Pro Patria et Libertate Sezione Calcio 1962-1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Aurora Pro Patria 1919.

Pro Patria et Libertate Sezione Calcio
Stagione 1962-1963
AllenatoreItalia Franco Pedroni
PresidenteItalia Enrico Candiani
Serie B9º posto
Maggiori presenzeCampionato: Amadeo (38)
Miglior marcatoreCampionato: Muzzio (17)

Questa pagina raccoglie le informazioni riguardanti la Pro Patria et Libertate Sezione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1962-1963.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella Stagione 1962-1963 Pietro Magni l'allenatore della stagione scorsa sceglie di lavorare a Bari, il nuovo allenatore biancoblù diventa Franco Pedroni ex gloria milanista. L'ala Abbondanzio Pagani viene ceduto al Brescia, diventano bustocchi Eugenio Bersellini, il mancino Benito Albini, il difensore Paolo Signorelli e l'ala Gianfranco De Bernardi. L'avvio di campionato è positivo, poi qualcosa s'inceppa. In pieno inverno viene sostituito l'allenatore, arriva Cesare Pellegatta, si concluderà il torneo cadetto con 38 punti a metà classifica. Nel campionato di Serie B sono state promosse nella massima serie il Messina con 50 punti alla sua prima avventura in Serie A, Lazio e Bari con 48 punti. Cannoniere di stagione per i bustocchi, ancora Enrico Muzzio con diciassette reti, cinque in sola partita con il Parma.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia A Benito Albini
Italia D Giancarlo Amadeo
Italia C Eugenio Bersellini
Italia A Ennio Biffi
Italia C Vittorino Calloni
Italia D Danilo Colombo
Italia C Adelio Crespi
Italia A Gianfranco De Bernardi
Italia C Pierangelo De Bernardi
Italia P Luigi Della Vedova
N. Ruolo Giocatore
Italia C Pasquale Lombardi
Italia A Angelo Meraviglia
Italia A Enrico Muzzio
Italia P Umberto Provasi
Italia C Carlo Regalia
Italia C Angelo Rimoldi
Italia C Franco Rondanini
Italia A Renzo Rovatti
Italia C Paolo Signorelli
Italia D Giuseppe Taglioretti

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1962-1963.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Busto Arsizio
16 settembre 1962
1ª giornata
Pro Patria2 – 0VeronaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Righetti (Torino)

Trieste
23 settembre 1962
2ª giornata
Triestina2 – 2Pro PatriaStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Udine
30 settembre 1962
3ª giornata
Udinese0 – 0Pro PatriaStadio Moretti
Arbitro:  Monti (Ancona)

Busto Arsizio
7 ottobre 1962
4ª giornata
Pro Patria2 – 0MessinaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Busto Arsizio
14 ottobre 1962
5ª giornata
Pro Patria2 – 2CatanzaroStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Lombardini (Firenze)

Foggia
21 ottobre 1962
6ª giornata
Foggia & Incedit2 – 1Pro PatriaStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Samani (Trieste)

Busto Arsizio
28 ottobre 1962
7ª giornata
Pro Patria1 – 0Sambenedettese
Arbitro:  Palazzo (Palermo)

Brescia
4 novembre 1962
8ª giornata
Brescia4 – 1Pro PatriaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Carminati (Milano)

Busto Arsizio
11 novembre 1962
9ª giornata
Pro Patria2 – 0AlessandriaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Cosenza
18 novembre 1962
10ª giornata
Cosenza0 – 0Pro PatriaStadio Emilio Morrone
Arbitro:  Rancher (Roma)

Bari
25 novembre 1962
11ª giornata
Bari3 – 0Pro PatriaStadio della Vittoria
Arbitro:  Samani (Trieste)

Busto Arsizio
2 dicembre 1962
12ª giornata
Pro Patria2 – 0CagliariStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Busto Arsizio
16 dicembre 1962
13ª giornata
Pro Patria0 – 1Simmenthal-MonzaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Como
23 dicembre 1962
14ª giornata
Como4 – 1Pro PatriaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Orlando (Bergamo)

Lucca
30 dicembre 1962
15ª giornata
Lucchese0 – 2Pro PatriaStadio Porta Elisa
Arbitro:  Palazzo (Palermo)

Busto Arsizio
6 gennaio 1963
16ª giornata
Pro Patria5 – 0ParmaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Cadel (Mestre)

Lecco
13 gennaio 1963
17ª giornata[1]
Lecco0 – 0Pro PatriaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Righetti (Torino)

Busto Arsizio
20 gennaio 1963
18ª giornata
Pro Patria1 – 1PadovaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Busto Arsizio
27 gennaio 1963
19ª giornata
Pro Patria0 – 0LazioStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Monti (Ancona)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Verona
3 febbraio 1963
20ª giornata[2]
Verona1 – 0Pro PatriaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Cataldo (Reggio Calabria)

Busto Arsizio
10 febbraio 1963
21ª giornata
Pro Patria1 – 1TriestinaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Acernese (Roma)

Busto Arsizio
17 febbraio 1963
22ª giornata[3]
Pro Patria1 – 0UdineseStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Righetti (Torino)

Messina
24 febbraio 1963
23ª giornata
Messina3 – 0Pro PatriaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Catanzaro
3 marzo 1963
24ª giornata
Catanzaro0 – 0Pro PatriaStadio Militare
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Busto Arsizio
10 marzo 1963
25ª giornata
Pro Patria1 – 1Foggia & InceditStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Cataldo (Reggio Calabria)

San Benedetto del Tronto
17 marzo 1963
26ª giornata
Sambenedettese2 – 0Pro PatriaStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Busto Arsizio
24 marzo 1963
27ª giornata
Pro Patria0 – 1BresciaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Alessandria
7 aprile 1963
28ª giornata
Alessandria1 – 0Pro PatriaStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Busto Arsizio
14 aprile 1963
29ª giornata
Pro Patria2 – 0CosenzaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Busto Arsizio
21 aprile 1963
30ª giornata
Pro Patria0 – 0BariStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Cagliari
28 aprile 1963
31ª giornata
Cagliari0 – 0Pro PatriaStadio Amsicora
Arbitro:  Monti (Ancona)

Monza
5 maggio 1963
32ª giornata
Simmenthal-Monza1 – 1Pro PatriaStadio Città di Monza
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Busto Arsizio
12 maggio 1963
33ª giornata
Pro Patria0 – 0ComoStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Busto Arsizio
19 maggio 1963
34ª giornata
Pro Patria4 – 0LuccheseStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Parma
26 maggio 1963
35ª giornata
Parma0 – 0Pro PatriaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Barolo (Noale)

Busto Arsizio
2 giugno 1963
36ª giornata
Pro Patria1 – 0LeccoStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Orlando (Bergamo)

Padova
9 giugno 1963
37ª giornata
Padova1 – 1Pro PatriaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Lombardini (Firenze)

Roma
16 giugno 1963
38ª giornata
Lazio2 – 0Pro PatriaStadio Olimpico
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Busto Arsizio
9 settembre 1962
!à Turno Eliminatorio
Pro Patria1 – 2SampdoriaStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita rinviata per impraticabilità del campo e recuperata il 23 gennaio 1963.
  2. ^ Partita rinviata per impraticabilità del campo e recuperata il 4 febbraio 1963.
  3. ^ Partita sospesa per nebbia al minuto 49' dall'arbitro Palazzo sul punteggio di (0-1) con rete di Andersson al minuto 23', e recuperata il 6 marzo 1963.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Calcio, Carcano Edizioni, 1964, p. 161.
  • Giorgio Giacomelli e Carlo Fontanelli, Tigrotti, oltre un secolo con la Pro Patria, Empoli, GEO Edizioni, 2015, pp. 199-202.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio