Salernitana Sport 2001-2002

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salernitana Sport
Stagione 2001-2002
AllenatoreRep. Ceca Zdeněk Zeman
All. in secondaItalia Giacomo Modica
PresidenteItalia Aniello Aliberti
Serie B6º posto
Coppa ItaliaFase a gironi
Maggiori presenzeCampionato: Vignaroli (36)
Miglior marcatoreCampionato: Vignaroli (20)
Totale: Vignaroli (21)
StadioArechi (38.000)
Maggior numero di spettatori25.899[1] vs Napoli
(10 marzo 2002)
Minor numero di spettatori8.683[1] vs Palermo
(16 dicembre 2001)
Media spettatori11.624[1]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 2 giugno 2002

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Salernitana Sport nelle competizioni ufficiali della stagione 2001-2002.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.
Zeman, allenatore della Salernitana nel 2001-2002.

Salerno ha bisogno di ritrovare entusiasmo dopo il brutto campionato della scorsa stagione, così per la Serie B 2001-2002 il presidente Aniello Aliberti trova l'accordo con il celebre Zdeněk Zeman, che dalla stagione in corso diverrà il nuovo allenatore granata. Proprio su Zeman punta la campagna abbonamenti, attraverso lo slogan "dalla Zeta alla A". Alcune soddisfazioni stagionali arriveranno grazie al pareggio al San Paolo con gol di Lazzaro al 94º e la vittoria in casa contro lo stesso Napoli per 3-1 in un incontro degno di nota anche per una elaborata coreografia della Curva Sud della Salernitana. I granata disputeranno una buona stagione, lottando per la promozione gran parte del campionato, che tuttavia non arriverà: la Salernitana si piazzerà sesta a pari punti col Bari.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Colori e simboli dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

La divisa 2001-2002 lo sponsor tecnico è autoprodotto, mentre gli sponsor ufficiali sono ICS e TELE+ Digitale.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa[2]
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta[2]
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa[3]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[4]

Area direttiva

  • Presidente: Aniello Aliberti
  • Amministratore Delegato: Nanni Condò
  • Direttore Generale: Franco Del Mese
  • Segretario: Diodato Abagnara

Area comunicazione

  • Addetto Stampa: Massimo Iorio

Area tecnica

  • Direttore Sportivo: Giuseppe Cannella
  • Allenatore: Zdeněk Zeman
  • Allenatore in seconda: Giacomo Modica
  • Preparatore Portieri: Vincenzo Cangerosi
  • Preparatore Atletico: Roberto Ferola

Area sanitaria

  • Medico Sociale: Renato Acanfora
  • Massaggiatore: Donato Venutolo
  • Magazziniere: Alfonso De Santo

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Salvatore Soviero
2 Italia D Alessandro Del Grosso
3 Italia D Carlo Cherubini
4 Italia C David D'Antoni
5 Italia D Samuele Olivi
6 Italia D Luca Fusco (capitano)
7 Italia A Stefano Gioacchini
8 Italia C Andrea Luciani
9 Argentina A Leandro Lázzaro
10 Italia A Fabio Vignaroli
11 Italia D Juri Tamburini
13 Brasile A Babú
14 Italia D Roberto Cardinale
17 Costa d'Avorio D Marco André Zoro
18 Italia C Guido Di Deo
19 Italia C Giacomo Tedesco
N. Ruolo Giocatore
21 Italia A Daniele Bellotto
22 Italia P Domenico Botticella
23 Italia D Luca Pierotti
24 Italia C Nicola Campedelli
25 Italia A Giorgio Di Vicino
26 Italia C Adolfo Daniele Speranza
27 Italia C Alfonso Camorani
28 Italia C Andrea Cammarota
29 Italia A Antonio Arcadio
Italia P Raffaele Coscia
Italia P Rino Iuliano
Italia D Marco Capezzuto
Italia D Riccardo Corallo
Italia D Giuseppe Pisani
Italia A Giuseppe Mascara[4][5]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2001-2002.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Salerno
26 agosto 2001, ore ? CEST
1ª giornata
Salernitana2 – 0
referto
SampdoriaStadio Arechi (14.397[1] spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Padova
2 settembre 2001, ore ? CEST
2ª giornata
Cittadella4 – 4
referto
SalernitanaStadio Euganeo (2.334[1] spett.)
Arbitro:  Dattilo (Locri)

Salerno
9 settembre 2001, ore ? CEST
3ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
CrotoneStadio Arechi (11.648[1] spett.)
Arbitro:  Palanca (Roma)

Como
16 settembre 2001, ore ? CEST
4ª giornata
Como1 – 0
referto
SalernitanaStadio Giuseppe Sinigaglia (4.923[1] spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Salerno
23 settembre 2001, ore ? CEST
5ª giornata
Salernitana2 – 1
referto
PistoieseStadio Arechi (10.027[1] spett.)
Arbitro:  Palmieri (Cosenza)

Siena
1º ottobre 2001, ore ? CEST
6ª giornata
Siena2 – 1
referto
SalernitanaStadio Artemio Franchi (5.697[1] spett.)
Arbitro:  Dattilo (Lodi)

Salerno
7 ottobre 2001, ore ? CEST
7ª giornata
Salernitana1 – 2
referto
MessinaStadio Arechi (9.633[1] spett.)
Arbitro:  Rossi (Ciampino)

Napoli
27 gennaio 2002, ore ? CET
8ª giornata
Napoli1 – 1
Recupero[6]
referto
SalernitanaStadio San Paolo (64.234[1] spett.)
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Salerno
14 ottobre 2001, ore ? CEST
9ª giornata
Salernitana2 – 1
referto
CosenzaStadio Arechi (9.226[1] spett.)
Arbitro:  Cassarà (Palermo)

Genova
28 ottobre 2001, ore ? CET
10ª giornata
Genoa4 – 0
referto
SalernitanaStadio Luigi Ferraris (16.745[1] spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Salerno
4 novembre 2001, ore ? CET
11ª giornata
Salernitana2 – 0
referto
AnconaStadio Arechi (9.848[1] spett.)
Arbitro:  Nucini (Ravenna)

Empoli
11 novembre 2001, ore ? CET
12ª giornata
Empoli3 – 1
referto
SalernitanaStadio Carlo Castellani (2.756[1] spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Salerno
18 novembre 2001, ore ? CET
13ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
CagliariStadio Arechi (9.268[1] spett.)
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Salerno
25 novembre 2001, ore ? CET
14ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
VicenzaStadio Arechi (10.524[1] spett.)
Arbitro:  Cesari (Genova)

Terni
30 novembre 2001, ore ? CET
15ª giornata
Ternana0 – 2
referto
SalernitanaStadio Libero Liberati (5.184[1] spett.)
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Reggio Calabria
7 dicembre 2001, ore ? CET
16ª giornata
Reggina2 – 2
referto
SalernitanaStadio Oreste Granillo (15.160[1] spett.)
Arbitro:  Nucini (Ravenna)

Salerno
16 dicembre 2001, ore ? CET
17ª giornata
Salernitana2 – 1
referto
PalermoStadio Arechi (8.683[1] spett.)
Arbitro:  Rossi (Ciampino)

Bari
23 dicembre 2001, ore ? CET
18ª giornata
Bari2 – 2
referto
SalernitanaStadio San Nicola (4.682[1] spett.)
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Salerno
6 gennaio 2002, ore ? CET
19ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
ModenaStadio Arechi (11.520[1] spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
13 gennaio 2002, ore ? CET
20ª giornata
Sampdoria2 – 1
referto
SalernitanaStadio Luigi Ferraris (14.713[1] spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Salerno
20 gennaio 2002, ore ? CET
21ª giornata
Salernitana3 – 2
referto
CittadellaStadio Arechi (8.988[1] spett.)
Arbitro:  Cruciani (Pesaro)

Crotone
3 febbraio 2002, ore ? CET
22ª giornata
Crotone3 – 3
referto
SalernitanaStadio Ezio Scida (4.990[1] spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Salerno
8 febbraio 2002, ore ? CET
23ª giornata
Salernitana1 – 2
referto
ComoStadio Arechi (12.452[1] spett.)
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Pistoia
17 febbraio 2002, ore ? CET
24ª giornata
Pistoiese1 – 2
referto
SalernitanaStadio Comunale (2.921[1] spett.)
Arbitro:  Nucini (Ravenna)

Salerno
24 febbraio 2002, ore ? CET
25ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
SienaStadio Arechi (9.298[1] spett.)
Arbitro:  Dattilo (Lodi)

Messina
3 marzo 2002, ore ? CET
26ª giornata
Messina1 – 3
referto
SalernitanaStadio Giovanni Celeste (7.893[1] spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Salerno
10 marzo 2002, ore ? CET
27ª giornata
Salernitana3 – 1
referto
NapoliStadio Arechi (25.899[1] spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Teramo)

Cosenza
17 marzo 2002, ore ? CET
28ª giornata
Cosenza2 – 3
referto
SalernitanaStadio San Vito (4.594[1] spett.)
Arbitro:  Nucini (Ravenna)

Salerno
30 marzo 2002, ore ? CET
29ª giornata
Salernitana0 – 1
referto
GenoaStadio Arechi (9.633[1] spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Ancona
7 aprile 2002, ore ? CEST
30ª giornata
Ancona3 – 1
referto
SalernitanaStadio Del Conero (4.282[1] spett.)
Arbitro:  Cesari (Genova)

Salerno
12 aprile 2002, ore 20:45 CEST
31ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
EmpoliStadio Arechi (11.680[1] spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Cagliari
21 aprile 2002, ore ? CEST
32ª giornata
Cagliari2 – 2
referto
SalernitanaStadio Sant'Elia (5.044[1] spett.)
Arbitro:  Dondarini (Finale Emilia)

Vicenza
26 aprile 2002, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Vicenza3 – 1
referto
SalernitanaStadio Romeo Menti (7.590[1] spett.)
Arbitro:  Castellani (Verona)

Salerno
5 maggio 2002, ore ? CEST
34ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
TernanaStadio Arechi (8.773[1] spett.)
Arbitro:  Dondarini (Finale Emilia)

Salerno
12 maggio 2002, ore ? CEST
35ª giornata
Salernitana1 – 2
referto
RegginaStadio Arechi (15.004[1] spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Teramo)

Palermo
19 maggio 2002, ore ? CEST
36ª giornata
Palermo1 – 1
referto
SalernitanaStadio Renzo Barbera (4.210[1] spett.)
Arbitro:  Cruciani (Pesaro)

Salerno
26 maggio 2002, ore ? CEST
37ª giornata
Salernitana2 – 3
referto
BariStadio Arechi (10.830[1] spett.)
Arbitro:  Cruciani (Pesaro)

Modena
2 giugno 2002, ore ? CEST
38ª giornata
Modena5 – 2
referto
SalernitanaStadio Alberto Braglia (7.893[1] spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2001-2002.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Girone 8[modifica | modifica wikitesto]
Salerno
12 agosto 2001, ore ? CEST
1ª giornata
Salernitana3 – 0
referto
CataniaStadio Arechi

Ancona
19 agosto 2001, ore ? CEST
2ª giornata
Ancona3 – 1
referto
SalernitanaStadio Del Conero

Empoli
26 agosto 2001, ore ? CEST
3ª giornata
Empoli3 – 0
referto
SalernitanaStadio Carlo Castellani

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 giugno 2002.

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B[7] 53 19 10 4 5 25 17 19 4 7 8 32 42 38 14 11 13 57 59 -2
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 3[8] 1 1 0 0 3 0 2 0 0 2 1 6 3 1 0 2 4 6 -2
Totale - 20 11 4 5 28 17 21 4 7 10 33 48 41 15 11 15 61 65 -4

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C T C C T T C T C T C T C T C T C T C T C T T C C T C T
Risultato V N N P V P P N V P V P V N V N V N N P V N P V V V V V P P V N P N P N P P
Posizione 2 5 8 10 7 10 10 10 9 10 10 10 8 9 9 8 6 6 7 9 7 7 8 7 6 6 5 5 5 6 6 6 6 6 6 6 6 6

Fonte: Serie B - Classifiche[collegamento interrotto], calciometro.it.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: R = Rinviata; V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[9][modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.

Giocatore Scudetto.svg Serie B Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Arcadio, A. A. Arcadio 255???0??25+5??
Babú, Babú 61??-0--610+0+
Bellotto, D. D. Bellotto 257???0??25+7??
Botticella, D. D. Botticella 12-19???-???12+-19+??
Cammarota, A. A. Cammarota 20???0??2+0??
Camorani, A. A. Camorani 311???0??31+1??
Campedelli, N. N. Campedelli 352???1??35+3??
Capezzuto, M. M. Capezzuto 10???0??1+0??
Cardinale, R. R. Cardinale 180???0??18+0??
Cherubini, C. C. Cherubini 150???0??15+0??
Corallo, R. R. Corallo 00???0??0+0??
Coscia, R. R. Coscia 0-0???-???0+-0+??
D'Antoni, D. D. D'Antoni 250???0??25+0??
Del Grosso, A. A. Del Grosso 311???0??31+1??
Di Deo, G. G. Di Deo 40???0??4+0??
Di Vicino, G. G. Di Vicino 283???0??28+3??
Fusco, L. L. Fusco 310???0??31+0??
Gioacchini, S. S. Gioacchini 222???0??22+2??
Iuliano, R. R. Iuliano 0-0???-???0+-0+??
Lázzaro, L. L. Lázzaro 193???0??19+3??
Luciani, A. A. Luciani 30???0??3+0??
Mascara, G. G. Mascara 11???1??1+2??
Olivi, S. S. Olivi 141???1??14+2??
Pierotti, L. L. Pierotti 120???0??12+0??
Pisani, G. G. Pisani 10???0??1+0??
Soviero, S. S. Soviero 29-40???-???29+-40+??
Speranza, A. A. Speranza 110???0??11+0??
Tamburini, J. J. Tamburini 310???0??31+0??
Tedesco, G. G. Tedesco 338???0??33+8??
Vignaroli, F. F. Vignaroli 3620???1??36+21??
Zoro, M. M. Zoro 250???0??25+0??

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[4]

  • Responsabile Settore Giovanile: Enrico Coscia
  • Responsabile Settore Giovanile: Vincenzo D'Ambrosio
  • Allenatore Primavera: Nicola Provenza

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao Statistiche Spettatori Serie B 2001-2002, stadiapostcards.com.
  2. ^ a b CAMPIONATO 2001 2002 SERIE B, museomagliesalernitana.it (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2014).
  3. ^ Serie B 2001-02 Reggina-Salernitana 2-2, youtube.com.
  4. ^ a b c Vitale, pag. 352.
  5. ^ Ceduto dopo la 1ª giornata
  6. ^ La partita doveva essere giocata il 10 ottobre 2001, ma fu rinviata al 19 dicembre 2001 come tutte le partite della giornata, in seguito per inagibilità dello Stadio San Paolo, fu nuovamente rinviata al 27 gennaio 2002, Fonte: Vitale, p. 355
  7. ^ Serie B - Classifiche[collegamento interrotto], calciometro.it.
  8. ^ Punti ottenuti nella fase a gironi.
  9. ^ Giovanni Vitale, Salernitana storia di gol sorrisi e affanni, International Printing Editore, 2010, p. 353, ISBN 9788878680944.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Vitale, Salernitana storia di gol sorrisi e affanni, International Printing Editore, 2010, ISBN 9788878680944.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]