Hoara Borselli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hoara Borselli
Hoara Borselli nel 2008 in "Gabbia di Matti".jpg
Hoara Borselli nel 2008
Altezza168 cm
Peso53 kg
Occhicelesti
Capellibiondi

Hoara Borselli (Viareggio, 9 giugno 1976[1]) è una conduttrice televisiva, attrice ed ex modella italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La Compagnia del Bagaglino nel 2008 su Canale 5 in "Gabbia di matti" - Foto di Franco Ferrajuolo

Nasce a Viareggio da una famiglia di commercianti. Compiuti 16 anni inizia a lavorare come modella e fotomodella per l'agenzia Riccardo Gay e, nel 1992, partecipa al concorso Miss estate Festivalbar su Italia 1.

In seguito, lavora come conduttrice televisiva e attrice, dapprima apparendo sul grande schermo con il film Per favore, strozzate la cicogna (1995), con regia di Luciano Crovato, e poi, nel 1997, è nel cast di Panarea, diretto da Pipolo. Il suo primo ruolo d'attrice televisiva è, nel 2000, quello di Daniela Molinari nella soap opera Un posto al sole, in onda su Rai 3. Due anni dopo è Barbara Nardi Ryan per la soap di Canale 5 CentoVetrine. Tra le altre fiction televisive in cui ha recitato, si ricordano: la serie televisiva Grandi domani, in onda su Italia 1 nel 2005, e la miniserie televisiva Provaci ancora prof 2 del 2007, diretta da Rossella Izzo e trasmessa su Rai 1.

Nell'inverno del 2005 vince con il 65% dei voti la prima edizione del talent show di Rai 1 Ballando con le stelle, in coppia con il maestro Simone Di Pasquale, con il quale, tra il 2007 ed il 2008, forma un sodalizio artistico, recitando con lui a teatro nel musical La febbre del sabato sera, ispirato dall'omonimo film con John Travolta.

Nel 2006 Vincenzo Salemme la vuole al suo fianco come primadonna nel suo spettacolo in prima serata su Rai 1, Famiglia Salemme Show. Nel 2008 è stata primadonna del varietà Gabbia di matti della Compagnia del Bagaglino in onda su Canale 5.

Nel 2011 è scelta dall'ex ministro della Difesa Ignazio La Russa come componente del suo ufficio di diretta collaborazione con le mansioni di conduttrice e co-organizzatrice degli eventi per le celebrazioni del 150º anniversario dell'Unità d'Italia percependo un compenso annuo di 16.120 euro[2][3]; tale decisione è stata oggetto di interrogazione parlamentare a prima firma dell'ex deputato Andrea Sarubbi, alla quale La Russa ha risposto affermando che l'ingaggio della Borselli avrebbe consentito un risparmio degli oneri rispetto a quelli corrisposti alla stessa showgirl rispetto all'assunzione di altri professionisti dello spettacolo[2][4].

Dalla fine del 2017 fino al maggio del 2018 è conduttrice radiofonica su Radio Incontro donna con Attualmente diverso, programma di attualità e politica[5].

Dichiaratasi di presenza politica di destra[6], la Borselli dal 2019 interviene come opinionista nelle trasmissioni Non è l'Arena di Massimo Giletti su LA7, Quarta Repubblica di Nicola Porro, Fuori dal coro di Mario Giordano e Zona bianca di Giuseppe Brindisi su Rete 4, Mattino Cinque di Federica Panicucci e Francesco Vecchi e Pomeriggio Cinque di Barbara D'Urso su Canale 5. Dall’agosto del 2020 scrive sempre di politica per il quotidiano Secolo d'Italia. Collabora inoltre con Il Tempo e Il Riformista.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una relazione di sei anni con l'ex portiere della nazionale di calcio Walter Zenga, nel 2009 si sposa con Antonello Costigliola con cui ha due figli, Margot (2009) e Daniel (2012)[7].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hoara Borselli, in MYmovies.it, Mo-Net Srl. Modifica su Wikidata
  2. ^ a b Il ministero e il contratto all'attrice. La Difesa: «È stato un affare», in Corriere della Sera, RCS MediaGroup, 31 marzo 2011. URL consultato il 30 gennaio 2022.
  3. ^ Lavinia Farnese, Borselli: «La Russa? Mi ha scelto perché interista», in Vanity Fair, Condé Nast, 1º aprile 2011. URL consultato il 30 gennaio 2022.
  4. ^ Atto Camera - Interrogazione a risposta scritta 4-11476 presentata da Andrea Sarubbi, su Camera dei Deputati. URL consultato il 30 gennaio 2022.
  5. ^ Claudio Raccagni, Hoara Borselli, da top model al cinema e alla-televisione e ora… “Attualmente diverso", su iMoviez Magazine, iMoviez Ltd. - Mauro Cerminara Communication, 26 settembre 2017. URL consultato l'8 maggio 2021.
  6. ^ Marco Lomonaco, Hoara Borselli: "A 19 anni dissi no a quella proposta...", in Il Giornale Off, RGProduzioni Srl, 7 giugno 2018. URL consultato il 10 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2018).
  7. ^ Hoara Borselli, dopo l'amore con Zenga il matrimonio con Antonello Costigliola e i due figli Margot e Daniel, in Corriere dell'Umbria, Gruppo Corriere S.r.l., 17 gennaio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]