Portale:Televisione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Portale Televisione

Il Portale Televisione si propone di presentare in modo organico argomenti riguardanti questo mezzo di comunicazione di massa e invitare alla navigazione secondo le diverse aree tematiche organizzate nelle apposite categorie.

Buona [tele]visione! ... tenendo in debito conto quanto è stato detto di lei ...

« La televisione è gomma da masticare per gli occhi. »
(Frank Lloyd Wright)
Un apparecchio televisivo

PortaleProgettoBar catodicoCategorieImmagini

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia:
0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
Elenco dei serial televisivi trasmessi in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
 
La televisione

La televisione (dal greco τῆλε, "a distanza", e dal tema verbale Vid del verbo greco οραω vedere, in sigla TV), è la diffusione contemporanea di medesimi contenuti visivi e sonori, fruibili in tempo reale o con un breve ritardo, ad utenti situati in aree geografiche servite da apposite reti per telecomunicazioni e dotati di specifici apparecchi elettronici ed eventualmente impianti per telecomunicazioni.
Da un punto di vista sociologico la televisione è uno dei mezzi di comunicazione di massa tra i più diffusi e apprezzati e naturalmente anche tra i più discussi. Dal punto di vista del pubblico, la semplicità d'uso e l'attuale basso costo l'hanno portata ad affiancare sempre più efficacemente la stampa e la radio come fonte di informazione e soprattutto di svago grazie agli innumerevoli spettacoli offerti. Da un punto di vista tecnologico la televisione è invece un'applicazione delle telecomunicazioni.
Il termine "televisione" venne stabilito il 10 marzo 1947 durante la conferenza mondiale delle radiocomunicazioni di Atlantic City dai delegati di 60 nazioni che, altresì, stabilirono di adottare come abbreviazione la sigla "TV".

continua...
 
Foto del giorno
RTL Nederland

Uno studio di regìa della stazione televisiva RTL
 
Storia ed emittenti

TVE 1, conosciuto anche come la Primera (la Prima), è il primo canale nazionale dell'emittente televisiva pubblica spagnola TVE - Televisión Española. È per audience il primo canale dell'azienda. Fino al 2003 TVE 1 era il canale più seguito in Spagna; con l'avvento delle televisioni private la sua audience è progressivamente calata (per scendere fino al 16,5%). Anche per questo motivo ha cambiato nome a settembre 2007: da "La Primera" a "La 1".
Il canale offre una programmazione di stampo generalista con grande attenzione verso l'informazione. Il programma televisivo più seguito è infatti il Telediario (Telegiornale) in onda tre volte al giorno: alle 15, alle 21, a tarda sera. La notte trasmette il segnale del canale all-news TVE 24H, mentre il sabato va in onda Informe semanal, uno spazio informativo settimanale.

continua...
 
Immaginario

Dr. House - Medical Division (House, MD) è una serie televisiva statunitense del 2004 ambientata nel reparto di clinica medica dell'ospedale universitario fittizio Princeton-Plainsboro Teaching Hospital, situato nel New Jersey. La serie è incentrata sulle vicende di un'equipe di diagnostica medica guidata dal dottor Gregory House, un medico dai metodi poco ortodossi ma dotato di grande capacità ed esperienza.
La serie trae ispirazione dai gialli del famoso detective Sherlock Holmes (la struttura qui è simile: House è Sherlock Holmes mentre il suo amico Wilson è Watson): infatti, in ogni puntata c'è un giallo diverso da risolvere in base a vari indizi, più o meno evidenti; sta alla capacità del grande diagnosta l'ultima parola per risolvere il puzzle e salvare il paziente.
A collegare ancor di più il detective con il cinico medico c'è anche l'indirizzo di quest'ultimo, infatti nel settimo episodio della seconda serie (Caccia al topo) viene chiaramente inquadrato il numero civico del dottore, il 221b stesso numero civico dove si trovava l'abitazione di Holmes nella Baker Street descritta da Sir Arthur Conan Doyle.

continua...
 
Utilità
Personalità

Paolo Limiti (Milano, 8 maggio 1940) è un paroliere e conduttore televisivo italiano. Nel 1968 entra in RAI, dopo aver lavorato come creativo pubblicitario in alcune agenzie pubblicitarie, ed è autore e regista La maga Merlini con Elsa Merlini e regista radiofonico di Cantanti all'inferno con Enrico Montesano e Il maestro e Margherita con Alberto Lionello. Collabora con Mina come autore di canzoni che la cantante cremonese porterà al successo tra cui Bugiardo e incosciente, La voce del silenzio, Buonasera, dottore, Ballata d'autunno, Un'ombra ed Eccomi e successivamente dà il via al sodalizio artistico con Mike Bongiorno, sempre come autore di trasmissioni televisive di successo, fra cui spicca Rischiatutto (1970-1974). Scrive, nel 1970 alcuni testi della commedia musicale L'ora della fantasia adattata da Maurizio Costanzo e interpretata da Pippo Baudo e Sandra Mondaini e successivamente iniziano le collaborazioni con numerosi cantanti italiani e stranieri (tra gli altri, Ornella Vanoni, Dionne Warwick, Donovan, Peppino Di Capri, Loretta Goggi, Fred Bongusto, Iva Zanicchi, Mia Martini, Al Bano e Romina Power). È autore della commedia musicale Biondissimamente tua, ispirato alla vita di Wanda Osiris e, nel 1976 torna a collaborare con la radio.

continua...
 
Approfondimento

Una soap opera, o anche più brevemente soap (plurale invariato), è un genere di dramma nato per la radio e diventato anche un prodotto televisivo con la nascita successiva della televisione. È strutturata in un numero molto ampio di parti destinate ad essere trasmesse in giorni diversi e chiamate puntate. La soap opera per la televisione rappresenta un genere della fiction televisiva e in quanto strutturata in un numero molto ampio di parti viene definita fiction televisiva a lunga serialità. In particolare rappresenta un genere del serial televisivo essendo strutturata da un punto di vista narrativo come un'unica storia suddivisa in un numero ampio di puntate. La soap opera stabilisce una forte fidelizzazione con il telespettatore, frutto della sua cadenza giornaliera e di una struttura narrativa che non permette di saltare un appuntamento senza perdere parti dell'intreccio narrativo. Il termine soap opera deriva dal tipo di prodotti pubblicizzati nelle prime produzioni americane, detersivi e saponi di aziende che si rivolgevano al pubblico femminile quale destinatario principale della soap opera. Molte di queste aziende, invece di finanziare solamente le produzioni di soap opera attraverso la pubblicità, si impegnavano direttamente nella loro produzione. La soap opera in origine era prodotta quasi esclusivamente per il pubblico femminile, oggi invece è quasi sempre un prodotto per famiglie.

continua...