Stefano Bettarini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefano Bettarini
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 2005
Carriera
Giovanili
19XX-1989
1989-1991
Staggia Senese Staggia Senese
Inter
Squadre di club1
1991-1992 Baracca Lugo Baracca Lugo 24 (2)
1992-1994 Lucchese 28 (0)
1994-1995 Salernitana 5 (0)
1995-1996 Lucchese 34 (2)
1996-1997 Cagliari 32 (0)
1997-1998 Fiorentina 18 (0)
1998-1999 Bologna 14 (1)
1999-2002 Venezia 82 (7)
2002-2004 Sampdoria 58 (2)
2005 Parma 8 (0)
2010 Chievo 0 (0)
Nazionale
2004 Italia Italia 1 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 gennaio 2010

Stefano Bettarini (Forlì, 6 febbraio 1972) è un personaggio televisivo ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1998 al 2008 è sposato con Simona Ventura[1] da cui ha avuto 2 figli. La coppia si è separata nel 2004, ha divorziato nel 2008[2]. Successivamente hanno collaborato insieme alla trasmissione televisiva di Rai 2 Quelli che il calcio. Nel 2004, quando militava nella Sampdoria, è accusato di aver aggiustato delle partite per scommesse[3], venendo condannato a 5 mesi di squalifica[4]; è assolto nel 2013[5].

Nel 2010 ha avuto relazione con la ballerina Samanta Togni, con cui aveva partecipato al reality di Rai1 Ballando con le stelle. In seguito si fidanza con Ilenia Iacono. Il 1º giugno 2011 è indagato dalla squadra mobile di Cremona nell'ambito di un'inchiesta su scommesse illegali nel calcio e sospetta manipolazione di risultati di gare di Serie A, Serie B, Lega Pro, che coinvolge, tra gli altri, l'ex giocatore della Lazio e della Nazionale Beppe Signori, il capitano dell'Atalanta Cristiano Doni e il difensore dell'Ascoli Vittorio Micolucci[6].

Il 26 luglio 2011 Bettarini è deferito per violazione dei principi di lealtà sportiva e del divieto di scommesse e del relativo obbligo di denuncia, dalla procura federale della FIGC, in particolare per aver «posto in essere un'illecita attività finalizzata a scommettere su gare dall'esito sicuro e [...] effettuato o concorso a effettuare scommesse» sulle gare Atalanta-Piacenza del 19 marzo 2011, Inter-Lecce del 20 marzo 2011, Siena-Sassuolo del 27 marzo 2011[7]. Per le prime 2 gare, l'accusa è anche d'aver giocato presso soggetti non autorizzati a ricevere scommesse sportive[7]. Durante il processo, patteggia in primo grado una pena di 14 mesi di squalifica.

Il 9 febbraio 2015 la procura di Cremona termina le indagini e formula per lui l'accusa di associazione a delinquere.[8] Il pentito Hristiyan Ilievski, capo dalla banda degli zingari che combinava le partite, nell'interrogatorio del 28 aprile seguente accusa Bettarini di aver combinato tarocchi per conto di una squadra di Serie A.[9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nello Staggia Senese[10], poi nel settore giovanile dell'Inter, esordisce in Serie C1 nel 1991-1992 al Baracca Lugo e in Serie B nel 1992-1993 alla Lucchese, con cui passa 3 stagioni inframezzate da un anno alla Salernitana. Nel 1996-1997 passa al Cagliari in Serie A, esordendo l'8 settembre 1996 in Cagliari-Atalanta 2-0 e finendo con la retrocessione.

Nel 1997 è trasferito alla Fiorentina per 3,5 miliardi di lire,[11] prima di passare a Bologna, Venezia e, a settembre 2002, Sampdoria. Con veneti e liguri ottiene 2 promozioni in Serie A, 2000-2001-2002-2003, 2 retrocessioni.

Nel 2004 esordisce a 32 anni in Nazionale, convocato da Giovanni Trapattoni per l'amichevole di Palermo del 18 febbraio con la Rep. Ceca. L'anno successivo i rapporti con la Sampdoria si guastano anche per il coinvolgimento del difensore in uno scandalo-scommesse, relativo alla partita Modena-Sampdoria del 25 aprile 2004, in seguito al quale viene squalificato per 5 mesi; nel giugno 2013 il giocatore è stato assolto perché il fatto non sussiste.[5]

Nel gennaio 2005 passa al Parma, sua ultima squadra e gioca campionato (8 gare) e Coppa UEFA (Parma arriva in semifinale). Bettarini non si esprime al meglio nell'avventura in maglia crociata anche a causa di un infortunio che lo lascia fuori dal campo e perde la parte finale di stagione.[senza fonte]

Dopo l'esperienza parmigiana, si ritira. A ottobre 2010 è tesserato calciatore al ChievoVerona per l'operazione promozionale che prevede anche la partecipazione a alcune gare della squadra[12]. Non è mai sceso in campo e il progetto è rimasto teorico[12].

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Debutta in televisione nel 2005, da "inviato" nella 2ª edizione del reality show La talpa. Nel 2006 è showman nel talk show Buona Domenica su Canale 5 sino al 2008.Ha collezionato ospitate a Canale 5 a VerissimoMattino Cinque. Nel 2009 è "concorrente" del talent show Ballando con le stelle, su Rai 1, condotto da Milly Carlucci e Paolo Belli, arrivando in finale. Dal 2009 al 2011 è commentatore nel programma televisivo Quelli che il calcio insieme a Massimo Caputi. Dal 12 giugno 2013 al 2 luglio 2013 è concorrente a Jump! Stasera mi tuffo, su Canale 5.

Il 6 febbraio 2012, 4º classificato alla quinta edizione del programma, ha accusato la trasmissione Ballando con le stelle d'essere un tarocco in quanto, a suo avviso, il televoto degli spettatori e i voti della giuria sarebbero stati pilotati dalla regia al fine di indirizzare la gara nella direzione preferita dagli autori del programma di Rai 1[13][14]: la conduttrice Milly Carlucci ha smentito tali affermazioni.[senza fonte]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18/02/2004 Palermo Italia Italia 2 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole -
Totale Presenze 1 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]