllenatoreItalia Carlo Alberto Quario, poi
Italia Carlo Ceresoli (dal 3 febbraio)
PresidenteItalia Daniele Turani[1]
Serie A
Coppa ItaliaQuarti di finale
Coppa delle CoppePrimo turno
Coppa delle AlpiPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Nodari, Pesenti (34)
Miglior marcatoreCampionato: Domenghini (9)
Totale: Domenghini (9)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Atalanta Bergamasca Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 aprile 1964, dopo un ventennio trascorso nella società orobica, morì il presidente Daniele Turani: la squadra nerazzurra terminò il campionato in ottava posizione, come l'anno precedente.

Grazie al trionfo nell'ultima edizione della Coppa Italia, l'Atalanta esordì in Europa giocando la Coppa delle Coppe UEFA ma uscì subito per mano dello Sporting Lisboa. La vittoria nell'incontro di andata per 2-0 fu vanificata dal 3-1 subìto al ritorno: l'Atalanta giocò quasi tutta la partita in dieci uomini, per l'infortunio del portiere Pizzaballa nei minuti iniziali (non essendo previste le sostituzioni, fu Calvanese ad infilarsi i guanti). La gara di spareggio fu vinta ancora dai lusitani, con lo stesso risultato.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Zaccaria Cometti
Italia P Pier Luigi Pizzaballa
Italia D Piero Gardoni
Italia D Franco Nodari
Italia D Alfredo Pesenti
Italia D Battista Rota
Italia C Vittorio Carioli
Italia C Umberto Colombo
Danimarca C Flemming Nielsen
N. Ruolo Giocatore
Italia C Luigi Milan
Italia C Giorgio Veneri
Argentina A Salvador Calvanese
Danimarca A Kurt Christensen
Italia A Angelo Domenghini
Italia A Luciano Magistrelli
Italia A Mario Mereghetti
Italia A Enrico Nova

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1963-1964.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
15 settembre 1963
1ª giornata
Atalanta3 – 0CataniaStadio Mario Brumana
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Firenze
22 settembre 1963
2ª giornata
Fiorentina4 – 0AtalantaStadio Artemio Franchi
Arbitro:  Sebastio (Torino)

Bologna
25 settembre 1963
3ª giornata
Bologna2 – 0AtalantaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Bergamo
29 settembre 1963
4ª giornata
Atalanta1 – 0RomaStadio Mario Brumana
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Bergamo
6 ottobre 1963
5ª giornata
Atalanta3 – 0MessinaStadio Mario Brumana
Arbitro:  Genel (Trieste)

Mantova
20 ottobre 1963
6ª giornata
Mantova1 – 1AtalantaStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Ferrari (Milano)

Bergamo
23 ottobre 1963
7ª giornata
Atalanta3 – 0JuventusStadio Mario Brumana
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Vicenza
27 ottobre 1963
8ª giornata
L.R. Vicenza3 – 0AtalantaStadio Romeo Menti
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Bergamo
3 novembre 1963
9ª giornata
Atalanta0 – 0SPALStadio Mario Brumana
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Genova
17 novembre 1963
10ª giornata
Genoa0 – 0AtalantaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Bergamo
24 novembre 1963
11ª giornata
Atalanta1 – 1ModenaStadio Mario Brumana
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Milano
1º dicembre 1963
12ª giornata
Milan2 – 0AtalantaStadio San Siro
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Bergamo
8 dicembre 1963
13ª giornata
Atalanta1 – 0BariStadio Mario Brumana
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Roma
22 dicembre 1963
14ª giornata
Lazio0 – 1AtalantaStadio Olimpico
Arbitro:  Monti (Ancona)

Bergamo
29 dicembre 1963
15ª giornata
Atalanta0 – 0SampdoriaStadio Mario Brumana
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Torino
5 gennaio 1964
16ª giornata
Torino3 – 0AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Bergamo
12 gennaio 1964
17ª giornata
Atalanta1 – 3InterStadio Mario Brumana
Arbitro:  Francescon (Padova)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Catania
26 gennaio 1964
18ª giornata
Catania0 – 0AtalantaStadio Cibali
Arbitro:  Adami (Roma)

Firenze
2 febbraio 1964
19ª giornata
Atalanta1 – 7FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Monti (Ancona)

Bergamo
9 febbraio 1964
20ª giornata
Atalanta1 – 1BolognaStadio Mario Brumana
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Roma
16 febbraio 1964
21ª giornata
Roma1 – 1AtalantaStadio Olimpico
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Messina
23 febbraio 1964
22ª giornata
Messina1 – 1AtalantaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Bergamo
1º marzo 1964
23ª giornata
Atalanta0 – 0MantovaStadio Mario Brumana
Arbitro:  Grignani (Milano)

Torino
8 marzo 1964
24ª giornata
Juventus0 – 0AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Bergamo
15 marzo 1964
25ª giornata
Atalanta2 – 1L.R. VicenzaStadio Mario Brumana
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Ferrara
22 marzo 1964
26ª giornata
SPAL0 – 0AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Genel (Trieste)

Bergamo
29 marzo 1964
27ª giornata
Atalanta1 – 3GenoaStadio Mario Brumana
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Modena
5 aprile 1964
28ª giornata
Modena1 – 0AtalantaStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Bergamo
19 aprile 1964
29ª giornata
Atalanta0 – 0MilanStadio Mario Brumana
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Bari
26 aprile 1964
30ª giornata
Bari4 – 0AtalantaStadio della Vittoria
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Bergamo
3 maggio 1964
31ª giornata
Atalanta1 – 1LazioStadio Brumana
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Genova
17 maggio 1964
32ª giornata
Sampdoria1 – 1AtalantaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Bergamo
24 maggio 1964
33ª giornata
Atalanta1 – 1TorinoStadio Mario Brumana
Arbitro:  Rancher (Roma)

Milano
31 maggio 1964
34ª giornata
Inter2 – 1AtalantaStadio San Siro
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1963-1964.

Coppa delle Coppe[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa delle Coppe 1963-1964.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Deceduto il 25 aprile.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]