Unione Sportiva Salernitana 1976-1977

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unione Sportiva Salernitana
Salernitana76-77.jpg
Stagione 1976-1977
AllenatoreItalia Carlo Regalia
(fino al 10/04/1977)
Italia Mario Saracino[1]
(dal 10/04/1977)
All. in secondaItalia Mario Saracino
PresidenteItalia Pietro Esposito
(fino al 24/11/1976)
Italia Aldo Matera
(dal 24/11/1976)
Serie C6º posto
Coppa Italia SemiprofessionistiOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Marinelli, Onor (35)
Miglior marcatoreCampionato: Mujesan (12)
Totale: Mujesan (15)
StadioDonato Vestuti (9.000)[2]

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Unione Sportiva Salernitana nelle competizioni ufficiali della stagione 1976-1977.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.
Formazione 1976-1977

Pietro Esposito si occupa da vicino della costruzione dell'organico della Salernitana 1975-1976. Quando decide da solo di cedere Vitualano al Livorno, questo causa l'ira del direttore sportivo Roscia che si dimette, oltre che una spaccatura con l'allenatore Carlo Regalia.

Ad Alfredo Quaglia viene incaricato di completare l'organico, e tra i suoi "colpi" di mercato spicca il nome di Lucio Mujesan, attaccante italiano che in 30 presenze realizzerà 12 gol.

Per la prima volta la Salernitana vince il proprio girone di Coppa Italia Serie C e giunge sino agli ottavi di finale, ove viene battuta dalla Paganese.

In campionato la squadra si assesta tra le medio-alte posizioni, e a torneo in corso il presidente Esposito si defila, lasciando il club in piena crisi finanziaria, che sarà colmata dall'avvento di un gruppo di imprenditori che nomina presidente Aldo Matera. Dopo pochi giorni Quaglia viene sostituito dal d.s. Giampaolo Cominato. Infine, sul termine del campionato l'allenatore Regalia (dopo la sconfitta ad Alcamo) accetta l'offerta del Bari di diventare suo direttore sportivo, sicché la guida della squadra passa per le ultime gare formalmente al vice Mario Saracino, ma nei fatti all'attaccante Mujesan, che però non possiede ancora il tesserino per allenatori.

Al termine del campionato di Serie C, la Salernitana si piazzerà sesta, in un campionato però molto equilibrato, parimenti a Turris, Benevento e Siracusa e a soli due punti dalla terz'ultima Alcamo che retrocederà.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Colori e simboli dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

La maglia della Salernitana 1976-1977.[3][4]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3]

Area direttiva

  • Presidente: Pietro Esposito, dal 24/11/1976 Aldo Matera
  • Segretario: Mario Lupo

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico Sociale: Bruno Tescione
  • Massaggiatore: Bruno Carmando

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3][4]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Fulvio De Maio
Italia P Gianfranco Troilo
Italia D Enrico Braione
Italia D Giuliano Carnelos
Italia D Amedeo Fei
Italia D Federico Marchi
Italia D Vasco Marinelli
Italia D Guido Onor
Italia D Giuseppe Papadopulo
Italia D Domenico Santucci
Italia C Alessandro Abbondanza
Italia C Roberto Caremi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Vincenzo Zazzaro
Italia C Antonio Sada
Italia C Claudio Tinaglia
Italia C Nicola Verde
Italia A Francesco Buglio
Italia A Salvatore Capone
Italia A Francesco Colombo
Italia A Sergio Di Prospero
Italia A Angelo Gioia
Italia A Lucio Mujesan
Italia A Ezio Musa

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie C[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C 1976-1977.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Benevento
12 settembre[3] 1976
1ª giornata
Benevento1 – 0
referto
SalernitanaStadio Gennaro Meomartini

Salerno
19 settembre[3] 1976
2ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
CrotoneStadio Donato Vestuti

Bari
26 settembre[3] 1976
3ª giornata
Bari1 – 1
referto
SalernitanaStadio della Vittoria

Barletta
3 ottobre[3] 1976
4ª giornata
Barletta2 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
10 ottobre[3] 1976
5ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
MateraStadio Donato Vestuti

Torre del Greco
17 ottobre[3] 1976
6ª giornata
Turris0 – 0
referto
SalernitanaStadio Amerigo Liguori

Salerno
24 ottobre[3] 1976
7ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
SorrentoStadio Donato Vestuti

Nocera Inferiore
31 ottobre[3] 1976
8ª giornata
Nocerina0 – 0
referto
SalernitanaStadio San Francesco d'Assisi

Salerno
7 novembre[3] 1976
9ª giornata
Salernitana3 – 1
referto
CampobassoStadio Donato Vestuti

Siracusa
14 novembre[3] 1976
10ª giornata
Siracusa1 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
21 novembre[3] 1976
11ª giornata
Salernitana3 – 0
referto
AlcamoStadio Donato Vestuti

Vasto
28 novembre[3] 1976
12ª giornata
Pro Vasto0 – 0
referto
SalernitanaStadio Aragona

Salerno
5 dicembre[3] 1976
13ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
PaganeseStadio Donato Vestuti

Salerno
12 dicembre[3] 1976
14ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
CosenzaStadio Donato Vestuti

Brindisi
19 dicembre[3] 1976
15ª giornata
Brindisi1 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
2 gennaio[3] 1977
16ª giornata
Salernitana3 – 0
referto
MessinaStadio Donato Vestuti

Marsala
9 gennaio[3] 1977
17ª giornata
Marsala1 – 1
referto
SalernitanaStadio Antonino Lombardo Angotta

Reggio Calabria
16 gennaio[3] 1977
18ª giornata
Reggina3 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
23 gennaio[3] 1977
19ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
TrapaniStadio Donato Vestuti

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Salerno
30 gennaio[3] 1977
20ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
BeneventoStadio Donato Vestuti

Crotone
6 febbraio[3] 1977
21ª giornata
Crotone1 – 0
referto
SalernitanaStadio Ezio Scida

Salerno
13 febbraio[3] 1977
22ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
BariStadio Donato Vestuti

Salerno
20 febbraio[3] 1977
23ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
BarlettaStadio Donato Vestuti

Matera
27 febbraio[3] 1977
24ª giornata
Matera1 – 0
referto
SalernitanaStadio XXI Settembre

Salerno
6 marzo[3] 1977
25ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
TurrisStadio Donato Vestuti

Sorrento
13 marzo[3] 1977
26ª giornata
Sorrento1 – 0
referto
SalernitanaStadio Italia

Salerno
20 marzo[3] 1977
27ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
NocerinaStadio Donato Vestuti

Campobasso
27 marzo[3] 1977
28ª giornata
Campobasso0 – 0
referto
SalernitanaStadio Vecchio Romagnoli

Salerno
3 aprile[3] 1977
29ª giornata
Salernitana3 – 0
referto
SiracusaStadio Donato Vestuti

Alcamo
9 aprile[3] 1977
30ª giornata
Alcamo1 – 0
referto
Salernitana

Salerno
17 aprile[3] 1977
31ª giornata
Salernitana0 – 1
referto
Pro VastoStadio Donato Vestuti

Pagani
24 aprile[3] 1977
32ª giornata
Paganese2 – 1
referto
SalernitanaStadio Marcello Torre

Castrovillari
8 maggio[3] 1977
33ª giornata
Cosenza0 – 0
Campo neutro[5]
referto
Salernitana

Salerno
15 maggio[3] 1977
34ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
BrindisiStadio Donato Vestuti

Messina
22 maggio[3] 1977
35ª giornata
Messina1 – 2
referto
SalernitanaStadio Giovanni Celeste

Salerno
29 maggio[3] 1977
36ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
MarsalaStadio Donato Vestuti

Salerno
5 giugno[3] 1977
37ª giornata
Salernitana1 – 2
referto
RegginaStadio Donato Vestuti

Trapani
12 giugno[3] 1977
38ª giornata
Trapani3 – 1
referto
SalernitanaStadio Polisportivo Provinciale

Coppa Italia Semiprofessionisti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia Semiprofessionisti 1976-1977.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Salerno
22 agosto[3] 1976
1ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
PotenzaStadio Donato Vestuti

Benevento
29 agosto[3] 1976
2ª giornata
Benevento0 – 1
referto
SalernitanaStadio Santa Colomba

Potenza
1º settembre[3] 1976
3ª giornata
Potenza1 – 1
referto
SalernitanaStadio Alfredo Viviani

Salerno
8 settembre[3] 1976
4ª giornata
Salernitana3 – 0
referto
BeneventoStadio Donato Vestuti

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Brindisi
4 novembre[3] 1976
Andata
Brindisi0 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
8 dicembre[3] 1976
Ritorno
Salernitana3 – 1
referto
BrindisiStadio Donato Vestuti

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Salerno
23 febbraio[3] 1977
Andata
Salernitana0 – 0
referto
PaganeseStadio Donato Vestuti

Pagani
9 marzo[3] 1977
Ritorno
Paganese1 – 0
referto
SalernitanaStadio Marcello Torre

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie C 38 19 11 6 2 22 6 19 1 8 10 9 20 38 12 14 12 31 26 +5
Coccarda Coppa Italia LegaPro.png Coppa Italia Semiprofessionisti 7[6] 4 3 1 0 7 1 4 2 1 1 3 2 8 5 2 1 10 7 +7
Totale - 23 14 7 2 29 7 23 3 9 11 12 22 46 17 16 13 41 33 +12

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T T C T C T C T C T C C T C T T C C T C C T C T C T C T C T T C T C C T
Risultato P N N P V N N N V N V N N V P V N P V V P V N P N P V N V P P P N N V V P P

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3][4]

Giocatore Scudetto.svg Serie C Coccarda Coppa Italia LegaPro.png Coppa Italia Semiprofessionisti Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Abbondanza, A. A. Abbondanza 302???1??30+3??
Braione, E. E. Braione 60???0??6+0??
Buglio, F. F. Buglio 60???0??6+0??
Capone, S. S. Capone 10???0??1+0??
Caremi, R. R. Caremi 201???0??20+1??
Carnelos, G. G. Carnelos 20???0??2+0??
Colombo, F. F. Colombo 233???1??23+4??
De Maio, F. F. De Maio 11-8???-???11+-8+??
Di Prospero, S. S. Di Prospero 276???0??27+6??
Fei, A. A. Fei 100???0??10+0??
Gioia, A. A. Gioia 60???0??6+0??
Marchi, F. F. Marchi 251???2??25+3??
Marinelli, V. V. Marinelli 350???0??35+0??
Mujesan, L. L. Mujesan 3012???3??30+15??
Musa, E. E. Musa 51???1??5+2??
Onor, G. G. Onor 351???1??35+2??
Papadopulo, G. G. Papadopulo 341???0??34+1??
Sada, A. A. Sada 30???0??3+0??
Santucci, D. D. Santucci 10???0??1+0??
Tinaglia, C. C. Tinaglia 341???0??34+1??
Troilo, G. G. Troilo 28-18???-???28+-18+??
Verde, N. N. Verde 261???1??26+2??
Zazzaro, V. V. Zazzaro 300???0??30+0??

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nei fatti continuò ad essere allenatore in seconda, dato che l'attaccante Lucio Mujesan che non disponeva del tesserino per allenare, fu in realtà il nuovo allenatore/giocatore della Salernitana dopo l'abbandono di Regalia.
  2. ^ Stadio Donato Vestuti, comune.salerno.it.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw ax ay Vitale, pp. 246-249.
  4. ^ a b c Serie C 1976-77, salernitanastory.it.
  5. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Castrovillari, fonte: Vitale, p. 249
  6. ^ Punti ottenuti nella fase a gironi

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Vitale, Salernitana storia di gol sorrisi e affanni, International Printing Editore, 2010, ISBN 978-88-7868-094-4.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]