Unione Sportiva Salernitana 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unione Sportiva Salernitana
Salernitana 1963-1964.jpg
Stagione 1963-1964
AllenatoreAustria Rodolphe Hiden
All. in secondaItalia Mario Saracino
PresidenteItalia Antonio D'Amico
(Commissario straordinario)[1]
Italia Osvaldo Di Giuseppe
(Commissario straordinario)[1]
Italia Michele Scozia
(Commissario straordinario)[1]
Serie C6º posto
Maggiori presenzeCampionato: Voltolina (34)
Totale: Voltolina (34)
Miglior marcatoreCampionato: Visentin (6)
Totale: Visentin (6)
StadioDonato Vestuti (9.000)[2]

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Unione Sportiva Salernitana nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

Il presidente Gagliardi, prima che inizi la stagione, decide di lasciare la società, e ciò porta nell'arco della stagione a cambiare tre commissari straordinari: Antonio D'Amico, Osvaldo Di Giuseppe e infine Michele Scozia, assessore allo sport del comune di Salerno.

Rudy Hiden è l'allenatore scelto da Di Giuseppe allo scopo di condurre la squadra, allestita attraverso notevoli problematiche economiche, verso una tranquilla salvezza.

Le prime due gare di campionato vengono giocate in campo neutro a causa della squalifica dello stadio Vestuti risalente alla stagione precedente, ma nonostante ciò la partenza per la squadra campana è buona, e numerosi risultati utili vengono conquistati per tutto il girone di andata.

Nella prima gara interna del girone di ritorno, un'invasione di campo di sette spettatori allo scopo di rincorrere l'arbitro Rostagno che però riuscirà a scamparla, costerà cara ai salernitani: infatti nonostante la disapprovazione sugli spalti da parte della maggioranza dei tifosi nei confronti dell'invasione di campo, la squadra guidata da Hiden subisce una sconfitta a tavolino e una squalifica del campo per 4 giornate. L'episodio, verificatosi a due minuti dal termine della sfida in casa contro l'Ascoli avanti di due reti a uno sui granata, segnerà per questi ultimi una svolta tutta in negativo facendoli precipitare in classifica, per poi risalire allorquando ritorna la disponibilità delle mura amiche, che porterà i salernitani ad ottenere cinque vittorie nelle ultime sette gare, che gli garantiranno un sesto posto finale.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Colori e simboli dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

La maglia della Salernitana 1963-1964.[3]

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3]

Area direttiva

  • Commissario straordinario: Antonio D'Amico, dal 1/11/1963 Osvaldo Di Giuseppe, dal 2/02/1964 Michele Scozia
  • Segretario: Bruno Somma

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico Sociale: William Rossi
  • Massaggiatore: Alberto Fresa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3][4]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Franco Pezzullo
Italia P Giuseppe Rossi
Italia D Gianni Fermi
Italia D Silvano Scarnicci
Italia D Gaetano Vergazzola
Italia D Aldo Volpe
Italia C Alfonso Barone
Italia C Francesco Carotenuto
Italia C Luigi Gigante
Italia C Enrico Mastrojanni
Italia C Bruno Pagliara
N. Ruolo Giocatore
Italia C Sergio Rodaro
Italia C Pasquale Romano
Italia C Mario Rossi
Italia C Mario Voltolina
Italia A Giuseppe Adduci
Italia A Bruno Graziani
Italia A Bruno Nastri
Italia A Alessandro Nedi
Italia A Gerardo Palmieri
Italia A Oliviero Visentin

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie C[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C 1963-1964.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Castellammare di Stabia
22 settembre[3] 1963
1ª giornata
Salernitana1 – 0
Campo neutro[5]
referto
CasertanaStadio San Marco

Ascoli Piceno
29 settembre[3] 1963
2ª giornata
Del Duca Ascoli3 – 0
referto
SalernitanaStadio Cino e Lillo Del Duca

Benevento
6 ottobre[3] 1963
3ª giornata
Salernitana2 – 0
Campo neutro[6]
referto
TrapaniStadio Gennaro Meomartini

Salerno
13 ottobre[3] 1963
4ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
SiracusaStadio Donato Vestuti

Reggio Calabria
20 ottobre[3] 1963
5ª giornata
Reggina1 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
27 ottobre[3] 1963
6ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
Tevere RomaStadio Donato Vestuti

Agrigento
3 novembre[3] 1963
7ª giornata
Akragas2 – 0
referto
SalernitanaStadio Esseneto

Marsala
10 novembre[3] 1963
8ª giornata
Marsala0 – 2
A tavolino[7]
referto
SalernitanaStadio Antonino Lombardo Angotta

Salerno
17 novembre[3] 1963
9ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
LecceStadio Donato Vestuti

Chieti
24 novembre[3] 1963
10ª giornata
Chieti1 – 1
referto
SalernitanaStadio della Civitella

Bisceglie
1º dicembre[3] 1963
11ª giornata
Bisceglie1 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
8 dicembre[3] 1963
12ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
MacerateseStadio Donato Vestuti

Salerno
15 dicembre[3] 1963
13ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
PescaraStadio Donato Vestuti

Taranto
22 dicembre[3] 1963
14ª giornata
Taranto0 – 0
referto
SalernitanaStadio Valentino Mazzola

Salerno
29 dicembre[3] 1963
15ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
L'AquilaStadio Donato Vestuti

Trani
6 gennaio[3] 1964
16ª giornata
Trani2 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
12 gennaio[3] 1964
17ª giornata
Salernitana3 – 1
referto
SambenedetteseStadio Donato Vestuti

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Caserta
19 gennaio[3] 1964
18ª giornata
Casertana0 – 0
referto
SalernitanaStadio Alberto Pinto

Salerno
26 gennaio[3] 1964
19ª giornata
Salernitana0 – 2
A tavolino[8]
referto
Del Duca AscoliStadio Donato Vestuti

Trapani
2 febbraio[3] 1964
20ª giornata
Trapani1 – 0
referto
SalernitanaStadio Polisportivo Provinciale

Siracusa
9 febbraio[3] 1964
21ª giornata
Siracusa0 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale

Bari
16 febbraio[3] 1964
22ª giornata
Salernitana2 – 3
Campo neutro[9]
referto
RegginaStadio della Vittoria

Roma
22 febbraio[3] 1964
23ª giornata
Tevere Roma0 – 0
referto
Salernitana

Napoli
1º marzo[3] 1964
24ª giornata
Salernitana1 – 0
Campo neutro[10]
referto
AkragasStadio San Paolo

Catanzaro
15 marzo[3] 1964
25ª giornata
Salernitana0 – 0
Campo neutro[11]
referto
MarsalaStadio Comunale

Lecce
22 marzo[3] 1964
26ª giornata
Lecce2 – 0
referto
SalernitanaStadio Carlo Pranzo

Foggia
30 marzo[3] 1964
27ª giornata
Salernitana0 – 2
Campo neutro[12]
referto
ChietiStadio Pino Zaccheria

Salerno
5 aprile[3] 1964
28ª giornata
Salernitana2 – 1
referto
BisceglieStadio Donato Vestuti

Macerata
12 aprile[3] 1964
29ª giornata
Maceratese1 – 0
referto
SalernitanaStadio della Vittoria

Pescara
19 aprile[3] 1964
30ª giornata
Pescara1 – 2
referto
SalernitanaStadio Adriatico

Salerno
3 maggio[3] 1964
31ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
TarantoStadio Donato Vestuti

L'Aquila
10 maggio[3] 1964
32ª giornata
L'Aquila0 – 1
referto
SalernitanaStadio Tommaso Fattori

Salerno
17 maggio[3] 1964
33ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
TraniStadio Donato Vestuti

San Benedetto del Tronto
24 maggio[3] 1964
34ª giornata
Sambenedettese0 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie C 36 17 10 4 3 17 10 17 3 6 8 7 15 34 13 10 11 24 25 -1

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo N T N C T C T T C T T C C T C T C T C T T N T N N T N C T T C T C T
Risultato V P V N P V P V V N P N V N N P V N P P N P N V N P P V P V V V V N

Legenda:
Luogo: N = Campo neutro; C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3][4]

Giocatore Scudetto.svg Serie C
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Adducci, G. G. Adducci 120??
Barone, A. A. Barone 60??
Carotenuto, F. F. Carotenuto 50??
Fermi, G. G. Fermi 240??
Gigante, L. L. Gigante 180??
Graziani, B. B. Graziani 110??
Mastrojanni, E. E. Mastrojanni 230??
Nastri, B. B. Nastri 293??
Nedi, A. A. Nedi 192??
Pagliara, B. B. Pagliara 0000
Palmieri, G. G. Palmieri 142??
Pezzullo, F. F. Pezzullo 31-22??
Rodaro, S. S. Rodaro 325??
Romano, P. P. Romano 40??
Rossi, G. G. Rossi 3-1??
Rossi, M. M. Rossi 211??
Scarnicci, S. S. Scarnicci 330??
Vergazzola, G. G. Vergazzola 282??
Visentin, O. O. Visentin 256??
Volpe, A. A. Volpe 20??
Voltolina, M. M. Voltolina 341??

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c La società è gestita dal commissari straordinari, in ordine: Antonio D'Amico, dal 1/11/1963 Osvaldo Di Giuseppe, dal 2/02/1964 Michele Scozia, fonte: Vitale, pag. 192
  2. ^ Stadio Donato Vestuti, comune.salerno.it.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al Vitale, pp. 192-195.
  4. ^ a b Serie C 1963-64, salernitanastory.it.
  5. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Castellammare di Stabia, fonte: Vitale, p. 195
  6. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Benevento, fonte: Vitale, p. 195
  7. ^ Sanzione del Giudice sportivo: la gara venne sospesa al minuto 74 sul risultato di 1-1 per invasione di campo, fonte: Vitale, p. 191
  8. ^ Sanzione del Giudice sportivo: la gara venne sospesa al minuto 88 sul risultato di 1-2 per invasione di campo, fonte: Vitale, p. 191
  9. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Bari, fonte: Vitale, p. 195
  10. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Napoli, fonte: Vitale, p. 195
  11. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Catanzaro, fonte: Vitale, p. 195
  12. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Foggia, fonte: Vitale, p. 195

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Vitale, Salernitana storia di gol sorrisi e affanni, International Printing Editore, 2010, ISBN 978-88-7868-094-4.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]