Bruno Baveni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bruno Baveni
Bruno Baveni.jpg
Bruno Baveni con la maglia del Genoa (1964)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Virtus Entella (Vice Giov. Reg.)
Ritirato 1974 giocatore
Carriera
Giovanili
1958-1959 Sestri Levante
Squadre di club1
1959-1966Genoa168 (13)
1966-1969Milan10 (0)
1969-1970Savona15 (2)
1970-1973Trento88 (2)
1973-1974Sestri Levante? (?)
Carriera da allenatore
1974-1975 Sestri Levante
1976-1977 Entella
1977-1979 Imperia
1979-1981 Trento
1981-1982 Sanremese
1982-1983 Pavia
1983-1984 Imperia
1984-1986 Trento
1986-1988 Entella Bacezza
1988-1992 Casale
1993-1994 Entella
1995-1996 Pro Vercelli
1998-1999 Entella
20??- Virtus Entella Giovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bruno Baveni (Sestri Levante, 15 dicembre 1939) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista. Attualmente è vice allenatore dei Giovanissimi Regionali e anche Supervisore Tecnico del Settore Giovanile dell'Entella.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Sestri Levante, venne ingaggiato dal Genoa, dove giocò per sette campionati, dalla stagione 1959-60 alla stagione 1965-66, per un totale di 168 presenze e di 13 gol realizzati.

Verrà poi ingaggiato nel Milan di Nereo Rocco nella stagione 1966-67 vincendo subito la Coppa Italia e la stagione successiva lo scudetto e la Coppa dei Campioni senza però giocare da titolare la finale vinta contro l'Ajax. Un grave infortunio lo allontanerà dal calcio giocato.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Appesi gli scarpini al chiodo ha intrapreso la carriera da allenatore dirigendo nel tempo squadre come il Sestri Levante (9° in Serie D), Entella (6° in D), Imperia (1° in D e 5° in C2), Trento (per due volte 2° in Serie C2 nel 1980 e 1985 con altrettante promozioni nella categoria superiore e 10° in C1 nel 1981 e 1986). Sanremese (11° in C1), Pavia (6° in C2), Casale (1° in C2, 10°, 11° e 16° in C1), Pro Vercelli (11° in C2) e Entella. Con quest'ultima nella stagione 1986-1987 bissa il 5º posto record in Serie C2 ottenuto l'anno prima da Gian Piero Ventura. Allenò poi nuovamente i biancocelesti nel 1993-1994 ottenendo un 6º posto in Eccellenza, e nel 1998-1999 vincendo l'Eccellenza e abbandonando la carriera da allenatore.

Nella stagione 2012-2013 è vice allenatore di Vincenzo Melidona per i Giovanissimi Regionali 1999 dell'Entella. Nell'estate del 2013 passa ai Giovanissimi Regionali 2000 sempre come vice di Melidona.

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente è Supervisore Tecnico del Settore Giovanile dell'Entella.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato
Comp Pres Reti
1959-1960 Italia Genoa A 1 0
1960-1961 B 27 1
1961-1962 B 25 1
1962-1963 A 30 3
1963-1964 A 23 5
1964-1965 A 28 0
1965-1966 B 34 3
Totale Genoa 168 13
1966-1967 Italia Milan A 6 0
1967-1968 A 4 0
1968-1969 A 0 0
Totale Milan 10 0
1969-1970 Italia Savona C 15 2
1970-1971 Italia Trento C 30 0
1971-1972 C 30 2
1972-1973 C 28 0
Totale Trento 88 2
1973-1974 Italia Sestri Levante D ? ?
Totale carriera 291+ 17+

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1967-1968
Milan: 1966-1967
Genoa: 1961-1962

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1962
Milan: 1967-1968
Milan: 1968-1969

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Imperia: 1977-1978
Casale: 1988-1989

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Entella: 1998-1999

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]