Parma Associazione Calcio 2001-2002

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Parma Calcio 1913.

Parma Associazione Calcio
Stagione 2001-2002
AllenatoreItalia Renzo Ulivieri
Argentina Daniel Passarella[1]
Italia Pietro Carmignani[2]
All. in secondaArgentina Alejandro Sabella[1]
PresidenteItalia Stefano Tanzi
Serie A10º posto (in Coppa UEFA)
Coppa ItaliaVincitore
Champions LeagueTerzo turno preliminare
Coppa UEFAOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Di Vaio (33)
Miglior marcatoreCampionato: Di Vaio (12)
Totale: Di Vaio (15)
Abbonati12 156[3]
Maggior numero di spettatori27 498 vs. Internazionale (9 settembre 2001)[3]
Minor numero di spettatori14 704 vs. Chievo (13 marzo 2002)[3]
Media spettatori17 956[3]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 10 maggio 2002

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Parma Associazione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2001-2002.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2001 il Parma smontò la propria retroguardia, cedendo sia Buffon che Thuram alla Juventus.[4] In Champions League la formazione non superò i preliminari[5], eliminata dai francesi del Lilla: una sconfitta per 2-0 all'andata compromise la situazione[6], rendendo inutile il successo del ritorno (1-0).[7][8] I ducali vennero così ripescati in Coppa UEFA, battendo il finlandese Helsinki e l'olandese Utrecht.[9][10][11][12][13] In autunno, Renzo Ulivieri si dimise però dall'incarico per gli scarsi risultati in campionato.[14][15] Al suo posto venne ingaggiato Daniel Passarella[16], che superò un altro turno in Europa contro il danese Brondby.[17][18] L'argentino fu esonerato prima di Natale, dopo aver subìto 5 sconfitte consecutive in Serie A: al suo posto, il club affidò la panchina a Pietro Carmignani.[19]

La compagine emiliana raggiunse la finale di Coppa Italia[20], mentre nella manifestazione europea si fermò negli ottavi.[21][22] Il campionato andò in archivio con il decimo posto[23], ma la vittoria della coppa nazionale (contro l'appena scudettata Juventus) riscattò una stagione deludente permettendo la qualificazione in Coppa UEFA.[24]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

[25]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Francia P Sébastien Frey
30 Brasile P Cláudio Taffarel
83 Italia P Alfonso De Lucia
Italia P Gabriele Giaroli
3 Italia D Antonio Benarrivo
17 Italia D Fabio Cannavaro
7 Italia D Luigi Sartor
74 Francia D Martin Djetou
21 Italia D Matteo Ferrari
6 Argentina D Néstor Sensini
2 Italia D Gianluca Falsini
5 Italia D Stefano Torrisi
15 Bielorussia D Sergei Gurenko
24 Italia D Amedeo Mangone
16 Brasile D Junior
23 Italia D Aimo Diana
8 Francia C Sabri Lamouchi
14 Francia C Alain Boghossian
N. Ruolo Giocatore
10 Giappone C Hidetoshi Nakata
32 Italia C Marco Marchionni
25 Argentina C Matías Almeyda
18 Francia C Johan Micoud
29 Colombia C Jorge Bolaño
4 Ghana C Stephen Appiah
26 Italia C Jonathan Bachini
19 Italia C Gaetano Grieco
Italia C Massimiliano Iezzi
13 Italia C Giampiero Maini
Italia C Manuel Saccani
20 Italia A Marco Di Vaio
22 Italia A Emiliano Bonazzoli
11 Turchia A Hakan Şükür
9 Serbia A Savo Milošević
70 Camerun A Patrick Mboma
Togo A Mohamed Kader

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2001-2002.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Lecce
26 agosto 2001, ore 15:00
1ª giornata
Lecce1 – 1
referto
ParmaStadio Via del Mare

Parma
9 settembre 2001, ore 15:00
2ª giornata
Parma2 – 2
referto
InterStadio Ennio Tardini

Bologna
15 settembre 2001, ore 18:00
3ª giornata
Bologna1 – 0
referto
ParmaStadio Renato Dall'Ara

Parma
23 settembre 2001, ore 15:00
4ª giornata
Parma1 – 0
referto
BresciaStadio Ennio Tardini

Roma
30 settembre 2001, ore 15:00
5ª giornata
Lazio0 – 0
referto
ParmaStadio Olimpico

Torino
19 dicembre[26] 2001, ore 20:30
6ª giornata
Torino1 – 0
referto
ParmaStadio Olimpico

Parma
14 ottobre 2001, ore 15:00
7ª giornata
Parma2 – 2
referto
PiacenzaStadio Ennio Tardini

Verona
21 ottobre 2001, ore 15:00
8ª giornata
Chievo1 – 0
referto
ParmaStadio Marcantonio Bentegodi

Parma
28 ottobre 2001, ore 15:00
9ª giornata
Parma2 – 2
referto
VeronaStadio Ennio Tardini

Parma
4 novembre 2001, ore 15:00
10ª giornata
Parma2 – 1
referto
PerugiaStadio Ennio Tardini

Torino
18 novembre 2001, ore 15:00
11ª giornata
Juventus3 – 1
referto
ParmaStadio delle Alpi

Parma
25 novembre 2001, ore 15:00
12ª giornata
Parma0 – 1
referto
MilanStadio Ennio Tardini

Udine
2 dicembre 2001, ore 15:00
13ª giornata
Udinese3 – 2
referto
ParmaStadio Friuli

Parma
9 dicembre 2001, ore 15:00
14ª giornata
Parma1 – 2
referto
RomaStadio Ennio Tardini

Bergamo
15 dicembre 2001, ore 18:00
15ª giornata
Atalanta4 – 1
referto
ParmaStadio Atleti Azzurri d'Italia

Parma
23 dicembre 2001, ore 15:00
16ª giornata
Parma2 – 0
referto
FiorentinaStadio Ennio Tardini

Venezia
6 gennaio 2002, ore 15:00
17ª giornata
Venezia3 – 4
referto
ParmaStadio Pierluigi Penzo

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Parma
13 gennaio 2002, ore 15:00
18ª giornata
Parma1 – 1
referto
LecceStadio Ennio Tardini

Milano
20 gennaio 2002, ore 15:00
19ª giornata
Inter2 – 0
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza

Parma
26 gennaio 2002, ore 18:00
20ª giornata
Parma2 – 1
referto
BolognaStadio Ennio Tardini

Brescia
3 febbraio 2002, ore 15:00
21ª giornata
Brescia1 – 4
referto
ParmaStadio Mario Rigamonti

Parma
10 febbraio 2002, ore 15:00
22ª giornata
Parma1 – 0
referto
LazioStadio Ennio Tardini

Parma
17 febbraio 2002, ore 15:00
23ª giornata
Parma0 – 1
referto
TorinoStadio Ennio Tardini

Piacenza
24 febbraio 2002, ore 15:00
24ª giornata
Piacenza2 – 3
referto
ParmaStadio Leonardo Garilli

Parma
13 marzo 2002, ore 15:00
25ª giornata[27]
Parma0 – 0
referto
ChievoStadio Ennio Tardini

Verona
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Verona1 – 0
referto
ParmaStadio Marcantonio Bentegodi

Verona
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Perugia2 – 1
referto
ParmaStadio Renato Curi

Parma
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Parma1 – 0
referto
JuventusStadio Ennio Tardini

Milano
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Milan3 – 1
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Stefano Farina

Parma
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Parma2 – 0
referto
UdineseStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Alfredo Trentalange

Roma
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Roma3 – 1
referto
ParmaStadio Olimpico
Arbitro:  Stefano Farina

Parma
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Parma1 – 1
referto
AtalantaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Stefano Braschi

Firenze
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Florentia Viola1 – 2
referto
ParmaStadio Artemio Franchi
Arbitro:  Domenico Messina

Parma
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Parma2 – 1
referto
VeneziaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Paolo Bertini

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2001-2002.
Messina
11 novembre 2001
Ottavi di finale - Andata
Messina0 – 2ParmaStadio San Filippo

Parma
28 novembre 2001
Ottavi di finale - Ritorno
Parma1 – 2MessinaStadio Ennio Tardini

Udine
11 dicembre 2001
Quarti di finale - Andata
Udinese1 – 1ParmaStadio Friuli

Parma
9 gennaio 2002
Quarti di finale - Ritorno
Parma0 – 0UdineseStadio Ennio Tardini

Parma
31 gennaio[28] 2002
Semifinali - Andata
Parma2 – 0BresciaStadio Ennio Tardini

Brescia
7 febbraio 2002
Semifinali - Ritorno
Brescia2 – 1ParmaStadio Mario Rigamonti

Torino
25 aprile 2002
Finale - Andata
Juventus2 – 1ParmaStadio delle Alpi
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Parma
10 maggio 2002
Finale - Ritorno
Parma1 – 0JuventusStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Coppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 2001-2002.
Parma
20 settembre 2001
Primo turno - Andata
Parma1 – 0HJKStadio Ennio Tardini

Helsinki
27 settembre 2001
Primo turno - Ritorno
HJK0 – 2ParmaSonera Stadium

Utrecht
18 ottobre 2001
Secondo turno - Andata
Utrecht0 – 0ParmaStadion Galgenwaard

Parma
30 ottobre 2001
Secondo turno - Ritorno
Parma3 – 0UtrechtStadio Ennio Tardini

Parma
22 novembre 2001
Sedicesimi di finale - Andata
Parma1 – 1BrøndbyStadio Ennio Tardini

Brøndby
6 dicembre 2001
Sedicesimi di finale - Ritorno
Brøndby0 – 3ParmaStadio Brøndby

Tel Aviv
21 febbraio 2002
Ottavi di finale - Andata
Hapoel Tel Aviv0 – 0ParmaBloomfield Stadium

Parma
28 febbraio 2002
Ottavi di finale - Ritorno
Parma1 – 2Hapoel Tel AvivStadio Ennio Tardini

UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2001-2002.
Parma
8 agosto 2001, ore 20:30
3º turno preliminare - Andata
Parma0 – 2LillaStadio Ennio Tardini

Lilla
22 agosto 2001, ore 20:30
3º turno preliminare - Ritorno
Lilla0 – 1ParmaStade Pierre-Mauroy

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 44 17 8 6 3 22 15 17 4 2 11 21 32 34 12 8 14 43 47 -4
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 4 2 1 1 4 2 4 1 1 2 5 5 8 3 2 3 9 7 +2
Coppauefa.png Coppa UEFA - 4 2 1 1 6 4 4 2 2 0 5 0 8 4 3 1 11 4 +7
Totale - 25 12 8 5 32 22 25 7 5 13 31 37 50 19 13 18 63 58 +5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Subentrato alla 11ª giornata.
  2. ^ Subentrato alla 16ª giornata.
  3. ^ a b c d (EN) Statistiche Spettatori Serie A 2001-2002, su stadiapostcards.com.
  4. ^ Juve: Thuram, Nedved e Buffon per il nuovo progetto Lippi, in la Repubblica, 9 luglio 2001, p. 36.
  5. ^ Emilio Marrese, Parma, debutto di Ulivieri "Guai a sbagliare col Lilla", su repubblica.it, 8 agosto 2001.
  6. ^ Champions League, esordio amaro per le italiane, su repubblica.it, 8 agosto 2001.
  7. ^ Fuori, ma con onore, su www2.raisport.rai.it, 23 agosto 2001. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2018).
  8. ^ Emilio Marrese, Al Parma resta solo l'Uefa, su repubblica.it, 23 agosto 2001.
  9. ^ Solo grazie a un rigore, su www2.raisport.rai.it, 20 settembre 2001. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2018).
  10. ^ Vittoria e 2º turno, su www2.raisport.rai.it, 27 settembre 2001. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2018).
  11. ^ Il Parma ritrova sorriso e qualificazione, su repubblica.it, 27 settembre 2001.
  12. ^ Emilio Marrese, Parma, festa in Olanda, in la Repubblica, 19 ottobre 2001, p. 50.
  13. ^ Fiorentina e Parma ok, su www2.raisport.rai.it, 1º novembre 2001. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2018).
  14. ^ Ulivieri lascia, su www2.raisport.rai.it, 31 ottobre 2001. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2005).
  15. ^ Ulivieri se ne va il Parma vuole Ancelotti, su repubblica.it, 31 ottobre 2001.
  16. ^ Passarella al Parma, su www2.raisport.rai.it, 5 novembre 2001. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2007).
  17. ^ Un Parma sprecone viene beffato allo scadere, su repubblica.it, 22 novembre 2001.
  18. ^ Inter, Milan e Parma ok Eliminata la Fiorentina, su repubblica.it, 6 dicembre 2001.
  19. ^ Il Parma cambia ancora esonerato Passarella, su repubblica.it, 18 dicembre 2001.
  20. ^ Il Parma perde a Brescia ma va in finale di Coppa, su repubblica.it, 7 febbraio 2002.
  21. ^ Hapoel-Parma 0-0, su www2.raisport.rai.it, 21 febbraio 2002. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2018).
  22. ^ Parma eliminato, su www2.raisport.rai.it, 28 febbraio 2002. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2018).
  23. ^ Il Parma batte il Venezia nell'addio di Cannavaro, su repubblica.it, 5 maggio 2002.
  24. ^ La Juventus non fa il bis la Coppa Italia al Parma, su repubblica.it, 10 maggio 2002.
  25. ^ 2001-02, su storiadelparmacalcio.com. URL consultato il 24 febbraio 2014.
  26. ^ In calendario il 10 ottobre 2001, l'intera giornata di campionato fu posticipata al 19 dicembre per conseguenza del rinvio di un turno della fase a gironi di Champions League che vedeva impegnati i club italiani.
  27. ^ Prevista per il 3 marzo, la gara fu rinviata per la morte di un calciatore del Chievo.
  28. ^ In calendario per mercoledì 23 gennaio 2002, l'incontro fu rinviato a seguito della morte in un incidente stradale del calciatore bresciano Vittorio Mero.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio