Portale:Televisione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Portale Televisione

Il Portale Televisione si propone di presentare in modo organico argomenti riguardanti questo mezzo di comunicazione di massa e invitare alla navigazione secondo le diverse aree tematiche organizzate nelle apposite categorie.

Buona [tele]visione! ... tenendo in debito conto quanto è stato detto di lei ...

« La televisione è gomma da masticare per gli occhi. »
(Frank Lloyd Wright)
Un apparecchio televisivo

PortaleProgettoBar catodicoCategorieImmagini

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia:
0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
Elenco dei serial televisivi trasmessi in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
 
La televisione

La televisione (dal greco τῆλε, "a distanza", e dal tema verbale Vid del verbo greco οραω vedere, in sigla TV), è la diffusione contemporanea di medesimi contenuti visivi e sonori, fruibili in tempo reale o con un breve ritardo, ad utenti situati in aree geografiche servite da apposite reti per telecomunicazioni e dotati di specifici apparecchi elettronici ed eventualmente impianti per telecomunicazioni.
Da un punto di vista sociologico la televisione è uno dei mezzi di comunicazione di massa tra i più diffusi e apprezzati e naturalmente anche tra i più discussi. Dal punto di vista del pubblico, la semplicità d'uso e l'attuale basso costo l'hanno portata ad affiancare sempre più efficacemente la stampa e la radio come fonte di informazione e soprattutto di svago grazie agli innumerevoli spettacoli offerti. Da un punto di vista tecnologico la televisione è invece un'applicazione delle telecomunicazioni.
Il termine "televisione" venne stabilito il 10 marzo 1947 durante la conferenza mondiale delle radiocomunicazioni di Atlantic City dai delegati di 60 nazioni che, altresì, stabilirono di adottare come abbreviazione la sigla "TV".

continua...
 
Foto del giorno
Sede della Fuji TV

Fuji Television Network, Inc. Kabushiki Gaisha Fuji Terebijon è un network televisivo con sede a Odaiba, Tokyo, Giappone. È conosciuto come Fuji TV Fuji Terebi or CX ed è la rete ammiraglia del Fuji News Network (FNN) e del Fuji Network System (FNS).
 
Storia ed emittenti

SKY è una piattaforma televisiva per la televisione digitale satellitare. La piattaforma è a pagamento, è destinata al mercato italiano, ed è offerta da SKY Italia. È la piattaforma satellitare più diffusa e ricca di contenuti tra quelle destinate al mercato italiano e viene diffusa dalla famiglia di satelliti Hot Bird posizionata a 13° est, i satelliti più utilizzati per diffondere le televisioni in lingua italiana in Italia. La maggior parte dei servizi televisivi di SKY sono disponibili anche nelle seguenti piattaforme televisive IPTV: TVdiFASTWEB, Alice Home TV e Infostrada TV.
Le prime date:

  • marzo 2003: la Commissione Europea autorizza la fusione di STREAM e TELE + da cui nasce SKY
  • luglio 2003: cominciano le trasmissioni
  • agosto 2003: parte SKY TG24, canale all news in onda sempre in diretta
  • aprile 2004: SKY abbandona il sistema di trasmissione SECA per passare all’NDS
continua...
 
Immaginario

Jessica Fletcher è il personaggio principale della longeva serie televisiva statunitense La signora in giallo (in inglese Murder, She Wrote), ed è interpretata dall'attrice Angela Lansbury, con la voce italiana di Alina Moradei.
Nella serie, la signora Jessica Beatrice Fletcher (nata MacGill), spesso abbreviata in J. B. Fletcher, è una supplente d'inglese, divenuta famosa scrittrice di libri gialli, ma, usando il suo acuto spirito d'osservazione e la sua esperienza sull'argomento, spesso si ritrova a risolvere casi di omicidio veri e propri che, inspiegabilmente, sembrano perseguitarla.
È vedova poiché suo marito, il capitano Frank Fletcher, è morto negli anni sessanta in un incidente aereo (su cui la signora Fletcher si ritrova ad indagare nel corso di un episodio) ma ha diversi parenti sparsi per il mondo, che appaiono nella serie televisiva.
Abita a Cabot Cove, un paesino fittizio di 3680 abitanti che si trova sulla costa, nello stato del Maine.

continua...
 
Utilità
Personalità
Alessandro Cutolo (Napoli, 28 marzo 189914 marzo 1995) è stato un conduttore televisivo, attore e storico italiano.

Professore ordinario di Storia medievale all'Università di Roma, divenne popolare come conduttore della trasmissione Una risposta per voi trasmessa dalla RAI dal 1954 al 1968, uno dei primi programmi di divulgazione culturale offerti dalla televisione. Cutolo - che si è proposto come una sorta di tuttologo televisivo avanti lettera - ha continuato a riproporre negli anni ottanta la stessa tipologia di trasmissione su una emittente locale campana, quando ormai era ultra ottuagenario ma sempre brillante ed arguto. Frequenti sono state le sue apparizioni cinematografiche, quasi sempre al fianco di Alberto Sordi,con il quale aveva esordito nel 1962 nel film Il commissario. Lo si ricorda nell'episodio Guglielmo il dentone all'interno del film I complessi, dove interpretava il ruolo di un membro della commissione giudicatrice della RAI. È stato anche nel cast di Finché c'è guerra c'è speranza, dove rivestiva i panni di uno zio mantenuto dal nipote (Alberto Sordi), mercante d'armi pentito.

continua...
 
Approfondimento

Giochi senza frontiere (in francese Jeux sans frontières, in inglese Games Without Frontiers) è una trasmissione televisiva prodotta dall'European Broadcasting Union (EBU). Nel Regno Unito andava in onda con il titolo di It's a Knockout, di cui può essere considerata un'estensione. La prima edizione andò in onda nel 1965 e poi ogni estate ininterrottamente fino al 1982; dopo una sospensione di alcuni anni, il programma riprese nel 1988 e andò avanti fino al 1999. I giochi senza frontiere erano una sorta di olimpiadi dove ogni nazione partecipante era rappresentata da una propria città che si sfidava in prove molto divertenti e bizzarre, con le città delle altre nazioni. Nel 1965 parteciparono Belgio, Francia, Germania Ovest e Italia e nel corso degli anni si avvicendarono in totale 20 nazioni. In Italia il programma veniva trasmesso, dall'inizio fino al 1982 (anno in cui terminò la prima serie), dapprima sul "Secondo canale" della RAI, in seguito Rai Due, (dal 1971 al 1977 veniva condotto da Giulio Marchetti e da Rosanna Vaudetti) e poi, dal 1988, fu trasmesso su Rai Uno. L'Italia ha vinto 4 volte: nel 1970, 1978, 1991 e 1999, ed è stata anche l'unica nazione sempre presente nelle edizioni ufficiali estive (30). Vennero disputate anche delle edizioni invernali. Questa trasmissione televisiva ha anticipato di anni il processo di avvicinamento dei vari paesi dell'Unione europea, in anni in cui non si parlava ancora dell'euro.

continua...