Unione Sportiva Salernitana 1962-1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unione Sportiva Salernitana
Salernitana 1962-1963.jpg
Stagione 1962-1963
AllenatoreItalia Piero Pasinati
(fino al 14/12/1962)
Italia Ulisse Giunchi
(dal 14/12/1962)
All. in secondaItalia Mario Saracino
PresidenteItalia Pasquale Gagliardi
(Commissario straordinario)[1]
Serie C4º posto
Maggiori presenzeCampionato: Pezzullo (34)
Totale: Pezzullo (34)
Miglior marcatoreCampionato: Visentin (6)
Totale: Visentin (6)
StadioDonato Vestuti (9.000)[2]

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Unione Sportiva Salernitana nelle competizioni ufficiali della stagione 1962-1963.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

La Salernitana parte nuovamente bene in campionato: ad allenarla arriva Piero Pasinati, ex ala destra della Nazionale italiana Campione del Mondo nel 1938, ma dopo 4 vittorie in 5 partite giungono nove gare senza vincere, e quindi Pasinati viene sostituito da Ulisse Giunchi.

Il cambio di allenatore porta bene ai campani che ritornano in lotta per la vittoria del campionato, ma la gara decisiva in casa contro il Potenza si conclude in tragedia: dopo che alla Salernitana sotto di un gol viene negato un rigore netto per fallo su Luigi Gigante arriva un'invasione di campo solitaria da parte di un tifoso, il quale viene fermato dalle forze dell'ordine con eccessiva forza, e questo causa l'ira del pubblico di casa, che abbatte le recinzioni e genera una guerriglia in campo. Per placare il pubblico inferocito vengono sparati dei colpi di pistola, e uno di questi ferisce mortalmente Giuseppe Plaitano, seduto su uno degli ultimi gradoni della Tribuna. Il 28 aprile 1963 è il giorno della prima vittima in uno stadio, e non sarà mai fatta luce sull'accaduto: Plaitano non riceverà mai giustizia. Gli Ultras Plaitano sono un gruppo ultrà della Salernitana che si richiamano proprio al tifoso perito in quella sciagurata tragedia.

A seguito degli incidenti arriva la sconfitta a tavolino e la squalifica per quattro turni dello Stadio Vestuti. I campani non riescono a vincere più nessuna delle restanti partite, e il campionato si conclude al quarto posto.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Colori e simboli dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

La maglia della Salernitana 1962-1963.[3]

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3]

Area direttiva

  • Commissario straordinario: Pasquale Gagliardi
  • Segretario: Bruno Somma

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico Sociale: William Rossi
  • Massaggiatore: Alberto Fresa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3][4]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Antonio Di Tommaso
Italia P Franco Pezzullo
Italia P Luigi Saletta
Italia D Gianni Fermi
Italia D Amedeo Rosamilia
Italia D Silvano Scarnicci
Italia D Gaetano Vergazzola
Italia D Aldo Volpe
Italia C Bruno Baldi
Italia C Franco Cordova
Italia C Egidio Fumagalli
Italia C Luigi Gigante
N. Ruolo Giocatore
Italia C Franco Mantovani
Italia C Pietro Santin
Italia C Eliseo Vascotto
Italia C Mario Voltolina
Italia A Savino Di Paola
Italia A Cataldo Di Virgilio
Italia A Clemente Mattei
Italia A Lido Mazzoni
Italia A Bruno Nastri
Italia A Gerardo Palmieri
Italia A Oliviero Visentin

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie C[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C 1962-1963.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Lecce
23 settembre[3] 1962
1ª giornata
Lecce0 – 0
referto
SalernitanaStadio Carlo Pranzo

Salerno
30 settembre[3] 1962
2ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
ChietiStadio Donato Vestuti

Crotone
7 ottobre[3] 1962
3ª giornata
Crotone0 – 1
referto
SalernitanaStadio Ezio Scida

Salerno
14 ottobre[3] 1962
4ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
MarsalaStadio Donato Vestuti

Salerno
21 ottobre[3] 1962
5ª giornata
Salernitana2 – 0
referto
AkragasStadio Donato Vestuti

Avellino
28 ottobre[3] 1962
6ª giornata
Avellino1 – 1
referto
SalernitanaCampo di Piazza d'Armi

Salerno
4 novembre[3] 1962
7ª giornata
Salernitana0 – 1
referto
TarantoStadio Donato Vestuti

Bisceglie
11 novembre[3] 1962
8ª giornata
Bisceglie1 – 1
referto
Salernitana

l'Aquila
18 novembre[3] 1962
9ª giornata
L'Aquila1 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
25 novembre[3] 1962
10ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
TrapaniStadio Donato Vestuti

Salerno
2 dicembre[3] 1962
11ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
SiracusaStadio Donato Vestuti

Pescara
9 dicembre[3] 1962
12ª giornata
Pescara1 – 0
referto
SalernitanaStadio Adriatico

Potenza
16 dicembre[3] 1962
13ª giornata
Potenza0 – 0
referto
SalernitanaStadio Alfredo Viviani

Salerno
23 dicembre[3] 1962
14ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
RegginaStadio Donato Vestuti

Salerno
30 dicembre[3] 1962
15ª giornata
Salernitana3 – 1
referto
Del Duca AscoliStadio Donato Vestuti

Roma
5 gennaio[3] 1963
16ª giornata
Tevere Roma2 – 0
referto
Salernitana

Salerno
13 gennaio[3] 1963
17ª giornata
Salernitana2 – 0
referto
TraniStadio Donato Vestuti

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Salerno
20 gennaio[3] 1963
18ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
LecceStadio Donato Vestuti

Chieti
25 aprile[3] 1963
19ª giornata
Chieti0 – 0
Recupero[5]
referto
SalernitanaStadio della Civitella

Salerno
3 febbraio[3] 1963
20ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
CrotoneStadio Donato Vestuti

Marsala
1º febbraio[3] 1963
21ª giornata
Marsala1 – 0
referto
SalernitanaStadio Antonino Lombardo Angotta

Agrigento
17 febbraio[3] 1963
22ª giornata
Akragas1 – 0
referto
SalernitanaStadio Esseneto

Salerno
24 febbraio[3] 1963
23ª giornata
Salernitana2 – 0AvellinoStadio Donato Vestuti

Taranto
3 marzo[3] 1963
24ª giornata
Taranto0 – 0
referto
SalernitanaStadio Valentino Mazzola

Salerno
17 marzo[3] 1963
25ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
BisceglieStadio Donato Vestuti

Salerno
24 marzo[3] 1963
26ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
L'AquilaStadio Donato Vestuti

Trapani
31 marzo[3] 1963
27ª giornata
Trapani1 – 0
referto
SalernitanaStadio Polisportivo Provinciale

Siracusa
14 aprile[3] 1963
28ª giornata
Siracusa1 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
21 aprile[3] 1963
29ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
PescaraStadio Donato Vestuti

Salerno
28 aprile[3] 1963
30ª giornata
Salernitana0 – 2
A tavolino[6]
referto
PotenzaStadio Donato Vestuti

Reggio Calabria
12 maggio[3] 1963
31ª giornata
Reggina0 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale

Ascoli Piceno
19 maggio[3] 1963
32ª giornata
Del Duca Ascoli2 – 0
referto
SalernitanaStadio Cino e Lillo Del Duca

Castellammare di Stabia
26 maggio[3] 1963
33ª giornata
Salernitana0 – 0
Campo neutro[7]
referto
Tevere RomaStadio San Marco

Trani
2 giugno[3] 1963
34ª giornata
Trani2 – 2
referto
SalernitanaStadio Comunale

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie C 38 17 11 4 2 16 4 17 1 10 6 7 14 34 12 14 8 23 18 +5

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo T C T C C T C T T C C T T C C T C C T C T T C T C C T T C C T T N T
Risultato N V V V V N P N N N N P N N V P V V N V P P V N V V P N V P N P N N

Legenda:
Luogo: N = Campo neutro; C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3][4]

Giocatore Scudetto.svg Serie C
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Baldi, B. B. Baldi 321??
Cordova, F. F. Cordova 61??
Di Paola, S. S. Di Paola 245??
Di Tommaso, A. A. Di Tommaso 0-000
Di Virgilio, C. C. Di Virgilio 220??
Fermi, G. G. Fermi 250??
Fumagalli, E. E. Fumagalli 100??
Gigante, L. L. Gigante 221??
Mantovani, F. F. Mantovani 72??
Mattei, C. C. Mattei 61??
Mazzoni, L. L. Mazzoni 122??
Nastri, B. B. Nastri 31??
Palmieri, G. G. Palmieri 153??
Pezzullo, F. F. Pezzullo 34-16??
Rosamilia, A. A. Rosamilia 0000
Saletta, L. L. Saletta 0-000
Santin, P. P. Santin 330??
Scarnicci, S. S. Scarnicci 310??
Vascotto, E. E. Vascotto 320??
Vergazzola, G. G. Vergazzola 260??
Visentin, O. O. Visentin 226??
Volpe, A. A. Volpe 20??
Voltolina, M. M. Voltolina 100??

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La società è gestita dal commissario straordinario Pasquale Gagliardi, fonte: Vitale, pag. 180-188
  2. ^ Stadio Donato Vestuti, comune.salerno.it.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al Vitale, pp. 188-191.
  4. ^ a b Serie C 1962-63, salernitanastory.it.
  5. ^ La gara, prevista per il 27 gennaio 1963, venne sospesa al minuto 15 sul risultato di 0-0 per neve e nebbia e recuperata il 25 aprile 1963, fonte: Vitale, p. 191
  6. ^ Sanzione del Giudice sportivo: la gara venne sospesa al minuto 78 sul risultato di 0-1 per invasione di campo, fonte: Vitale, p. 191
  7. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Castellammare di Stabia, fonte: Vitale, p. 191

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Vitale, Salernitana storia di gol sorrisi e affanni, International Printing Editore, 2010, ISBN 978-88-7868-094-4.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]