Campionato Primavera 1962-1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionato Primavera 1962-1963
Campionato Ragazzi Primavera 1962-1963
Competizione Campionato Primavera
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dal 21 ottobre 1962
al 16 giugno 1963
Luogo Italia Italia
Partecipanti 37
Formula 5 gironi all'italiana con finali secondo la serie di appartenenza.
Risultati
Vincitore Juventus[1] (Serie A)
Como (Serie B)
(1º e 1º titolo)
Cronologia della competizione
1963-1964 Right arrow.svg

Il campionato Ragazzi Primavera 1962-1963 è stato la 1ª edizione del campionato Primavera, che si è svolto a gironi misti e con due distinte finali di categoria: una per la serie A e una per la serie B.

La Juventus, vincitrice del titolo di campione Primavera Serie A, si è aggiudicata anche il titolo di campione assoluto Primavera, superando nella doppia finale il Como, a sua volta vincitore del titolo di campione Primavera Serie B.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Fu istituito dalla Lega Nazionale Professionisti con denominazione "campionato Ragazzi Primavera" allo scopo di ricostituire il vecchio "campionato ragazzi" in vigore fino alla stagione 1958-1959.[2]
Questo campionato è da considerare come un "campionato giovanile",[2] quindi soggetto ai regolamenti stabiliti dal "Settore Giovanile e Scolastico"[senza fonte] per dei calciatori aventi un ben definito limite di età, e non alla stregua del campionato riserve destinato ai giocatori maggiorenni riserve delle prime squadre professionistiche.

Era obbligatorio per tutte le squadre di Serie A (18) e Serie B (19) e solo il Cagliari (Serie B) fu esentato a disputarlo per motivi logistici[3]. Per questo motivo al torneo partecipano 37 squadre.

Secondo il regolamento del torneo potevano partecipare solo i giovani nati dopo il 1º gennaio 1944 e aver già compiuto 16 anni[3].
Le partite erano di due tempi di 40' ed erano ammesse due sostituzioni di cui un portiere e un altro giocatore di qualunque ruolo, giocatori da elencare all'arbitro con numero 12 e 13 sulla maglia.[3][2]

Disputati i gironi di qualificazione, la migliore classificata di ogni girone e di ogni serie era ammessa ai gironi della fase finale.[2]

La Lega ha anche fatto disputare la doppia finale per l'assegnazione del titolo assoluto 1962-1963 fra le vincenti dei due gironi di finale.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Milan (A) 24 14 11 2 1 24 9 +15
2. Inter 22 14 10 2 2 34 7 +27
3. Mantova 22 14 11 0 3 26 9 +17
1rightarrow.png 4. Brescia (B) 13 14 5 3 6 17 22 -5
5. Lecco 10 14 5 2 7 16 27 -6
6. Atalanta 9 14 2 5 7 13 22 +8
7. Parma 7 14 2 3 9 10 28 -18
8. Modena 5 14 1 3 10 7 23 -16

Legenda:

      Ammesso alle finali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari punti per le squadre fuori dalla zona finali era in vigore il pari merito.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Girone A Ata Bre Int Lec Man Mil Mod Par
Atalanta 2-1 1-3 2-2 0-1 0-0 4-1 0-0
Brescia 4-2 0-4 2-1 0-2 0-3 3-0 2-0
Inter 3-0 1-1 2-1 0-2 1-2 4-0 8-0
Lecco 2-1 1-1 0-2 0-5 1-0 2-0 1-2
Mantova 3-0 2-1 0-1 4-1 1-2 2-1 2-0
Milan 1-0 3-0 0-0 4-2 3-0 1-0 1-0
Modena 0-0 0-0 0-2 1-0 0-1 1-2 1-2
Parma 1-1 1-2 0-3 1-2 0-1 1-2 2-2

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Juventus (A) 22 14 11 1 2 30 8 +22
2. Torino 21 14 9 3 2 32 13 +19
3. Sampdoria 19 14 8 3 3 30 13 +17
1rightarrow.png 4. Como (B) 17 14 7 3 4 30 20 +10
5. Simmenthal-Monza 10 14 4 2 8 21 31 -10
6. Genoa 9 14 3 3 8 9 19 -10
7. Alessandria 9 14 3 3 8 12 32 -20
8. Pro Patria 4 14 0 4 10 5 33 -28

Legenda:

      Ammesso alle finali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari punti per le squadre fuori dalla zona finali era in vigore il pari merito.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Girone B Ale Com Gen Juv Pro Sam Sim Tor
Alessandria 1-3 1-0 0-3 2-0 0-4 0-2 1-1
Como 4-1 4-1 0-0 3-0 4-0 6-3 0-2
Genoa 4-1 0-0 0-3 0-0 0-2 1-0 2-1
Juventus 4-0 2-0 1-0 6-0 2-1 2-3 2-1
Pro Patria 1-1 1-3 0-0 0-1 0-4 0-4 0-2
Sampdoria 1-1 3-1 1-0 0-1 3-1 4-0 2-2
Simmenthal Monza 1-3 1-1 2-0 1-2 2-2 0-4 2-4
Torino 4-0 5-1 3-1 2-1 2-0 1-1 2-0

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. SPAL (A) 22 14 10 2 2 33 10 +23
1rightarrow.png 2. Udinese (B) 19 14 7 5 2 25 13 +12
3. Bologna 17 14 7 3 4 21 13 +8
4. Padova 16 14 6 4 4 22 19 +3
5. Venezia 14 14 6 2 6 15 16 -1
6. Verona 10 14 2 6 6 13 24 -11
7. Lanerossi Vicenza 9 14 3 3 8 15 22 -7
8. Triestina 5 14 1 3 10 5 32 -27

Legenda:

      Ammesso alle finali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari punti per le squadre fuori dalla zona finali era in vigore il pari merito.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Girone C Bol Pad Spa Tri Udi Ven Ver Vic
Bologna 0-2 2-0 2-0 0-0 0-0 2-0 4-0
Padova 0-1 0-4 3-1 5-1 2-1 1-1 2-1
S.P.A.L. 3-2 3-1 10-0 0-2 2-0 4-1 2-1
Triestina 0-0 0-1 1-2 0-2 0-2 0-2 0-0
Udinese 3-1 2-2 0-0 4-0 5-0 1-1 2-2
Venezia 2-3 1-1 0-2 3-0 1-0 2-0 2-0
Verona 1-3 1-1 0-0 1-1 1-2 1-0 3-3
L.R.Vicenza 2-1 2-1 0-1 0-2 0-1 0-1 4-0

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Fiorentina (A) 21 12 10 1 1 24 7 +17
2. Roma 19 12 9 1 2 24 7 +17
1rightarrow.png 3. Lucchese (B) 15 12 5 5 2 21 11 +10
4. Lazio 10 12 2 6 4 10 13 -3
5. Bari 9 12 3 3 6 14 17 -3
6. Foggia & Incedit 8 12 3 2 7 12 20 -3
7. Sambenedettese (-1)[4] 1 12 0 2 10 4 34 -30

Legenda:

      Ammesso alle finali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari punti per le squadre fuori dalla zona finali era in vigore il pari merito.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Girone D Bar Fio Fog Laz Luc Rom Sam
Bari 0-1 2-1 3-0 0-0 1-3 3-0
Fiorentina 4-0 2-1 1-0 3-1 1-0 2-0
Foggia Incedit 2-1 2-3 0-0 0-4 0-2 3-0
Lazio 2-2 0-0 1-1 0-0 1-2 2-1
Lucchese 2-1 3-1 1-0 1-1 2-3 6-1
Roma 2-1 0-1 3-0 2-0 0-0 4-0
Sambenedettese 0-0 0-5 1-2 0-3 1-1 0-3

Girone E[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Noatunloopsong (nuvola).svg 1. Messina (B) 17 10 8 1 1 28 6 +22
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Cosenza (B) 17 10 7 3 0 26 7 +19
1rightarrow.png 3. Catania (A) 10 10 3 4 3 12 12 0
4. Napoli 7 10 3 1 6 10 19 -9
5. Catanzaro (-1)[5] 5 10 2 2 6 9 13 -4
6. Palermo 3 10 1 1 8 6 34 -28

Legenda:

Noatunloopsong (nuvola).svg Va allo spareggio d'ingresso alle finali.
      Ammesso alle finali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari punti per le squadre fuori dalla zona finali era in vigore il pari merito.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Girone E Cat Cza Cos Mes Nap Pal
Catania 0-0 1-1 0-4 2-0 3-0
Catanzaro 0-0 0-2 1-2 0-1 2-1
Cosenza 3-0 1-0 1-0 6-1 5-2
Messina 2-0 3-0 1-1 3-1 8-0
Napoli 1-2 3-1 2-2 0-2 1-0
Palermo 3-3 0-5 0-4 2-3 1-0

Spareggio d'ingresso alle finali di Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Luogo e data
Cosenza 2 - 3 Messina ???, 21 aprile 1963

Girone finale Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Juventus 13 8 5 3 0 18 5 +13
2. Fiorentina 9 8 3 3 2 12 6 +6
2. Milan 9 8 3 3 2 10 5 +5
4. SPAL 7 8 2 3 3 8 10 -2
5. Catania 2 8 1 0 7 1 23 -22

Legenda:

      Campione Primavera di Serie A.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari punti per le squadre fuori dalla zona titolo era in vigore il pari merito.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Finale Serie A Cat Fio Juv Mil Spa
Catania 0-2 0-2 0-1 1-0
Fiorentina 5-0 1-2 1-0 1-1
Juventus 6-0 1-1 1-1 3-0
Milan 4-0 1-1 0-1 2-0
S.P.A.L. 3-0 1-0 2-2 1-1

Girone finale Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Como 12 8 6 0 2 13 7 +6
2. Udinese 10 8 5 0 3 18 9 +9
3. Brescia 9 8 4 1 3 7 7 0
4. Lucchese 5 8 2 1 5 5 12 -7
5. Messina 4 8 2 0 6 3 11 -8

Legenda:

      Campione Primavera di Serie B.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari punti per le squadre fuori dalla zona titolo era in vigore il pari merito.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Finale Serie B Bre Com Luc Mes Udi
Brescia 1-2 1-0 1-0 1-0
Como 1-0 3-0 3-0 0-2
Lucchese 0-0 0-1 2-0 1-5
Messina 0-1 2-0 0-1 1-0
Udinese 4-2 2-3 2-1 3-0

Finale per il titolo assoluto[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Como 1 - 2 Juventus Como, 13 giugno 1963
Juventus 3 - 2 Como Torino, 16 giugno 1963

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Juventus anche campione Primavera assoluto 1962-1963.
  2. ^ a b c d Calcio L.N.P., regolamento del torneo pubblicato a settembre 1962.
  3. ^ a b c Almanacco Carcano.
  4. ^ Penalizzato di un punto per una rinuncia.
  5. ^ Penalizzato di un punto e partita persa a tavolino perché non comunicava alla L.N.P. il cambio del campo della partita Catanzaro-Cosenza dell'11 novembre 1962, campo che non era stato preventivamente omologato e licenziato dalla Lega per poter giocare gare del campionato Primavera.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio