Società Sportiva Lazio 1962-1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

SS Lazio
Lazio 1962-63.jpg
Una formazione della Lazio 1962-63
Stagione 1962-1963
AllenatoreItalia Carlo Facchini[1], poi
Italia Roberto Lovati[2]
Direttore tecnicoArgentina Juan Carlos Lorenzo[3]
PresidenteItalia Ernesto Brivio
Serie B2º (in Serie A)
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: 2 giocatori[4] (38)
Totale: 2 giocatori[4] (39)
Miglior marcatoreCampionato: 3 giocatori[5] (10)
Totale: 3 giocatori[5] (10)
StadioOlimpico

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Lazio nelle competizioni ufficiali della stagione 1962-1963

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1962-193 la Lazio disputa il campionato di Serie B, un torneo che prevede tre promozioni e tre retrocessioni, con 48 punti in classifica ottiene il terzo posto e ritorna in Serie A con Bari appaiato ai biancoazzurri co 48 punti ed al Messina che vince il torneo con 50 punti. Scendono in Serie C il Como con 31 punti, la Sambenedettese con 30 punti e la Lucchese con 21 punti.

Tra i biancazzurri si segnalano tre giocatori, i quali arrivano in doppia cifra di reti realizzate nella stagione con 10 segnature: i due centravanti Paolo Bernasconi e Orlando Rozzoni oltre all'attaccante argentino Juan Carlos Morrone. In Coppa Italia la Lazio viene subito eliminata al primo turno, con la sconfitta interna (0-3) subita dalla Fiorentina.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Franco Carrus
Italia P Idilio Cei
Italia P Giuseppe Rossi [6]
Italia D Adelmo Eufemi
Italia D Giuseppe Galvanin [7]
Italia D Gianfranco Garbuglia [8]
Italia D Vincenzo Gasperi
Italia D Alfredo Napoleoni [9]
Italia D Pierluigi Pagni
Italia D Vittorio Pavone [6]
Italia D Bruno Pinna [6]
Italia D Gianni Seghedoni
Italia D Diego Zanetti
N. Ruolo Giocatore
Italia C Paolo Carosi [10]
Italia C Vito Florio
Italia C Nello Governato
Italia C Graziano Landoni
Italia C Giambattista Moschino [11]
Italia C Sergio Rodaro [7]
Italia A Paolo Bernasconi
Italia A Claudio Bizzarri
Italia A Angelo Longoni
Italia A Mario Maraschi
Argentina A Juan Carlos Morrone
Italia A Dimitri Pinti [10]
Italia A Orlando Rozzoni [12]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Franco Carrus svincolato
D Pierluigi Pagni Cosenza fine prestito
C Vito Florio Catanzaro definitivo
A Paolo Bernasconi Fanfulla definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Franco Pezzullo Salernitana definitivo
D Giacomo Del Gratta Arezzo definitivo
D Gilberto Noletti Milan fine prestito
C Guido Gratton Impruneta definitivo
C Guglielmo Mecozzi Catanzaro definitivo
C Mario Vignoli Arezzo definitivo
A Paolo Ferrario Milan fine prestito
A Maurilio Prini Prato definitivo

Sessione autunnale[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Giuseppe Galvanin Tevere Roma definitivo
D Gianfranco Garbuglia Sambenedettese definitivo
C Giambattista Moschino Torino prestito
C Sergio Rodaro Tevere Roma definitivo
A Orlando Rozzoni Udinese definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Alfredo Napoleoni Sambenedettese definitivo
C Paolo Carosi Udinese prestito
A Dimitri Pinti Udinese definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1962-1963.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Alessandria
16 settembre 1962
1ª giornata
Alessandria2 – 2
referto
LazioStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Roma
23 settembre 1962
2ª giornata
Lazio0 – 0
referto
Simmenthal-MonzaStadio Olimpico
Arbitro:  Babini (Ravenna)

San Benedetto del Tronto
30 settembre 1962
3ª giornata
Sambenedettese0 – 0
referto
LazioStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  Samani (Trieste)

Roma
7 ottobre 1962
4ª giornata
Lazio0 – 0
referto
LeccoStadio Olimpico
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Lucca
14 ottobre 1962
5ª giornata
Lucchese1 – 3
referto
LazioStadio Porta Elisa
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Roma
21 ottobre 1952
6ª giornata
Lazio2 – 0
A Tavolino[13]
referto
ComoStadio Olimpico
Arbitro:  Barolo (Noale)

Catanzaro
28 ottobre 1962
7ª giornata
Catanzaro1 – 1
referto
LazioStadio Militare
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Cosenza
4 novembre 1962
8ª giornata
Cosenza1 – 1
referto
LazioStadio Città di Cosenza
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Roma
11 novembre 1962
9ª giornata
Lazio0 – 0
referto
BresciaStadio Olimpico
Arbitro:  Samani (Trieste)

Parma
18 novembre 1962
10ª giornata
Parma0 – 0
referto
LazioStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Roma
25 novembre 1962
11ª giornata
Lazio4 – 1
referto
Foggia & InceditStadio Olimpico
Arbitro:  Grignani (Milano)

Udine
2 dicembre 1962
12ª giornata
Udinese0 – 0
referto
LazioStadio Moretti
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Roma
16 dicembre 1962
13ª giornata
Lazio0 – 2
referto
VeronaStadio Olimpico
Arbitro:  Campanati (Milano)

Messina
23 dicembre 1962
14ª giornata
Messina4 – 1
referto
LazioStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Roma
30 dicembre 1962
15ª giornata
Lazio2 – 1
referto
CagliariStadio Olimpico
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Roma
6 gennaio 1963
16ª giornata
Lazio2 – 3
referto
PadovaStadio Olimpico
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Trieste
13 gennaio 1963
17ª giornata
Triestina0 – 1
referto
LazioStadio Comunale
Arbitro:  Carminati (Milano)

Roma
20 gennaio 1963
18ª giornata
Lazio1 – 0
referto
BariStadio Olimpico
Arbitro:  Genel (Trieste)

Busto Arsizio
27 gennaio 1963
19ª giornata
Pro Patria0 – 0
referto
LazioStadio Comunale
Arbitro:  Monti (Ancona)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
3 febbraio 1963
20ª giornata
Lazio0 – 0
referto
AlessandriaStadio Olimpico
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Monza
10 febbraio 1963
21ª giornata
Simmenthal-Monza2 – 1
referto
LazioStadio Città di Monza
Arbitro:  Righetti (Torino)

Roma
17 febbraio 1963
22ª giornata
Lazio2 – 0
referto
SambenedetteseStadio Olimpico
Arbitro:  Orlando (Bergamo)

Lecco
24 febbraio 1963
23ª giornata
Lecco0 – 1
referto
LazioStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Roma
3 marzo 1963
24ª giornata
Lazio2 – 1
referto
LuccheseStadio Olimpico
Arbitro:  Soravia (Ancona)

Como
10 marzo 1963
25ª giornata
Como1 – 2
referto
LazioStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Roma
17 marzo 1963
26ª giornata
Lazio2 – 0
referto
CatanzaroStadio Olimpico
Arbitro:  Ferrari (Milano)

Roma
24 marzo 1963
27ª giornata
Lazio1 – 1
referto
CosenzaStadio Olimpico
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Brescia
7 aprile 1963
28ª giornata
Brescia0 – 2
referto
LazioStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Francescon (Padova)

Roma
14 aprile 1963
29ª giornata
Lazio0 – 1
referto
ParmaStadio Olimpico
Arbitro:  Barolo (Noale)

Foggia
21 aprile 1963
30ª giornata
Foggia & Incedit1 – 2
referto
LazioStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Roma
28 aprile 1963
31ª giornata
Lazio2 – 0
referto
UdineseStadio Olimpico
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Verona
5 maggio 1963
32ª giornata
Verona1 – 0
referto
LazioStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Roma
12 maggio 1963
33ª giornata
Lazio5 – 1
referto
MessinaStadio Olimpico
Arbitro:  Grignani (Milano)

Cagliari
19 maggio 1963
34ª giornata
Cagliari1 – 0
referto
LazioStadio Amsicora
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Padova
26 maggio 1963
35ª giornata
Padova0 – 3
referto
LazioStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Grignani (Milano)

Roma
2 giugno 1963
36ª giornata
Lazio2 – 1
referto
TriestinaStadio Olimpico
Arbitro:  Carminati (Milano)

Bari
9 giugno 1963
37ª giornata
Bari4 – 1
referto
LazioStadio della Vittoria
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Roma
16 giugno 1963
38ª giornata
Lazio2 – 0
referto
Pro PatriaStadio Olimpico
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1962-1963.

Turni Preliminari[modifica | modifica wikitesto]

Roma
9 settembre 1962
1º turno
Lazio0 – 3FiorentinaStadio Olimpico
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B[14] 48 19 11 5 3 29 12 19 7 7 5 21 19 38 18 12 8 50 31 +19
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 1 0 0 1 0 3 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 0 3 -3
Totale 20 11 5 4 29 15 19 7 7 5 21 19 39 18 12 9 50 34 +16

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Nel conteggio delle reti realizzate si aggiungano due autoreti a favore e due reti attribuite a tavolino.

Giocatore Serie B[15] Coppa Italia Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Bernasconi, P. P. Bernasconi 2310102410
Bizzarri, C. C. Bizzarri 181--181
Carosi, P. P. Carosi 201030
Carrus, F. F. Carrus ------
Cei, I. I. Cei 38-311-339-34
Eufemi, A. A. Eufemi ------
Florio, V. V. Florio 70--70
Galvanin, G. G. Galvanin 30--30
Garbuglia, G. G. Garbuglia 300--300
Gasperi, V. V. Gasperi 37010380
Governato, N. N. Governato 35010360
Landoni, G. G. Landoni 35210362
Longoni, A. A. Longoni 9110101
Maraschi, M. M. Maraschi 27810288
Morrone, J.C. J.C. Morrone 3310[16]103410
Moschino, G. G. Moschino 205--205
Napoleoni, A. A. Napoleoni ------
Pagni, P. P. Pagni 25010260
Pavone, V. V. Pavone 30--30
Pinna, B. B. Pinna ------
Pinti, D. D. Pinti 10--10
Rodaro, S. S. Rodaro ------
Rossi, G. G. Rossi ------
Rozzoni, O. O. Rozzoni 1810--1810
Seghedoni, G. G. Seghedoni 16110171
Zanetti, D. D. Zanetti 38010390

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 1ª-4ª
  2. ^ 5ª-38ª
  3. ^ 5ª-38ª
  4. ^ a b Cei, Zanetti
  5. ^ a b Bernasconi, Morrone, Rozzoni
  6. ^ a b c Aggregato dal settore giovanile
  7. ^ a b Acquistato a novembre dalla Tevere Roma
  8. ^ Acquistato a novembre dalla Sambenedettese
  9. ^ Ceduto a novembre alla Sambenedettese
  10. ^ a b Ceduto a novembre all'Udinese
  11. ^ Acquistato a novembre dal Torino
  12. ^ Acquistato a novembre dall'Udinese
  13. ^ Partita assegnata (2-0) a tavolino per posizione irregolare del giocatore Paolo Bessi del Como che era squalificato. Sul campo terminata (2-0).
  14. ^ SERIE B 1962-1963 - Lazio - Partite - Riepilogo, su calcio-seriea.net.
  15. ^ SERIE B 1962-1963 - Lazio - Presenze, su calcio-seriea.net.
  16. ^ di cui uno nella partita in casa contro il Como vinta a tavolino per 2-0

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]