Parma Associazione Sportiva 1962-1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parma Associazione Sportiva
Parma Associazione Sportiva 1962-1963.jpg
Stagione 1962-1963
AllenatoreItalia Mario Genta, poi
Italia Ugo Canforini
PresidenteItalia Giuseppe Agnetti
Serie B13º posto
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Recchia (35)
Miglior marcatoreCampionato: Meregalli (6)
StadioStadio Ennio Tardini

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Parma Associazione Sportiva nelle competizioni ufficiali della stagione 1962-1963.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1962-63 il Parma con 35 punti si piazza a metà classifica, 4 punti sopra il Como la migliore delle retrocesse con 31 punti, le altre sono Sambenedettese con 30 punti e Lucchese staccata con 21 punti. In Serie A salgono il Messina con 50 punti, il Bari e la Lazio con 48 punti. In Coppa Italia il Milan fa passerella al "Tardini" con una rete di Altafini.

In casa ducale si rende inevitabile la cessione di Angelo Spanio al Torino, operazione che frutta 40 milioni, ossigeno necessario per allestire una formazione competitiva. Arrivano a Parma l'ala Vittorio Zanetti dal Forlì, poi a novembre la punta Renzo Uzzecchini dal Mantova, mentre si mette in luce nel corso della stagione il giovane del vivaio Mario Zurlini. Affidata all'allenatore Mario Genta la squadra crociata non fa miracoli, inizia il torneo con due battute d'arresto casalinghe, faticando a ingranare la giusta marcia, e dopo 10 sconfitte subite in 17 partite di campionato, viene sollevato il tecnico e sostituito con Ugo Canforini che è un allenatore locale, il quale con umiltà e modestia risolleva il morale della squadra, e dopo il miracolo romano, vale a dire la prestigiosa vittoria esterna (0-1) con la Lazio, trova le energie ed i risultati che le permettono di chiudere il torneo cadetto al tredicesimo posto, con una meritata salvezza, quattro punti sopra la zona che scotta. In Coppa Italia subito fuori al primo turno con il Milan (0-1).

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia D Alberto Anceschi
Italia D Ubaldo Balbi
Italia C Giorgio Brigo
Italia C Bruno Bruschettini
Italia C Corrado Corradi
Italia A Francesco Ferrarini
Italia D Gian Paolo Fontana
Italia A Giovanni Meregalli
Italia A Innocente Meroi
Italia C Olmes Neri
Italia D Ermes Polli
Italia C Flavio Possanzini
Italia A Carlo Rancati
N. Ruolo Giocatore
Italia P Alberto Recchia
Italia C Alessandro Romani
Italia C Renzo Sassi
Italia D Primo Sentimenti
Italia D Aldo Silvagna
Italia A Nicola Taiano
Italia A Silvio Smersy
Italia P Gianni Uccelli
Italia A Renzo Uzzecchini
Italia D Giancarlo Versolatto
Italia C Fausto Vicino
Italia C Vittorio Zanetti
Italia D Mario Zurlini

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1962-1963.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Parma
16 settembre 1962
1ª giornata
Parma0 – 1PadovaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Ferrari (Milano)

Parma
23 settembre 1962
2ª giornata
Parma1 – 4VeronaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Cataldo (Reggio Calabria)

Catanzaro
30 settembre 1962
3ª giornata
Catanzaro2 – 3ParmaStadio Militare
Arbitro:  Barolo (Noale)

Bari
7 ottobre 1962
4ª giornata
Bari3 – 0ParmaStadio della Vittoria
Arbitro:  Rancher (Roma)

Parma
13 ottobre 1962
5ª giornata
Parma0 – 1AlessandriaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Cagliari
21 ottobre 1962
6ª giornata
Cagliari0 – 0ParmaStadio Amsicora
Arbitro:  Pignatta (Torino)

Parma
28 ottobre 1962
7ª giornata
Parma1 – 1BresciaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Trieste
4 novembre 1962
8ª giornata
Triestina2 – 0ParmaStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Monti (Ancona)

Como
11 novembre 1962
9ª giornata
Como0 – 1ParmaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Parma
18 novembre 1962
10ª giornata
Parma0 – 0LazioStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Udine
25 novembre 1962
11ª giornata
Udinese1 – 0ParmaStadio Moretti
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Parma
2 dicembre 1962
12ª giornata
Parma2 – 2MessinaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Parma
16 dicembre 1962
13ª giornata
Parma3 – 0CosenzaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Lombardini (Firenze)

Monza
23 dicembre 1962
14ª giornata
Simmenthal-Monza3 – 1ParmaStadio Città di Monza
Arbitro:  Samani (Trieste)

Parma
30 dicembre 1962
15ª giornata
Parma1 – 0Foggia & InceditStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Busto Arsizio
6 gennaio 1963
16ª giornata
Pro Patria5 – 0ParmaStadio Comunale
Arbitro:  Cadel (Mestre)

San Benedetto del Tronto
13 gennaio 1963
17ª giornata
Sambenedettese2 – 0ParmaStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Parma
20 gennaio 1963
18ª giornata
Parma2 – 3LeccoStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Rancher (Roma)

Lucca
27 gennaio 1963
19ª giornata
Lucchese0 – 2ParmaStadio Porta Elisa
Arbitro:  Samani (Trieste)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Padova
3 febbraio 1963
20ª giornata[1]
Padova2 – 0ParmaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Lombardini (Firenze)

Verona
10 febbraio 1963
21ª giornata
Verona0 – 0ParmaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Orlando (Bergamo)

Parma
17 febbraio 1963
22ª giornata[2]
Parma2 – 0CatanzaroStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Parma
24 febbraio 1963
23ª giornata
Parma0 – 0BariStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Carminati (Milano)

Alessandria
3 marzo 1963
24ª giornata
Alessandria1 – 1ParmaStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Samani (Trieste)

Parma
10 marzo 1963
25ª giornata
Parma0 – 0CagliariStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Ferrari (Milano)

Brescia
17 marzo 1963
26ª giornata
Brescia1 – 0ParmaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Palazzo (Palermo)

Parma
24 marzo 1963
27ª giornata
Parma2 – 1TriestinaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Parma
7 aprile 1963
28ª giornata
Parma1 – 1ComoStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Roma
14 aprile 1963
29ª giornata
Lazio0 – 1ParmaStadio Olimpico
Arbitro:  Barolo (Noale)

Parma
21 aprile 1963
30ª giornata
Parma1 – 2UdineseStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Carminati (Milano)

Messina
28 aprile 1963
31ª giornata
Messina0 – 0ParmaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Cosenza
5 maggio 1963
32ª giornata
Cosenza1 – 2ParmaStadio Città di Cosenza
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Parma
12 maggio 1963
33ª giornata
Parma2 – 0Simmenthal-MonzaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Foggia
19 maggio 1963
34ª giornata
Foggia & Incedit3 – 0ParmaStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Ferrari (Milano)

Parma
26 maggio 1963
35ª giornata
Parma0 – 0Pro PatriaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Barolo (Noale)

Parma
2 giugno 1963
36ª giornata
Parma1 – 0SambenedetteseStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Lecco
9 giugno 1963
37ª giornata
Lecco2 – 0ParmaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Parma
16 giugno 1963
38ª giornata
Parma2 – 0LuccheseStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Soravia (Ancona)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1962-1963.
Parma
9 settembre 1962
1º turno eliminatorio
Parma0 – 1MilanStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Campionato
Presenze Reti
Uccelli , G. G. Uccelli 3-5
Recchia , A. A. Recchia 35-39
Fontana , G. G. Fontana 10
Polli , E. E. Polli 250
Silvagna , A. A. Silvagna 212
Versolatto , G. G. Versolatto 281
Zurlini , M. M. Zurlini 201
Anceschi , A. A. Anceschi 10
Bruschettini , B. B. Bruschettini 101
Sassi , R. R. Sassi 210
Balbi , U. U. Balbi 330
Sentimenti , P. P. Sentimenti 150
Brigo , G. G. Brigo 184
Romani , A. A. Romani 80
Zanetti , V. V. Zanetti 141
Corradi , C. C. Corradi 184
Neri , O. O. Neri 281
Meregalli , G. G. Meregalli 366
Meroi , I. I. Meroi 51
Possanzini , F. F. Possanzini 150
Ferrarini , F. F. Ferrarini 11
Rancati , C. C. Rancati 10
Smersy , S. S. Smersy 142
Taiano , N. N. Taiano 10
Uzzecchini , R. R. Uzzecchini 214
Vicino, F. F. Vicino 252

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita rinviata per impraticabilità del campo e recuperata il 20 febbraio 1963.
  2. ^ Partita rinviata per impraticabilità del campo e recuperata il 13 marzo 1963.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gian Franco Bellè - Giorgio Gandolfi: 90 anni del Parma Calcio 1913-2003, Azzali Editore S.n.c. - Parma.
  • TabelliniReale
  • Michele Tagliavini e Carlo Fontanelli, Parma 100 tutto sui crociati 1913-2013, GEO Edizioni, 2013, pp. 203-206.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio