Portale:Anime e manga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Portale:Anime e manga
Saluti da Wikipe-tan!
portale anime e manga

Portale sul fumetto e l'animazione di Giappone (manga e anime), Corea del Sud (manhwa), Cina (manhua) e aree limitrofe. Puoi trovare di seguito l'elenco completo delle opere, dei professionisti e delle aziende di cui esiste una voce su Wikipedia. Per informarti su come collaborare, visita il Progetto:Anime e manga o partecipa alle discussioni all'Otaku no Bar.

PortaleProgettoOtaku no BarCategorie
Lo sapevi che...

Una dōjinshi (同人誌?) è una rivista giapponese pubblicata in proprio. Il loro contenuto è generalmente collegato al mondo di anime e manga, ma esistono anche molte dōjinshi su videogiochi o telefilm (non necessariamente giapponesi). La maggior parte delle dōjinshi contengono brevi manga autoconclusivi, cui seguono storie in prosa, illustrazioni e articoli. Le dōjinshi sono realizzate quasi unicamente da amatori, ma anche alcuni artisti professionisti vi partecipano, come mezzo per pubblicare materiale al di fuori dei normali canali dell'industria editoriale. Il termine deriva da dōjin (同人? lett. "persone con lo stesso interesse"), e shi (? lett. "rivista"). Il vocabolo inglese più immediato per renderlo è quello di fanzine.

La maggioranza delle dōjinshi ripropone personaggi di titoli noti vecchi e nuovi, specie nell'animazione, reinterpretati in chiave umoristica, drammatica o alla ricerca di risvolti inediti nei rapporti dei personaggi, come per esempio gli aniparo (contrazione di anime parody). Queste pubblicazioni avvengono sempre in bassa tiratura, per evitare eventuali dispute legali dovute al copyright.

Esistono comunque diverse dōjinshi, anche se meno note presso il pubblico estero, che presentano unicamente personaggi e fumetti originali. Nell'ultimo decennio il mercato delle dōjinshi si è espanso in modo significativo, attraendo migliaia di creatori e fan. Gli sviluppi tecnologici delle tecnologia di stampa hanno aiutato questa espansione, rendendo più facile per i creatori di dōjinshi scrivere, disegnare, pubblicare, promuovere e distribuire i loro lavori. Alcune dōjinshi, ad esempio, sono ora pubblicati su supporti digitali e molti autori si stanno inoltre muovendo verso il mercato online e della stampa a richiesta.

Continua...

Contenuti di qualità
Kyu furukawa teien yokan.jpg

Umineko When They Cry (うみねこのなく頃に Umineko no naku koro ni?, lett. «Quando stridono i gabbiani») — anche nota semplicemente come Umineko — è una serie di otto videogiochi di tipo sound novel dōjin soft giapponesi di genere giallo scritta da Ryukishi07 e pubblicata tra il 17 agosto 2007 e il 31 dicembre 2010 dalla 07th Expansion. È il secondo capitolo del franchise When They Cry (iniziato con Higurashi no naku koro ni). La storia ruota attorno alle vicende di diciotto persone bloccate tra il 4 e 5 ottobre 1986 su un'isola di proprietà privata e ai misteriosi omicidi che le riguardano. Lo scopo del gioco è determinare se l'assassino è di natura umana o soprannaturale.

La sound novel può essere riprodotta su Microsoft Windows e telefono cellulare. La versione per PlayStation 3, prodotta dalla Alchemist, è invece un remake in alta definizione, fornito del doppiaggio giapponese, di tutte le colonne sonore originali della sound novel e di un nuovo character design. I primi quattro giochi sono stati pubblicati il 16 dicembre 2010 con il titolo Umineko no naku koro ni: majo to suiri no rondo, mentre il seguito, caratterizzato dal sottotitolo Shinjitsu to gensō no nocturne, è uscito un anno più tardi, il 15 dicembre 2011. La serie è stata resa disponibile, sempre dalla Alchemist, anche per PlayStation Portable con il titolo Umineko no naku koro ni Portable ed è stata divisa in quattro parti, delle quali solo le prime due sono state pubblicate rispettivamente il 20 ottobre e il 17 novembre 2011.

Inizialmente circoscritto ai Comiket giapponesi dove ogni gioco per PC ha fatto il suo debutto, Umineko When They Cry ha poi ottenuto vari adattamenti, tra cui i manga pubblicati da Square Enix, Ichijinsha, Kadokawa e Ohzora Publishing, una serie televisiva anime di ventisei episodi prodotta dallo Studio Deen, e i romanzi pubblicati da Kōdansha Box.

Continua...

Glossario
Categorie
Portali collegati