Un medico in famiglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima serie animata, vedi Un medico in famiglia (serie animata).
Un medico in famiglia
Unmedicoinfamiglia7.png
Screenshot tratto dalla sigla della decima stagione
Titolo originaleUn medico in famiglia
PaeseItalia
Anno1998-2016
Formatoserie TV
Generecommedia, dramma familiare, commedia romantica
Stagioni10
Episodi286
Durata45/60 min
Lingua originaleitaliano
Rapporto4:3 (st. 1-5)
14:9 (st. 6)
16:9 (st. 7-10)
Crediti
IdeatoreCarlo Bixio
RegiaAnna Di Francisca (1998-1999)
Riccardo Donna (1998-2000)
Tiziana Aristarco (2000-2011)
Claudio Norza (2000-2009)
Isabella Leoni (2003-2007, 2014-2016)
Ugo Fabrizio Giordani (2007)
Elisabetta Marchetti (2009-2016)
Francesco Vicario (2014)
Interpreti e personaggi
MusicheAndrea Guerra
ProduttoreCarlo Bixio (dal 1998 al 2011), Verdiana Bixio (dal 2013 al 2016)
Casa di produzionePublispei per Rai Fiction
Prima visione
Dal6 dicembre 1998
Al24 novembre 2016
Rete televisivaRai 1
Opere audiovisive correlate
OriginariaMédico de familia
AltreUn medico in famiglia (serie animata)

Un medico in famiglia è una serie televisiva italiana, basata sul format della serie spagnola di Telecinco Médico de familia, prodotta da Publispei e Rai Fiction, andata in onda su Rai 1 dal 6 dicembre 1998 al 24 novembre 2016.

La serie narra le vicende della famiglia Martini, inizialmente composta da un medico vedovo con tre figli e da suo padre, che si trasferisce a Poggio Fiorito dividendosi tra i parenti e l'Asl sperimentale in cui il medico lavora. Con il passare delle stagioni e il continuo cambio del cast, il nucleo familiare ha subito profondi cambiamenti.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 52 1998-1999
Seconda stagione 26 2000
Terza stagione 26 2003
Quarta stagione 26 2004
Quinta stagione 26 2007
Sesta stagione 26 2009
Settima stagione 26 2011
Ottava stagione 26 2013
Nona stagione 26 2014
Decima stagione 26 2016

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

1998. La famiglia Martini, composta da Lele Martini, vedovo medico della ASL, dai tre figli Maria (13 anni), Ciccio (10 anni) e Annuccia (quasi 3 anni) e dal sessantenne nonno Libero, ex ferroviere ormai in pensione, si trasferisce in una nuova casa a Poggio Fiorito, alle porte di Roma: l'acquisto della casa era stata una delle ultime cose decise da Lele insieme alla sua defunta moglie Elena. Per i ragazzi la nuova vita a Poggio Fiorito non è facile: tutti sono scontenti di avere lasciato i loro amici e l'idea di cambiare scuola non li alletta; in particolare Maria è contraria, soffrendo molto per il cambiamento fin quando non conosce Reby, che diventerà la sua migliore amica. I Martini assumono anche una domestica, Cettina Gargiulo, che inizialmente si spaccia per polacca ma rivela subito le sue colorite origini partenopee, e accolgono Alberto (16 anni), figlio di Nilde, sorella di Lele, per dargli quella serenità che a casa era venuta meno a causa dei continui litigi dei genitori. A completare il quadro familiare sono i parenti della defunta Elena, in particolare la sorella Alice e i genitori Enrica e Nicola, nonni assai eccentrici che ben presto divorzieranno. Ad affiancarlo sul lavoro ci sono i colleghi Mariano, Laura, innamorata di Lele ma mai ricambiata, la fisioterapista Tea e l'infermiera Jessica, confidente di Lele. A questi si deve aggiungere il receptionist Beppe, a cui subentra il tunisino Jonis; c'è poi il capo della ASL, Giorgio Giorgi, molto esigente con gli altri medici. A metà stagione arriva Oscar, che sostituisce Laura, che ha deciso di partire perché non resiste alla sofferenza di non potere avere Lele tutto per sé. Oscar è dichiaratamente omosessuale. In questa prima serie Lele dovrà mettere da parte il passato per continuare la sua vita sentimentale; in un primo momento s’invaghisce della pediatra Irene, sua collega di lavoro che dà molta importanza alla carriera, per comprendere ben presto che il suo cuore batte per la cognata Alice. Prima che Lele si dichiari, torna Sergio, l'ex di Alice: la donna arriva quasi a sposarsi ma, la sera del suo addio al nubilato, viene picchiata da Sergio ubriaco e decide di lasciarlo. Lele, però, dichiarerà il suo amore solo nell'ultima scena della serie.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

La seconda stagione si apre con Lele che attende con ansia il ritorno di Alice dal suo viaggio in Africa. I due devono capire se il loro amore può durare e rendono partecipi le rispettive famiglie della loro unione. La loro relazione si sviluppa, anche se Alice inizialmente è gelosa della fotografa Clara, vecchia fiamma di Lele, e in seguito sarà angosciata dal dover prendere il posto della sorella Elena in famiglia. Alla fine i due decidono di convolare a nozze, e per l'occasione arriverà a fare da testimone Giulio, che si era trasferito in Africa. Durante il viaggio di nozze, Alice ha un aborto spontaneo e in ospedale le viene annunciato che non potrà più avere figli. Nilde rimane incinta e a Sanremo partorisce un bambino mulatto figlio di un uomo ignoto ai Martini. In onore del fratello, con cui c'erano stati dei malintesi, chiamerà il suo bambino Lele Junior. I problemi in casa Martini non mancano: Alice viene perseguitata da un ammiratore maniaco; Alberto cade in depressione dopo un drammatico incidente stradale a causa del quale il suo più caro amico, Adriano, rimane paralizzato. La relazione con la sua nuova ragazza Gemma lo porterà a superare quel brutto momento, ponendo fine alle sue scorribande da single. Inoltre la relazione tra Cettina e Giacinto non è più stabile. Maria, ormai sedicenne, deve affrontare un momento importante e serio della sua vita. Inoltre, il dottor Giorgi muore a causa di una crisi di rigetto dopo un trapianto di rene. Oltre ad eventi tristi, ce ne sono anche di lieti: Alice, rimasta incinta nonostante la diagnosi precedente, si trova all'interno di un ascensore bloccato e, con l'indispensabile aiuto di Cettina e di Maria, partorisce due gemellini ai quali viene dato il nome di Libero Junior ed Elena. Dopo quest'esperienza, Maria sceglierà di studiare medicina per diventare specialista in neuropsichiatria infantile.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

La terza stagione si apre quasi tre anni dopo la seconda, con la partenza di Lele e dei due gemellini per l'Australia al fine di studiare una nuova cura per una rara malattia infantile. Alice è in Brasile, ma lo raggiungerà presto. La famiglia saluta Lele con rammarico: nonno Libero ha quindi nuove responsabilità, tra cui quella di gestire il bilancio familiare, e pertanto decide di affittare la camera del figlio e della nuora. Maria, ansiosa di iscriversi all'università e frequentare i corsi previsti dalla facoltà di Medicina, incontra il giovane medico trentenne Guido Zanin, da cui si sente immediatamente attratta, e gli propone di diventare il nuovo inquilino di casa. Guido si affeziona particolarmente ai Martini, dai quali trae affetto, calore, rispetto, emozioni a cui non è abituato, essendo cresciuto in un orfanotrofio e avendo avuto come unico amico Marcello, figlio del custode. Dopo aver lasciato Carlotta, affascinante nutrizionista affetta da fobie riguardanti il contatto fisico con le altre persone, Guido intraprende una relazione con la ragazza, nonostante la significativa differenza d'età. Una ragazza che afferma di amarlo lo va a trovare e con un pretesto gli salta addosso, provocando il suo allontanamento e la rabbia di tutti, ma poco dopo Maria e Guido, con buona pace di tutti, si riconciliano giurandosi amore eterno alla stazione ferroviaria, prima che Guido lasci Roma per non soffrire. Ciccio, ormai adolescente, tenta di sfondare nel rugby trasferendosi a Londra, ma deve smettere per un infortunio alla spalla, inoltre comincia a frequentare le ragazze. Alberto, dopo aver scoperto la relazione tra Gemma ed Adriano ed abbandonati gli studi universitari, inizia a lavorare in radio, ormai molto maturato. Molto spazio in questa serie trova l'amicizia tra Jessica e Oscar, e i due, che dividono casa per far credere ai genitori di Oscar di essere fidanzati, fanno l'amore. Quando Jessica rimane incinta, non sa se il figlio sia di Oscar o di Giovanni, l'uomo che per amore suo ha rinunciato a diventare prete; Oscar rinuncia a verificare se lui è il padre. Cettina scopre che Giacinto, senza dire niente a nessuno, ha messo su famiglia con una donna calabrese. Dopo varie sofferenze conoscerà Augusto, un bizzarro imprenditore funebre, con il quale, dopo molte resistenze, si sposerà al termine di un movimentatissimo quarto d'ora finale della serie.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione inizia con il rientro a Roma della famiglia Martini che è stata a trovare Lele, Alice e i gemellini in Australia. Guido, stanco di spostarsi tra Roma e Milano e di vedere Maria solamente quando è a casa, chiede alla fidanzata di andare a vivere insieme con lui. Nido d'amore anche per Cettina e per Augusto, che dopo il matrimonio vanno ad abitare nella villetta accanto a quella dei Martini, per stare sempre vicini alla famiglia. Nuovi personaggi, inoltre, compaiono nella serie: il dottor Franco Caselli, un nuovo medico della Asl, appartenente a un'importante associazione umanitaria, Medici Contro La Guerra, per il quale Maria perde la testa, dopo aver momentaneamente lasciato Guido; Eufrasia, una ragazza spagnola che per mantenersi posa sexy su calendari, cui Cettina ed Augusto locano una stanza, che si fidanza con Marcello, dopo che questi si è lasciato con Carlotta; Eloisa, psicologa, che si innamora di Alberto e a fine stagione i due decidono di andare a convivere. Reby, a seguito della morte del padre, prende in mano le redini della sua azienda. Nel frattempo il diciassettenne Ciccio si fidanza con Miranda, la figlia di Andrea Biglietti, nuovo compagno della zia Nilde. Alla fine della serie si avrà il dubbio, poi fugato, di una sua gravidanza. Durante un normale controllo, a Nonno Libero viene diagnosticato un problema cardiaco che necessiterebbe di un intervento chirurgico a cuore aperto: decide allora di chiedere a Nonna Enrica di sposarlo, così che la sua pensione non vada sprecata in caso di esito infausto; i due si sposano per poi apprendere che la diagnosi era sbagliata, e ben presto s’innamorano realmente. In questa serie si ha un fugace ritorno di Nonno Nicola. Maria si riconcilia con Guido: i due decidono di sposarsi, per poi andare a lavorare in Africa come medici volontari per conto di Medici Contro La Guerra. Pochi giorni prima del matrimonio, Guido, all'insaputa di tutti, tra mille sacrifici economici, uniti a quelli (inutili) per non far chiudere l'ambulatorio, acquista la vecchia casa dove Maria era nata e cresciuta e dove aveva vissuto prima di andare a Poggio Fiorito. La stagione si conclude con Lele che torna dall'Australia dopo anni di assenza, e scopre che suo padre si è sposato con sua suocera, sua figlia sta per sposarsi con un uomo che lui non ha mai visto, ma di cui ha solo sentito parlare, e Annuccia è diventata più grande e autonoma.

Quinta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Sono trascorsi altri due anni e mezzo: il nuovo medico in famiglia, ora che Guido si trova in Africa con Maria, è Emilio Villari, promesso sposo della nipote di un vecchio spasimante e cugino di Nonna Enrica. La storia d'amore principale sarà tra lui e la dottoressa indiana Sarita: infatti, la calma di Poggio Fiorito viene turbata dall'arrivo di questa famiglia indiana composta dal nonno e dai nipoti (tra cui Sarita), che diventeranno grandi amici di Maria, Ciccio e Annuccia. La famiglia apre un ristorante etnico nella casa che nella stagione precedente era stata concessa in affitto da Torello a Guido e Maria come nido d'amore. Lele è nuovamente assente perché si è trasferito a Parigi con Alice e i gemellini dove lavora alla Sorbona. La serie si apre con il fidanzato di Nilde, Andrea Biglietti, in carcere. Andrea è stato truffato e per salvarlo Libero e Nilde decidono di vendere le villette a Poggio Fiorito che lui aveva comprato. Le ville saranno vendute agli amici dei Martini, tra cui molti dei medici rimasti nel cast, e una diventerà il nuovo poliambulatorio. Poggio Fiorito diventa comune autonomo e Nonno Libero viene eletto sindaco. Alberto ed Eloisa si lasciano e il ragazzo torna quindi a casa. A sollevare il morale del ragazzo ci proverà suo padre, Carlo Foschi, con cui Alberto inizialmente non ha buoni rapporti, poiché aveva abbandonato misteriosamente lui e sua madre. Avendo saputo della cattiva salute del padre, Alberto riesce a riallacciare i rapporti e a rendere migliori i suoi ultimi giorni di vita. Cettina ha realizzato il suo desiderio di dare alla luce un bambino, al quale dà il nome di Eros, ma l'amore per Torello invece sembra ormai finito, a causa dell'infatuazione per il capofamiglia indiano Kabir. Una volta saputo che Kabir non ricambia i suoi sentimenti, Cettina si trasferisce a Pescara con il figlio, prendendo così le distanze sia da Kabir sia da Torello e lavorando per l'agenzia di pompe funebri dei Fratelli Zinco. La conseguenza è che la Torellhonor finisce sull'orlo del fallimento. Continua la storia d'amore tra gli adolescenti Ciccio e Miranda. New entry sono anche la cugina di Cettina, Melina, che la sostituirà come colf della famiglia Martini (Melina insidierà Torello, ma alla fine rimarrà da sola), e il nuovo pediatra della Asl, Max, che stringe una relazione con Oscar. Inaspettatamente, Maria torna a Roma e affitta alloggio in casa della sua amica Reby, nascondendo così la sua presenza all'intera famiglia. Una volta scoperta da suo nonno, la ragazza fa ritorno a casa Martini, dove racconterà la tragica storia che l'ha riportata in Italia, ovvero l'esperienza di dover affrontare la morte di un piccolo paziente. In attesa consegnare la sua tesi e in preda a una profonda crisi, Maria trova lavoro come cameriera al ristorante indiano di Kabir e stringe una forte amicizia con Sarita, che le darà preziosi consigli per risollevarsi. Libero ed Enrica scoprono che il loro matrimonio è nullo perché il testimone non ha firmato. La serie si conclude con la riappacificazione tra Sarita, che aveva rischiato di sposare un impostore, ed Emilio, mentre Torello ritorna con Cettina. Alberto e Reby si fidanzano.

Sesta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il dottor Lele Martini ha ormai 50 anni ed è un affermato professore universitario alla Sorbona, dove ha anche pubblicato un libro riguardante la medicina ambientale. Si è separato dalla seconda moglie Alice, la quale, per motivi di lavoro, gli affida per un anno i due gemellini di nove anni: Libero Junior, detto Bobò, ed Elena. Lele e i gemelli vengono in Italia per partecipare al matrimonio di Ciccio e Miranda. Libero non è più sindaco di Poggio Fiorito, e ha ereditato una masseria in Puglia, dove Ciccio prevede di andare a lavorare con Miranda, con la zia Nilde, con Andrea e con il cugino Lele Jr. Tuttavia, Miranda lascia Ciccio sull'altare perché non si sente pronta, e il progetto salta. Lele tuttavia sente il bisogno di rimanere con la sua famiglia, dalla quale è stato lontano per molti anni, e si rende conto che Libero ed Enrica non possono più occuparsi da soli di tutti: Ciccio è sconvolto, Annuccia non è più la bambina simpatica e spensierata di un tempo poiché è un'adolescente di 13 anni. Lele decide pertanto di prendersi un anno sabbatico e rimanere a Roma coi gemelli, così Libero può accettare la proposta di Nilde di occuparsi dell'agriturismo in Puglia in qualità di agronomo al posto di Ciccio. Dopo l'iniziale perplessità, Enrica si decide a seguirlo. Maria scopre di essere incinta di Guido, frequenta la scuola di specializzazione in neuropsichiatria infantile e vince un concorso per lavorare alla clinica di Oscar. Giulio Pittaluga è tornato in Italia dopo l'esperienza di volontariato in Africa, e, seguendo l'esempio di suo padre, ha aperto una cioccolateria proprio dove prima c'era il ristorante di Kabir. Dai Paesi Bassi arriva la sorella Bianca, con la piccola figlia Inge, accorsa per aiutare Giulio che è ricoverato nella clinica per problemi alla schiena; questa, all'inizio non dice a Lele che è fidanzata con Hans, un avvocato olandese; per questo Lele la bacia. Nella clinica lavora anche l'ex-bancaria Maura, che prima fa la centralinista e successivamente si occupa dell'amministrazione e Tea, ostetrica e fisioterapista che ha archiviato la sua carriera di scrittrice. In seguito vengono assunti anche Dante Piccione, l'ex inquilino della nuova casa di Guido e Maria, ora fidanzato con Melina, e Fanny e Davide, come medici. Fanny s’innamora di Lele, e ha una storia con lui finché quest'ultimo non decide di troncare. Arriva a Roma anche Ave Battiston, la madre biologica di Guido che aveva abbandonato il figlio in orfanotrofio lo stesso giorno in cui era nato e ora vorrebbe recuperare il rapporto con lui una volta rimasta vedova. Inizialmente Guido non l'accetta, ma dopo la nascita della figlia Palù la accoglie in famiglia. In questa stagione riappare Cettina, che tutti credevano morta in un naufragio ma che in realtà è diventata miliardaria grazie ad una catena di ristoranti in America. Ha perso la memoria e non ricorda nulla dei Martini, di Torello e di Eros, ma la vita in famiglia le farà ricordare tutto e la farà tornare a Brescia dal marito e dal figlio. A causa della nascita di Palù, Maria inizia a trascurare Guido saltando pure l'anniversario di matrimonio, così il marito, in crisi, la tradisce. Quando Maria scopre l'accaduto, è decisa a chiedere la separazione ma alla fine capirà l'importanza del saper perdonare. Nell'ultima puntata, Libero ed Enrica si sposano con anche Ciccio e Tracy, la fantina che ha conosciuto e di cui si è innamorato nel maneggio in cui ha trovato lavoro. Officia il rito civile Lele, dopo aver riconquistato Bianca in maniera rocambolesca. Giulio viene a sapere che Irma, una sua vecchia fiamma con cui ha intrecciato un nuovo rapporto, è incinta e allora decide di mettere la testa a posto e di sposarla. Anche Dante, che non poteva sposare Melina temendo di perdere l'eredità dello zio Alvise, quando scopre che il vecchio zio ha sposato la sua badante in punto di morte lasciando tutto a lei, decide di convolare a nozze con la fidanzata.

Settima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione si apre a quasi tre anni dalla morte di Guido, deceduto in un incidente stradale. Maria, grazie all'aiuto della sua numerosa famiglia, riprende il lavoro e bada a sua figlia Palù, ma per lei e Ave ritornare alla vita normale non è facile. Inoltre Ave viene a sapere che il cuore di suo figlio è stato trapiantato al figlio di un maestro di ballo. Nonno Libero in questa stagione si trova in America per espandere l'esportazione dei prodotti pugliesi. Grazie a Enrica, Maria conosce Marco, giornalista single e papà di un compagno della piccola Palù, Jonathan. I due si frequentano pur tra problemi e incomprensioni, e appare la figura di Francesco, uno psicologo, che s’innamora di Maria e si mette in mezzo alla relazione tra lei e Marco. Lele chiede nuovamente a Bianca di sposarlo, ma la donna è in attesa dei documenti da parte del suo ex marito, Gus, che viene a Roma per cercare di riallacciare i rapporti con sua moglie e di ostacolare le nozze con Lele. A complicare la vicenda compare Virginia, una dottoressa che collabora con Lele sulla sperimentazione di un farmaco per la granulomatosi di Wegener, nonché sua ex fiamma nel periodo in cui Lele insegnava alla Sorbona. Ciccio e Tracy dopo essersi sposati vanno a vivere insieme in una casa vicino al maneggio, entrano in conflitto perché lei vuole andare avanti con la sua carriera da fantina, mentre lui vorrebbe mettere su famiglia. Così Ciccio, per cercare di persuaderla, ritrova la famiglia di Tracy, ma, alla proposta di una gara ippica, lei rinuncia alla sospirata gravidanza; solo successivamente Tracy e Ciccio si riconcilieranno. Nel frattempo la quindicenne Annuccia diventa rappresentante d'istituto e ottiene un successo incredibile tra i suoi compagni. La sua storia con Gianfilippo vacilla, ma alla fine di un musical scolastico i due si rimettono insieme. Intanto Rebby e Alberto (che è stato licenziato) tornano da Milano e fanno la conoscenza di Albina, figlia di Ave, che diventa migliore amica di Rebby e Maria. Alberto s’innamora, ricambiato, di Albina, e una volta assunto nell'agenzia immobiliare di lei intraprende una relazione clandestina, presto smascherata. Sarà Francesco a consolare Rebby, mentre Alberto e Albina vanno a vivere in Puglia da Nilde. Le due nonne, Enrica e Ave, acquistano la villetta situata vicino a casa Martini, una volta abitata da Cettina, gestendo l'una l'esportazione dei prodotti della società Puglia D.O.P., la seconda un atelier di abiti da sposa; la convivenza è movimentata, tra le altre cose, dall'inaspettata incursione di Donato, corteggiatore di Ave. Anche Dante e Melina decidono di sposarsi, così Piccione lavora molto pur scatenando la gelosia della colf dei Martini. Nell'ultima puntata Giulio s'improvvisa organizzatore di matrimoni e convince Lele e Bianca a sposarsi in montagna. Intanto Melina scopre di essere incinta e decide di sposare Dante. Anche Bianca scopre di aspettare un figlio, e perdona Lele per un bacio dato a Virginia. Ciccio e Tracy scoprono di aspettare due gemellini. Marco deve partire per Francoforte con suo figlio e la sua ex moglie, ma all'ultimo momento il giornalista si dichiara a Maria poco prima del matrimonio del padre. La puntata si conclude con un valzer finale di tutta la famiglia Martini sulle note di "Parlami d'amore, Mariù", in onore del defunto Carlo Bixio, padre della fiction.

Ottava stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione si apre pochi mesi dopo il termine della precedente, con il ritorno di Nonno Libero dagli Stati Uniti a casa Martini. Marco e Maria rivelano l'intenzione di sposarsi. La gioia dell'annuncio viene però interrotta da una raccomandata che Lele riceve, che rivela che la sua famiglia e tutti i residenti di Poggio Fiorito sono stati vittime di una truffa immobiliare e rischiano così di perdere le loro case, che non sono mai state loro. La famiglia si rimbocca le maniche per salvare la casa dalle grinfie di Fulvio Magnani, un imprenditore senza scrupoli che ha deciso di comprare le villette di Poggio Fiorito per far sorgere un lussuoso comprensorio. Marco e Maria rimandano le nozze. Bianca per aiutare il marito decide di realizzare un programma televisivo culinario, riceve la visita di sua madre Gemma, con la quale però ha sempre avuto dei rapporti burrascosi, poiché la donna ha sempre messo il lavoro davanti ai suoi figli. L'amore tra Marco e Maria viene messo a dura prova dal nuovo lavoro che viene proposto al giornalista in Somalia, e dall'arrivo di Roberto Magnani (figlio dell'imprenditore Fulvio), un vecchio compagno di scuola della giovane Martini. I due nuovi proprietari di Villa Aurora, Guenda Pacifico e Tiziano Corradi, hanno un'idea della professione sanitaria molto lontana da quella dei dottori della clinica e fanno vacillare la pazienza di Lele e Oscar. Ave decide anch'essa, facendo parte a tutti gli effetti della famiglia, di dare una mano ai Martini, avviando un'attività di produzione di capi pregiati. Guenda Pacifico diventa l'amante di Gus. Maria perde il lavoro ma Roberto le offre un appartamento per aprire uno studio privato; tornerà nella clinica alla fine della stagione, quando Guenda si "redime" grazie ad una mini rivolta medica e a Gus. Maria, pur infatuata di Roberto, si riunisce a Marco perché la sua ex Micol gli vuole portare via il figlioletto per vendicarsi, finché Roberto offre a Micol un posto di lavoro a Londra. Annuccia ha 16 anni e ormai si fa chiamare Anna. Si innamora di Emiliano, un tatuatore più grande di lei, e salta la scuola per poterlo spiare. Ave, dopo la fine della sua breve storia con Donato, trova un nuovo amore in Armando, colonnello della Guardia Di Finanza; dal momento che lei guadagna producendo dei falsi abiti Gattinoni, Armando inizialmente la inquisisce, poi la perdona. Nella penultima puntata tutto sembra risolversi al meglio perché Lele riesce a ricomprare la casa con i soldi rimediati a Parigi grazie alla trasmissione di Bianca, mentre Maria, dopo avere chiarito i suoi dubbi, tornerà da Marco. Roberto si schiera dalla parte del padre. Gli operai e Magnani, nell'ultima puntata, tolgono la corrente, l'acqua e il gas per ottenere la casa legalmente. Mentre in casa si svolge il matrimonio civile di Maria e Marco officiato da Ave, Magnani, con una ruspa, sta per abbattere la casa. Roberto, minacciato da Armando, che era stato informato dai Martini, rivela tutto, e viene arrestato con il padre. La serie si conclude con la nascita di Carlo Martini, figlio di Lele e Bianca, chiamato così in onore di Carlo Bixio.

Nona stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la conclusione delle vicende dell'ottava stagione, un anno dopo, casa Martini si è svuotata di alcuni dei suoi abitanti: Lele e Bianca si sono trasferiti con il piccolo Carlo a Parigi, Inge e Gus presumibilmente pure; Dante e Melina sono andati ad abitare a Sulmona, mentre Anna frequenta l'ultimo anno di liceo a Londra. Nonno Libero ed Enrica sono in pianta stabile a Roma e con l'aiuto di Ave gestiscono le vicende familiari. Nuovi personaggi sono pronti, però, ad animare la villetta di Poggio Fiorito: si tratta di Lorenzo Martini, nipote di nonno Libero (figlio del fratello italoamericano di Libero Achille) in arrivo da New York, e Sara Levi, sorella di Marco. Il primo è un famoso chirurgo, di ritorno a Roma per recuperare il rapporto con l'ex moglie Veronica e con il figlio adolescente Tommy di 15 anni; la seconda è invece una famosa atleta, in arrivo anch'essa dagli Stati Uniti per sposarsi a Roma. Il destino vuole che i due ragazzi s’incontrino in aereo. Proprio grazie a quell'incontro Sara capisce che non è veramente innamorata dell'uomo che sta per sposare, abbandonandolo così sull'altare. I due poi scoprono di essere coinquilini e con il tempo iniziano a diventare confidenti. Sara cerca di rifarsi una vita e approfitta del soggiorno dai Martini per gestire l'attività del bar che è sorto dove si trovava la cioccolateria. Nella vita di Sara entra però Stefano, un ragazzo affascinante che la aiuta nella gestione del bar, mentre Veronica continua a minare la felicità dell'ex marito. Sara inoltre soffre di una malformazione congenita al cuore che sarà proprio Lorenzo a operare alla fine della stagione salvandole la vita, dopo aver messo da parte la sua paura di operare. Sara e Lorenzo alla fine si sposano. Con l'arrivo di Lorenzo in casa Martini arriva anche suo figlio Tommy che scatena non poche gelosie tra Elena Martini (ormai adolescente) e Giada, ragazza albanese senzatetto che Maria decide di aiutare e di ospitare a casa Martini, arrivata in Italia per ritrovare sua madre e il suo fratellino di cui non aveva più notizie da un anno. Giada però inizialmente continua a frequentare due balordi che la costringono a rubare pur di avere informazioni sulla sua famiglia. Grazie all'aiuto dei Martini la giovane riesce a uscire da questa situazione, ma scopre però che la madre è morta e che il suo fratellino è stato adottato, e alla fine, nonostante l'amore che la lega a Tommy, preferisce trasferirsi a Udine insieme alla famiglia del fratello. Anna ed Emiliano sono in crisi: la ragazza, infatti, a Londra ha conosciuto Kevin per il quale ha perso la testa ed Emiliano, dopo essere stato lasciato, inizia ad avere problemi di droga. Anna quindi torna una seconda volta a Roma e tenta di pagare i suoi debiti, ma una volta che Ave e i nonni la scoprono viene deciso di mandare entrambi a Parigi da Lele per inserire Emiliano in una comunità. Maria, dopo aver sospettato il tradimento di Marco e aver scoperto con tanta gioia di essere incinta di due gemelli, decide con lui di trasferirsi a Torino dove entrambi hanno trovato importanti occasioni lavorative, con i figli Palù e Jonathan. Elena e Bobò vivono i problemi della loro età: la prima, ragazza capricciosa e volubile, passa dalla cotta per Tommy a quella per un ragazzo conosciuto in chat e sperimenta molte delusioni; il secondo deve accettare il fatto di essere considerato "sfigato" e di non avere una gran forma fisica, ma conoscerà una ragazza molto simile a lui nella penultima puntata.

Decima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La decima stagione inizia in Puglia: i Martini, Lele compreso, sono tutti in vacanza nella tenuta di Nonno Libero, e fanno la conoscenza di Maddalena, che il padre Gennaro affida a nonno Libero per portarla con sé a Poggio Fiorito. Ave non è presente, e da alcune conversazioni si intuisce che viva a Torino con Maria e i suoi figli.[1] Quando i Martini tornano a Roma entra in scena Valerio Petrucci, alla ricerca di Elena Martini. Tutti pensano si tratti della figlia di Lele, ma l'uomo cerca proprio la prima moglie di quest'ultimo che aveva avuto una relazione clandestina con lui prima della nascita di Annuccia, e vuole parlare con lei poiché ha il presentimento che Anna non sia figlia di Lele, ma sua. Anna intanto tenta la strada del test per l'ammissione alla facoltà di Medicina, ma, non superandolo, scopre un'innata passione per la musica proprio grazie a Valerio, che non le dice di essere suo padre, e al cantautore Geko, con il quale inizia a frequentarsi. Sara e Lorenzo vogliono comprare una nuova casa e contattano Andrea, un architetto che è stato a letto con Sara in un momento di leggerezza. Tuttavia anche Lorenzo ha un’ammiratrice, la dottoressa Celeste Di Maio, la sua specializzanda. Nel frattempo a Roma arriva Agnese, la figlia di Oscar, appassionata di fotografia. La ragazza stringe da subito una strana amicizia con Tommy, al quale dà ripetizioni, data la bocciatura del ragazzo all'inizio della stagione. Lo stesso Tommy inizia a frequentare Margot, una ragazza graffitara vagabonda, di cui s’innamora perdutamente. Poco si sa della vita sentimentale di Bobò, che invece deve affrontare la rivelazione dell'omosessualità del migliore amico Paolo; Elena invece è fidanzata con Tito, un suo compagno di scuola, che scoprirà di essere cardiopatico; grazie all'aiuto di Lele, Oscar, Lorenzo e gli altri medici, Tito viene operato e torna in forma dopo poco tempo. Sara ha trovato lavoro come allenatrice della squadra di pallavolo della scuola dei ragazzi, che porterà alla vittoria. Intanto Lele scopre che Anna è davvero figlia di Valerio: distrutto, lo rivela a questa il giorno dopo il suo compleanno. Emiliano si fa vivo dopo essere scappato dal centro accoglienza a Parigi, ormai è pulito e gestisce un centro di recupero per drogati. Maddalena invece sembra disinteressata all'amore dopo il tradimento del marito Rocco in viaggio di nozze, ma cambierà idea grazie all'idraulico Augusto, chiamato dai Martini per costruire il secondo bagno. Nell'ultima puntata si assiste al ritorno di Marco, il quale cerca di aiutare Sara, incinta e separata da Lorenzo: quest'ultimo chiede a Sara di chi è il figlio, ricevendo un pugno da Marco. Nonostante tutto Lorenzo e Sara si riappacificano e Sara vince pure una gara podistica. Anna decide di tornare a casa Martini dopo che scopre la vera natura di Geko e capisce di non poter rinnegare l'amore di chi l'ha cresciuta. Riallaccia i rapporti con Emiliano dopo che lui le confessa di amarla ancora e di aver chiuso con Ginevra, la nuova ragazza e collega nel Centro per tossicodipendenti. Tommy, abbandonato da Margot a Berlino, si innamora di Agnese, delusa dopo essere stata rifiutata dal professore di fotografia, che, in quanto omosessuale, inizia invece una relazione con suo padre Oscar. Maddalena e Augusto annunciano il loro matrimonio e Bianca torna da Parigi con Carletto per festeggiare il Capodanno insieme a tutta la famiglia Martini, Emiliano e, a sorpresa, anche Valerio.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Un medico in famiglia.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Dalla prima alla quinta stagione, la serie è stata girata nel formato tradizionale 4:3. La sesta stagione è stata girata in 14:9, un formato intermedio tra il 4:3 e il 16:9. Dalla settima stagione, la serie viene girata nel formato 16:9 e, dall'ottava, in alta definizione. Un medico in famiglia è, di fatto, l'ultimo telefilm di Rai 1 in 4:3, poiché la quinta stagione andò in onda in prima visione nel 2007.[2]

Le musiche della serie sono composte da Andrea Guerra.

Sede delle riprese[modifica | modifica wikitesto]

La storica villetta dei Martini a Poggiofiorito (Cinecittà)

Casa Martini[modifica | modifica wikitesto]

La villetta unifamiliare dei Martini, situata a Roma, è il principale set di Un medico in famiglia. L'esterno della villa è ricostruito a Cinecittà mentre gli interni (che rispecchiano solo in parte la forma esterna della struttura) sono ricostruiti al teatro 21. I luoghi più frequentati sono il soggiorno e la cucina, che ospita tutti i pasti della famiglia Martini (a cui spesso partecipano ospiti e amici).

Al piano terra si trovano tre camere da letto:

  • Accanto al soggiorno è situata la storica camera di Nonno Libero, dove a partire dalla quarta stagione dormirà anche Enrica; dalla sesta stagione viene occupata da Lele quando i nonni sono assenti, e risulta stabilmente sua e di Bianca nella settima e ottava stagione; infine torna a essere la camera di Libero ed Enrica quando questi si ristabiliscono definitivamente a Roma nella nona e decima stagione.
  • Di fronte alla cucina si trova la camera dei ragazzi, inizialmente Ciccio e Alberto, poi Ciccio e Bobò, Bobò e Jonathan, infine Bobò e Tommy.
  • Il garage ha un accesso interno alla casa, attraverso una porta che dà sulla sala da pranzo; nelle prime stagioni esisteva una stanza da letto oltre la porta in questione, in cui viveva la storica colf Cettina prima di sposarsi; successivamente questa stanza è stata probabilmente divisa (come si deduce dall'organizzazione finale degli spazi) in un breve corridoio di collegamento con il garage e in un ripostiglio, adiacente alla camera dei ragazzi, dove ha dormito Ave per un periodo[3]; nella settima stagione, il garage viene riadattato a camera da letto di Anna (nella nona stagione vi dorme Sara poiché Anna è a Londra), mentre il ripostiglio nella decima stagione verrà convertito nel tanto atteso doppio servizio[1].

Al primo piano si trovano altre due camere e il bagno principale:

  • La camera delle ragazze, inizialmente Maria e Annuccia, poi Annuccia da sola, Annuccia ed Elena, Elena con Inge e Palù, Elena con Palù e Giada, infine Elena e Maddalena (la nuova colf).
  • Accanto si trova la storica camera di Lele, in cui verrà a stare la moglie Alice; alla partenza di questi per l'Australia, nella terza stagione la stanza viene affittata al nuovo "medico in famiglia" Guido, poi nella quarta stagione vi alloggia nonna Enrica prima di sposarsi con Libero[4] e nella quinta Emilio Villari; nella sesta diventa la stanza di Guido e Maria da sposati; resta la camera di Maria dopo la morte di Guido, in cui verrà a stare il suo nuovo fidanzato Marco, e tornerà infine la stanza di Lele (e Bianca) nella decima stagione dopo la partenza per Torino di Maria e Marco.

Per necessità di spazi, nell'ottava stagione (che risulta quella più affollata di personaggi), la mansarda nel sottotetto viene arredata come nuova camera da letto dei nonni, per poi ospitare Lorenzo nella nona stagione e Lorenzo con Sara nella decima.

Altri luoghi[modifica | modifica wikitesto]

Nelle prime quattro stagioni la Asl sperimentale nel centro storico della città (Trastevere) è il secondo set ricorrente della serie con la caotica sala d'attesa e la sala medici dove si svolgono i momenti di pausa. Gli altri ambienti presenti nelle varie stagioni sono:

  • Nella prima e nella seconda stagione molti dei protagonisti, tra cui Maria e i suoi amici, sono soliti trascorrere il pomeriggio presso il centro commerciale di Poggio Fiorito. In realtà la struttura in cui vengono riprese le scene è il centro commerciale Cinecittà Due, situato nel quartiere Cinecittà di Roma, proprio a fianco agli studi dove vengono girati gli episodi della serie.
  • Nella terza stagione vi sono alcune scene (come ad esempio il primo incontro tra Guido, Maria e Reby) che sono state girate presso la facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi Roma Tre. Tale location viene poi riproposta anche in una scena con protagonista Marco nell'ottava stagione.
  • Nella quarta stagione vengono inseriti tre nuovi ambienti: la casa di Maria e Guido, la casa di Cettina e di Torello e, almeno nel finale di questa stessa quarta stagione, l'Ospedale Famiglia (che prende il posto della Asl sperimentale). L'Ospedale Famiglia, a differenza del precedente, è un ambiente più colorato e accogliente, ma scompare nella quinta stagione per fare posto al Poliambulatorio.
  • Nella quinta stagione sono stati introdotti altri due ambienti: il ristorante di Kabir, situato proprio di fronte alla villa di Cettina e di Torello e, come appena riportato, il nuovo Poliambulatorio, gestito da Emilio e Oscar, situato vicino alle villette di Poggio Fiorito.
  • Nella sesta stagione la vecchia casetta di Guido e Maria, divenuta poi in seguito il ristorante di Kabir, viene affittata da Giulio per aprire la sua tanto sudata cioccolateria. Gli interni di casa Martini sono stati notevolmente mutati, sia nell'arredamento che nella struttura stessa della casa, ad esempio le pareti, da gialle, sono divenute bianche. Scompare il poliambulatorio e prende posto la clinica Villa Aurora che, a differenza del precedente, è molto più grande e funzionale.
  • Nella sesta stagione le scene nelle quali alcuni dei personaggi passeggiano e fanno la spesa nel centro commerciale sono state girate presso il centro commerciale Parco Leonardo di Fiumicino.
  • Nella settima stagione la scuola di Annuccia Martini e lo studio psicologo di Maria Martini sono gli esterni dell'Istituto Tecnico Agrario "Giuseppe Garibaldi" zona Roma 70, mentre gli interni sono ambientati nel Teatro 21 di Cinecittà dove sono ambientati anche gli interni de I Cesaroni.
  • Nell'ottava stagione il terreno in Puglia di nonno Libero Martini è lo stesso campo del casale di Gus.
  • Nella nona stagione la cioccolateria di Bianca chiude, a seguito del suo soggiorno parigino, e viene trasformata in un bar che viene gestito da Sara. Gli interni di casa Martini mutano nuovamente, ad esempio le pareti da bianche sono divenute verdi, le porte da marroni sono divenute bianche.
  • Nella decima stagione, il set della fiction si è alternato tra la Puglia (dove sono state girate alcune scene delle prime due puntate) e Cinecittà, che ricrea la storica location di Poggio Fiorito. Tra le nuove ambientazioni introdotte in questa stagione: l'appartamento di Valerio Petrucci, la villetta in ristrutturazione di Sara e Lorenzo, il casale abbandonato dove Tommy e i writers si incontrano, la casa di Oscar e la comunità di recupero Raggio di Sole, dove Emiliano lavora come tutor.

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

La canzone della sigla iniziale nelle prime 5 stagioni è Ai Ai Ai, cantata, prodotta e arrangiata dai Los Locos, tratta dall'album Salta; gli autori sono Roberto Boribello Borillo, Franchetto e Migliorati, e le edizioni musicali sono di Pielle, Manarola e Publispei. Nella sigla si vedono i personaggi della serie in situazioni divertenti con un'animazione alle loro spalle e successivamente il logo della serie. La canzone è presente in alcune puntate ed è stata cantata da tutto il cast sia nell'ultimissima scena della quarta serie sia nell'ultimissima scena della quinta serie. Nel corso delle varie stagioni di questa serie, la canzone della sigla è diventata molto popolare, e nel 2007 i Los Locos l'hanno eseguita dal vivo nella trasmissione televisiva 50 canzonissime. Nella quarta e quinta stagione, durante la sigla iniziale, Lino Banfi compare per primo, ma in sovrimpressione non compare più, come nelle prime tre stagioni, il nome Lino Banfi, ma una simpatica scritta: «Nonno Libero presenta». Inoltre, nella sigla della quinta stagione, Banfi tiene in mano un ciak, con scritti i numeri "1 2 3 4 5". Il ciak, poi, gli schiaccia un dito, e lì parte l'«Ai, ai, ai, ai». Nella sigla della quinta stagione c'è una variante orientale della sigla: la musica cambia non appena compaiono i due personaggi indiani, Sarita e Kabir. Per motivi di tempo, la versione che si sente in televisione all'inizio di ogni puntata non è la versione integrale della canzone della sigla perché mancano due strofe: di queste, una si è sentita solo due volte: nella seconda stagione, alla fine dell'ultima puntata, in sottofondo nella scena della festa per la nascita dei gemelli, in versione normale e nella terza stagione, nella scena nella quale Maria e Guido fanno l'amore per la prima volta, sopra una barca, sulla spiaggia, e questa strofa, in quella scena, la si sente in un pezzo della sigla riarrangiato diversamente dalla sigla iniziale, mentre la seconda strofa si è sentita solo nel finale dell'ultima puntata della seconda stagione, sempre in sottofondo e sempre alla festa per la nascita dei gemelli. La prima strofa dice:

«Ci stiamo rincorrendo in giro per il mondo e dentro ai nostri sogni stiam ballando. Viviamo a nostre spese una vita di sorprese... y hasta la vista.»

La seconda strofa, invece, dice:

«Volere e non provare, parlare e non capire, a volte amare può far impazzire. La voglia di partire, cominciare e non finire... una nuova vita.»

Dalla sesta stagione la sigla Ai ai ai, che accompagnava l'inizio della serie, passa nei titoli di coda (dalla decima viene trasmessa molto più di rado). La nuova sigla è un brano molto ironico e divertente dal titolo Je T'aime, il riferimento al francese nasce dal fatto che Lele Martini e Bianca sono legati alla Francia. Il testo parla dell'impredivibilità dell'amore e trasmette un messaggio che invita a vivere con leggerezza. Gli autori della sigla sono Emiliano Palmieri e Anna Muscionico, è cantata dall'attrice Giulia Luzi che interpreta nella serie l'amica di Annuccia, le edizioni musicali sono di Publispei e Cinevox. La canzone viene riprodotta nella puntata "Ciao Giulia" della sesta serie durante la festa, del bacio tra Annuccia e Colla. Nella sesta e nella settima stagione, inoltre, al termine della sigla ci sono gli attori Domiziana Giovinazzo e Gabriele Paolino che augurano buon divertimento ai telespettatori, prima dell'inizio dell'episodio.

Gli autori della sigla Emiliano Palmieri e Anna Muscionico scrivono per la nona stagione i brani cantati da Annuccia, il Colla, Ivan e Giulia nei musical scolastici "Parole su parole", "Io e lei" e "Tempo". [5]

Merchandising[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1999 la prima stagione della serie venne distribuita in VHS da Rai Trade.
  • Nel 2004 vennero pubblicati in DVD-Video tutti gli episodi della prima stagione, ora fuori catalogo. Per il mercato home video non fu realizzato un cofanetto, ma i 52 episodi della prima stagione vennero suddivisi in 26 dischi singoli. Ogni disco era un volume a sé stante, edito da 01 Distribution, e conteneva due episodi.
  • Nel 2009 vennero commercializzate "La Tombola" e "L'agenda 2010".

La serie animata[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Un medico in famiglia (serie animata).

Il 21 ottobre 2003 andò in onda su Rai 2 il primo episodio della serie animata Un medico in famiglia, co-prodotta da Rai Fiction e Publiglobo per l'Italia, e da Globomedia e Crea Anima2 per la Spagna. I protagonisti della serie a cartoni animati sono gli stessi delle prime due stagioni del telefilm, e anche la sigla, Ai ai ai, è la stessa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Un medico in famiglia 10 Episodio 12 - "Il segreto di Paolo
  2. ^ Emilia Costantini, Un medico in famiglia 5: in arrivo la quinta serie della popolare fiction di Raiuno, in Corriere della Sera, 25 ottobre 2006. URL consultato il 7 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2015).
  3. ^ Un medico in famiglia 7 Episodio 1 - "Ricominciare"
  4. ^ Un medico in famiglia 4 Episodio 4 - "Tutti insieme appassionatamente"
  5. ^ http://www.risorsegratuite.org/magazine/magazine.php?id=un-medico-in-famiglia-9-la-sigla-je-t-aime-di-giulia-luzi

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione